Classi “smartphone free”: il regolamento del Ferraris di Savona per contrastare l’uso dei telefoni a scuola – Babboleo

Classi “smartphone free”: il regolamento del Ferraris di Savona per contrastare l’uso dei telefoni a scuola

Condividi questo Post

Il preside Alessandro Gozzi: “Ci abbiamo messo mano per tutelare i ragazzi e per un discorso di salute pubblica”

SAVONA – Da qualche settimana, gli studenti dell’Istituto Ferraris Pancaldo lasciano il proprio cellulare in una rastrelliera, per poi riprenderlo durante l’intervallo e all’uscita da scuola. “Un’operazione per utilizzare al meglio il tempo a scuola e aiutare i ragazzi a crescere un po’” – spiega il preside Alessandro Gozzi che, d’intesa con il Consiglio di Istituto, composto dal personale scolastico e dalle famiglie, ha varato un nuovo regolamento per arginare la problematica dell’uso del cellulare in classe.

Un grande problema” che andava risolto, anche alla luce “dei numerosi provvedimenti disciplinari adottati l’anno scorso”. Tra gli obiettivi dell’iniziativa “bonificare l’ora di lezione, favorire il percorso di autonomia dei ragazzi” e sensibilizzare “sul tema delle dipendenze” – dice il preside.

Ascolta qui l’intervento integrale del preside dell’Istituto Ferraris Pancaldo Alessandro Gozzi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo