Novembre 2023 – Babboleo

Novembre 2023

Europei taekwondo: 3 medaglie ad atleti liguri

Si sono svolti lo scorso weekend i campionati europei di forme di taekwondo dove la Liguria ha portato a casa ben tre medaglie.

Premiati un quintetto di atleti liguri: a conquistare il podio Renzo Caraccia, oro nel parataekwondo, Federico Serain secondo nella categoria freestyle ed il trio di forme under 15 composto da Emanuele Fugazza, Alessandro Carta e Stefano Indorato che si guadagna la medaglia d’argento.

Luca Marcato, tecnico della nazionale italiana di parataekwondo, maestro di Caraccia e direttore tecnico della società polisportiva” città dei ragazzi“, nonché prima scuola in Italia nel movimento del taekwondo paralimpico, ha raccontato ai nostri microfoni le emozioni della gara.

“Partecipare ad un campionato europeo – spiega – resta per sempre indelebile nei nostri ricordi e abbiamo dimostrato che il taekwondo italiano è ai vertici di tutte le classifiche in tutte le competizioni”.

“La cosa che mi colpisce di più di questi atleti – sottolinea – è la resilienza che hanno durante l’allenamento e le gare e la loro positività, anche quando queste vanno male. Fa riflettere e insegna tanto anche a noi maestri”.

“Il parataekwondo è un veicolo di inclusione agonistica – conclude – E’ un onore per me poter rappresentare i colori dell’Italia ed una grande soddisfazione accompagnare questi ragazzi che guadagnano delle grandi soddisfazioni sul tatami”.

Di seguito l’intervista integrale.

“Histérico duo”, il Concerto di Natale dell’Associazione Anfossi

Sulle note delle più belle musiche per il cinema si conclude la Stagione Autunnale 2023 dell’Associazione Anfossi che porterà sabato 2 dicembre alle ore 17 presso il Museo d’Arte Orientale E. Chiossone il Concerto di Natale.

Un insolito connubio, quello tra due strumenti musicali agli antipodi. Tanto particolare quanto il nome che questo Duo protagonista ha scelto: “Histérico”, dall’omonimo movimento contenuto nella “Suite no. 1” che il compositore Raffaele Bellafronte ha deciso di elaborare per questo atipico insieme.

“Histérico” non nell’atteggiamento, non nella frenesia dell’esecuzione, ma nell’urgenza pressante di ricercare, di scoprire formule inedite e affascinanti per far sì che la Chitarra, strumento nobile e delicato, possa unirsi al Sassofono, potente e massiccio. Questo peculiare approccio dei due giovani musicisti, Davide Di Ienno e Michele Paolino, genera intriganti idee che traggono nutrimento anche dalle loro precoci esperienze nel concertismo internazionale. Il loro repertorio di ampio respiro ha permesso collaborazioni con importanti istituzioni in Italia e all’estero: gli Istituti Italiani di Cultura di Lione, Parigi e Dublino, la Rassegna Musicale d’Autunno di San Marino, i “Concerti in Villa” di Mestre (Dir. Artistica Mario Brunello).

Entrata a pagamento all’Associazione Anfossi, in loco prima del concerto, solo in contanti:

Biglietto al concerto € 5 per i soci Anfossi
Biglietto al concerto € 10 per i non soci
Biglietto ridotto € 5 Universitari 18/25 anni, gratuito sotto i 18 anni

Prenotazione obbligatoria dati i posti limitati in sala.
Per info e prenotazioni scrivere a: info.associazionepan@gmail.com

Mamma e papà si diventa: Asl3 organizza un incontro per i neo genitori su ”la cura del neonato nei primi giorni di vita”

Asl3 ha organizzato un incontro online gratuito che si terrà il 30 novembre dalle 16.30 alle 17.30, con la dottoressa Lorella Mazzarello, direttore di Neonatologia Asl3 e il dottore Roberto Sabatini, infermiere pediatrico Asl3. Tra gli argomenti che saranno affrontati: cambio del pannolino, cura del cordone ombelicale e lavaggi nasali. Per partecipare al webinar sulla piattaforma Avaya e ottenere il link è necessario mandare una mail a: insalute@asl3.liguria.it

Lo scopo dell’ incontro, in cui ci sarà anche una parte di simulazione, come riporta la dottoressa Lorella Mazzarello, è quello di fornire indicazioni pratiche e molto semplici sui bisogni primari del neonato (allattamento, sonno, pulizia…) nei primi giorni di vita dopo la degenza in ospedale, giorni che preoccupano molto le neo-mamme e i neo-papà. Inoltre è un occasione per chiarire dubbi, non solo per chi genitore già lo è, ma anche per chi lo diventerà a breve. Come ci dice ”mamma e papà lo si diventa, nasce un bambino ma allo stesso tempo nascono anche una mamma e un papà, quindi è naturale avere dei timori, bisogna solo fare del proprio meglio in un periodo duro ma allo stesso tempo magico.”

