SIAP, Silvia Burdese sarà il nuovo Questore dal mese di marzo – Babboleo

SIAP, Silvia Burdese sarà il nuovo Questore dal mese di marzo

Condividi questo Post

“A marzo Silvia Burdese sarà il nuovo questore di Genova. Scelta adeguata per cercare di restituire alla polizia di Stato il proprio ruolo istituzionale nel capoluogo ligure”, dichiarazioni di Roberto Traverso, segretario generale SIAP Genova.

Il nuovo Questore si insedierà in sostituzione del Questore Orazio D’Anna, che andrà in pensione dopo una lunga carriera. La scelta è emersa dall’ultimo Consiglio di Amministrazione, che ha affidato al Questore Silvia Burdese la guida della Questura del capoluogo ligure delle priorità che dovranno essere affrontate con urgenza, per restituire alla Polizia di Stato quel dinamismo istituzionale necessario per affrontare al tavolo del Comitato prefettizio le problematiche sulla sicurezza da protagonista, come previsto dalla legge 121 del 1.4.1981.

Il Questore D’anna, che comunque si è dimostrato sempre disponibile al dialogo interno cercando sempre di trovare una soluzione per i problemi personali dei suoi poliziotti, sul fronte esterno in questi anni ha preferito restare nel solco tracciato dal suo predecessore Questore Ciarrambino che nel 2020
condivise insieme all’allora Prefetto Perrotta la suddivisione del controllo territoriale del Centro Storico in tre settori tra Polizia di Stato, Carabinieri con l’aggiunta sperimentale della Polizia Locale. Da allora la mancanza di coordinamento tra le forze in campo , ha determinato lo sbilanciamento delle poche risorse a disposizione della Polizia di Stato a supporto delle politiche locali sulla sicurezza sulla quale il Comune di Genova ha investito moltissimo soprattutto sul fronte delle assunzioni per la Polizia Locale, il cui organico supera da tempo quello della Questura e tutti i Commissariati della provincia di Genova.

L’arrivo a Marzo del nuovo Questore Burdese, che andrà ad affiancare il neo Prefetto Torraco, potrebbe contribuire ad dare finalmente la svolta necessaria a riequilibrare le forze in campo cominciando ad investire su politiche sulla sicurezza che guardino al degrado sociale ed urbano e non solo ad una linea securtaria, introducendo per esempio i cosiddetti Patti sulla sicurezza sottoscritti da Prefetto e Sindaco previsti dal decreto Minniti (Decreto legge 20 febbraio 2017, n. 14 recante “Disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, aggiornato alla L. n. 159/2023).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo