Parco nazionale delle Cinque Terre e il suo green job, in arrivo l’albo dei manutentori – Babboleo

Parco nazionale delle Cinque Terre e il suo green job, in arrivo l’albo dei manutentori

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Nel periodo dell’emergenza sanitaria e delle conseguenti restrizioni per contrastare la pandemia e la diffusione del virus da covid-19, l’impegno del parco nazionale delle Cinque Terre si è concentrato sempre più nella cura quotidiana del patrimonio sentieristico, dando così impulso alla creazione di nuove professionalità legate all’ambiente. Figura cardine del nuovo approccio diretto alla valorizzazione degli oltre 120 km di sentieri REL, quella del “manutentore” di cui l’ente, a partire da agosto scorso, si è dotato per dare risposta concreta all’esigenza di pianificare interventi sempre più capillari, rispettosi delle tecniche tradizionali e diretti al miglioramento della fruibilità della propria rete escursionistica.

Sono 9 gli operatori attualmente impiegati sui sentieri, ai quali se ne aggiungeranno ulteriori 4 entro maggio, per accelerare gli interventi in vista delle riaperture e dell’arrivo degli escursionistici. Il Parco, in previsione della necessità di potenziare le squadre già presenti sul territorio ha infatti portato a compimento un secondo corso di formazione per “operatore alla difesa e manutenzione del territorio e delle risorse ambientali”, al fine di implementare l’albo dedicato. Attualmente sono 23 gli uomini e le donne risultati idonei ad accedere all’Albo, al termine del corso teorico pratico svoltosi nei mesi di gennaio e febbraio scorsi, a cura di Isforcoop, Agenzia formativa riconosciuta da Regione Liguria. 40 le ore di didattica che sono state dedicate alla conoscenza degli aspetti ambientali, paesaggistici e normativi del Parco e all’acquisizione delle tecniche idonee alle lavorazioni in sicurezza e nel rispetto dei valori custoditi nell’area protetta.

Il sentiero rappresenta un elemento essenziale di connessione con i valori naturalistici e storico-culturali del territorio ed è al contempo uno strumento di conoscenza oltre che palestra per il benessere psicofisico di chi lo percorre. – Sottolinea Donatella Bianchi, presidente del parco nazionale delle Cinque Terre. – Preservare questa testimonianza della cultura secolare legata alla viticoltura, all’armoniosa interazione tra uomo e ambiente, essenziale allo sviluppo di un turismo sostenibile nelle Cinque Terre, è tra le priorità del Parco. Per questo – continua la Presidente – è importante dare impulso alla creazione di figure professionali come quella del manutentore, sempre più specializzate e rispondenti alle esigenze di presidio e manutenzione capillare del nostro patrimonio sentieristico. Un approccio che risulta vincente anche come motore di sbocchi occupazionali di qualità nel settore green.”

L’aggiornamento sugli interventi programmati sulla rete escursionistica REL del Parco Nazionale delle Cinque Terre e la manutenzione ordinaria sulla web app Siamo a Lavorare a link https://parconuxt.netlify.app

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo