15 Febbraio 2023 – Babboleo

15 Febbraio 2023

Aggressione a Marassi, detenuto morde ispettore e agenti. Pagani (Uil): “Serve decreto carceri per fermare violenza”

Aggressione nel carcere genovese di Marassi. Un detenuto nigeriano di 34 anni si è opposto al trasferimento in una nuova cella prendendo a morsi un ispettore della Polizia Penitenziaria e altri due agenti intervenuti. I tre poliziotti sono stati portati d’urgenza in ospedale: il più grave l’ispettore, al quale il detenuto ha staccato una parte della mano. Fabio Pagani, segretario del sindacato Uil di Polizia Penitenziaria, chiede che il Governo si faccia promotore di un “decreto carceri” per affrontare l’escalation di violenza nei penitenziari.

Il racconto dei fatti

“Chiediamo interventi urgenti e seri, oltre a nuove dotazioni” spiega Pagani. “Il DAP si costituisca parte civile nei procedimenti penali a carico di detenuti che abbiano aggredito gravemente gli operatori; parallelamente, il Governo si faccia promotore di un “decreto carceri” che affronti l’emergenza penitenziaria con provvedimenti strutturali e coordinati”.

Le richieste del sindacato

Anche la Liguria celebra la Giornata mondiale contro il Cancro Infantile

Oggi, 15 febbraio, anche Genova e la Liguria celebrano la Giornata mondiale contro il cancro infantile, con una manifestazione in Piazza De Ferrari, organizzata da Abeo, l’Associazione Ligure del Bambino Emopatico ed Oncologico ODV, che ospita in mini appartamenti 15 famiglie di bambini malati oncologici in cura all’ospedale Gaslini. Numerosi i bambini delle scuole presenti, riunitisi intorno alla fontana di Piazza De Ferrari, per lanciare bolle di sapone a sostegno dei piccoli pazienti che ogni giorno lottano contro la malattia oncologica e per ricordare coloro che non ce l’hanno fatta

Una giornata importante per sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso un gesto di vicinanza a chi purtroppo ha a che fare con questa patologia, nella consapevolezza che a Genova abbiamo una delle eccellenze pediatriche di questo paese, l’Ospedale Pediatrico Gaslini – dichiara il Presidente di Regione Liguria Giovanni Toti Un ospedale che dobbiamo continuare a sostenere e che ha regalato in passato tanti sorrisi a persone che lo avevano perso, mamme e papà ma soprattutto piccoli pazienti. Dobbiamo continuare ad investire nella ricerca per arrivare, prima o poi, a sconfiggere quella che ancora oggi è la più temibile delle malattie”.

“Il campo della onco-ematologia negli ultimi anni ha registrato grandissimi successi e ha permesso di sconfiggere molte malattie considerate fino a qualche anno fa inguaribili e che oggi invece hanno grandi possibilità di guarigione con prognosi molto buone – ha spiegato l’assessore alla Sanità Angelo GratarolaQuando si curano i bambini, non conta soltanto l’aspetto puramente clinico ma bisogna anche garantire la loro socializzazione, la possibilità del gioco e la scuola. Grazie a questi tre elementi uniti alla medicina si ottengono i risultati”.

A Genova “una vita da social”, la campagna educativa sui temi di social e cyberbullismo

Dopo il grande successo riscosso nelle precedenti edizioni, torna a Genova, con la sua X edizione, “Una vita da social“, la campagna educativa itinerante sui temi dei social e del cyberbullismo.

Il truck della Polizia di Stato, dopo aver toccato 70 città italiane, arriva in Piazza de Ferrari a Genova oggi, 15 febbraio, dove si fermerà fino a domani, giovedì 16 febbraio. Gli operatori del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica “Liguria”, in collaborazione con la Questura, ospitano a bordo del truck, allestito con tecnologie di ultima generazione, studenti, insegnanti e famiglie per illustrare le principali insidie del web.

“In Liguria i casi di cyberbullismo sono circa 1 al mese – spiega il Vicequestore Alessandro Carmeli dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica per la Liguria – uno dei maggiori rischi è l’adescamento di minori, ma anche cyberbullismo, oltre alla diffusione di immagini senza consenso

Presente anche il comico e attore genovese Enzo Paci, a parlare ai ragazzi delle pericolosità del web.