Novembre 2022 – Pagina 3 – Babboleo

Novembre 2022

“Genova è un patrimonio”: imprenditoria femminile e giovani al centro del convegno di Terziario Donna

Oggi, alle 17, nella Sala delle Grida del Palazzo della Borsa di Genova ci sarà il convegno “Genova è un Patrimonio: cultura, donne, giovani, startup. La sfida del futuro”. Il convegno sarà l’occasione per presentare un importante percorso attivato da Terziario Donna Confcommercio Genova, con il contributo di Camera di Commercio di Genova, il patrocinio di Regione Liguria e Comune di Genova e in collaborazione con Università di Genova e Banca d’Italia, al fianco del Gruppo Giovani Confcommercio Genova e di Confcommercio Startup Genova.

Il progetto prevede l’attivazione, a partire da febbraio 2023, di diversi percorsi informativi rivolti a imprenditrici e giovani. Temi chiave saranno l’imprenditoria femminile e l’impulso ai giovani e all’ecosistema delle startup genovesi, oltre allo sviluppo di nuove iniziative imprenditoriali legate al welfare socio-culturale.

“L’obiettivo – spiega Luisa Cecchi Famiglietti, presidente Terziario Donna Confcommercio Genova – è rendere protagonisti del rinnovamento e dell’innovazione imprenditrici e giovani imprenditori in un contesto, quello attuale, in cui la complessità dei mercati e i nuovi scenari dell’economia globalizzata impongono cambi di paradigma e progettualità condivise. Occorre poi attivare un cambio di paradigma nel fare impresa, stimolando l’avvio di iniziative imprenditoriali legate al welfare socio-culturale e intendendo la cultura come fattore in grado di produrre un alto valore aggiunto per lo sviluppo sociale ed economico della comunità”.

L’intervista a Luisa Cecchi Famiglietti

Il programma che verrà attivato è gratuito e si articolerà lungo diversi percorsi, realizzati in collaborazione con l’Università di Genova, Banca d’Italia e Camera di Commercio. Un ricco insieme di laboratori per dare impulso alla creazione di nuove competenze e progettualità, legando l’imprenditoria femminile e giovanile alla cultura, al territorio e alle nuove tecnologie, toccando molti temi: le opportunità dell’impresa familiare, focus sulla società Benefit, la soluzione della crisi d’impresa ma anche percorsi di alfabetizzazione finanziaria e il supporto, grazie agli strumenti di Camera di Commercio, di finanziamenti, dati e aggiornamenti dall’Osservatorio sullo stato dell’imprenditoria femminile e giovanile.

Un progetto volto, nel lungo periodo, ad alimentare una rete in grado di fronteggiare le sfide necessarie per sostenere la cultura e l’imprenditoria femminile, anche attraverso il coinvolgimento di interlocutori pubblici e privati impegnati in un percorso di co-progettazione delle politiche per lo sviluppo dei territori, passando anche dalla rigenerazione urbana delle città.

Riflessioni e obiettivi che verranno approfonditi nel Convegno del 21 novembre al Palazzo della Borsa, con importanti ospiti presenti e il racconto di case histories di rilievo sul tema, tra cui: Chris Richmond Nzi, fondatore di Mygrants, startup innovativa che attraverso il microlearning fa emergere le competenze di migranti, rifugiati e richiedenti asilo; Barbara Bertoni, Direttore commerciale di Imago, l’editore italiano specializzato nella restituzione moderna del grande e antico patrimonio librario manoscritto; Francesca Monaco, co-founder di THEMOIRè, progetto nato a Milano con l’obiettivo di creare un marchio col minor impatto ambientale possibile, etico ed eco-friendly.

I Luoghi del Cuore: ultima chiamata per votare basilica dei Fieschi

Il progetto I Luoghi del Cuore nasce nel 2003 con l’obbiettivo di coinvolgere concretamente la popolazione, invitandola a votare luoghi che dovrebbero essere ricordati, conservati e migliorati per le generazioni future. Il progetto si divide nella prima fase che è il censimento (negli anni pari) che prevede la segnalazione ed il voto dei luoghi preferiti mentre la seconda fase, il bando (negli anni dispari) vede la candidatura ufficiale di tutti i luoghi che hanno ottenuto almeno 2.500 voti al censimento.

I premi di 50.000€, 40.000€ e 30.000€, a fronte di un progetto concreto da concordare con il FAI (fondo per ambiente italiano), saranno assegnati solamente ai tre luoghi che si posizioneranno in cima alla classifica ed ai vincitori della classifica speciale che ogni anno ha un tema diverso.

