Don Bosco, il progetto per il nuovo supermercato a Quarto. “Salvi” i campi da calcio

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Un progetto edilizio imponente pronto a modificare sostanzialmente un angolo di Quarto. Si tratta dell’area del Don Bosco in via Carrara, dove a breve potrebbe sorgere un nuovo supermercato, con annesso parcheggio e autorimessa, al posto dei campi da calcio attualmente presenti, che sarebbero “salvati” e ricollocati sul tetto della struttura, con area bar e spogliatoi.

Il progetto prevede la realizzazione di circa 1500 metri quadrati di superficie di vendita, con due piani sotterranei di parcheggi per un totale di 5200 metri quadrati. La copertura, come detto, dovrà essere destinata ad area sportiva.

Per permettere la sua realizzazione, la giunta comunale ha approvato una modifica al Piano Urbanistico. Modifica “inevitabile”, visto che l’area del Don Bosco è ad oggi considerata di “notevole interesse pubblico, come Bellezza di Insieme”, inserita nella cosidetta ‘Fascia costiera fino a quota 100 dal torrente Nervi al torrente Sturla nel Comune di Genova – Quarto e Quinto’” e nella categoria dei “servizi pubblici territoriali e di quartiere”.

La palla passa ora al consiglio comunale, che deciderà se dare l’ok o meno alla modifica del Piano. Nell’opposizione ci sono i primi malumori, e la maggioranza non è compatta. Il progetto del nuovo supermercato c’è ed è chiaro. Ma il suo futuro è tutto da scrivere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo