2024 – Babboleo

2024

La Scuola De Scalzi Polacco fa tripletta, la primaria genovese si aggiudica la Coppa Multisport del Torneo Ravano per il terzo anno di fila. Mantovani: “Lo sport? Un compagno di vita”

Anno di traguardi per Ravano-Mantovani: il Torneo giunto alla sua 39esima edizione e la Coppa Paolo Mantovani che compie il suo 30esimo anno di vita nell’annata di Genova Capitale Europea dello Sport 2024

GENOVA – Non c’è due senza tre e la Scuola primaria De Scalzi Polacco di Genova lo sa bene. Trionfante per il terzo anno consecutivo, la Scuola elementare dell’Istituto Comprensivo Statale Maddalena-Bertani si porta a casa la prestigiosa Coppa Multisport Banca Ifis del Torneo Ravano, la manifestazione scolastica giovanile più importante d’Europa e un fiore all’occhiello per la Liguria che apre le porte di 11 discipline sportive ad oltre 5 mila bambini sul territorio.

Diciotto squadre iscritte in 9 diverse discipline sportive, questi i numeri della De Scalzi Polacco che “sposano la mission della Fondazione Torneo Ravano” – dice Ludovica Mantovano, presidente della Fondazione Ravano Coppa Paolo Mantovani – “rendere liberi tutti i bambini di poter scegliere il proprio sport e quando una scuola ha questa visione insieme a noi sappiamo che abbiamo lanciato un messaggio importanti”.

Mulatrial in Val Fontanabuona, due giorni in sella alle moto sui monti

Un weekend ricco di emozioni in Val Fontanabuona: sabato 20 e domenica 21 aprile la vallata che allaccia il Tigullio al capoluogo ligure ospiterà la seconda edizione del Mulatrial, disciplina che unisce il motociclismo all’esplorazione delle alture liguri, con partecipanti provenienti da tutta Italia e appassionati stranieri.

Il programma

Sabato 20 APRILE, ritrovo presso Campo Sportivo Gattorna, Moconesi (GE)

ORE 11.00 – Conferma iscrizioni e consegna gadget;

ORE 12.30 – Partenza Motocavalcata sui sentieri di Moconesi e Lorsica;

ORE 17.30/18.30 – Rientro a Gattorna;

DALLE ORE 17.30 – Aperitivo con panino + birra/bibita/vino/acqua.

Domenica 21 APRILE, ritrovo presso Campo Sportivo Gattorna, Moconesi (GE)

ORE 8.30 – Conferma iscrizioni e consegna gadget;

ORE 9.30 – Partenza Motocavalcata sui sentieri di Tribogna, Uscio, Lumarzo e Neirone;

ORE 12.30/14.00 – Ristoro presso ACLI Lezzaruole con focaccia + crostata + frutta + acqua;

ORE 15.00/16.30 – Rientro a Gattorna;

DALLE ORE 15.00 – Pranzo con primo + secondo + birra/vino/bibita/acqua.

Per ulteriori informazioni, cliccare qui.

railway station, freight trains, tracks-1363771.jpg

RUMORI MOLESTI, RIPERCUSSIONE SU QUALITA’ VITA E SONNO PER 18MILA GENOVESI. LEGAMBIENTE: ‘PIU’ DIALOGO SU PROBLEMI CITTADINI’.

Rumori molesti e immissioni sonore, legate alle attività produttive, ai cantieri ma anche ai lavori in porto, lungo le strade ad alto scorrimento. A Genova secondo i dati del Piano d’azione sul rumore del Comune risultano 43mila i cittadini che vivono da vicino la problematica dell’intrusione e del fastidio dovuto al superamento dei limiti di legge per i rumori in città, più di 18 mila quelli per i quali il problema ha ripercussioni sulla salute, come ad esempio sulla qualità del sonno. Ne abbiamo parlato con Stefano Bigliazzi di Legambiente Liguria che ha esaminato i dati presenti e chiesto maggiore ascolto ai comuni sulle problematiche comunicate dai cittadini. Ascolta l’intervista completa.

Opera Costruzioni SRL, da 40 anni punto di riferimento per l’edilizia a Genova

Da 40 anni Opera Costruzioni SRL è un punto di riferimento per l’edilizia privata e pubblica a Genova. Il Fondatore e Presidente Mariangelo Gandolfo, ha sviluppato una vera e propria azienda formata da 25 dipendenti diretti, tra maestranze ed impiegati.

Gandolfo ha raccontato ai microfoni di Radio Babboleo, l’evoluzione e il cambiamento del mondo dell’edilizia in questi 40 anni: “Nel mercato dove noi operiamo, quello del privato, sono cambiati chiaramente i materiali che si sono evoluti, sono cambiate le tecnologie e, rispetto a qualche anno fa, c’è sicuramente molta più prevenzione“.

Il Presidente di Opera Costruzioni SRL ha fatto anche il punto della situazione sul mercato dell’edilizia, dopo la fine del Superbonus 110%: “Siamo praticamente ritornati a quello che è stato il mercato nel 2019 pre-Covid. Si lavora con i prezzi che devono essere molto più competitivi e concorrenziali, si lavora anche un po’ sui pagamenti ed è ritornata la competizione tra le aziende del territorio”.

Ascolta qui, su Radio Babboleo, l’intervista integrale al Fondatore e Presidente di Opera Costruzioni SRL Mariangelo Gandolfo.

Giornata mondiale della voce, dalla cura alle buone pratiche: il punto con l’esperta

Si celebra oggi, 16 aprile, la giornata mondiale della voce, istituita nel 1999 dall’American Academy of Otolaryngology-Head and Neck Surgery (AAO-HNS),
questa giornata non solo celebra la voce umana ma si impegna anche a promuovere il prendersi cura del più importante strumento di comunicazione umano.

Veicolo di emozione e fulcro della comunicazione, ancora troppo spesso la sua importanza viene sottovalutata.

“Bisogna prendersene cura, capire cosa può nuocere e cosa può favorire la nostra voce” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo la logopedista Jessica Rizzitano, consigliere commissione di albo dei logopedisti dell’ordine delle professioni sanitarie tecniche delle province di Genova, Imperia e Savona – “evitare il fumo di sigaretta o parlare in un luogo molto ampio e caotico dove un innalzamento del volume avviene spesso in maniera scorretta e preludio di difficoltà se prolungato nel tempo”.

Proprio di salute della voce nei luoghi di lavoro si parla oggi a Genova, dove la Commissione di albo dei Logopedisti ha organizzato in collaborazione con Asl3 un workshop dal titolo “Diamo voce al benessere e benessere alla voce“, all’interno del progetto WHP.

Numerosi i consigli per preservare e curare la nostra voce: “fondamentale l’idratazione: dal bere tanta acqua, all’esercizio della garzina imbevuta d’acqua e posta sotto il naso. Respirando le goccioline d’acqua vanno direttamente sulle corde vocali idratandole” – continua Jessica Rizzitano – “poi ci sono esercizi più specifici dedicati a respirazione e volume da eseguire affiancati ad un professionista”.

Ascolta qui l’intervista integrale

climate change, nature, global warming-2063240.jpg

LIGURIA, ANTICIPO D’ESTATE MA LA PRIMAVERA PIU’ CALDA FU NEL 2018. IN ARRIVO FLUSSO D’ARIA FREDDA A MITIGARE CLIMA

Temperature ben al di sopra della media stagionale in Liguria, con i primi bagni in mare e la colonnina di mercurio che ha già sforato i 30 gradi, a metà di aprile. E’ lo scenario meteo che ha contraddistinto quest’ultimo week end prettamente estivo, più che primaverile, e che per dati e temperature ha riportato indietro la memoria all’estate dei record, quella 2003, quando le prime ondate di caldo arrivarono proprio intorno a questo periodo.
Parallelismi ma con i giusti distinguo, avverte Arpal, centro meteo idrologico regionale.
Il Paese, non solo la Liguria, “è stato interessato dalla presenza di un anticiclone di matrice subtropicale” con “un innalzamento delle temperature per effetto favonico soprattutto nell’immediato entroterra”. Analizzando i 50 valori di temperatura massima più elevati registrati nel mese di Aprile dal 1961 ad oggi, forniti dall’ufficio climatologico del Centro Meteo di Arpal, si rileva che l’anno più caldo fu infatti il 2018, quando il 21 aprile la colonnina di mercurio fece registrare 32,8 gradi a Cisano sul Neva e il 20 aprile furono 32,1 i gradi registrati a Chiavari Caperana.
Ne abbiamo parlato con Federico Grasso di Arpal, che ha dato anche qualche anticipazione sull’arrivo di un flusso di aria fredda nei prossimi giorni che riporterà le temperature a livelli più adeguati al periodo. Ascolta l’intervista sul nostro sito.

Prima giornata nazionale del Made in Italy, fra tradizione e innovazione: “il 50% dei mestieri del futuro ancora non esiste”

Si celebra oggi – nel giorno dell’anniversario della nascita di Leonardo da Vinci, il 15 aprile 1452 – la prima giornata nazionale del Made in Italy.
Nata da un disegno di legge, collegato alla legge di bilancio 2022, l’obiettivo quello di valorizzare i prodotti d’eccellenza del territorio, preservando la cultura nazionale e stimolando la crescita economica in armonia con il mercato interno.

Un modo per avvicinare i giovani a questo mondo e valorizzare le nostre eccellenze: dall’artigianato che conta 47mila imprese e 150mila addetti, ai macchinari, chimica e farmaceutica, ma anche il food e la moda” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo il segretario generale di Confartigianato Genova Luca Costi – “mestieri legati a lavorazioni antiche ma anche molto moderne. Il 50% dei mestieri del futuro ad oggi non ci sono ancora, quindi serve inventiva e capacità di acquisire competenze per realizzare il proprio sogno”.

Intanto da settembre a Genova il primo liceo del Made in Italy all’Istituto Firpo-Buonarroti. “Stiamo studiando l’impostazione di questo nuovo liceo che coniugherà l’attività umanistica con approfondimenti in senso economico, giurisprudenziale e comunicativo, ma anche materie nuove più specifiche di un settore di conoscenza del territorio e delle opportunità che questo può offrire” – racconta Gabriella Corvo, insegnante del Firpo-Buonarroti – “la particolarità questo connubio tra umanesimo e la parte più STEM, un approfondimento essenziale ed unico nel quadro attuale dei licei”.

Rabdomanzia, trovare fonti d’acqua sotterranee grazie ad un pendolo

In arrivo le trivelle a Bajardo: a maggio il via alla ricerca

Per qualcuno è stregoneria, per altri è una pratica capace di restituire ad un territorio acqua e, di conseguenza, vita. Si tratta dell’antica arte della rabdomanzia, dal greco “bacchetta” e “indovino”, e consiste nel ricercare fonti d’acqua con l’ausilio di oggetti specifici, o addirittura, anche solo tramite le proprie mani. La scorsa settimana oltre settanta persone si sono riunite nel comune di Bajardo, nell’imperiese, per assimilarne i segreti. Comune dove, tra l’altro, i primi di maggio si opereranno trivellazioni per trovare fonti d’acqua, sulla base delle indicazioni fornite da Renato Labolani, agricoltore di Apricale e rabdomante di lunga esperienza.

C’è chi viene con le bacchette, le antenne o il pendolo” – spiega lo studioso – “Alcuni sono già bravi, molti sono interessati”. Il pendolo suscita certamente molta curiosità rispetto al suo funzionamento: “Si fa oscillare il pendolo, si fanno delle domande” – spiega Labolani – In base al suo movimento, si hanno delle risposte. Un’arte non sempre considerata da chi invece crede in metodi più scientifici. “Bisogna credere nell’esoterico. Ci vuole una certa preparazione anche per questo, lo faccio da trent’anni, il mio è un metodo veloce”.

Ascolti qui l’intervento di Renato Labolani

Sicurezza sul lavoro: il tour “Rimani Agganciato alla Vita” promosso dalla Filca Cisl Liguria

Partito questa mattina dal cantiere del Waterfront di Levante a Genova il tour “rimani agganciato alla vita” di Filca Cisl Liguria per promuovere la sicurezza sul lavoro nel settore edile in occasione della Giornata mondiale della sicurezza e della salute sul lavoro, il prossimo 28 aprile.

Partiamo dal cantiere più impegnativo per quanto riguarda Genova, poi un tour per tutti i cantieri della città metropolitana di Genova” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo il Segretario generale Filca Cisl Liguria Andrea Tafaria -“oltre a sanzioni e repressione, bisogna fare prevenzione che deriva da una formazione adeguata che dovrebbe essere rilasciata solo dalle scuole edili. Formazione anche e soprattutto per gli imprenditori prima di entrare in cantiere. Purtroppo chiunque oggi può aprire un’impresa, ma serve sicurezza“.

Ogni giorno quasi tre infortuni in Liguria, rendendo la regione una delle più colpite. Così un’iniziativa che vuole denunciare e sensibilizzare, distribuendo materiale informativo in 11 lingue e visitando tantissimi cantieri. “Abbiamo lanciato il nostro numero verde 800 222 420, da un anno ogni settimana in tutta la Liguria una decina di telefonate. Chiamate anonime cui segue il sopralluogo sul cantiere e, se necessaria, la segnalazione agli organi competenti”.

Canti d’oltreoceano: parte da Sanremo il viaggio musicale italiano di NYCANTA

Chiuse le iscrizioni per l’edizione 2024 di NY canta, parte da Sanremo il percorso verso la finale newyorkese. A settembre proprio in Liguria la finale italiana dove verranno scelti i 5 vincitori in Italia e i 5 vincitori nel mondo. Tutti gli artisti scelti avranno l’opportunità di cantare sul palco nella serata evento del NYCANTA a New York per contendersi la vittoria finale ed entrare nell’Albo d’Oro dei vincitori.

Un festival nato dall’idea dell’Associazione Culturale di New York per creare e rafforzare il legame profondo e significativo all’interno della grande comunità italiana globale, tutto questo attraverso la musica e il canto: elementi profondamente radicati nel cuore e dell’anima degli italiani, ovunque si trovino.

La grande finale si terrà il 13 ottobre all’Oceana Theater di New York, in concomitanza con le celebrazioni per il Columbus Day.