5 Aprile 2024 – Babboleo

5 Aprile 2024

Mieli dei Parchi, premiazione a Rezzoaglio: il convegno e gli abbinamenti a chilometro zero con formaggi e salumi

L’evento è l’occasione per fare il punto della situazione sul settore. L’Onaf su gli abbinamenti: “Ogni prodotto ha la sua personalità. Un esempio? Miele d’acacia e prescinsêua”

È alle porte la premiazione del Concorso “Mieli dei Parchi della Liguria”, che si terrà questa domenica, 7 aprile, a Rezzoaglio. Nato con l’obiettivo di valorizzare il miele ligure e riconoscerne le qualità attraverso il controllo delle caratteristiche chimico-fisiche e organolettiche, il Concorso è rivolto gli apicoltori che operano nelle aree protette della Regione Liguria, tra queste i Parchi Regionali come quelli delle Alpi Liguri, Antola, Aveto, Beigua, Montemarcello-Magra, Piana Crixia, Portofino e il Parco Nazionale delle Cinque Terre.

La mattinata che incorona il miglior ‘oro giallo’ ligure darà anche spazio ad uno curioso panel dal titolo “Questo matrimonio s’ha da fare: abbinamento di salume e formaggi con il miele”, che vedrà Riccardo Collu di Onaf, organizzazione nazionale assaggiatori di formaggi, e Francesco Siri di Onas, organizzazione nazionale assaggiatori di salumi, decretare i migliori abbinamenti tra miele e prodotti caseari e di norcineria locali.

Proporremo due prodotti di salumeria e due prodotti caseari con i mieli che abbiamo a disposizione– spiega Francesco Siri – “Ce ne saranno quattro tipi, con questi proveremo a giocare”. Si tratta di miele di castagno, erica, acacia, millefiori e un biflora erica-acacia.Proveremo ad abbinare una crema di lardo con tutte le tipologie di miele e vedere quale si sposa meglio”.

Un’occasione anche per portarsi a casa qualche consiglio culinario. È importante la tecnica di abbinamento. Non si intinge o si cosparge il miele“ – puntualizza Riccardo Collu – “Ogni prodotto deve avere la sua personalità”. L’ideale sarebbe partire da un pane neutro, ad esempio a base di farina di grani antichi. “In Val d’Aveto c’è un mulino che lavora ad acqua, a freddo, così non si perdono le qualità del grano” – dice l’assaggiatore.

Due i matrimoni “gustosi” che possiamo replicare a casa:Il miele d’Acacia compensa bene la nostra Prescinsêua, formaggio storico e pre-colombiano”- dice Collu, o ancora – “Il miele di Castagno si abbina bene ai prodotti stagionati e semi-grassi, dato che ha una tendenza leggeramente amara”.

Una giornata che premia l’arte dell’apicoltura e ne valorizza l’artigianalità, che si chiuderà con lo stuzzicante “pranzo dell’apicoltore”. 

Sicurezza a Genova, torna l’ufficio mobile della polizia locale

Dopo il successo dello scorso anno torna per le vie di Genova l’ufficio mobile della polizia locale, il servizio di prossimità che ciclicamente tocca tutte le delegazioni e quest’anno in particolare modo le famiglie e i più giovani.

Un nuovo focus su fasce giovanili e famiglie. L’obiettivo è raggiungere le scuole, gli asili e le aree ricreative per raccogliere segnalazioni riguardanti la vivibilità dei quartieri, con particolare attenzione alla sicurezza dei giovani e delle loro famiglie. Periodicamente, operatori specializzati in educazione stradale parteciperanno al servizio, organizzando incontri nei parchi o nelle scuole per educare i bambini sulla sicurezza stradale.

Di seguito il calendario del servizio prossimità “ufficio mobile” aprile 2024.