Ai microfoni di Radio Babboleo la dottoressa Lorella Mazzarello racconta qualcosa di più riguardo al webinar e svela qualche consiglio da esperta per i neo-genitori.

Giovani e tecnologie, quando è dipendenza? L’esperta: “non basiamoci solo sul tempo trascorso sui dispositivi”

Tecnologia sempre più presente nella quotidianità anche di bambini e adolescenti, presenza che talvolta – e sempre più spesso – sfocia in dipendenza. Come comportarsi? Ma soprattutto, quando l’uso assiduo diventa dipendenza? Ce lo ha raccontato un’esperta.

Non possiamo basarci solo sul tempo che i giovani passano sui dispositivi, segnale invece importante è la progressiva rinuncia ad attività e alla normale socializzazione, progressivamente ridotta, fino ad essere quasi annullata per privilegiare un rapporto esclusivo con la rete che diventa un rifugio” – spiega ai microfoni di Radio Babboleo la dott.ssa Cristiana Busso, Psicologa e Coordinatore Area Prevenzione e Gruppo Dipendenze Tecnologiche S.C. Ser.D Asl3 – “bisogna andare a capire il significato di questo atteggiamento, spesso legato ad un momento di crisi del ragazzo che si rifugia così nella rete, che offre la possibilità di costruire un proprio mondo fatto su misura. Proprio lì si crea la dipendenza“.

Complesso infatti isolare i giovani dalla tecnologia, ma fondamentale trovare un giusto equilibrio. “La rete è parte integrante della vita dei ragazzi, non bisogna demonizzarla, ma ci vuole integrazione con il mondo reale” – continua la dott.ssa Busso – “i rischi sono quando c’è un uso immersivo e totalizzante ed è un camanello di allarme di un disagio sottostante che va capito, quindi bisogna sostenere gli adulti, genitori e insegnanti”.

Giornata dedicata alla tematica a Genova per l’evento “Essere e fare i genitori oggi“, un incontro organizzato da Asl3 con gli specialisti di adolescenza e dipendenze. Appuntamento alle 17,30 presso il Salone Consiglio Municipio III Bassa Valbisagno di Piazza Manzoni.

L’intervista integrale alla dott.ssa Cristiana Busso, Psicologa e Coordinatore Area Prevenzione e Gruppo Dipendenze Tecnologiche S.C. Ser.D Asl3 ai microfoni di Radio Babboleo

”Donare un sorriso”: la raccolta di doni varazzina per i bambini del reparto oncologico del Regina Margherita di Torino

Torna la terza edizione della raccolta dei doni di Natale per i bambini del reparto ”Casa Ugi” (reparto oncologico) dell’ Ospedale Regina Margherita di Torino che durerà fino al 7 dicembre a Varazze.

”L’ iniziativa, – come ci racconta Adamo Regnasco, curatore della raccolta – nasce dall’ idea dei genitori di Veronica Franco, ragazza 19enne malata di leucemia e paziente di ‘‘Casa Ugi’‘, la cui volontà, se guarita, era di poter partecipare al progetto, ma venuta purtroppo a mancare nel 2020. L’intento della nostra raccolta è di riuscire a portare un sorriso e un sereno Natale, nei limiti del possibile, sperando che anche quest’ anno la raccolta vada alla grande. Cosa poter regalare? Giocattoli nuovi, incartati e possibilmente con soprascritto se bambino o bambina e l’ età. Grazie di cuore.”

I punti di raccolta sono: – Autoricambi Varazze, in Via Piave 140 – Nolobici – Tabaccheria ”La Mola”, in Via Guglielmo Marconi 14

Ai microfoni di Radio Babboleo, Alberto, proprietario della tabaccheria ”La Mola”, che da quest’anno mette a disposizione il proprio negozio per la raccolta doni di Natale.

Festival “diPassaggio”: dal 30 novembre al 3 dicembre, quattro giornate dedicate alla letteratura e all’autobiografia

GENOVA – “Una riflessione che parte dall’autobiografismo ma che come diceva Virginia Woolf ci permette di leggere la realtà attorno a noi” – così Daniela Carrea, direttrice organizzativa della prima edizione del Festival diPassaggio descrive il core dell’evento, nato in seno a Genova Capitale italiana del Libro e che si terrà da giovedì 30 novembre a domenica 3 dicembre. Il fittissimo panel di eventi porterà in città oltre 50 personalità del mondo letterario, nazionale e internazionale. Genova sarà riletta nei suoi spazi attraverso il tema “Tra me e il mondo”, dai Palazzi antichi ai luoghi deputati alla cultura, fino ai caffè storici e ai teatri.

Il Festival “diPassaggio” è promosso dalla Fondazione Giorgio e Lilli Devoto – Edizioni San Marco dei Giustiniani e dall’Associazione diPassaggio. Per conoscere il programma, consultare https://dipassaggio.com.

Ai microfoni di Radio Babboleo, Daniela Carrea ci racconta il Festival!

Goethe Institut verso la chiusura

Prossima chiusura per il Goethe Institut di Genova. A deciderlo, e annunciarlo, il Consiglio Superiore dello stesso istituto che ha programmato un’ampia trasformazione della propria organizzazione globale: il Goethe-Institut rafforzerà il suo impegno nell’Europa centrale e orientale, nel Caucaso, nel Pacifico meridionale e al centro degli Stati Uniti. E, per ottenere le risorse necessarie a fare fronte a questo impegno, taglierà sedi e ridurrà posti di lavoro altrove. Anche numerosi altri Paesi, tra cui la vicina Francia e gli Stati Uniti, sono interessati dai cambiamenti.

Così l’istituto – che da sempre organizza e sostiene numerosi eventi che promuovono la collaborazione internazionale e presentano la cultura tedesca in Liguria da decenni attraverso convegni, seminari, spettacoli teatrali e di danza, rassegne cinematografiche, mostre ed eventi musicali – pronto a chiudere i battenti il prossimo 31 gennaio 2024.

Tra le altre motivazioni: l’aumento dei costi, la diminuzione delle entrate e meno finanziamenti da parte del governo tedesco.

A Genova, sarebbero tre le lavoratrici e la direttrice Roberta Canu che rischiano di perdere il lavoro, ma la chiusura del Goethe Institut comporterebbe anche oggettivamente un impoverimento del nostro tessuto culturale. Centinaia di studenti e di insegnanti hanno appresso la lingua tedesca al Goethe o l’anno perfezionata, e hanno partecipato alle sue attività culturali. Ora a Genova rimarrà la Deutsche Schule di Carignano.

“ci siamo mobilitati a garantire la salvaguardia occupazionale delle tre lavoratrici e poi per garantire un presidio culturale della nostra città. Per quanto riguarda il territorio genovese ci siamo anche mossi nel sensibilizzare le istituzioni e la politica al fine che possano muoversi per impedire questa perdita per l’interesse della citta” dichiara Elena Bruzzese, segretaria generale Flc Cgil Genova.

Unico Pool Codice Rosso per la violenza contro le donne

“Interessante la proposta della Questura, un concreto passo avanti a supporto alla lotta ai femminicidi ed in linea con la posizione del Siap che da anni chiede l’ottimizzazione delle esigue risorse umane sul territorio”, dichiara Roberto Traverso.

L’idea del numero 2 della Questura genovese (Vice Questore Vicario Pietro Morelli) è quella di realizzare un unico ed efficiente punto di riferimento per le donne che subiscono violenze fisiche e psicologiche all’interno della Questura e che andrebbe a cercare di ottimizzare le esigue risorse umane a disposizione della Questura e Commissariati genovesi i cui organici soffrono di gravissime carenze.

“Cogliamo positivamente la proposta avanzata durante un costruttivo confronto informale, a margine di una riunione di una commissione paritetica sindacale riunione, dal Vice Questore Vicario della Questura di Genova dott. Pietro Morelli, di aprire un confronto costruttivo con le organizzazioni sindacali finalizzato a creare le condizioni necessarie per mettere in campo un “pool operativo” dedicato all’applicazione del “Codice Rosso” sul territorio genovese”.

“In questo modo si andrebbero a ridurre le competenze ed i carichi di lavoro per i singoli uffici sul territorio e si metterebbe a disposizione dei cittadini e della Procura della Repubblica un efficiente pool di operatori specializzati sul delicatissimo argomento che, come noto, prevede il rispetto di rigide regole e stringenti tempistiche da rispettare con rigore per rendere il più efficace possibile l’applicazione della normativa vigente”.

“Naturalmente occorrerà ragionare sulla proposta quando ci sarà presentata formalmente ed in modo dettagliato perché dovremo capire come saranno individuati i componenti del pool e quali orari di lavoro saranno proposti ai sindacati per la concessione di eventuali deroghe orarie al contratto normativa vigente, fermo restando il principio che tale iniziativa non dovrà andare a gravare su un unico ufficio della Questura ma bensì dovrà essere il frutto del contributo delle professionalità presenti tra i poliziotti Genovesi che vorranno contribuire a questo importante progetto”.

Queste le dichiarazioni di Roberto Traverso, segretario Generale Provinciale del SIAP Genova.

Il Barman Day 2023 celebra la Prescinsêua e lancia il nuovo marchio “Genova Gourmet Caffetterie”

Domani, martedì 28 novembre, alla Sala delle Grida del Palazzo della Borsa di Genova, torna il Barman Day organizzato da Fiepet Confesercenti per celebrare il mondo barman e flair e quello della caffetteria. Non a caso, la giornata si aprirà proprio con la presentazione del nuovo marchio Genova Gourmet Caffetteria, marchio collettivo geografico della Camera di Commercio ed un’esibizione di Latte Art e Brewing Coffee di Andrea Cremone.

«Il Barman Day vuole essere una vetrina per la nostra professione, per mostrarne la varietà, le potenzialità e anche, lasciateci dire, la qualità di cui siamo capaci – dichiara Alessandro Simone, presidente Fiepet Confesercenti Genova –. L’evento rappresenterà inoltre l’occasione per promuovere una tipicità del territorio come la prescinsêua, sensibilizzare il consumo consapevole tramite i mocktail e valorizzare la crescita dei giovani tramite il coinvolgimento delle scuole alberghiere e professionali».

«La Camera di Commercio – commenta il segretario generale Maurizio Caviglia – ha contribuito con grande piacere al Barman Day e messo volentieri a disposizione la Sala delle Grida del Palazzo della Borsa per ospitare l’evento. Ci è sembrata un’ottima occasione per presentare l’ultimo nato dei marchi del circuito Genova Gourmetla caffetteria. Con questa nuova iniziativa rinnoviamo e rafforziamo l’impegno sul fronte dei marchi di qualità che abbiamo ideato nel tempo, dalla ristorazione al catering alla mixology, e ci attrezziamo per promuovere le eccellenze del territorio in ogni momento della giornata, a partire dal caffè e dalla focaccia del mattino».

Protagonista di questa edizione del Barman Day sarà poi la prescinsêua, prodotto caseario per eccellenza del nostro territorio che, non a caso, è valso a Genova il titolo di Città del Formaggio 2023: l’Agag – Associazione Gelatieri Artigianali Genovesi presenterà un inedito gelato alla prescinsêua e altrettanto originale sarà il cocktail proposto dal mixology art trainer Davide Puppo che, insieme a Luca Parcelli, terrà anche una dimostrazione di mocktail, i cocktail analcolici nati negli Stati Uniti per promuovere il bere consapevole e ormai sempre più diffusi anche in Italia.

Completano il programma un viaggio alla scoperta delle birre artigianali del territorio a cura di Lorenzo “Kuaska” Dabove, l’esibizione di flair acrobatico del campione internazionale Matteo Lena e la finale, e successiva premiazione, della seconda edizione del “Trofeo Franco Ardoino”, la competizione intitolata allo storico dirigente di Confesercenti e titolare del Ristorante Europa scomparso lo scorso anno, che si rivolge agli studenti delle scuole alberghiere e degli enti di formazione, pronti a sfidarsi, a loro volta, a colpi di mocktail.

Ci sarà la finale del Trofeo Ardoino sempre in versione mocktail, in quanto il nostro compianto Franco, che era un nostro dirigente, era sempre molto attento e promotore del bere consapevole e dell’analcolicoha dichiarato il presidente di Confesercenti Genova Massimiliano Spigno ai microfoni di Radio BabboleoDedichiamo a lui questa conclusione di giornata con la seconda edizione del Trofeo, dedicata agli studenti delle scuole alberghiere e degli enti di formazione”.

Programma

ore 9.30: apertura salone e accoglienza;
ore 10.00: saluto delle autorità e inizio lavori;
ore 10.30: presentazione di Genova Gourmet Caffetteria, marchio collettivo della Camera di Commercio di Genova. Segue esibizione di Latte Art e Brewing;
ore 11.00: “Tradizione o innovazione: panera e gelato alla prescinseua gourmet”, intervento a cura dell’Agag – Associazione Gelatieri Artigianali Genovesi, depositaria della tradizione gelatiera genovese;
ore 11.30: “Birra artigianale e biodiversità: Italia in posizione da leader”, alla scoperta del mondo della birra artigianale del nostro territorio con Lorenzo Dabove, in arte “Kuaska”;
ore 12.30: spettacolo di flair acrobatico con il campione internazionale Matteo Lena;
ore 14.00: “Mixology e tradizione: cocktail prescinseua”, con Davide Puppo, mixology art trainer;
ore 14.30: “Mocktail e bere consapevole”, intervento e dimostrazione a cura di Luca Parcelli e Davide Puppo;
ore 15.00: finale del “Trofeo Franco Ardoino”, competizione rivolta agli studenti delle scuole alberghiere e degli enti di formazione;
ore 17.00: premiazione del “Trofeo Franco Ardoino”;
ore 17.30: conclusioni e fine lavori

L’intervista integrale a Massimiliano Spigno, presidente Confesercenti Genova, su Radio Babboleo.