Servizio civile, bando 2021-2022: 12 posti per la Croce Bianca Genovese

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Pronto a partire anche per il biennio 2021-2022 il servizio civile universale, con il bando al via anche in Liguria. Sono 12 i posti disponibili per la Croce Bianca Genovese. Il bando scade il 15 febbraio. Con l’integrazione al Bando per la selezione di 46.891 operatori volontari pubblicato il 21 dicembre si sono aggiunti altri 8.902 posti per programmi da realizzarsi in Italia e all’estero. Diventano dunque 55.793 i posti complessivamente disponibili per i giovani tra i 18 e 28 anni che vogliono diventare operatori volontari di servizio civile, includendo finalmente anche la Liguria con il programma “Volontari per il soccorso e il trasporto sanitario in Liguria” da 392 posti in tutta la Regione. “Il servizio civile è un’esperienza che farà crescere i ragazzi e le ragazze con consapevolezza e responsabilità permettendo loro di vivere un anno da protagonisti – dichiara il presidente della Croce Bianca Genovese Walter CARRUBBA – con dodici mesi di servizio a 25 ore settimanali ed una retribuzione di 439 euro mensili, che può costituire un primo importante passo verso la tanto sperata indipendenza economica dei più giovani. La Croce Bianca Genovese quest’anno avrà a disposizione dodici posti, la quota più alta in Liguria insieme alla Croce Verde di Sestri Ponente. Abbiamo organizzato un open-day in diretta streaming sulla nostra pagina Facebook.com/crocebiancagenovese per martedì 2 febbraio alle 17:00, in modo da rispondere a tutte le domande e curiosità degli aspiranti operatori ricevute tramite i commenti”.

Per favorire la più ampia partecipazione dei giovani al bando, il termine di scadenza per la presentazione delle domande è stato prorogato alle ore 14.00 di lunedì 15 febbraio 2021. Gli aspiranti operatori volontari devono presentare la domanda di partecipazione esclusivamente all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it dove, attraverso un semplice sistema di ricerca con filtri, è possibile scegliere il progetto per il quale avanzare la candidatura.

Possono presentare domanda di servizio civile tutti coloro con le seguenti prerogative:

– essere maggiorenne al momento della presentazione della domanda;

– non aver ancora compiuto il 29° anno d’età al momento della presentazione della domanda;

– essere cittadino italiano oppure di altro stato membro dell’Unione Europea (UE);

– essere cittadino non comunitario regolarmente soggiornante;

– non aver riportato condanna, anche non definitiva, alla pena della reclusione superiore ad un anno per delitto non colposo ovvero ad una pena della reclusione anche di entità inferiore per un delitto contro la persona o concernente detenzione, uso, porto trasporto, importazione o esportazione illecita di armi o materiali esplodenti, ovvero per delitti riguardanti l’appartenenza o il favoreggiamento a gruppi eversivi, terroristici o di criminalità organizzata;

– non avere in corso, con l’ente che realizza il progetto, rapporti di lavoro o di collaborazione retribuita a qualunque titolo, oppure non aver avuto tali rapporti di durata superiore a tre mesi nei dodici mesi precedenti la pubblicazione del bando.

Possono altresì presentare domanda di servizio civile, fermo restando il possesso dei requisiti sopra elencati, i giovani che:

– nel corso del 2020, fermo restando il possesso dei requisiti già descritti, a causa degli effetti dell’emergenza epidemiologica da Covid- 19, hanno interrotto il servizio volontariamente;

– hanno interrotto il Servizio civile nazionale o universale a causa del superamento dei giorni di malattia previsti, a condizione che il periodo del servizio prestato non sia stato superiore a sei mesi;

– hanno già svolto il “servizio civile regionale” ossia un servizio istituito con una legge regionale.

Possono inoltre presentare domanda di servizio civile le operatrici volontarie ammesse al servizio civile in occasione di precedenti selezioni e successivamente poste in astensione per gravidanza e maternità, che non hanno completato i 6 mesi di servizio, al netto del periodo di astensione, purché in possesso dei requisiti di cui all’art 2 del bando. Infine, in deroga a quanto previsto all’articolo 14 del decreto legislativo 6 marzo 2017, n. 40, possono presentare domanda anche i giovani che, alla data della presentazione della stessa, abbiano compiuto il 28° e non superato il 29° anno di età, a condizione che abbiano interrotto lo svolgimento del servizio civile nell’anno 2020 a causa dell’emergenza epidemiologica da Sars-Cov-2. Non possono presentare domanda gli appartenenti ai corpi armati e alle forze di polizia e coloro che abbiano volontariamente interrotto il Servizio civile prima del termine previsto del progetto. Anche quest’anno, per facilitare la partecipazione dei giovani e, più in generale, per avvicinarli al mondo del servizio civile, è disponibile il sito dedicato www.scelgoilserviziocivile.gov.it che, grazie al linguaggio più semplice, diretto proprio ai ragazzi, potrà meglio orientarli tra le tante informazioni e aiutarli a compiere la scelta migliore. Nella sezione Selezione volontari del sito www.serviziocivile.gov.it si potranno trovare tutte le informazioni e la possibilità di leggere e scaricare il bando.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo