Dall’America alle periferie di Genova, nasce “Zena Hip Hop Connection” – Babboleo

Dall’America alle periferie di Genova, nasce “Zena Hip Hop Connection”

Condividi questo Post

Prima edizione per “Zena Hip Hop Connection“, la nuova rassegna nata dalla collaborazione tra Genova Hip Hop Festival e Duemilagrandieventi: da domenica 16 giugno a domenica 22 settembre 8 serate dedicate alla cultura hip hop e alle sue quattro discipline (rap, breakin, writing e deejaying) coinvolgendo importanti nomi del panorama genovese, nazionale e internazionale, con ospiti provenienti direttamente dall’America e per la prima volta a Genova.

Manifestazione vincitrice del bando del Comune di Genova “Assegnazione contributi a sostegno di attività di spettacolo nelle aree perferiche della Città di Genova anno 2024”, l’evento coinvolgerà sette location della periferia cittadina: Cep, Voltri, Cornigliano, Sampierdarena, Certosa, Albaro e Quinto al Mare.

Partiamo da Villa Bombrini, quartiere periferico che ha tanto da raccontare e l’hip hop nasce proprio da questo: quartieri abbandonati a se stessi in cui le persone hanno bisogno di esprimersi e l’hip hop vuole dare voce a chi voce non ne ha” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo il direttore artistico della Genova Hip Hop Festival Anis Tesh Hafaiedh – “Siamo riusciti a portare dei rapper americani a Genova, nomi che hanno fatto la storia che da un po’ di anni non vengono in Italia e mai passati da Genova“.

Un’associazione di giovani come quella dell’Hip Hop festival che in questa edizione va a collaborare con una realtà strutturata quale Duemilagrandieventi in un’unione di generazioni e competenze che rappresenta un bellissimo messaggio da lanciare in una città come Genova” – continua Tesh – “Da sempre siamo molto legati al territorio e in tutte le nostre edizioni diamo molto spazio agli artisti genovesi. Genova è ricca di talenti emergenti e quando passano da noi prima di diventare conosciuti a livello nazionale è davvero un grande orgoglio”.

Il festival si apre domenica 16 giugno a Villa Bombrini a partire dalle ore 18 con la presentazione del libro “Testi Espliciti”, alla presenza degli autori Paola Zukar, una delle manager più influenti nel panorama hip hop italiano e non solo, manager di Fabri Fibra, Marracash, Madame, Clementino e Tiziano Ferro, e Claudio Cabona, giornalista e ideatore del docufilm “La nuova scuola genovese”. La serata prosegue con le esibizioni di artisti emergenti locali come Joe Black, Impe, Giulia Wha, Punto Hit (collettivo genovese che comprende Akill Miami, Vago e Chicuta), Fiore Akamono e Gorka. Ospiti internazionali della prima serata Apollo Brown, produttore di Detroit classe ’80, membro gruppo hip hop Ugly Heroes, e l’artista di Chicago Philmore Green, per la prima volta live a Genova con il loro Cost of living European Tour. Ad aprire il loro concerto Johnny Marsiglia, rapper palermitano classe ’86 che porterà a Genova brani dell’ultimo album Gara 7, ispirato al mondo del basket. Alla console, il dj e producer genovese nome di riferimento per l’hip hop ligure e nazionale Dj Kamo.

La seconda serata, venerdì 21 giugno, sempre dalle ore 18 e sempre a ingresso gratuito, vede esibirsi sul palco di Villa Bombrini gli artisti locali Ignoranza Urbana, HellsY, Fato Thor, Nosen e Trasgy, Krin (ex DSA Commando), Spike e Principe. La serata culmina con le performance di Kaos e DJ Craim, di nuovo insieme sul palco per il Fastidio Tour 2024, a 28 anni dall’uscita dell’album “Fastidio”, e di Masta Ace, rapper di Brooklyn membro del leggendario collettivo Juice Crew, tra i pionieri americani dell’hip hop a metà anni Ottanta, e Marco Polo, beatmaker canadese considerato uno dei più influenti produttori dell’underground hip hop East Coast newyorkese. A chiudere la serata il djset di Mr. Phil.

Gli appuntamenti della rassegna proseguono sabato 6 luglio, dalle 17 alle 24, ai Giardini Villa Rosa di Rivarolo, per una serata di musica rap live e dimostrazione di street art; sabato 24 agosto, dalle 19 alle 24, al Chiosco Da Nico a Quinto, con live rap e dj-set; domenica 1 settembre, dalle 14 alle 20, sul lungomare di Pegli per un pomeriggio di break dance e dj-set; domenica 8 settembre, dalle 16 alle 20, ai Giardini Govi alla Foce, con dimostrazioni di skateboarding e dj-set; domenica 15 settembre, dalle 17 alle 20, all’Area Pianacci a Pra’ con talk e dj-set. A chiudere Zena Hip Hop Connection, domenica 22 settembre, dalle 14 alle 20, un pomeriggio di live rap e partite di basket e biliardino al Parco della Memoria di Sampierdarena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo