2022 – Pagina 2 – Babboleo

Anno: 2022

“Il parco tra i fiumi”, al via il concorso di progettazione per la riqualificazione dell’area Pratogrande a Busalla

Il Comune di Busalla, grazie al supporto dell’Ordine degli Architetti di Genova, ha lanciato un concorso di progettazione a procedura aperta telematica in due gradi “Il Parco tra i Fiumi” – Riqualificazione dell’Area di Pratogrande a Busalla”.
Una prima fase che inizierà a settembre e poi i migliori 3 progetti selezionati passeranno alla seconda fase” – spiega Aldo Daniele, consigliere Ordine degli Architetti di Genova -“il vincitore produrrà un progetto preliminare per quell’area, fondamentale perché ad oggi sono la formula richiesta per accedere a tutte le forme di finanziamento“.

L’area di Pratogrande si trova sulla sponda destra del torrente Scrivia, alla confluenza con il torrente Seminella e, come Busalla e il fondovalle della Valle Scrivia, è caratterizzata da forti contrasti. Pur avendo mantenuto in alcune zone un aspetto selvaggio e naturalistico, è un’area segnata da edificazioni industriali di bassissima qualità, in parte in stato di abbandono e in parte utilizzate, che creano, nel complesso, un’immagine di disordine e di degrado paesaggistico. L’area interessata dal concorso è già adibita a zona ludico-sportiva con impianti già esistenti che dovranno essere inseriti e armonizzati all’interno del nuovo centro sportivo. “Un’importante area dell’entroterra con una grande potenzialità di sviluppo “- racconta Aldo Daniele – “La finalità è quella di avere un’area completa adibita a sport, relax, percorsi natura e non solo perchè proprio ai concorrenti viene chiesto di sviluppare proposte“.

Un concorso che mira a dotare l’area per attività sportive e ricreative, che sia competitiva e attraente per l’intera città Metropolitana di Genova, ma soprattutto per il benessere della comunità, che dovrà essere perseguito potenziando la vocazione turistica, ricettiva e ricreativa dell’area con l’introduzione di uno specchio d’acqua per la balneazione, un percorso ciclo-pedonale-podistico, un campo sportivo multifunzionale, una club-house per il ristoro. Il tutto in una più diretta comunicazione con il sistema naturalistico fluviale. “Noi come Ordine ci siamo impegnati a sviluppare ogni forma di collaborazione con Amministrazioni e Enti Pubblici nel perseguimento della massima efficacia delle procedure e della più alta qualità possibile nelle realizzazioni”.

Il concorso è visionabile sulla piattaforma telematica https://www.concorsiarchibo.eu/

Un nuovo ecocompattatore per la Valbisagno a piazzale Bligny

Inaugurato oggi, nel piazzale Bligny del Municipio Media Val Bisagno, il quindicesimo ecocompattatore PlastiPremia, progetto nato grazie alla collaborazione tra AMIU Genova, assessorato all’Ambiente del Comune di Genova, Corepla (Consorzio Nazionale per la Raccolta, il Riciclo e il Recupero degli imballaggi in plastica), ILC (Istituto Ligure per il Consumo), Comieco (Consorzio Nazionale per il recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica) e la partecipazione della Regione Liguria. Si conferma così il record italiano di macchine PlasTiPremia installate per la città di Genova – che da questa nuova installazione usufruiscono dei finanziamenti a favore degli incentivi alla raccolta differenziata della Città Metropolitana di Genova – dove è possibile, a seconda delle postazioni, conferire imballaggi in plastica insieme ai cartoni per bevande per accumulare punti e usufruire di buoni sconto nei negozi e nelle attività convenzionate.

“Il progetto sta riscontrando una risposta molto positiva da parte dei genovesi – spiega l’assessore all’Ambiente Matteo Campora – che stanno dimostrando di apprezzare il sistema premiante e l’innovazione della raccolta attraverso gli ecopunti. L’installazione si sta progressivamente implementando e oggi raggiunge tutti i Municipi genovesi, incluso il centro storco dove si sta attuando un’efficace sperimentazione anche su lattine”.

“Questo Municipio è all’avanguardia non solo per questo ecompattatore – dice il presidente del Municipio IV Media Vabisagno Maurizio Uremassi –, ma lo è anche per il posizionamento dei nuovi contenitori della raccolta rifiuti. In questo modo è possibile aumentare anche il riciclato e questo Municipio è il primo ad avere questi contenitori”.

Il vice presidente dell’Istituti Ligure del Consumo Guastavino commenta soddisfatto: “L’ennesimo grande risultato di questo ottimo progetto di cui i consumatori sono parte attiva e protagonista. Un nuovo eco-compattatore in una nuova zona della città rafforza ancora di più le convinzioni e la forza di un progetto che, da quando è partito, ha raccolto solo successi e grandi risultati”

Le macchine, attive dal lunedì al sabato, sono posizionate – oltre a quella nuova di piazzale Bligny in val Bisagno – in piazza Manin in Centro, via Brin a Certosa, via Bertolotti a Cornigliano, piazza Paolo da Novi alla Foce, piazza G. Ferraris a Marassi, Ponte Flemming a Molassana, a Quinto in piazzale Rusca, a Prà in via Prà, a Sampierdarena in piazza V. Veneto, a San Fruttuoso in piazza Martinez, a San Teodoro in piazzale Pestarino, a Sestri Ponente in Via Ferro, in piazza san Giorgio e in piazza Sarzano nel Centro storico di Genova.

Boom nel settore edile ma mancano operai specializzati

Grazie ai vari bonus che hanno messo in moto un ampio processo di riqualificazione , il settore delle costruzioni sta vivendo un periodo di grande espansione. Basti pensare alle grandi opere che già sono iniziate e a quelle che inizieranno: la nuova Diga del Porto di Genova, l’Aurelia di levante e ponente, la diga di Vado e tutte quelle dei progetti legati al Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza.

Dopo la pandemia il settore ha avuto un indice del +25% e quest’anno si conferma il trend” – racconta Federico Pezzoli, Segretario Generale Fillea Cgil Genova e Liguria – “un boom legato ai bonus 110%, alla rigenerazione urbana dei quartieri popolari e alle grandi opere, rallentato però dalla mancanza di manodopera in tutta Italia e più volte denunciato dalle associazioni datoriali“.

Proprio per far fronte a questo problema, ormai noto in tutta Italia, la Fillea Cgil lancia un appello a Regione Liguria per il coinvolgimento attivo attraverso il finanziamento di corsi di formazione dedicati a giovani, immigrati e personale espulso dai processi produttivi in modo da colmare la lacuna della mancanza di specializzazione e dare nuovo impulso all’occupazione. “In questo modo si risponderebbe alle esigenze delle aziende e di chi cerca lavoro, di chi lo ha perso e deve riconvertirsi e di chi, straniero, vuole integrarsi costruendosi un futuro migliore nel nostro Paese” – spiega Pezzoli -“Gran parte delle indicazioni europee promuovono azioni volte ad una crescita inclusiva e di qualità e volta alla riduzione delle disuguaglianze. Anche noi, in Liguria, potremmo fare la nostra parte“.

Presentata la 15ª edizione dell’Annuario Ligure dello Sport

L’Annuario Ligure dello Sport 2022, realizzato da Michele Corti e Marco Callai nell’ambito della 23ª edizione del progetto Stelle nello Sport, racconta in 400 pagine il mondo sportivo della Liguria. 1992 società sportive nella nostra regione, appartenenti a 44 Federazioni, 19 Discipline Associate, 15 Enti di Promozione e 19 Associazioni Benemerite. I protagonisti: atleti, tecnici, dirigenti e ufficiali di gara che mettono in movimnto le loro discipline sportive attraverso impegno, comeptenza, e soprattutto, grande passione. Questa edizione, la 15ª, vede in copertina alcuni protagonisti a 5 cerchi come Alice e Asia D’Amato (ginnastica), Viviana Bottaro (karate) e Francesco Bocciardo (nuoto paralimpico) insieme a tanti giovani talenti.

“Lo sport ha vissuto momenti di vra emergenza nel lungo periodo di pandemia, ma la forza di volontà e la tenacia nell’affrontare le competizioni, anche quelle piu difficili, hanno fatto si che il mondo sportivo potesse reagire ee lo ha fatto puntando su veri e propri talntni che hanno generato campionato, prima e podi” – sottolinea l’Assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro.

Questo è un appuntamento che ci permette di censire il movimento sportivo della Liguria – afferma Michele Corti – L’Annuario certifica tutti i numeri, i dati, i risultati, federazione per federazione e atleta per atleta. E’ stato un anno straordinario con le Olimpiadi e le Paralimpiadi estive di Tokyo, quelle invernali di Pechino, ci sono stati risultati importanti che i liguri hanno conquistato e sono tutti raccontati in questa nuova edizione“.

“Sfoglio questo annuario da quando sono piccola – scrive il neo Assessore comumale allo Sport Alessandra Bianchi – e mi ha accompaganata in tutta la mia carriera sportiva. E’ un onore essere qui alla sua presentazione”.

Un’annata complicata per pesca e agricoltura in Liguria. Il punto con Coldiretti

Siccità, cinghiali, caro carburanti e ora è prossimo anche in Liguria il fermo pesca vanno ad aggravare una situazione già complessa per i settori della pesca e dell’agricoltura in Liguria.

Dal 30 luglio è partito il fermo pesca in Italia, che coinvolgerà anche la Liguria a partire dal 3 ottobre e fino al 1° novembre, per le barche a strascico da Livorno a Imperia. Quest’anno però il fermo cade in un momento difficile, perché il blocco dell’attività va a sommarsi al caro carburanti, che ha costretto i pescherecci a navigare in perdita, se non addirittura a tagliare le uscite, favorendo necessariamente le importazioni di pesce straniero.
L’assetto del fermo pesca non risponde ancora né alle esigenze delle aziende né a quelle relative alla sostenibilità delle principali specie target della pesca nazionale” – sottolinea il Presidente di Coldiretti Liguria Gianluca Boeri – “L’obiettivo deve essere quello di tutelare, oltre alle risorse ittiche, anche la sostenibilità economica di un settore che, in Liguria come, in generale, in moltissime aree italiane, rappresenta un volano importante anche dal punto di vista turistico”.

A complicare la situazione un’estate molto torrida che sta segnando il territorio ligure, in grave crisi. “Il caldo in agricoltura prova numerosi problemi” – racconta Boeri – “Secondo le prime stime ci sarà una perdita dal 30 al 40% della produzione delle orticole e boeri tante altre varietà in seria difficoltà“.

Un altro problema che attanaglia il territorio ligure sono i cinghiali, in forte sovrappopolamento. “La situazione non è più sostenibile” – spiega Boeri – “Bisogna dare risposte alle decine di migliaia di aziende, che vedono ogni giorno il proprio lavoro cancellato da 2,3 milioni di cinghiali, proliferati senza alcun controllo. E anche ai cittadini, la cui incolumità è messa a rischio ogni giorno dalla presenza indiscriminata anche in città degli ungulati”.

Letture estive per ragazzi: titoli, spunti e riflessioni insieme alla rivista Andersen

Dalla collaborazione di Radio Babboleo e Andersen, la rivista italiana di libri e illustrazioni per ragazzi, nasce l’appuntamento settimanale per le letture estive. Dal monografico di Andersen di luglio/agosto, ogni settimana vi presenteremo alcuni titoli per le letture estive dei vostri ragazzi.

Andersen, infatti, dedica periodicamente alcuni dei suoi numeri all’approfondimento di temi, personaggi e suggestioni legate al mondo dell’infanzia. ll monografico di luglio/agosto sarà dedicato al tema “Un’estate al mare. La stagione dei bagni di mare”, articolato con una serie di contributi che spazieranno dalla letteratura alla musica, raccontando ovviamente tanti libri ambientati nella stagione più rappresentativa dell’infanzia e dell’adolescenza. La rivista è acquistabile su abbonamento o attraverso il sito della rivista www.andersen.it.

Tra gli articoli anche un pezzo di Martina Russo, redattrice della rivista Andersen, dedicato ai romanzi e ai fumetti: tra i titoli citati nell’articolo anche Un’estate senza mamma di Gregory Panaccione, un fumetto senza parole edito da ReNoir che racconta l’estate di Lucie, bambina francese che trascorre le vacanze di fronte all’isola della Gallinara. La sua storia si intreccia con quella del naufragio della motobarca Annamaria, con a bordo ottantaquattro orfani di guerra tra gli otto ai tredici anni.

“Opera on the Sea” chiude la IV edizione del GIMYF con una serata dedicata all’Opera lirica

Tutto pronto per il gran finale della IV edizione del Genoa International Music Youth Festival.
Mercoledì 3 agosto alle ore 21 in Piazza delle Feste, al Porto Antico di Genova, l’evento “Opera on the Sea“, uno spettacolo dedicato all’Opera lirica che vedrà protagonisti l’Orchestra Sinfonica Cilena de la Universidad de Concepción che accompagnerà i cantanti Marta Mari (Soprano), Camila Guggiana (Soprano), Giada Venturini (Mezzosoprano), Alessandro Fantoni (Tenore), Daniel Ihn-Kyu Lee (Baritono) e il Genova Vocal Consort diretti dalla bacchetta del Maestro Lorenzo Tazzieri. “Una serata molto popolare con le pagine più belle del repertorio verdiano e pucciniano” – racconta il Maestro Lorenzo Tazzieri – “Genova ospiterà il debutto italiano dell’Orchestra Sinfonica Cilena de la Universidad de Concepción“.

Il GIMYF è il primo Festival giovanile di respiro internazionale mai realizzato a Genova, organizzato dall’Associazione Internazionale delle culture unite (AICU), e vuole essere punto di partenza per attività di cooperazione culturale che favoriscano la nascita di relazioni culturali e diplomatiche con i paesi partner connettendosi con prestigiose Istituzioni pubbliche e private nel mondo con il preciso intento di avvicinare, attraverso le molteplici attività organizzate, i giovani alla ‘classica’. “Un ampio lavoro di relazioni con ragazzi al di sotto dei vent’anni” – racconta il maestro Tazzieri “c’è sempre molto interesse da parte loro per la musica classica, si tratta di lavorare insieme perché si sentano coinvolti da questo repertorio“.

Io sono sempre stato attratto dall’opera” – racconta il Maestro Lorenzo Tazzieri – “e devo ringraziare la nostra città e il coro delle voci bianche, con il quale partecipavo a rappresentazioni liriche nel Carlo Felice, che mi hanno segnato particolarmente

Il Festival, giunto con successo alla IV edizione ha come finalità principale quella di creare ponti culturali e diffondere un nuovo modo di fare cultura favorendo scambi culturali che vedano sempre più giovani protagonisti attivi per diffondere la tradizione del “bel canto”. “Questo evento è un’ottima occasione per far arrivare la tradizione operistica a un pubblico il più eterogeneo possibile“.

Finale Ligure e le biciclette. un connubio perfetto

Lorenzo Rebagliati Guida Cicloturistica e mountain bike è un altro dei testimonial della mostra “Persone” di Finale Ligure. L’esposizione, con le sue trenta fotografie protagoniste tra i chiostri di Santa Caterina a Finalborgo, racconta i personaggi che hanno reso e rendono viva, attrattiva e accogliente la città rivierasca di Finale Ligure.

Fare un’uscita in bicicletta è uno dei modi migliori per vivere la natura nei dintorni di Finale Ligure. Da sempre terra di sentieri e percorsi ideali per trekking e bici, negli ultimi anni gli appassionati di tutto il mondo definiscono Finale ligure uno dei posti poiù adatti per svolgere mountain bike e non solo.

Il finalese offre sentieri adatti a ogni disciplina MTB e non è un caso che dal 2008 ospiti una delle competizioni più importanti a livello internazionale di Enduro MTB. 

Ma come ha raccontato Lorenzo ai microfoni di Babboleo News ce n’è davvero per tutti i gusti. C’è infatti la possibilità di fare gite turistiche in sella alla propria bici per ammirare le bellezze del finalese, le chiese medievali, manufatti dell’epoca preistorica o le scritte rupestri; coniugando natura sport e cultura grazie appunto agli “ArcheoBike” dove si pedale e si impara, con un panorama mozzafiato.

Qui l’intervista integrale

Notti Bianche Liguria, gran finale con Roberto Vecchioni

Un poker d’assi. E’ quello dei quattro protagonisti delle Notti Bianche  organizzate da Regione Liguria con la partecipazione di Radio Babboleo. Dopo gli eventi di cui sono stati protagonisti Edoardo Bennato a Varazze, Orietta Berti a Sarzana e Malika Ayane a Diano Marina, questa sera gran finale a Sestri Levante con il concerto di Roberto Vecchioni alla Baia delle Favole con pre e post show a cura di Babboleo Lab  e ospiti sul palco prima del concerto i popolarissimi Youtubers Awed, iMASA , Matteo Filippini e i Pantellas.

Vecchioni, che alla cittadina rivierasca aveva dedicato una canzone all’inizio degli anni ’80,   alle 19 dialogherà con il giornalista Renato Tortarolo in Piazza Matteotti, dalle ore 20 si accenderà il palco alla Spiaggia dei Balin con il preshow condotto da Jay S e Caro di Babboleo Lab, alle 21 le esibizioni degli YouTubers e alle ore 22 il concerto del cantautore milanese. Al termine dell’esibizione DJ set ancora con Jay S e Caro.


Evitare un’estate da incubo: i consigli di Lega Consumatori Liguria

Non sempre le vacanze estive vanno secondo i piani: già numerose le segnalazioni agli sportelli della Lega Consumatori Liguria soprattutto per problemi legati ai viaggi, annullamenti, ritardi aerei e problematiche legate al Covid.

Proprio per andare in soccorso ai viaggiatori che la Lega Consumatori Liguria ha condiviso consigli per fornire adeguato supporto. “Consigli utili per tutelare i propri diritti ed ottenere gli indennizzi previsti in caso di vacanza mancata” – spiega Alberto Martorelli, Presidente di Lega Consumatori Liguria.

Per quanto riguarda il tema “caldo” di queste settimane, ossia i disservizi riscontrati nei viaggi aerei, sono previsti indennizzi per i passeggeri da 250 a 600 euro a seconda della lunghezza del viaggio nei casi: ritardi superiori a tre ore, cancellazioni, overbooking. Inoltre, in caso di disagi provocati da scioperi, il passeggero ha diritto o al rimborso del prezzo del biglietto per la parte del viaggio non effettuata, l’imbarco su un volo alterativo quanto prima possibile in relazione all’operativo della compagnia aerea o un imbarco su un volo alternativo in una data più conveniente per il passeggero.
Capitolo a parte in caso di positività al Covid del passeggero: quest’ulitmo ha diritto ad ottenere il rimborso del biglietto in quanto per sopraggiunta impossibilità non può usufruire della prestazione.