26 Luglio 2023 – Babboleo

26 Luglio 2023

Emergenza carceri, continua l’escalation di aggressioni alla Polizia Penitenziaria

Ancora aggressioni nelle carceri della Liguria dove è vera emergenza per la Polizia Penitenziaria, che da tempo denuncia una forte carenza di organico e di dotazioni.

Solo ieri due detenuti del carcere di Sanremo hanno dato alla fuoco alla cella incendiando materassi e lenzuola per protestare e chiedere tabacco e terapia sanitaria. La Polizia Penitenziaria ha dovuto lavorare per oltre 4 ore per tentare di evitare che le fiamme si estendessero per l’intero piano.

Questa però solo l’ultimo degli episodi di tensione nelle carceri liguri. “Chiediamo al Governo di intervenire immediatamente e in maniera tangibile su tre principali direttrici” – spiega il segretario UILPA Penitenziari Fabio Pagani – “deflazionamento della densità detentiva; potenziamento della Polizia penitenziaria, sia nelle dotazioni organiche sia negli equipaggiamenti; rafforzamento del servizio sanitario espletato in carcere“.

A Diano Marina torna la rassegna letteraria “Due parole in riva al mare”

Per il dodicesimo anno consecutivo, e per il secondo anno a Diano Marina, torna la rassegna letteraria Due Parole in riva al mare, organizzata dall’Associazione culturale Due Parole in Riva al Mare, direttore artistico e presidente Nadia Schiavini, la libraia, con il patrocinio del Comune di Diano Marina e della Banca Passadore.

Questa sera a Molo delle Tartarughe, location sul mare per questa edizione 2023, alle 21 Sandra Bonzi presenta Il mio nome è due di picche Garzanti in un dialogo con l’autrice Laura Busnelli, libraia e scrittrice.

Quando i figli vanno via di casa è un momento difficile, ma lo e? anche quello in cui tornano e non vogliono più andarsene. Lo sa bene Elena, che vorrebbe essere ovunque ma non nel suo salotto, trasformato in un ostello della gioventù. Ovunque, certo, tranne che a casa della madre e delle sue due amiche, che in tre fanno pè di duecento anni. Eppure e? proprio li? che deve andare, perchè l’intuito di una giornalista non va mai in vacanza, men che meno quando una giovane donna viene trovata morta accoltellata nell’appartamento al piano di sopra. Parrebbe un classico caso di omicidio, ma Elena nota dei dettagli che la spingono a ipotizzare l’azione di un serial killer. O forse e? l’eta? che avanza a indurle una visione distorta della realtà? Una cosa, pero?, la vede benissimo: suo marito Ettore, dopo una ventata di energia pura, e? ripiombato nel torpore esistenziale. Per questo forse il magistrato Capelli, che segue le indagini, ha un’aria cosi? interessante… Ma Elena stavolta e? sola e non puù contare nemmeno sull’aiuto del padre, alle prese con i dilemmi di un amore ottuagenario. Proprio quando non deve limitarsi a descrivere il pericolo a parole, ma si trova a viverlo molto piu? da vicino di quanto si sarebbe immaginata. Voleva un po’ di adrenalina nella vita, ma forse quella che si trova a provare e? davvero troppa. Sandra Bonzi e la sua indimenticabile protagonista hanno incontrato il favore dei lettori. Nove giorni e mezzo e? stato in classifica per mesi e ha ricevuto il plauso della stampa. Ora l’autrice torna con una nuova avventura per Elena Donati, tra una vita familiare sempre piu? complicata e bizzarra e un’indagine che arriva un po’ per caso, ma le fa gola. Perche? bisogna buttarsi nella vita, e lei ormai l’ha capito, anche se non sa a che prezzo. 

Sandra Bonzi, nata e cresciuta a Bolzano, da oltre trent’anni vive a Milano. Giornalista, ha lavorato nell’ambito della televisione (Fininvest Comunicazioni, Telepiù, Disney Channel) e del cinema (Colorado, Albachiara Produzioni) e ha firmato numerose rubriche su periodici e quotidiani (da «Topolino» alla «Repubblica»). Con Garzanti ha pubblicato anche Nove giorni e mezzo (2022). 

Evento gratuito, prenotazione al numero 339 2877093 o alla librialmare.imperia@gmail.com