5 Ottobre 2023 – Babboleo

5 Ottobre 2023

Verso una Genova più equa e inclusiva: una canzone per la disabilità

Una canzone l’ultimo progetto promosso da Lorenzo Pagnoni, ideatore e fondatore della community “Genova Solving for All“.
Lorenzo, giovane genovese con disabilità, ha voluto così accendere i riflettori sugli ostacoli che ogni giorno incontrano le persone con disabilità, attraverso una community creata per cambiare la città in maniera più equa e inclusiva.

Da questa idea nasce il progetto “Vengo anch’io! (No, tu no!)“, per far comprendere a fondo il mondo delle persone disabili e abbattere insieme le barriere architettoniche, ma anche – e soprattutto – quelle sociali e culturali attraverso percorsi e obiettivi condivisi.
Un progetto prevede due incontri con i ragazzi delle scuole medie e superiori. Un appuntamento teorico per raccontare cosa sono le barriere architettoniche, quali i possibili ostacoli, e uno pratico: accompagnare una persona con disabilità in un negozio con l’obiettivo di impiegare lo stesso tempo che impiegherebbe una persona priva di difficoltà motorie.

Ultimo tassello di questo progetto la canzone “stessa direzione“, scritta dai cantautori genovesi Mike FC e Irene Manca.

Accorciare le distanze, il primo passo per andar distante. Avanziamo insieme, oggi abbiamo una visione. Diverse prospettive ma stessa direzione“. Questo il ritornello di un brano il cui obiettivo è proprio quello di accorciare le distanze e condividere un nuovo modo di pensare e vedere le cose. “Una canzone potente, un ritornello incisivo che racchiude un messaggio chiaro: creare una società equa, accessibile, accogliente e inclusiva per tutti” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo Lorenzo Pagnoni “non è un problema solo delle persone con disabilità, ma anche di anziani e passeggini”.

Puoi ascoltare qui il brano di Mike FC e Irene Manca, “stessa direzione” su tutte le piattaforme dalle 17

Torna a Genova “La Mela di AISM”

Come ogni anno, la sezione provinciale AISM di Genova sarà sabato 7 e domenica 8 ottobre in tutte le piazze della città per distribuire sacchetti di ottime mele ​ed è così che anche le piazze di Genova si colorano di rosso, giallo e verde con Mele di tre qualità diverse, granny smith, golden e noared raccolte in sacchetti da 1,8 kg che si possono avere a fronte di una donazione minima di 10€, per sostenere la ricerca scientifica e potenziare i servizi che AISM offre alle persone con sclerosi multipla e patologie correlate presenti nella nostra Provincia. “Facciamo sparire la SM con un sacchetto di mele”, è l’appello di AISM. Saranno al fianco dell’Associazione Lo Chef Alessandro Borghese, testimonial di “La Mela di AISM” per il decimo anno consecutivo, la madrina Antonella Ferrari, attrice, scrittrice e donna con sclerosi multipla, il ballerino Ivan Cottini e tanti amici e sostenitori.

La sclerosi multipla è una grave malattia del sistema nervoso centrale, cronica, imprevedibile e spesso invalidante. Si manifesta per lo più con disturbi del movimento, della vista e dell’equilibrio, seguendo un decorso diverso da persona a persona. E’ una malattia che colpisce principalmente i giovani e le donne con un rapporto doppio rispetto agli uomini e convivono con la sclerosi multipla tutta la vita. Tra le patologie correlate alla SM vi è il disturbo dello spettro della neuromielite ottica (NMOSD), che ha un quadro di bisogni e di interventi sanitari e socio-assistenziali assimilabili alla SM. È dunque importante continuare a informare, sensibilizzare e raccogliere fondi per garantire e potenziare i servizi destinati alle persone con sclerosi multipla, in particolare i giovani, e per sostenere la ricerca scientifica. Per questo i volontari dell’Associazione Italiana Sclerosi Multipla tornano a Genova per La Mela di AISM, evento promosso sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il patrocinio della Fondazione Pubblicità Progresso.

Già da ora è possibile prenotare il proprio sacchetto di mele. Basta contattare la Sezione Provinciale AISM di Genova, (cercala su http://www.aism.it/mela) oppure chiamando al numero 010/27131 dal lunedì al venerdì dalle ore 9 alle 17. Le donazioni, inoltre, possono essere effettuate via web al link https://sostienici.aism.it/dona-ora/ o tramite SMS al numero 45512.

Alcuni contatti social e web :

  • Facebook @aism –associazione italiana sclerosi multipla
  • Instagram @aism_nazionale
  • Linkedin : aism-associazione italiana sclerosi multipla
  • Twitter @AISM_nazionale
  • TikTok @aism.it
  • www.aism.it/mela – www.giovanioltrelasm.it/

“Il Talento della Malattia” al Teatro Eleonora Duse: Uno Spettacolo Emozionante a Sostegno della Ricerca sul Tumore al Seno

Venerdì 6 ottobre, alle 20.30, al Teatro Eleonora Duse di Genova, andrà in scena “Il Talento della Malattia”, una produzione di Franco Albini Academy in collaborazione con la Fondazione AIRC.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Paola Albini e Natalia Piana, si basa sulle testimonianze di quindici donne pazienti oncologiche dell’associazione C6 Siloku e rientra nel ricco programma del Nastro Rosa AIRC, una campagna che dedica l’intero mese di ottobre alla sensibilizzazione sul tumore al seno, promuovendo l’importanza della prevenzione e della ricerca per la cura di tutte le pazienti.

“Il Talento della Malattia” non è un’opera teatrale tradizionale, ma un progetto multidisciplinare che si avvale di parole, immagini, musica e voci fuori campo e che si sviluppa come un percorso di autobiografia narrativa con lo scopo di rompere l’isolamento e la solitudine che la malattia porta con sé.

Attraverso un dialogo aperto con il pubblico, gli autori intendono portare consapevolezza sull’approccio più efficace per sostenere il paziente nel percorso di cura e l’importanza di dare voce alla malattia, raccontandola e condividendola per superare l’isolamento e la solitudine che spesso accompagna questa esperienza.

Il progetto servirà anche a raccogliere fondi da destinare alla ricerca sulla lotta al tumore al seno della Fondazione AIRC.

I biglietti per assistere a “ Il Talento della Malattia” e contribuire al sostegno dei ricercatori AIRC, sono disponibili online sul circuito Teatro Nazionale Genova e presso la biglietteria del Teatro.

Per ulteriori informazioni è possibile scrivere a: com.liguria@airc.it o visitare il sito ufficiale della Fondazione AIRC all’indirizzo AIRC.IT/area-stampa.