Ucraini multati sul bus a Genova, Amt si scusa e li rimborsa. “Siete i benvenuti” – Babboleo

Ucraini multati sul bus a Genova, Amt si scusa e li rimborsa. “Siete i benvenuti”

Condividi questo Post

Una vicenda spiacevole, ma fortunatamente a lieto fine. Due profughi ucraini, mercoledì scorso, sono stati multati mentre si trovavano a bordo di un autobus Amt in piazza Verdi, davanti alla stazione di Genova Brignole.

Una sanzione ingiusta e un errore evidente da parte del verificatore, dal momento che il 14 marzo Amt e il Comune di Genova avevano annunciato la totale gratuità del trasporto pubblico locale per tutti coloro che sono arrivati in città dopo essere scappati dalla guerra in Ucraina. I profughi multati hanno comunque pagato immediatamente la sanzione, per poi fare le proprie rimostranze, attraverso la lettera di un connazionale, agli uffici comunali.

Quando i vertici di Amt sono stati informati del fatto, fa sapere l’azienda, è scattata una verifica interna che ha accertato come, in effetti, le due persone multate avessero tutti i requisiti per usufruire dell’esenzione del pagamento del biglietto. La multa è stata cancellata e sono state attivate le procedure per il rimborso, corredate da una lettera di scuse a firma del presidente di Amt, Marco Beltrami. “Ci scusiamo per l’accaduto, abbiamo commesso un errore” si legge. “La nostra politica è quella di accogliere tutti i cittadini ucraini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo