All’Acquario di Genova quattro fiocchi nella vasca dei pinguini – Babboleo

All’Acquario di Genova quattro fiocchi nella vasca dei pinguini

Condividi questo Post

Nella vasca subantartica dedicata ai pinguini la vita si rinnova: sono nati un pinguino Papua (Pygoscelis papua) dalla coppia formata da papà Kowalski – primo pulcino della sua specie a nascere all’Acquario nel luglio 2017- e mamma Rosi e tre pulcini di Magellano.

Il piccolo Papua è nato il 3 luglio da un uovo deposto il 25 maggio nel nido di ciottoli fatto da papà e mamma. L’uovo è stato covato alternativamente dai genitori che provvedono ora a nutrire il piccolo rigurgitando direttamente nel suo becco alimenti pre-digeriti. Kowalski, alla sua seconda esperienza da genitore, e la mamma non abbandonano mai il nido contemporaneamente e sono molto attenti a proteggere il pulcino.

Il piccolo lo si può vedere pubblicamente, nella vasca dei pinguini tra le zampe dei genitori che lo stanno accudendo. Per poterlo nutrire, mamma e papà mangiano una quantità di cibo 2-3 volte maggiore rispetto alla dieta normale. Crescendo, il piccolo sarà sempre più visibile, pur rimanendo nel nido sotto l’attenta sorveglianza dei genitori. Raggiungerà lo svezzamento intorno agli 80-90 giorni di vita, mentre intorno ai due mesi e mezzo farà la prima muta, passando dal piumaggio grigio alle piume impermeabili che gli consentiranno l’ingresso in acqua. Per conoscere il sesso, è necessario aspettare quel momento e prelevare una piuma per effettuare il test del DNA.

I pinguini Papua vivono nell’emisfero Sud, come tutti i pinguini, più nello specifico nelle aree antartiche e sub-antartiche; nel suo genere questa è la specie che si spinge più a Nord. Hanno testa e dorso di colore nero, petto e ventre bianchi, con una netta linea di demarcazione tra i due colori. Il loro becco è rosso-arancio, con l’estrema parte superiore nera. Le zampe sono arancio. Sono provvisti di una coda relativamente lunga. Sono alti circa 75-80 cm e pesano intorno ai 5 kg.

In queste settimane si sono schiuse anche tre uova di pinguino di Magellano (Spheniscus magellanicus) e i pulcini si trovano al momento nei rispettivi nidi, costantemente seguiti da mamma e papà. Hanno cominciato ad uscire dal nido e ad essere visibili al pubblico. Sono nati a metà giugno da uova deposte nei nidi tra fine aprile ed inizio maggio. Anche per i pinguini di Magellano i genitori covano le uova alternativamente per tutto il tempo dalla deposizione alla schiusa. Sia mamma che papà provvedono ora a nutrire i pulcini rigurgitando alimenti predigeriti direttamente nel becco e non abbandonano mail il nido contemporaneamente. I pulcini raggiungeranno l’indipendenza in un periodo variabile tra le 9 e le 17 settimane, a seconda della quantità e qualità del cibo ricevuto; anche la peluria grigia verrà ben presto sostituita dal caratteristico piumaggio bianco e nero degli adulti. Solo dopo aver fatto la prima muta, passando dal piumaggio grigio alle piume impermeabili, faranno la loro prima nuotata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo