Genova, Società Nazionale di Salvamento in difficoltà: «L’auspicio è tornare a “nuotare” in un mare più calmo» – Babboleo

Genova, Società Nazionale di Salvamento in difficoltà: «L’auspicio è tornare a “nuotare” in un mare più calmo»

Condividi questo Post

Ancora mare mosso, onda lunga e si naviga a vista a Genova. Ma non si tratta di una condizione meteo, avversità atmosferiche o simili, ma piuttosto di una sorta di perturbazione in senso figurato quella che sta vivendo la gloriosa e storica Società Nazionale di Salvamento, con sede sotto la Lanterna da data immemorabile. E che, nel passato, ha goduto, per lungo tempo, della gestione oculata, attenta e degna di tanta storia del suo capitano, il professor Giuseppe Marino, che purtroppo ci ha lasciati a marzo 2021.
Un grande vuoto il suo, che appare palpabile, a detta di molti soci e non solo, nell’ambito dell’attività della Salvamento. Soprattutto, sostengono tanti di loro, c’è profonda delusione, stante che si tratta del più antico tra i tre Enti riconosciuti a salvaguardare la sicurezza della balneazione con al suo attivo 150 anni di storia. Sconforto e irritazione che hanno portato a rivolgersi alla Magistratura dalla quale l’ampia fronde degli scontenti attende risposte, chiare e concrete, da parte della stessa e della Capitaneria di Porto, sulla gestione della Società di Salvamento durante gli ultimi due anni.
I soci avevano chiesto elezioni immediate, che però sono state indette soltanto dopo “un anno e mezzo” dalla scomparsa dell’allora presidente Marino. E le cui modalità sono proprio l’oggetto di contestazione da parte dei soci, che hanno invocato l’intervento di un Commissario “ad acta” per l’adozione delle opportune misure, compresa l’indizione di nuove elezioni. In particolare, i protestatari lamentano la mancanza di democraticità nell’assunzione delle decisioni sociali e quindi ritengono ciò una lesione dei diritti associativi e persino un mancato rispetto di Regolamenti e Statuto. Contestano, inoltre, il fatto che l’attuale Direttivo abbia revocato diversi incarichi conferiti dalla precedente gestione a storici e onorati professionisti della realtà ligure per attribuirli ad altri, non genovesi, ma prevalentemente con indirizzo nel Sud d’Italia, dove risiede anche l’attuale dirigente, Fortunato Comparone.
I soci si dicono consapevoli che la materia sia oltremodo delicata, trattandosi dell’incolumità pubblica di cui si occupa la Società Nazionale di Salvamento dietro autorizzazione concessa della Capitaneria di porto. E per questo hanno presentato un esposto a numerose Autorità, comprese il Comando Generale delle Capitanerie di Porto, la Prefettura e la Guardia di Finanza. In attesa delle risposte da parte di Prefettura e Guardia di Finanza, l’unico riscontro è arrivato dal
Comando Generale delle Capitanerie, che però, considerandole problematiche associative (…), non ha ritenuto di poter intervenire, nonostante sia in capo al Comando stesso l’obbligo di vigilanza in qualità di solo concessionario dell’autorizzazione conferita alle tre associazioni dette sopra e che permette
loro di operare nell’ambito della tutela della vita umana in mare.
Intanto, alcuni soci, assistiti dagli avvocati Monica Campione e Chiara Ramberti, hanno promosso un’azione giudiziaria nei confronti della stessa Società Nazionale di Salvamento, con un’udienza fissata al 22 maggio prossimo presso il Tribunale di Genova, davanti al magistrato dottor Daniele Bianchi.
L’auspicio di chi ha promosso tale iniziativa è che all’esito di tale incontro tutti possano tornare a nuotare in un mare ben più calmo, limpido e trasparente. Sì, perché quando il mare è calmo, ognuno può fare da buon timoniere…

L’intervista integrale alla giornalista Milena Sala su Radio Babboleo.

1 commento su “Genova, Società Nazionale di Salvamento in difficoltà: «L’auspicio è tornare a “nuotare” in un mare più calmo»”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo