Allevatori in difficoltà, il presidente CIA Alberto: “Costi di produzione insostenibili” – Babboleo

Allevatori in difficoltà, il presidente CIA Alberto: “Costi di produzione insostenibili”

Condividi questo Post

Gli allevatori liguri, da qualche giorno, sono costretti a razionare il cibo per gli animali, mentre alcuni agricoltori hanno preferito sospendere l’attività o sostituire le colture con altre di minor pregio. E’ l’effetto, devastante, della crescita esponenziale dei prezzi di energia, fertilizzanti, imballaggi e alimenti per gli animali. A dare la notizia è la sezione regionale della CIA, la Confederazione degli Agricoltori. All’aumento del mangime (+80% nell’ultimo anno) e ai problemi logistici autostradali si è aggiunto il caro energia legato al conflitto in Ucraìna. “La tempesta perfetta” spiega il presidente Aldo Alberto. “I costi di produzione sono a livelli ormai di assoluta insostenibilità”.

“In pochi mesi si è annullato quel poco margine che alcuni settori produttivi stavano faticosamente realizzando, ora siamo a bilanci in rosso” spiega Aldo Alberto, presidente di Cia Liguria. “Crescita esponenziale dei prezzi di energia, fertilizzanti, imballaggi, bottiglie e alimenti per gli animali portano i costi di produzione a livelli ormai di assoluta insostenibilità”.

“A questi costi diretti occorre aggiungere quelli indiretti” prosegue Alberto. “Stanno diventando problematici i trasporti, per costi e modalità di servizio visto che i mezzi non partono se non hanno il carico al 100% , rendendo più complessa l’organizzazione logistica; le tariffe sono quasi raddoppiate  e come  non bastasse, una rete autostradale regionale che ogni giorno produce chilometri di code, una gestione vergognosa, i cui costi ricadono sugli utenti anziché sulla proprietà delle Autostrade”.

Il tutto in un quadro incerto reso ancor peggiore dalla drammatica situazione del conflitto tra Russia e Ucraina che si innesta su una situazione ancora incerta sul fronte Covid.

“L’agricoltura non riesce a ribaltare l’incremento dei costi di produzione sui prezzi di vendita. Il prezzo alla stalla del latte è lo stesso di un anno fa con costi cresciuti a dismisura che fanno sì che per ogni litro di latte l’allevatore riceva 39/41 centesimi a fronte di un costo di produzione accertato di 45 centesimi, rimarca il presidente di Cia Liguria. Una situazione che ritroviamo in quasi tutti i prodotti agricoli freschi. La situazione è insostenibile e va affrontata con tempestività, attraverso un sistema coordinato di interventi sia sul fronte del raffreddamento dei prezzi delle materie prime e dell’ energia, sia rimodulando su tutta la filiera, fino al consumatore finale, una redistribuzione equa dei maggiori oneri, tale da consentire la sopravvivenza di settori produttivi strategici per la nostra economia”

Un estratto delle parole di Aldo Alberto a Babboleo News.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Recensioni Cinema

SICCITA’, la recensione di Maria Francesca Genovese

Babboleo.it presenta le recensioni del critico cinematografico Maria Francesca Genovese sulle principali proposte e novità cinematografiche del periodo. Il film di questa settimana è SICCITA’.

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo