Max Repetto – Babboleo

Max Repetto

Max Repetto è un conduttore e autore radiofonico di lungo corso, si occupa dell' ideazione e direzione artistica di eventi musicali e di spettacolo. Appassionato di dischi e libri, scrive di musica e spettacoli in Liguria e si dedica ad altri progetti editoriali.

Fantasy & Hobby. Al Porto Antico di Genova torna l’edizione autunnale

E’ la Fiera della creatività, dell’hobbistica e delle arti manuali destinata agli appassionati di cucito, scrittura creativa, bigiotteria, lavorazioni in legno ma anche pasticceria e cake design.

Da venerdì 22 a domenica 24 ottobre ai Magazzini del Cotone del Porto Antico di Genova torna l’edizione autunnale di Fantasy & Hobby 2021, l’evento dedicato all’amore per la creatività e all’handmade.

Fantasy & Hobby 2021 propone prodotti ed accessori ed un ricco programma di corsi e laboratori per affinare le proprie tecniche e apprenderne di nuove con la guida dei principali insegnanti delle diverse tecniche manuali.

Orario 9-18.30. Il biglietto di ingresso costa 7 euro ( 5 euro ridotto). Info sul sito Fantasyehobby

BIGLIETTO ONLINE https://www.2tickets.it/titoliese.aspx?ide=1117&set=m&fbclid=IwAR1NilZj01z-mseAG0cDfFM9HrcpeR9Dl2OgZx1nkKeVNCsiYMk6uFSKnP8

Saranno osservate le normative di sicurezza anti Covid, mascherina e Green Pass obbligatori

“La banda degli dei”, Barbara Fiorio racconta il suo nuovo romanzo

Sofia va in seconda media, ha una casa troppo grande e paura del buio. Giacomo mette pace tra tutti e ha un papà che gli scrive due volte all’anno. Bartolomeo vive con i nonni ed è già tutto ormoni, caramelle e rock’n’roll. Delia si arrampica ovunque, al contrario di suo fratello Leonardo, a cui piace starsene tranquillo a suonare la chitarra. Isabella odia essere a dieta, da grande sogna di fare la veterinaria e porta sempre con sé la sorellina Carlotta, velocissima di gambe e di testa. Sono sette, sono amici. E ogni venerdì, quando si ritrovano nel loro Olimpo, diventano la banda degli Dei: Atena, Marte, Dioniso, Artemide, Apollo, Venere e Mercurio. Tra miti raccontati come solo a dodici anni si può fare e misteriosi furti che sconvolgono le abitudini del loro piccolo paese, queste incredibili divinità un po’ onnipotenti e molto adolescenti si troveranno ad affrontare (e risolvere!) problemi più grandi di loro. Grandi come i genitori, che non ci sono mai o ci sono troppo. Come l’intolleranza e i pregiudizi. Come un libro da pubblicare con le loro sole forze. Perché non si è mai troppo piccoli per essere grandi.

Un romanzo per ragazzi con vista sul mondo adulto, tra miti classici e misteri da risolvere. E’ ‘La banda degli dei’ (Rizzoli), il nuovo libro della scrittrice genovese Barbara Fiorio. Giovedì 21 ottobre doppia presentazione del libro da Feltrinelli a Genova, alle 17.30 con presentazione della giornalista Donatella Alfonso e alle 18.45 insieme allo scrittore Riccardo Gazzaniga. Per partecipare all’evento è necessaria la prenotazione all’indirizzo e-mail eventi.genova@lafeltrinelli.it e il possesso del Green Pass.

Barbara Fiorio ha raccontato il libro a Babboleo.it

Ottobre Rosa, prevenzione oncologica dopo la pandemia. Incontro a Palazzo Ducale

Dopo un anno e mezzo di restrizioni causate dalla pandemia riparte la Campagna Nastro Rosa della Lega Italiana contro i Tumori.

Le limitazioni alle visite, gli screening interrotti ed il movimento limitato avranno purtroppo conseguenze anche sulle malattie oncologiche e per tale motivo la LILT di Genova rilancia il tema dell’importanza e l’urgenza di fare prevenzione con l’incontro “OTTOBRE ROSA: RESTART DI SCREENING E PREVENZIONE ONCOLOGICA NELLA DONNA“ in programma venerdì 22 ottobre alle ore 17.00 nella Sala Liguria di Palazzo Ducale.

Si parlerà della situazione attuale dello screening oncologico in Liguria per poi focalizzare gli obiettivi del Programma Restart Sanità della Regione Liguria, al fine di fornire a professionisti della salute ed alla popolazione un quadro concreto dell’offerta di prevenzione oncologica nella nostr regione. La tavola rotonda verrà condotto da rappresentanti delle Istituzioni e professionisti della salute che tratteranno l’argomento da diversi punti di vista, evidenziando le molteplici possibilità di cui oggi disponiamo per prevenire il cancro e le disabilità da esso provocate.


La mission è quella di incentivare stili di vita più corretti e più sani, a partire dal movimento e ad una sana alimentazione, alla lotta al tabagismo e cancerogenesi ambientale e professionale; per poi sottoporsi a controlli clinico strumentali periodici costanti. L’incontro potrà essere seguito anche on line sui canali web dell’Associazione.

Per informazioni: Tel. 010 2530160 – www.legatumori.genova.it – info@legatumori.genova.it Facebook: Lega Tumori LILT Genova Instagram: @genovalilt

PROGRAMMA

17.00 Apertura e presentazione | Paolo Sala, Presidente LILT Genova
17.15 Stato dell’arte degli screening in Regione Liguria | Luigina Bonelli, Coordinamento Screening Oncologici
in Liguria Epidemiologia Clinica IRCCS AOU San Martino-Ist
17.30 Introduzione e presentazione strategica del tema RESTART | Giovanni Toti – Presidente Regione
Liguria e Assessore alla Salute
17.45 Programma Restart Sanità della Regione Liguria | Giuseppe Profiti – Coordinatore della Struttura di
Missione per gli Interventi in Sanità
18.00 Tavola Rotonda sono stati invitati ad intervenire:o Giovanni Toti, Presidente Regione Liguria e Assessore alla Salute
o Filippo Ansaldi, Direttore Generale AliSa
o Giuseppe Profiti , Coordinatore della Struttura di missione di supporto al SSR
o Francesco Quaglia, Direttore Dipartimento Salute e Servizi sociali
o Salvatore Giuffrida, Direttore Generale Ospedale Policlinico San Martino
o Gianni Orengo, Direttore Sanitario Ospedale Policlinico San Martino
o Silvio Falco, Direttore Generale ASL1
o Marco Da Monte, Direttore Generale ASL2
o Luigi Bottaro, Direttore Generale ASL3
o Marta Cartabellotta, Direttore Sanitario ASL3
o Paolo Petralia, Direttore Generale ASL4
o Paolo Cavagnaro, Direttore Generale ASL518.30 Discussione con i presenti in sala


Palazzo Ducale tra Genova e i mari del Sud, apre la mostra su Hugo Pratt

Girovago, attore, chitarrista, ma soprattutto disegnatore di una letteratura senza confini, Hugo Pratt è entrato prepotentemente nell’immaginario collettivo con le sue storie a fumetti ambientate in terre esotiche e mari lontani attraverso l’iconica figura di Corto Maltese.

A Palazzo Ducale è stata inaugurata e sarà visitabile sino al 20 marzo 2022 la mostra Hugo Pratt, da Genova ai mari del Sud, con oltre 200 opere tra acquerelli originali, immagini, riferimenti letterari e luoghi cari a Hugo Pratt, con particolare riferimento a Genova. Negli anni Sessanta, infatti, Pratt collaborò con l’editore genovese Florenzio Ivaldi pubblicando sulla rivista Sgt. Kirk Una ballata nel mare salato, la prima avventura di Corto Maltese.

La direttrice di Palazzo Ducale Serena Bertolucci presenta l’evento a Babboleo.it

Eccellenze sportive, il campione paralimpico Francesco Bocciardo incontra la Levante C Amputati

Incontro tra eccellenze sportive genovesi mercoledi 13 ottobre alle ore 18 al West Beach di Genova Multedo.

La società e squadra di calcio amputati della Levante C Pegliese festeggeranno il pluricampione paralimpico genovese delle Fiamme Oro Francesco Bocciardo (9 medaglie d’oro di cui 2 vinte alle ultime Paralimpiadi di Tokio; 7 argenti e 2 bronzi) ed i 3 nazionali tesserati per la Levante C Pegliese (Pollicino, De Fazio e Buonocore) che hanno contribuito alla conquista della qualificazione ai prossimi Campionati del Mondo di calcio Amputati, qualificazione ottenuta grazie al 6° posto conquistato nel Campionato Europeo svolto a Cracovia nello scorso settembre.

La presenza di Francesco Bocciardo vuole alzare l’interesse e l’attenzione al progetto Levante C Amputati.  Progetto di promozione sociale che da sempre coinvolge le scuole del territorio ma vede coinvolte anche le scuole di Ronco Scrivia, Busalla, Savignone e Casella dove, grazie all’impegno della Direttrice ed alla docente Daniela Aurilia. L’insegnate di Casella è riuscita, nonostante la pandemia, a proseguire il progetto scolastico e, per questo motivo sarà presente con una piccola delegazioni di bambini per fargli vivere per la prima volta, dopo circa 2 anni, un momento di confronto con gli atleti che nel frattempo sono diventati protagonisti per i risultati ottenuti.

Ai teatri Ivo Chiesa e Modena i primi 5 spettacoli per riflettere sul G8 vent’anni dopo

Ha preso il via sui palcoscenici dei teatri Ivo Chiesa e Gustavo Modena la rassegna Il mondo che abbiamo-The World We Have, nove spettacoli tra memoria e futuro messi in scena nell’ambito dell’evento ”G8 PROJECT” ideato dal Teatro Nazionale di Genova, per riflettere sui temi della convivenza civile, delle relazioni internazionali e della politica culturale a vent’anni dai tragici fatti di Genova.

Il Teatro Nazionale ha invitato nove autori e autrici provenienti dai paesi presenti al G8 di venti anni fa a partecipare, ciascuno con una pièce scritta per l’occasione. Mattia Scarsi, Ufficio Stampa del Teatro, ha presentato a Babboleo.it gli spettacoli in cartellone sino al 17 ottobre: 

TEATRO IVO CHIESA

dal 10 al 17 ottobre al Teatro Ivo Chiesa
–  SHERPA di Roland Schimmelpfennig, regia di Giorgina Pi
–  OUR HEART LEARNS di Guillermo Verdecchia, regia Mercedes Martini

TEATRO GUSTAVO MODENA

dal 10 al 17 ottobre al Teatro Gustavo Modena
–  GENOVA 21 testo e regia di Fausto Paravidino
–  IN SITU testo e regia di Nathalie Fillion
–  DATI SENSIBILI: NEW CONSTRUCTIVE ETHICS di Ivan Vyrypaev, regia Teodoro Bonci del Bene

https://www.teatronazionalegenova.it/

Eccellenza al Femminile, al via il Festival della ripartenza

Prenderà il via il 15 ottobre la diciassettesima del edizione del Festival dell’Eccellenza al Femminile, ideato e diretto da Consuelo Barilari , 45 giorni di programmazione con più di 30 eventi in calendario e oltre 40 ospiti. Sui palcoscenici del Teatro Nazionale di Genova ma anche online, tra i palazzi della città e nell’area metropolitana: la Sala Agave di Sestri Levante, Palazzo Ducale, Il Museo Biblioteca dell’attore e la nuova Biblioteca Universitaria.

Next Generation Women è il tema generale di questa edizione edizione con due grandi campi tematici: i Luoghi del Teatro e il Luoghi della Cura, mai come in questo momento storico, punti di riferimento ideali in vista della ripartenza sociale e culturale del paese.

La rassegna teatrale tutta al femminile realizzata in residenza al Teatro Nazionale di Genova è il cuore della manifestazione, che si apre ufficialmente al Teatro Duse giovedì 15 ottobre con lo spettacolo cross mediale Traces of Antigone di Christina Ouzounidis e Elli Papakonstantinou, il riallestimento di un ibrido tra digitale e live nato durante il lockdown che comincia proprio da Genova il suo tour internazionale dal vivo (prossime piazze Germania e Svezia). Si continua nello stesso teatro il 20 e il 21 ottobre con Laura Curino – militante storica e maestra d’ironia in Artemisia Caterina Ipazia… e le altre, una regia della stessa direttrice artistica del Festival, Consuelo Barilari.

Dagli spettacoli si snodano tutti i temi che attraversano tutti gli eventi in cartellone, dalla gioia delle ninfe evocate in Gaie Sopravvivenze (17/18 ottobre a Sestri Levante, seguito dalla proiezione del film di Simone Mainetti, Mi sono innamorato di Pippa Bacca) alle giovani ribelli afghane raccontate da Tiziana Ferrario nel suo ultimo libro (24 ottobre a Palazzo Ducale), fino alla scoperta di un itinerario verso la filosofia della cura. Dal 26 ottobre al 9 novembre, sarà dedicato un ciclo di incontri al tema “La cultura che cura”, con la collaborazione di Anna Solaro e dell’Università di Genova. Per parlare di come Lady Montagu scoprì il vaccino nel XVIII secolo, con la scrittrice Maria Teresa Giaveri (26 ottobre) o della “Sanità che vogliamo”, con Sandra Morano e Adriana Albini (3 novembre) e di come scrivere possa guarire (9 novembre) con la Libera università dell’Autobiografia di Anghiari. Anello importante del progetto è il convegno internazionale del 10 novembre, intitolato Drammaturgie Donne e Nuovi Linguaggi. Il giorno dopo, al Museo Biblioteca dell’Attore sarà presentato il progetto editoriale Musa e Getta. Sedici scrittrici per sedici donne indimenticabili (ma a volte dimenticate)a cura di Arianna Ninchi e Silvia Siravo (Ponte alle Grazie, Milano, 2020), con una lettura della stessa Siravo, dal tragico capitolo sulla figura di Jeanne Hébuterne, compagna di Amedeo Modigliani, scritto da Ilaria Gaspari.

La rassegna teatrale riprende alla Sala Mercato del Teatro Modena dal 16 al 28 novembre con una carrellata di protagoniste della scena tutte impegnate a inventare nuovi modi di raccontare. Ogni volta toccando argomenti scottanti e proponendoli al pubblico con la partecipazione di ospiti del mondo della cultura, con la conduzione di Erica Manna (la Repubblica), Laura Palmieri (Radio Rai), Silvia Neonato, Silvana Zanovello (il Secolo XIX).

La chiave dell’ascensore (16 nov.), dramma claustrofobico di Agota Kristof diretto da Fabrizio Arcuri e interpretato da Anna Paola Vellaccio, sarà introdotto da Elisabetta Rasy con un incontro sull’irriducibilità della vittima. Fedra Diritto all’amore (17/18 nov.) con Galatea Ranzi, idea e regia di Consuelo Barilari, si chiuderà con l’intervento dell’autrice Eva Cantarella, forse la più nota e importante classicista italiana. Carla Corso, presidente del Movimento per i Diritti delle Prostitute parlerà di lavoro sessuale prima dello spettacolo La Maitresse di e con Gaia Aprea (19/20 nov.) ispirato alla scandalosa biografia di Nell Kimball. Amo dunque sono (21 nov.), un biopic su Sibilla Aleramo interpretato da Viola Graziosi sarà seguito da Scandalosa Sibilla, un approfondimento sul tema con l’autrice Alessandra Cenni. Tra gli appuntamenti più attesi, ci sarà l’arrivo a Genova dell’ultima creazione di Giuliana MussoLa Scimmia (23/24 nov.), liberamente ispirata a KafkaUno spazio particolare sarà riservato alla Giornata Internazionale contro la Violenza sulle Donna (25 nov.) con Valeria Palumbo che aprirà la serata alle 18 con l’incontro Doppio Taglio – vittime e carnefici nella relazione violenta per rintrodurre La Mite di Nicola Zavagli, tratto dal celebre racconto di Dostoevskij, dove una sorprendente Beatrice Visibelli si cala nei panni del carnefice, per raccontare la violenza dal suo aberrante punto di vista. Musa e getta. Il Testamento (26 nov.), la storia di Nadia Krupskaja raccontata da Ritanna Armeni, con Arianna Ninchi nel ruolo della moglie di Lenin, sarà seguito da un incontro con l’autrice, intitolato La Musa della rivoluzione.   The Block / Il Muro, di Matteo Corradini, con Milo Prunotto, una giovane giocatrice di Pallavolo, s’interroga sulla meraviglia e sulla durezza della propria identità, fino a trasformarla in una partita intima con se stessa. A precedere lo spettacolo, Giovanna Rosi e la squadra femminile di pallavolo AVB Genoa Volley.

Suspense sui nomi delle donne che martedì 13 novembre riceveranno il Premio Ipazia Nazionale e Internazionale all’Eccellenza al Femminile 2021 e il Premio Lady Truck Raimondi Sirotti: saranno comunicati all’inizio di novembre

“I miracoli esistono”, nel nuovo romanzo per ragazzi di Sara Rattaro l’incredibile storia di Giorgio Perlasca

Si intitola “I miracoli esistono-Storia di Giorgio Perlasca” il nuovo romanzo per ragazzi della scrittrice ligure Sara Rattaro, edito da Mondadori. Un racconto appassionante di cui sono protagoniste una giovane ragazza e la sua anziana ex baby-sitter fra passato e presente, le ombre atroci della Shoah e i conflitti dell’adolescenza. Sul filo della memoria e, soprattutto, grazie all’esempio di coraggio ed eroismo di Giorgio Perlasca, Alice saprà finalmente chi diventare.

Ecco la presentazione di Sara Rattaro a Babboleo.it