Giugno 2024 – Babboleo

Giugno 2024

25 anni dalla morte di Fabrizio De André: mercoledì 3 luglio un tributo al poeta e cantautore genovese

Sono passati 25 anni dalla morte di uno dei cantautori e poeti più importanti della nostra cultura, che ha fatto di Genova la sua culla e la sua musa. La città di Genova ricorda Fabrizio De André con l’evento tributo “Il nostro amico fragile” questo 3 luglio, alle 21.15 nello storico edificio villa Grimaldi Fassio, situato nei parchi di Nervi.

Un omaggio al grande cantautore genovese, inserito nell’ambito del Nervi Music Ballet Festival. L’evento è stato ideato da Antonella RIboldi Brunamonti, presidente fondatore dell’Associazione Culturale “SI Può Fare”. In programma una serata per ricordare alcuni tra i suoi brani più celebri, con tanti musicisti e cantautori che hanno collaborato con De André. La direzione artistica dell’evento sarà affidata a Massimo Arduino, e la regia sarà di Sergio Iapino, con la conduzione della nipote di Fabrizio e figlia di Cristiano, Alice De André. Da Il Mito New Trolls, Morgan, I Trilli, Enzo Paci, “I Notturni-Parole di Faber”, Cluster, Dolcenera, Anais Drago, Naima Academy, Liceo Pertini Vocal Ensemble, Andrea Filippi, Tommaso Colletti. Una serata con una prospettiva che oscilla dal cinema al teatro e alla danza. Sul palco verrà dato anche un piccolo spazio ai ragazzi del Liceo Musicale Sandro Pertini, che si esibiranno con il Cluster come gruppo vocale.

“Figura genovese importante in tutta Italia e in tutto il mondo, – racconta la consigliera delegata ai Rapporti internazionali Barbara Grosso –, che ha sempre raccontato la genovesità attraverso la musica e attraverso le parole che sono state non solo musica, ma delle vere e proprie poesie. Un tributo a De André in un contesto unico e meraviglioso come quello dei parchi di Nervi. È stato importante per noi dare spazio a una iniziativa come questa che unirà tanti artisti nel nome di Fabrizio De André”.

A rendere l’evento ancora più speciale, Alice presenterà il padre, Cristiano De André, nell’interpretazione dei brani di Fabrizio, attraverso un racconto intimo e personale che ripercorre la storia e le emozioni del cantautore. In programma ci sarà anche l’esibizione di Eleonora Abbagnato, prima étoile italiana all’Opera di Parigi.

“Per la prima volta in assoluto a Genova avremmo Cristiano De André, con la figlia Alice che presenterà lo spettacolo, e sarà molto emozionante perché parlerà in prima persona del nonno con suo papà – commenta Antonella Riboldi Brunamonti. Sarà uno spettacolo a tutto tondo. Speriamo che ci sia un grande gradimento, perché ovviamente De André è molto complesso, e la realizzazione dei suoi brani e delle sue poesia è immensa…ci vorrebbero ore e ore di spettacolo. Ma abbiamo dovuto raccogliere solo alcuni brani, quelli che l’artista sentiva più suoi. Sarà uno spettacolo emozionante”.

Una serata speciale, di divertimento ma anche beneficienza: dai Rotary del distretto 2032 una borsa di studio per un laboratorio di teatro per i ragazzi con la sindrome di Asperger curato da Alice De André, e la donazione di alcuni strumenti musicali al Liceo Musicale Pertini.

“A 25 anni dalla morte di Fabrizio De André, lo si vuole ricordare con tanto entusiasmo – afferma Simona Ferro, assessore regionale alle Politiche giovanili. Una serata che darà modo di raccontare le canzoni di Faber con illustri artisti, attraverso il canto e la danza. Un modo per noi liguri di ricordare che un grande artista come lui abbia reso importante Genova e la Liguria. Li si fonda la tradizione della musica, di quelle che sono le radici dei nostri grandi artisti. È bene continuarlo a ricordare, non solo attraverso la canzone e il canto, ma attraverso tutte le forme dell’arte”.

Politeama Genovese, dopo un anno da record il nuovo calendario di eventi: dal musical alla comicità, tutte le coniugazioni del “fare teatro”

Trentesimo anniversario per il Politeama Genovese che chiude la stagione con 69 titoli, 147 spettacoli e un record di presenze con ben 128mila spettatori e quasi il 90% di riempimento della sala. “Un anno straordinario, lo ripeto ogni anno ma è davvero così” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo il direttore artistico del Politeama Genovese Danilo Staiti – “Nonostante non sia così facile ogni anno confermarsi, quest’anno ci siamo addirittura superati”.

Sempre di più negli ultimi anni la parola chiave è liquidità: generi che spaziano dal balletto alla prosa, dal musical alla comicità con mondi trasversali che si contaminano e confondono. “Una risposta straordinaria e un incremento di nuovo pubblico” – continua Staiti – “per la prima volta in platea anche tanti giovani, ben 28,160 under 34, il 18% delle presenze ma anche ben 10mila spettatori provenienti da fuori città”

Tutto questo si riconferma nella prossima stagione 24/25: 50 spettacoli con i protagonisti della scena italiana, i grandi show nazionali ed internazionali, commedia musicale, teatro comico, danza, rivista, musica, teatro di narrazione e molto altro in un percorso artistico che mira ad esplorare le tante declinazioni del “fare teatro”.

“Il ritorno di PeterPan, l’immancabile Grease sempre molto richiesto dal pubblico e che ogni anno va tutto esaurito, ma anche grandi classici come ‘Aggiungi un posto a tavola’ che coinvolge tutte le generazioni” – dice Staiti – “Più prosa rispetto allo scorso anno, sempre molto amata dal pubblico”.

Novità assoluta di questa stagione “The Choir of Man“, direttamente dal West End londinese, uno spettacolo in lingua originale e soprattutto una vera e propria esperienza ad avvolgere il pubblico nell’atmosfera di un pub inglese ricostruito in tutti i suoi dettagli sul palcoscenico e del quale anche gli spettatori potranno fruire: l’apertura del palcoscenico un’ora prima dell’inizio dello spettacolo quando il pubblico potrà spillarsi una birra e far parte della scenografia. Per la prima volta in Italia solo nelle città di Genova, Trieste e Torino all’interno del tour europeo.

Tutto il calendario 2024-2025 sul sito www.politeamagenovese.it/stagione/

Sabato 29 giugno al sestiere di Prè va in scena “tutto il mondo”

Nel cuore del centro storico di Genova, lo spettacolo itinerante “Prè in Scena”, frutto del laboratorio teatrale di comunità della Compagnia del Suq.

Genova – Il teatro come occasione e mezzo per praticare la cittadinanza attiva, scoprendo e riscoprendo le storie e le memorie del cuore del Centro storico di Genova: il sestiere di Pré che, sabato 29 giugno, accogliere accoglierà “Prè in Scena: Tutto il Mondo in un Sestiere”, lo spettacolo itinerante, risultato del laboratorio teatrale di comunità curato dalla Compagnia del Suq e nato dalla volontà di valorizzare il tessuto sociale e culturale del Centro Storico.

Il progetto “Prè in Scena” fa parte dell’ancor più ampio progetto di Comunità per il Centro Storico di Genova, iniziativa che coinvolge oltre 90 enti del terzo settore del Patto di Sussidiarietà per la Rigenerazione del Centro Storico e nasce dalla co-porgettazione con le politiche sociali del Comune di Genova.

Lo scopo del progetto è la rigenerazione urbana, il rafforzamento della comunità e la promozione delle relazioni sociali, ricosprendo il valore del vivere in una comunità coesa e solidale.

Curato Carla Peirolero e Enrico Campanati con la collaborazione di Laura Parodi, lo spettacolo vedrà la partecipazione di numerosi attori, attrici e performer, tra cui Enrico Campanati, Dario Polmonari, Laura Parodi, Preci P e Carla Peirolero, insieme ai talentuosi membri dell’Associazione Semi Foresti: Cheikh, Waly e Tala. Insieme a loro le e i partecipanti ai laboratorio teatrale di comunità: Ester Alfonsi, Mimma Certo, Angela Di Gioia, Patrizia Fossati, Margherita Galanti, Silvia Giulini Simone Mantero, Patrizia Marinelli, Elisabetta Orlando, Giuseppe Peddis, Giacomo Rivera, Antonella Ruzza, Gabriella Scazzola, Lia Seriacopi, Marcello Soliani, Luca Spadotto, Marisa Varosio, Ilaria Ventroni.

A partire dalle 16, le performance animeranno diverse location simboliche del Setiere di Prè. Partenza da Piazza dei Truogoli di Santa Brigida, si proseguirà poi in Vico Tacconi, Piazza Durazzo, Piazza Tenedo, Piazza del Pozzetto, Commenda San Giovanni di Pré, Piazza Vittime di Tutte le Mafie, Piazza del Roso e Piazza Don Andrea Gallo.
La partecipazione è gratuita e l’invito esteso alla cittadinanza tutta.
L’evento è organizzato da Suq Genova Festival e Teatro in collaborazione con Il Melograno Cooperativa Sociale e Solidarietà e Lavoro Cooperativa Sociale, con il supporto di Comitato PER PRÉ, Comunità di San Benedetto al Porto, Associazione Via del Campo e Caruggi.
Per ulteriori informazioni e dettagli sull’evento, è possibile contattare la Segreteria del Suq Genova al numero 329 2054579 o via email a teatro@suqgenova.it .

Tartarughe nidificano in spiaggia ad Arma di Taggia, quarto caso in Liguria dal 2022

Nuova nidificazione in Liguria di tartarughe Caretta Caretta, la seconda nel 2024 dopo quella di Laigueglia dello scorso 20 giugno e la quarta con i nidi di Finale Ligure nel 2021 e Levanto nel 2022. Un evento, scoperto in queste ore su una spiaggia di Arma di Taggia, nell’imperiese, all’interno di uno stabilimento balneare e circondata da non poco stupore. Sono scattate le procedure di messa in sicurezza delle uova, che avranno bisogno di ancora un po’ di tempo per schiudersi.

Sul posto il Glit, Gruppo Ligure Tartarughe Marine, con i suoi esperti di cui fanno parte Arpal, Acquario di Genova, coordinatore del gruppo, Istituto Zooprofilattico Sperimentale del Piemonte, Liguria e Valle d’Aosta, Università di Genova, insieme all’associazione Delfini del Ponente, già attiva in zona sul tema. Verificata l’effettiva presenza del nido è stato posizionato un data logger per la registrazione della temperatura e i biologi Arpal hanno prelevato un campione di sedimento.

Il GLIT coordinerà le attività tecnico-scientifiche da svolgere sul territorio coinvolgendo il Comune, i gestori dei bagni e Delfini del Ponente. Dal 40° al 45° giorno verrà effettuato il presidio pre-schiusa con sopralluoghi, preparazione del corridoio fino alla battigia e gestione delle luci. Nella fase di emersione – solitamente nelle ore notturne-, i volontari autorizzati sorveglieranno il percorso, misurando e contando le tartarughe. Il GLIT definisce la data di apertura del nido e coordina il prelievo dei dati utili a scopo tecnico-scientifico. Ascolta l’intervista a Valentina Giussani, biologa di Arpal.

“Rotonda sul mare”, la rassegna formata da 44 eventi che animerà l’estate di Ceriale e della Riviera di Ponente

Sarà un’estate spettacolare quella di Ceriale e della Riviera di Ponente, con la rassegna “Rotonda sul mare” formata da 44 eventi che prevedono anche grandi nomi del cabaret e della musica italiana. Di questi spettacoli, 11 saranno a pagamento, mentre tutti gli altri gratuiti.

Si è partiti il 22 giugno con il concerto dei “Libero Arbitrio Band” in piazza della Vittoria, poi tutti i martedì gli appuntamenti con “Cine Bimbi” rivolta ai più piccoli, tutti i giovedì le serate d’orchestra, mentre i venerdì sera spazio alle serate live e ai concerti – da Gigi D’Alessio il 2 agosto, a Roberto Vecchioni il 9 agosto, fino a Fausto Leali e Fiordaliso il 23 agosto – mentre sabato sera appuntamento con il cabaret d’autore.

Da sabato 6 luglio partiranno gli spettacoli a pagamento, già in vendita su Ticketone. Nei prossimi giorni Radio Babboleo regalerà dei biglietti per i vari spettacoli che si terranno in Piazza della Vittoria a Ceriale.

Ecco il calendario:

6 luglio: Ale e Franz + Raul Cremona + Marta e Gianluca

20 luglio: Valentina Persia

26 luglio: Marcella Bella

29 luglio: Roberta Bruzzone

2 agosto: Gigi d’Alessio

3 agosto: Dado + Pino e Anticorpi + Fubelli Scintilla

9 agosto: Vecchioni

17 agosto: Max Angioni

23 agosto: Fausto Leali e Fiordaliso

31 agosto: Antonio Ornano

Tutte le informazioni sul sito: https://rotondasulmare.com.

L’intervista integrale a Giampiero Baldini, organizzatore di Rotonda sul mare, su Radio Babboleo.

Alassio al terzo posto per costo delle case nella classifica di Immobiliare.it

“Servono oltre 6mila euro al mq per comprare una casa vista are ad Alassio”, questo è quanto emerge dallo studio portato avanti da Immibliare.it Insight, sezione specializzata in analisi del mercato immobiliare del Bel Paese, per quanto riguarda gli immobili situati entro 5 minuti a piedi dalle spiagge.

Oltre alle più blasonate Forte dei Marmi e Sorrento, che conquistano rispettivamente il primo e il secondo posto di questa classifica, in terza posizione troviamo la cittadina balneare della provincia di Savona.

“Se approfondiamo l’analisi fatta, vediamo che ad Alassio c’è un gap del 42% tra il comperare una casa entro i principali lidi e l’interno del comune. In generale nella provincia di Savona il costo delle case si aggira intorno ai 3mila e 800 euro al mq. Stiamo parlando comunque di prezzi nettamente più alti in entrambi i casi” riporta Camilla Tomadini PR Manager immbiliare.it.

In ogni caso si è notato come i prezzi delle case più distanti dal mare si siano abbassati del 10% rispetto al periodo pre pandemia, mentre quelli delle case vista mare sono rimasti pressoché invariati. Complice di questo trend il mercato delle seconde case in crescita nel periodo post pandemia e la ricerca della comodità di avere un posto al mare sempre a disposizione tutto l’anno, soprattutto anche per i lunghi weekend lunghi.

Di seguito riportiamo l’intervista integrale

“Bimbi in Salute” e “La salute in Talk”: tutto per la prevenzione e la cura dei bambini

Sabato 29 giugno l’inaugurazione del nuovo ambulatorio “Bimbi in salute” pediatrico promosso da SYNLAB Baluardo: un centro specifico per i pazienti dai 0 ai 16 anni grazie alla messa a disposizione di due nuovi professionisti del settore il Dottor Campone, neonatologo presso l‘ospedale Gaslini e il Dottor Creta, pediatra di libera scuola.

Entrambi daranno vita a questo ambulatorio pediatrico che prenderà vita ogni sabato mattina, giornata in cui le famiglie e i più piccoli sono più liberi e spesso si registra una carenza assistenziale” – spiega il Dottor Silvio Del Buono, direttore sanitario del Baluardo -“Noi ci poniamo al servizio degli utenti, fornendo una nuova possibilità con meno affollamento“.

Insieme al centro il via anche a un ciclo di incontri dal titolo La Salute in un Talk nato con l’intento di informare maggiormente riguardo alla prevenzione e alle cure mediche dedicate ai bambini. Il primo incontro sarà sempre sabato 29 giugno dalle ore 11:00 alle ore 13:00. “Nell’ambito dell’attivazione di questa nuova attività, avremo anche un nuovo corteo di specialisti che si metteranno a disposizione nell’area pediatrica, in particolare tutta la diagnostica per immagini, oculisti, allergologhi, cardiologi, la medicina dello sport, la dermatologia“.

Tutto ciò sarà inserito all’interno di un progetto di più ampio respiro che avrà inizio nel mese di settembre: un nuovo poliambulatorio specialistico, dedicato in modo particolare alla cura della donna e di bambini.

Di seguito l’intervista Dottor Silvio Del Buono e il link al sito del nuovo progetto.

Red Bull Cerro Abajo a Genova, Bianchi: “I rider entreranno nel cuore pulsante della nostra città”

Red Bull Cerro Abajo, la gara di urban downhill più spettacolare ed estrema al mondo, arriva nella città di Genova, nell’anno in cui è Capitale Europea dello Sport. Un percorso ormai ventennale che ha visto tutti i migliori rider sfidarsi in una prova capace di tirare fuori il meglio del loro talento, tra salti e acrobazie incredibili. L’edizione 2024 passerà alla storia per una novità assoluta: dal 18 al 20 ottobre, per la prima volta, una tappa del Cerro Abajo avrà luogo lontano dal Sudamerica e sarà l’Italia ad avere l’onore di questo battesimo al di fuori del continente latino-americano. In particolare sabato 19 ottobre ci saranno le qualifiche, mentre domenica 20 ottobre la finalissima.

Il capoluogo ligure ha infatti una conformazione che si presta perfettamente ad ospitare il tracciato del Red Bull Cerro Abajo, grazie ai suoi caratteristici caruggi e alle creuze che collegano le montagne al mare. C’è inoltre un filo rosso che da sempre lega ‘La Superba’ al Red Bull Cerro Abajo, in particolare alla città cilena di Valparaìso, culla della competizione. Valparaíso è conosciuta infatti come la Genova del Pacifico per la somiglianza nell’architettura urbana e per i tanti genovesi che si sono trasferiti lì, nel secolo scorso, per cercare fortuna. I 30 migliori rider a livello mondiale lanciarsi ad alta velocità tra i tipici caruggi di Genova, cercando il miglior tempo al termine dei 2 km del tracciato.

Quella di Genova sarà l’ultima delle classiche tre tappe del Red Bull Cerro Abajo. Le prime due dell’edizione 2024 sono state disputate a marzo: la prima a Valparaìso, con la vittoria del brasiliano Lucas Borba, e la seconda a Guanajuato, in Messico, vinta dal colombiano Juanfer Vèlez. La Capitale Europea dello Sport è pronta ad accogliere la prima e storica volta al di fuori del Sudamerica del Red Bull Cerro Abajo, garantendo un weekend di spettacolo e adrenalina, dove a farla da padrona saranno le due ruote.

“Genova, nell’anno in cui è Capitale Europea dello Sport, è orgogliosa di tenere a battesimo il primo appuntamento europeo del Redbull Cerro Abajo – afferma Alessandra Bianchi, Assessore allo Sport ed al Turismo del Comune di Genova -. L’urban downhill coniuga sport e spettacolo valorizzando le eccellenze cittadine. Sarà quindi emozionante vedere gli atleti sfidarsi tra creuze e caruggi, tra i palazzi dei Rolli, dai Forti fino al mare. Una magia senza eguali per genovesi e turisti che potranno vivere le emozioni di un evento tanto adrenalinico quanto spettacolare. Un’ulteriore vetrina internazionale per tutta la nostra Genova che sta vivendo un anno da assoluta protagonista”.

L’intervista integrale ad Alessandra Bianchi, Assessore allo Sport ed al Turismo del Comune di Genova, su Radio Babboleo.