20 Ottobre 2023 – Babboleo

20 Ottobre 2023

Il venti del Sud innalzano le temperature e l’umidità della nostra Regione: i picchi raggiunti durante la mattinata

Nelle prime ore della giornata, la Liguria si è svegliata improvvisamente con i venti dello Scirocco, provenienti dal Sud Italia, che hanno innalzato le temperatura di tutta la nostra regione. Possiamo prendere come esempi Genova e tutta la costa del Levante e del Ponente dove, durante tutta la mattinata, si sono raggiunti dei picchi di temperature anomale: nel capoluogo, intorno alle prime ore della mattina, si sono raggiunti i 22° gradi, a Camogli e ad Alassio i 22.6°, a La Spezia i 22.8°, a Sanremo i 21.6°, a Savona 21.8° e a Levanto addirittura i 23,5° gradi.

Un altro fattore che ha inciso sulle temperature e sulla percezione del grande caldo mattutino, è stata l’umidità molto alta, con dei tassi superiori all’80% su Genova e lungo le Riviere di Levante e Ponente. Attualmente, il vento di Scirocco non sta soffiando come questa mattina e infatti le temperature iniziano a scendere per poi stazionare in un clima più congruo al mese e alla stagione che stiamo vivendo.

“Cantastorie senza musica”, Paolo Crepet all’Ariston di Sanremo con “Prendetevi la luna”

Psichiatra, sociologo, educatore, saggista ed opinionista italiano. Paolo Crepet il 3 novembre al Teatro Ariston di Sanremo con la conferenza spettacolo “Prendetevi la luna“. Dall’omonimo libro, un dialogo tra generazioni che affronta le tematiche più disparate riguardanti la vita e la mente.

«Incontro tanta gente, mi chiedo che cosa possono volere da me. Certamente una guida, una speranza, forse perfino una luce che accendo i cuori di giovani e meno giovani. C’è sete e fame di parole, di pensiero. Cercano un’eresia in un mondo codificato. Non posso che dire loro ciò che mi sono ripetuto per anni lungo il corso della mia vita: “prendetevi la luna”. Siate ambiziosi, cercate la vostra unicità» scrive Crepet.

Così il 3 novembre 2023 Paolo Crepet in uno spettacolo che è andato sold out in pochissimo tempo.

Sono un cantastorie senza musica, canto le storie che mi hanno incuriosito e in qualche modo delegato. Visto che siamo a Sanremo, cantare le storie: basti pensare quante storie sono state cantate su quel palcoscenico, canto degli italiani che non si arrendevano e che volevano sognare, divertirsi, ridere ma anche riflettere” – racconta Paolo Crepet ai microfoni di Radio Babboleo – “Un richiamo alla passione, ma qualcuno tra i giovani ha già capito che richiede rischio e sudore. Sono due parole che noi adulti abbiamo tolto dal loro vocabolario fin da piccoli, quindi improvvisamente confrontarsi con queste due parole è complicato. Mi sembra una sorta di monocultura che tende solo ed esclusivamente a togliere gli ostacoli come se la vita non dovesse averne nemmeno l’ombra“.

Voi siete a Genova, in un porto, avete accolto audaci che partivano e trovavano il coraggio fare qualche cosa, siete parsimoniosi perchè sapete di doverne vivere tanta di vita. Come mettere via un po’ di farina per il futuro” – continua Crepet – “Alzo gli occhi e lo faccio sempre, mi sono care le nubi, non mi piacerebbe avere un cielo senza nulla. Sarebbe come se un marinaio cercasse le bonacce. Nessun marinaio ha mai cercato la bonaccia, allora perchè la cerchi per tuo figlio?“.

L’intervista integrale a Paolo Crepet su Radio Babboleo.

“Moda circolare e sostenibile: esperienze innovative, talk e swap party”: l’evento sulla moda e della filiera del tessile

Alla Biblioteca Universitaria di Genova, oggi dalle 14.30, l’evento “Moda circolare e sostenibile: esperienze innovative, talk e swap party”, per trattare le tematiche della moda e della filiera tessile, con un occhio alla sostenibilità e all’economia circolare.

Si tratta di un’iniziativa nell’ambito C-City Genova Città Circolare, il progetto del Comune di Genova finanziato con i fondi REACT-EU – PON “Città Metropolitane” che vuole trasformare il capoluogo ligure, promuovendo la green, la blue e la bioeconomy. L’intera giornata sarà costituita da due eventi che andranno avanti in parallelo: una parte rivolta alle conferenze, con relatori e relatrici di grandi realtà italiane e una parte di swap party, ovvero uno scambio gratuito di abiti in ottime condizioni.

A partire dalle 14:30, potrete consegnare gli abiti da scambiare, per poter allestire lo swap party. Dalle 15, inizierà la prima parte dei live talks con relatori e relatrici di alcune delle più importanti realtà italiane, tra cui Caterina Mazzei, Consulente Sostenibilità ed Economia Circolare di CNA Federmoda, che parlerà delle PMI italiane in vista della strategia tessile dell’UE; a seguire Manuela Arata, presidente di GenovaJeans, illustrerà tematiche chiave sull’economia circolare; Alfio Fontana, Corporate Partnership & CSR Manager di Humana People to People Italia, spiegherà come funziona la filiera di raccolta degli abiti usati; concluderà la prima sessione dei live talk Aurora Magni, del comitato scientifico di Fondazione Symbola, spiegando come deve cambiare l’approccio alla sostenibilità delle aziende. Dopo una pausa dedicata allo scambio di vestiti, inizierà la seconda parte dei live talks con Maela Mandelli, fondatrice di Pure Waste Textiles, che racconterà cosa significa operare in una realtà fondata sull’utilizzo di fibre riciclate; successivamente interverrà Franco Floris, presidente di Gees Recycling, per testimoniare il passaggio obbligato a un’economica circolare, per tutelare il nostro ecosistema. Terminerà la conferenza Deborah Lucchetti, coordinatrice nazionale della Campagna Abiti Puliti, che si focalizzerà il suo intervento sulla giusta transizione all’interno della filiera della moda. Alle 18 si terrà un aperitivo vegetarian friendly e zero waste, organizzato da Pomdeter.

Ai microfoni di Radio Babboleo il direttore Job Center Claudio Oliva