9 Novembre 2022 – Babboleo

Giorno: 9 Novembre 2022

Cavalli rinselvatichiti, i cittadini di Borzonasca:«Conosciamo la questione, favorevoli a soluzione condivisa, ma regia sia della Regione»

Alla ricerca di un punto di equilibrio. È ormai trasversale l’interesse sulla vicenda dei cavalli rinselvatichiti in valle Sturla. Mentre la Regione sta organizzando un piano, ecco anche il comitato spontaneo di cittadini che ribadiscono di «voler garantire il benessere animale», ma chiedono con decisione «sicurezza sulle strade e tutela di proprietà private».

L’obiettivo resta spostare i cavalli, portarli in alto («anche oltre i mille metri dove già altri vivono») e qui fare in modo che possano restare. Il comitato si dice anche favorevole a portare altrove gli animali che pascolano a quote basse «in destinazioni che possano essere gradite a tutti». Sì anche alla collaborazione con altre associazioni, ma con una richiesta:«La regia del progetto sia affidata alla Regione».

Su Radio Babboleo ne abbiamo parlato con Michele Ramazzotto, portavoce del comitato dei cittadini.

Si accende il riscaldamento in Liguria, ma non per tutti

Il calendario di accensione dei riscaldamenti in Italia è regolato in base alle zone climatiche e l’8 Novembre segna la data di accensione del riscaldamento nelle case dei genovesi, zona climatica D, anche se in ritardo di una settimana rispetto al 2021 per cercare di ridurre gli sprechi di gas.

Nonostante il via libera all’accensione dei termosifoni, vi sono comunque alcuni casi isolati di condomini della città che hanno deciso, per maggioranza, di non accenderli. Una scelta per risparmiare qualcosa in bolletta, visto il vertiginoso aumento dei prezzi dell’energia.

Ma si risparmia veramente non accendendo il riscaldamento?

Ai microfoni di Babboleo News Pierluigi D’Angelo, amministratore immobiliare e condominiale di molte abitazioni genovesi, nonché presidente del comitato genovese dell’Anci ci aiuta a capire meglio:

Quello che dovrebbe spaventare davvero è la crescita inevitabile di morosità, ossia il mancato pagamento delle quote di ripartizione stabilite durante le assemblea condominiali.