La data di scadenza de I Luoghi del cuore è fissata per il 15 dicembre 2022, anche se la classifica definitiva sarà pubblicata solamente a febbraio, perché i voti non saranno raccolti esclusivamente tramite il voto digitale ma anche attraverso il voto cartaceo, che richiede inevitabilmente tempi più lunghi.

La basilica di San Salvatore dei Fieschi, conosciuta anche come basilica dei Fieschi, che prende il nome dal borgo in cui si trova è un luogo di culto cattolico nella frazione di San Salvatore, nel comune di Cogorno nella città metropolitana di Genova.

Don Maurizio Prandi ci racconta meglio della sua basilica…

Per votare clicca I Luoghi del Cuore

Save the Children, i nuovi dati liguri sulla povertà assoluta e sulla media della vita in buona salute

In Italia quasi un milione e quattrocentomila bambini vivono in povertà assoluta, una preoccupante percentuale media del 14,2% di tutti i minori, che però sale fino al 16% se si considera il Mezzogiorno. I bambini e gli adolescenti che sono colpiti dalle disuguaglianze economiche, educative e territoriali, oltre a subire danni a livello di salute, subiscono danni anche al loro benessere psichico.

La Liguria scala le classifiche e si posiziona tra le otto regioni, dove il 100% della popolazione vive in zone che hanno una concentrazione di polveri sottili maggiore dei valori limite, indicati dall’Organizzazione Mondiale della Sanità come non rischiosi per la salute.

Sono stati mostrati da Save the Children, nella tredicesima edizione dell’Atlante dell’infanzia, i dati relativi all’aspettativa in Liguria di vita media (82 anni, ma di questi solo 62 anni saranno in buona salute).

Altri dati preoccupanti sono quelli relativi ai giovanissimi che non praticano sport, che nella nostra regione sono circa il 17,1% dei bambini tra i 3 e i 17 anni. Di poca consolazione è il fatto che questo dato è inferiore alla media nazionale del 24,7%.

Ma che cosa fa realmente abbassare le aspettative di vita dei bambini liguri? Ci risponde Valentina Polizzi, referente programmi Lombardia e Liguria a Save the Children Italia.

Genova Blue District: ecco i vincitori del bando The Ocean Race

I sei progetti vincitori, pianificati da altrettante startup, sono stati resi pubblici questa mattina. Uso ottimale delle risorse, sfruttamento delle energie rinnovabili, riduzione dell’impatto dei materiali utilizzati al centro delle proposte. Le iniziative saranno finanziate e coadiuvate dal Comune di Genova attraverso un fondo di 800.000 euro.

Una rete wireless sottomarina per connettere le mute dei sub durante manifestazioni sportive; uno scafo completamente riciclabile a fine vita; una barca a vela foiling per agevolare velisti disabili; e ancora, una “scatola blu” installabile nella chiglia di alcune imbarcazioni che rileva in tempo reale dati chimici e idrografici del mare per trasmetterli a un database sono alcuni dei progetti vincenti. 46 le aziende partecipanti, di cui il 37% provenienti dalla Liguria, con una ratio del 54% delle proposte provenienti da startup innovative.

«I fondi disponibili ci consentono di finanziare solo una parte delle soluzioni prese in esame – spiega Francesco Maresca, assessore comunale al Mare – ma le idee e le imprese partecipanti costituiranno per il Blue District un capitale promettente sul quale lavorare anche in futuro. Un risultato che consolida il Genova Blue District come distretto d’eccellenza sulla blue economy in grado di movimentare idee e soluzioni a sostegno del settore».

Ecco le imprese vincitrici:

  • “WSense” con il progetto GRETA
  • “Northern Light” con il progetto EcoracerOD
  • “Swim Lift” con il progetto Più mare per tutti
  • “GS4C” con il progetto S.A.S. Project – Safe, Accessible and Sustainable
  • “Moebeus” con il progetto TOUR4BLUE
  • “OCEANHIS” con il progetto BLUE BOX

Le imprese selezionate saranno seguite da Job Centre s.r.l., società a socio unico Comune di Genova, gestore del Genova Blue District, e da I3P – Incubatore del Politecnico di Torino – S.C.p.A.

Valerio Staffelli a Orientamenti 2022 con “Prodotti falsi, danni veri”, per parlare ai ragazzi di contraffazione

Inizia con il pienone quest’ultima giornata di OrientaMenti 2022 ai Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova, grazie all’incontro degli studenti con Valerio Staffelli, che con il suo lavoro da sempre mira a portare alla luce comportamenti anomali della quotidianità e questa mattina grande protagonista in un dialogo legato ai problemi della contraffazione, affiancato dal Tenente Colonnello Massimiliano Zechender.