  • Pegli, piazza Rapisardi, venerdì 5 aprile 15-19
  • Carignano Via Alessi/via Lata, lunedì 8 aprile 15-19
  • Molassana, piazza Boero, martedì 9 aprile 15-19
  • San Martino, piazza Remondini, mercoledì 10 aprile 15-19
  • Sampierdarena, via Reti – Giardini Pavanello, giovedì 11 aprile 15-19
  • Sestri, piazza dei Micone, venerdì 12 aprile 15-19
  • Oregina, via Napoli (Spinola), lunedì 15 aprile 15-19
  • San Fruttuoso, piazza Manzoni, martedì 16 aprile 15-19
  • Nervi Piazza Sciolla Mercoledì 17 15:00 ÷ 19:00
  • Bolzaneto, piazza Rissotto, giovedì 18 aprile 15-19
  • Prà, piazza Sciesa, venerdì 19 aprile 15-19
  • Castelletto, piazza Villa, lunedì 22 aprile 15-19
  • Struppa, Giardini Doria, martedì 23 aprile 15-19
  • Foce, piazza Palermo, mercoledì 24 aprile 15- 19
  • Cornigliano, via Coronata (Chiesa), venerdì 26 aprile 15-19
  • Centro, via Bellucci, lunedì 29 aprile 15-19
  • Marassi, Corso Sardegna ex mercato ortofrutticolo, martedì 30 aprile 15-19

Prè-Banchi, festa di via per inaugurare un quartiere “ridipinto”

Saracinesche dipinte e decorazioni a pavimento nel centro storico di Genova

Iniziata oggi la “Festa di via”, all’interno dei progetti “Da Banchi a Prè” e HUB-IN. Una due giorni che vedrà il coinvolgimento delle attività commerciali della zona, con la presentazione dei propri prodotti e peculiarità e ospiteranno dei Take-over temporanei con commercianti, artigiani e creativi provenienti da altri quartieri di Genova e città.

Saracinesche di esercizi commerciali, attivi e non più, dipinte in via del Campo e in via di Prè e decorazioni a pavimento in Piazza della Commenda e in piazzetta dei Fregoso presentate questo pomeriggio alle 17 dall’Accademia Linguistica di Belle Arti. Performance musicali e dj-set dalle 12.30 alle 21.

Entra così nel vivo HUB-IN (Hubs of Innovation and Entrepreneurship for the Transformation of Historic Urban Areas) il progetto europeo, finanziato dal programma Horizon 2020, che ha l’obiettivo di promuovere azioni innovative, imprenditorialità culturale e creativa, inclusione sociale come criteri di accelerazione dell’ecosistema delle aree urbane storiche. Con IRE Liguria come partner tecnico e Job Centre, si articola in quattro macro azioni: arredo urbano non convenzionale, arte pubblica, storytelling e progetti innovativi.

“Due giorni di festa, due giorni di vita in cui scoprire questo progetto e per portare luce e l’arte su via Prè”Paola Bordilli, assessore al Commercio di Genova – “Fondamentale che i cittadini vengano per viverla e per ricredersi su questa zona bella con tante attività commerciali”.

“Manifestazione importante per la valorizzazione di questo patrimonio non solo economico ma anche culturale e sociale dei nostri quartieri”Alessandro Cavo, presidente ConfCommercio di Genova – “I turisti vengono a Genova per la genuinità del commercio storico”.

“HUB-In è un progetto di innovazione con l’obiettivo di rivitalizzare i territori attraverso l’imprenditoria creativa e culturale”Sonia Startari, direzione sviluppo economico e ufficio progetti europei del comune di Genova – “L’innovazione non è intesa solo come imprenditorialità del prodotto nuovo, ma insiste anche sull’innovazione sociale e sui network in cui si creano le reti”.

“Abbiamo individuato 6 artisti internazionali e sul territorio nazionale che hanno proposto dei temi sulle serrande dipinte”Vittoria Canessa, cooperativa il Ce.Sto e Alessandro Mazzone, Forevergreen – “Tutto improntato sul valore sociale e sulla rigenerazione del luogo di via Prè”.