24 Novembre 2023 – Babboleo

24 Novembre 2023

A Genova il nucleo codice rosso della Polizia Locale contro la violenza di genere

Genova in prima linea nella lotta contro la violenza sulle donne. “In passato c’era paura di denunciare e le istituzioni fino a qualche anno fa non avevano strumenti idonei per aiutare e supportare chi aveva il coraggio di denunciare. Oggi grazie al codice rosso le istituzioni possono rispondere al grido d’allarme e d’aiuto di molte persone” – racconta l’assessore a Sicurezza e Polizia Locale Sergio Gambino. Da questa esigenza nasce il nucleo codice rosso della Polizia Locale, collegato al numero unificato 112. “Un supporto perchè le forze dell’ordine non riuscivano a far fronte alla mole di richieste emerse“.

Come reparto di Polizia Giudiziaria abbiamo istituito il nucleo fasce deboli, partito lo scorso anno e che ha avuto un’esponenziale richiesta da parte dell’utenza” – spiega Emiliano Anania, primo commissario responsabile Polizia Giudiziaria della Polizia Locale di Genova in un anno e mezzo trattati più di 320 fascicoli, dei quali molti hanno portato ad assicurare la giustizia ad alcuni soggetti violenti, virando così verso una polizia di sicurezza percepita dai cittadini come tale”.

Così la Polizia Locale di Genova presente su tutto il territorio tramite il numero unificato 112. “Non ci sono solo le forze della polizia per le donne vittime di violenza, ma anche i centro sociali, centri antiviolenza. Nessuna donna viene lasciata a se stessa, quindi il primo passo è sempre parlarne con qualcuno” – spiega il Commissario responsabile del nucleo codici rossi della polizia locale di Genova Elisa Frau – “si può messaggiare o chiamare il 112, anche tramite chiamata muta che consente di localizzare immediatamente la persona e far scattare i soccorsi“.

Più frequenti e denunciati negli ultimi tempi i maltrattamenti in famiglia” racconta il vicecommissario della Polizia Locale del Comune di Genova Sonia Gazzolo “molto spesso quando la donna vuole conquistare la propria indipendenza e libertà subisce forme di violenza. Frequenti i casi di donne con figli piccoli, che possono subire anche loro danni fisici e psicologici“.

L’intervista integrale ai microfoni di Radio Babboleo

Città Metropolitana di Genova, gratuità sugli autobus per gli over 70: Fratelli d’Italia ne rivendica la paternità

Il trasporto pubblico genovese va verso la ”gratuità” per alcune categorie: dal 15 gennaio 2024 libero accesso alla metropolitana di Genova h24 per tutti i residenti della città metropolitana, autobus gratuiti agli under 14 e agli over 70 (dalle 9:30) sempre residenti nella città metropolitana. Per contro il biglietto singolo costerà 2 euro o 2,20.

Sulla gratuità del servizio per gli over 70 rivendica la paternità dell’ idea il gruppo consiliare di Fratelli d’Italia:

La consigliera Laura Gaggero

il capogruppo Franco De Benedictis

Sicurezza stradale, Gambino a Babboleo: “Genova medaglia di bronzo in Italia”

Il lavoro fatto in questi anni sta portando risultati importanti” racconta ai microfoni di Radio Babboleo l’assessore del Comune di Genova alla Sicurezza e alla Polizia Locale Sergio Gambino, commentando i dati dell’indagine dell’Università La Sapienza che pone Genova sul podio delle città più sicure in strada.

Terzo posto in Italia per Genova, successiva solo a Prato e Gorizia nel rapporto incidenti stradali e numero di morti e feriti. “Da ormai sei anni in costante diminuzione gli incidenti a Genova, continua però la strada verso ‘morti zero’ sulle nostre strade”.

Aumentati intanto i controlli sulle strade genovesi, ma scende il numero di sanzioni. “Forte rafforzamento della presenza delle forze della Polizia sul territorio per contrastare i comportamenti scorretti, ma paradossalmente abbiamo verificato un calo delle multe del 15-20% nel 2023 rispetto al 2022” – commenta l’assessore Gambino – “Cresce la consapevolezza dal punto di vista dell’educazione stradale”.

L’intervista integrale all’assessore alla sicurezza e Polizia Locale del Comune di Genova Sergio Gambino a Radio Babboleo