Prodotti falsi, danni veri” il filo conduttore del dibattito con i ragazzi di diversi istituti scolastici genovesi, per sensibilizzarli sui danni all’economia e alla sicurezza dei consumatori legati alla contraffazione, una vera minaccia anche alla salute dei consumatori. Per sconfiggerla si parte oggi proprio dalle scuole.

Importante informare i giovani sull’esperienza che nell’ambito del mio lavoro ho accumulato in questi anni, trucchi e indicazioni per scoprire la contraffazione e i suoi danni“, ha raccontato Valerio Staffelli ai microfoni di Radio Babboleo.

Uno dei comparti maggiormente seguiti dalla Guardia di Finanza” – spiega il Tenente Colonnello Massimiliano Zechender comandante II gruppo Genova – “un incontro per dare delle prime informazioni sulla pericolosità del fenomeno, sempre più diffuso anche con l’uso di internet, e che può provocare danni alla salute delle persone e alla sicurezza dei prodotti”.

Amt annuncia il primo abbonamento universale, il MET26

Si chiama MET26 il primo abbonamento AMT, pensato per una clientela giovane, under 26 e valido per tutta la rete dell’area metropolitana di Genova.

Un abbonamento annuale sperimentale e acquistabile fino al 30 giugno 2023 del costo di 300 euro che consentirà di viaggiare su tutta la rete AMT includendo anche la Navebus e le Ferrovia Genova Casella. Le caratteristica che lo rendono estremamente comodo e flessibile sono che può essere caricato direttamente sul proprio smartphone, così da averlo sempre con sé, oppure sulla card CityPass ed inoltre consente un reale risparmio per chi frequenta abitualmente il trasporto pubblico.

Matteo Campora, assessore alla mobilità del comune “Il progetto è un importante tassello nel più ampio disegno di incentivare sempre più i genovesi nell’utilizzo dei mezzi pubblici”

Alone lo spettacolo su l’ipovisione, al Sipario Strappato di Arenzano

Sabato 19 novembre alle ore 21 al teatro “Sipario Strappato” di Arenzano, in via Marconi 165, si terrà lo spettacolo Alone portato in scena da dinamiciteatri in collaborazione con RP Liguria ODV, associazione di volontariato che si occupa di malattie degenerative della retina e opera su tutto il territorio ligure.

Quella di Arenzano sarà l’unica data Ligure di questa stagione che negli anni ha coinvolto migliaia di spettatori in tutta Italia, ottenendo consensi, riconoscimenti fino ad arrivare ad essere presentato in diretta su Rai 1.

Lo scopo di questo progetto è quello di sensibilizzare le persone, più in generale i giovani, su l’ipovisione ed in generale su tutte le malattie degenerative gravi attraverso uno spettacolo che tratta temi sensibili e delicati ma in modo fresco ed ironico.

Scritto a sei mani da Valeria Banchero, Davide Buda e Luigi Marangoni, che lo mette anche in scena Alone racconta di un ragazzo affetto da retinite pigmentosa, malattia degenerativa che colpisce 1 persona su 4000, della sua rinascita, del dramma di una malattia e della forza di rimettersi sempre in gioco.

Luigi Marangoni ai microfoni di Babboleo News

Pontedecimo, detenuta tenta il suicidio, poi aggredisce agenti. Pagani: “Si sottovalutano i problemi delle carceri”

Un altro episodio di violenza e degrado nel carcere di Pontedecimo, a Genova. Una detenuta ecuadoriana di 41 anni, con fine pena nel 2023 per reati di furto e spaccio, ha tentato il suicidio al piano terra. La donna, affetta da problemi psichiatrici, è stata fortunatamente salvata dal provvidenziale intervento di tre agenti di polizia penitenziaria. Le tre poliziotte sono però state aggredite dalla detenuta: la donna ha tirato contro una di loro un piatto in pieno volto e ha tentato di strangolare le altre due. Le poliziotte aggredite, data la gravità delle lesioni subite, sono dovuto ricorrere alle cure presso il Pronto Soccorso cittadino con prognosi rispettivamente di 7 e 4 giorni.

“L’ennesimo episodio” commenta il Segretario Regionale della Uil Pa Polizia Penitenziaria Fabio Pagani. “Eppure al DAP evidentemente sottovalutano il problema o ritengono che tra i compiti istituzionali della Polizia Penitenziaria siano comprese anche le violenze e le aggressioni da parte dei detenuti. Rivolgiamo un appello al Ministro della Giustizia affinché convochi un tavolo di monitoraggio utile ad individuare soluzioni percorribili”.

Fabio Pagani