Invasione di velelle in Liguria, l’esperto:”Nessuna conseguenza per l’uomo” – Babboleo

Invasione di velelle in Liguria, l’esperto:”Nessuna conseguenza per l’uomo”

Condividi questo Post

Non è la prima volta per le coste liguri dove – anticipatamente rispetto agli scorsi anni – sono tornate le velelle.

Numerose le segnalazioni per una chiazza nera lungo la costa tra Sori e Quinto, poi una vera e propria invasione lungo la Passeggiata Anita Garibaldi nel quartiere genovese di Nervi con conseguenti odori sgradevoli dati dagli organismi in decomposizione. Segnalazioni anche da altri angoli di Liguria sia a Levante che a Ponente.

Ma cosa sono le velelle e quali le conseguenze per l’uomo? Lo ha raccontato ai microfoni di Radio Babboleo il curatore del settore tropicale dell’Acquario di Genova Fabio Mattioli.

“Una colonia di polipi di meduse, meduse un po’ particolari che vivono sulla superficie dell’acqua. La parte esterna simile a vela, poi un circoletto azzurro-viola con una colonia di polipetti interconnessi che si nutre del plancton sito sulla superficie marina e che si muovono trasportate dal vento“.

Proprio qui risiede il motivo dell’invasione genovese: il forte vento e le intense mareggiate di questi giorni che hanno creato un vero e proprio tappeto di velelle su spiaggia e passeggiata della città levantina.

Oltre all’odore sgradevole nessuna conseguenza per l’uomo” – continua Mattioli – “le velelle hanno infatti una carica di veleno molto debole”.

Ascolta qui l’intervista integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo