14 Maggio 2024 – Babboleo

14 Maggio 2024

sea, waves, nature-7484743.jpg

Borgio Verezzi, il comune savonese new entry tra le Bandiere Blu 2024

La Liguria ancora una volta regina delle Bandiere Blu, riconoscimento che riguarda la qualità delle acque del mare e il livello dell’offerta e dei servizi presenti. Sono in tutto 34 i comuni che hanno ricevuto l’attestazione, il numero più alto tra le regioni italiane. Due le new entry, il comune savonese di Borgio Verezzi e quello di Recco, nel levante. La soddisfazione del sindaco di Borgio, Renato Dacquino ai nostri microfoni. Ascolta l’intervista completa.

Monte Fasce Bike Group, domenica 19 maggio una giornata aperta alla città di Genova per festeggiare i 30 anni dell’associazione

Una giornata di sport, musica e intrattenimento per festeggiare i trent’anni di attività del Monte Fasce Bike Group, storica associazione genovese fondata nel 1994 e che in questi decenni si è dedicata alla promozione della Mountain Bike come attività sportiva e di aggregazione con un inesauribile programma di iniziative ed escursioni. Nel corso degli anni l’associazione ha inoltre contribuito alla valorizzazione del territorio attraverso la sistemazione e la pulizia di molti sentieri della zona. Monte Fasce Bike Group festeggerà il traguardo del trentesimo anniversario con una festa aperta alla città domenica 19 maggio nel suggestivo scenario di Forte Begato.

La manifestazione avrà inizio alle ore 9.30 e si concluderà alle 16, offrendo una intensa giornata di attività e divertimento per gli appassionati di tutte le età, con la presenza di diverse scuole di mountain bike che daranno la possibilità ai bambini presenti di avvicinarsi a questa entusiasmante disciplina cimentandosi su percorsi dedicati.

Si potranno inoltre sperimentare le nuove frontiere della mountain bike elettrica, saranno infatti presenti numerosi stand dei principali negozi di Genova e Provincia che daranno la possibilità di provare le biciclette elettriche con la guida di istruttori qualificati.

Per chi desidera fermarsi a pranzo, saranno operativi stand di food & beverage, la manifestazione sarà accompagnata da musica con dj e intrattenimento. Al termine dell’evento torta e brindisi con tutti i partecipanti per concludere festosamente la giornata.

L’intervista integrale a Claudio Maggiolo, vicepresidente dell’associazione Monte Fasce Bike Group, su Radio Babboleo.

Al canile di La Spezia gli ospiti si rilassano con musica celtica e nuovi spazi verdi

Duecento metri di cavo che si snodano lungo la struttura, collegati a 40 amplificatori che diffondono note rilassanti. Inaugurata la sesta area di sgambo da 300 metri quadrati. Fosella: “Un sogno che si realizza, ma è solo un tassello”

Ascoltare musica aiuta a rilassarsi. Vale anche per i cani. Per questo motivo, il canile municipale L’impronta di La Spezia si è dotato di un impianto di filodiffusione che trasmette musica celtica rilassante, una playlist dai brani rasserenanti che mette di buon umore anche i volontari. La novità, inaugurata solo qualche giorno fa, consiste in un amplificatore da 200 watt gestito da un lettore multimediale collegato a 40 diffusori audio da esterno da 60 watt, il tutto possibile grazie ai 200 metri di cavo che attraversa le canaline, diramandosi lungo tutta la struttura.

Un lavoro titanico” – commenta Pierandrea Fosella, membro del consiglio direttivo del canile spezzino che insieme ad altri 30 volontari dell’Associazione L’impronta gestisce l’attività dal 2018 – “Ci è costato solo 3350 euro”. Ad occuparsi gratuitamente della mise-en-place dell’impianto è stato Marco Chersevani, volontario e titolare di Softmania new La Spezia, mentre Dj Super Marco May ha curato la musica. “Il dj ci ha fatto una consulenza gratuita, lo conoscevamo perché ha adottato un cane da noi” – ricorda Fosella – “È bello avere queste persone che ci aiutano gratuitamente per il bene degli animali e ad oggi non è scontato”. Fondamentale anche il sostegno della cittadinanza: nel 2022, ben 525 persone hanno donato il proprio 5X1000 all’Associazione.

La scelta musicale è arrivata dopo diversi tentativi.Abbiamo provato tantissime cose. Ad esempio, suoni della natura e musica sinfonica. Ma questa a volte ha dei picchi, abbiamo quindi optato per la musica celtica. È quella che funziona di più. E poi è bello quando in canile c’è calma, sotto il sole primaverile, sentire questa musica”.

Non è però lo sola novità. Una nuova area di sgambo porta a quota 6 i recinti dove gli 83 ospiti a quattro zampe possono andare a spasso e godersi così la campagna sulla quale l’area si affaccia. Con i suoi 300 metri quadrati, una rete elettrosaldata zincata alta 150 centimetri lungo tutto il perimetro e una rete verde alta 2 metri con finitura antifuga, il nuovo spazio diventa un luogo sicuro e usufruibile anche dai cani più anziani. Un posto “felice” in ricordo di Sara Funaro, giovane madre spezzina mancata a soli 37 anni il 25 aprile del 2021, in piena pandemia. Sara amava la sua golden retriever Gioia, al punto da tatuarsi il suo nome. “Suo papà, Mario, ha donato all’Associazione, ecco com’è nato lo sgambo” – chiarisce il volontario.

Le ultime due migliorie arricchiscono il lungo elenco di ritocchi e aggiunte presenti oggi nel canile. “Dobbiamo ringraziare anche l’amministrazione comunale, abbiamo un ottimo rapporto con il sindaco Luigi Peracchini” – dice Fosella che aggiunge – “Da quando ci siamo noi, abbiamo un minor numeri di cani e gatti rispetto alle gestioni precedenti. Il Comune ha deciso di investire i soldi risparmiati in migliorie strutturali”. Tra queste, anche un gattile che accoglie 24 mici, ma anche box deluxe per cani che hanno poche possibilità di adozione e che soffrono la gabbia, alcune hanno anche uno sgambo privato. E poi ancora lampade riscaldanti per le notti d’inverno, un reparto di toelettatura professionale ma anche accesso alle cure e cibo di prima qualità. Il canile municipale di La Spezia si conferma così un’eccellenza; la speranza dei volontari è che il modello venga replicato anche nel resto del Paese.  

Ascolta l’intervista completa a Pierandrea Fosella su Radio Babboleo.

“Genova città di Colombo”, 1300 atleti da tutto il mondo per il 34° Torneo Internazionale di Judo

Genova capitale del Judo internazionale da venerdì 17 a domenica 19 maggio per la storica manifestazione “Genova città di Colombo” che dal 1988 rappresenta una tappa importantissima nella vita dei campioni: a cura del Centro Sportivo Marassi Judo, le sfide sono seguite dalla Federazione Italiana Judo Lotta Karate e Arti Marziali e contano come punteggio per il “Grand Prix”.

Sono oltre 1300 gli atleti iscritti alla competizione, accompagnati dai loro 300 allenatori tesserati per 240 società in arrivo da tutta Italia insieme alle delegazioni di Azerbaijan, Belgio, Francia, Gran Bretagna, Polonia, Romania, Principato di Monaco, San Marino, Spagna, Svizzera, Turchia e Ungheria. Un test internazionale di alto profilo, importante in vista di Europei e Mondiali di categoria. Una vetrina per tanti giovani che desiderano mettersi in evidenza in un contesto internazionale giovanile per un evento seguito dai tecnici della Nazionale di Judo e dal presidente Fijlkam Domenico Falcone.

Prima giornata di accreditamento società, sabato e domenica dalle 9 alle 20,30 tantissimi i confronti sui sei tatami diretti da 40 ufficiali di gara.

“Un appuntamento che è cresciuto, edizione dopo edizione, grazie allo straordinario impegno organizzativo del Marassi Judo e del suo presidente Rosario Valastro – ha detto l’assessore comunale allo Sport e agli Impianti sportivi Alessandra Bianchi – una disciplina sempre più praticata dai giovani e che si fonda su valori condivisi dalla nostra Amministrazione ed al centro anche del nostro progetto come Capitale Europea dello Sport quali educazione, rispetto delle regole e dell’avversario”.

Manifestazione top in Italia, nessuna raggiunge questi numeri, per una gara parte del Gran Prix con la selezione dei migliori atleti che vengono selezionati per i campionati europei e mondiali” – racconta il presiente del Marassi Judo Rosario Valastro – “Siamo in particolar modo felici di poter constatare il ritorno di tante delegazioni straniere”.

Tra i partecipanti più attesi, nelle fila del Marassi Judo, c’è anche Rachele Paris. Prima classificata all’European Cup di Koper (Slovenia), al Campionato Italiano Cadetti 2024, al torneo internazionale Alpe Adria 2024, bronzo all’European Cup di Follonica 2024 e all’European Cup 2024 di Berlino. Attualmente atleta di interesse nazionale, Rachele è  già stata convocata con la Nazionale e, dopo il Grand Prix “Genova Città di Colombo” gareggerà ai prossimi Europei che si terranno a Sofia dal 27 al 30 giugno con la possibilità, in caso di ottima performance, si difendere i colori azzurri ai Mondiali in Perù a fine agosto.  “Bello poter gareggiare davanti alla mia famiglia e i miei amici, che mi aiutano ogni giorno e mi sostengono” racconta Rachele Paris

Genova verso la “Rolli Run”, la corsa non agonistica attraverso i palazzi storici della città

Una “corsa nel salotto barocco” che attraversa i meravigliosi Palazzi dei Rolli. Domenica 19 maggio arriva a Genova la “Rolli Run”.

Un circuito ad anello per la stracittadina organizzata in concomitanza con i Rolli Days di primavera, dal 17 al 19 maggio. Una corsa non competitiva aperta ad atleti e famiglie, con partenza e arrivo in Piazza Fontane Marose, all’entrata di via Garibaldi, che ospita i Palazzi genovesi Patrimonio dell’Unesco.

Il percorso è di circa 1.600 metri, da ripetersi per tre volte per i più allenati e una sola volta per chi decide di godersi le vie della città nella tranquillità di una passeggiata. Un piccolo Village in Piazza Fontane Marose, dove alle 9.25 ci sarà il ritrovo per i partecipanti alla gara.

Grazie alla presenza di alcuni divulgatori scientifici dei Rolly Days, sarà possibile durante il percorso fermarsi per scoprire alcune chicche e peculiarità storico-artistiche di quattro dei più bei Palazzi dei Rolli: a largo Lanfranco, in piazza San Matteo, in Piazzetta Luccoli e piazza Fontane Marose, rispettivamente davanti al Palazzo Antonio Doria, alla Chiesa di San Matteo, circondata dai Palazzi dei Rolli della famiglia Doria, al Palazzo Nicolò Spinola di Luccoli e al Palazzo Ayrolo Negrone.

Un primo passo per creare una sinergia importante tra il mondo della cultura e il mondo dello sport, dimostrando quanto sia significativo pensare alle città, al patrimonio e al territorio come luoghi di benessere, anche fisico – spiega il coordinatore del Tavolo della Cultura del Comune di Genova Giacomo Montanari la Rolli Run è veramente accessibile a tutti. Sport e cultura sono strumenti di welfare imprescindibili per lo sviluppo della persona e questo evento vuole essere un’occasione per ribadire la centralità di queste attività e il sostegno che va costantemente espresso dalle istituzioni perché i cittadini possano accedere a questo genere di attività e di proposte con le minori barriere possibili”.

Il percorso attraverserà il centro storico della città con le seguenti tappe: piazza Fontane Marose – salita Santa Caterina – largo Eros Lanfranco – via Roma – piazza Labò – piazza De Ferrari (con giro attorno alla fontana) – salita del Fondaco – piazza San Matteo – via David Chiossone – vico della Rovere – via Luccoli – piazza Luccoli – vico Superiore del Ferro – piazza del Ferro – vico del Ferro – via Garibaldi – piazza Fontane Marose.

Informazioni https://landing.visitgenoa.it/rollidays-online/rolli-days/

Genova 2024: arriva il World Football Freestyle Contest

Genova – si terrà venerdì 24 e sabato 25 maggio, al Porto Antico, nell’ambito di “ Genova 2024 Capitale Europea dello Sport”, il World Football Freestyle Contest, una spettacolare sfida dei migliori atleti di calcio freestyle internazionali, tappa fondamentale in vista dei mondiali che si terranno a Praga in agosto.

Il capoluogo ligure ospiterà i migliori interpreti di questa disciplina, veri e propri influencer del settore, che si contenderanno il montepremi da 2.000 euro.

Con loro sul palco della Festa dello Sport, nel cuore del Piazzale Mandraccio, anche deejay e vocalist per un grande show gratuito.


Parliamo di uno degli eventi più importanti di calcio freestyle al mondo”, sottolinea Paolo Rossi, organizzatore del contest con la sua Asd Live Freestyle Genova. “E’ un evento che non si è mai tenuto a Genova e in Liguria e abbiamo l’onore di organizzarlo nel decennale della nostra associazione. E’ il coronamento di un sogno e di un percorso che ci vede portare il freestyle da 10 anni nelle scuole calcio e in tanti eventi”.

Tutti potranno provare a sfidare i grandi campioni”, annuncia Paolo Rossi. “Nella nostra area “freestyle” alla Festa dello Sport aspettiamo gli appassionati che potranno mettersi alla prova e conquistare una wild card per le qualifiche di venerdì sera. Siamo partiti dai giardinetti pubblici ad allenarci con un pallone – racconta – e adesso ci troviamo al Porto Antico con centinaia e migliaia di persone che verranno a vedere un evento magnifico. Il calcio freestyle è la libertà di esibirsi con un pallone da calcio ma non con i soliti canoni che tutti conosciamo ma con l’espressività e la fantasia di un giocoliere. Sul palco vedrete uno spettacolo straordinario e sarà totalmente gratuito. Un bellissimo regalo per Genova Capitale Europea dello Sport”.
Quella di Genova sarà una tappa fondamentale in vista dei Mondiali di Praga che si terranno ad agosto”, spiega Paolo Rossi.

Questo il programma:


Venerdì 24 maggio, dalle 20 alle 23, le eliminatorie. Sabato 25 maggio, alle 20 e fino a mezzanotte, il grande show con i migliori 16 performers mondiali, con deejay set e spettacolo.

Le “finals” di sabato 25 maggio vedranno impegnati anche i migliori giudici del circuito. “Sono campioni del mondo in carica o ex campioni”  conferma Rossi – “e poi ci sarà il Boss del Freestyle che tutti i giovani conoscono perché è un grande influencer su instagram”.

Nel corso delle due giornate il pubblico potrà provare il calcio freestyle presso l’area di Asd Live Freestyle allestita al Porto Antico.