Due nuove “stelle” in Liguria: la Guida Michelin premia la Regione

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Sono sette le stelle Michelin in Liguria nella Guida 2021 presentata ieri.

Tra le 29 le novità stellate che hanno delineato un nuovo firmamento in tredici regioni della penisola, figurano 3 new entry due stelle e 26 novità una stella, per un totale di 371 ristoranti stellati. Confermati tutti gli 11 ristoranti a tre stelle.

Due le new entry liguri nella 66esima edizione della Guida: Impronta D’Acqua a Cavi di Lavagna (con uno chef, Ivan Maniago, under 35) e Nove ad Alassio (chef Giorgio Servetto). L’unica altra stella Michelin in provincia di Genova è The Cook di Ivano Ricchebono che conferma la stella Michelin con il suo ristorante in Vico Falamonica.
Il resto è tutto concentrato nella Riviera di Ponente: Paolo e Barbara a Sanremo, Sarri a Imperia Porto Maurizio, Claudio a Bergeggi e il Vescovado a Noli. Purtroppo nessuno dei ristoranti Liguri ha più di una stella.

Un altro premio prestigioso, il Michelin Sommelier 2021, assegnato dal Consorzio del Vino Brunello di Montalcino, è stato attribuito a Matteo Circella del Ristorante La Brinca di Ne, giovane e promettente sommelier che insieme alla famiglia gestisce il ristorante di famiglia con annessa enoteca e che quest’anno e già stato protagonista della guida “Ristoranti d’Italia 2021” di Gambero Rosso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo