Redazione Babboleo News – Babboleo

Redazione Babboleo News

Mobilità, a Genova bus gratuiti per matricole universitarie e minori di 10 anni

Diffondere tra i più giovani la cultura della mobilità sostenibile, incentivandoli a preferire i mezzi del trasporto pubblico a quelli privati per decongestionare il traffico cittadino e migliorare la qualità dell’aria, aumentando così l’efficienza e l’efficacia della mobilità urbana. Sono i principali obiettivi dell’accordo tra Comune, Amt e Università a Genova: da settembre a Genova sarà disponibile un abbonamento gratuito per gli studenti del primo anno accademico dell’Università e ai minori di 10 anni. Scontato per i giovani tra i 19 e i 25 anni, una platea di circa 3mila ragazzi. Ascolta l’intervista all’assessore comunale genovese a Mobilità e Trasporti Matteo Campora.

Volpe aggredita da cane domestico a S. Stefano d’Aveto

Ai microfoni di Radio Babboleo News, Massimo Pigoni, Vice Presidente Nazionale ENPA ci ha raccontato la disavventura della piccola volpe che ha fortunatamente passato la notte: “deve esserci un’atteggiamento più responsabile dei padroni, bisogna controllare i nostri animali ed essere coscienti”.

Non è possibile stabilire esattamente l’entità dell’animale che ha aggredito il giovane esemplare di volpe, ma la tipologia della ferita suggerisce un cane domestico. Probabilmente per colpa di un padrone incauto che ha lasciato il suo cane libero, come spesso purtroppo succede nei boschi, questo animale selvatico ha patito molto: la volpe è stata infatti spolpata fino all’osso dalle larve che hanno attaccato la ferita. Due ore di intervento, tutt’ora in prognosi riservata.

ENPA non smetterà di ripetere che i cani vanno tenuti al guinzaglio, soprattutto in territori popolati dalla fauna selvatica: i padroni hanno responsabilità, non solo nei confronti del proprio animale domestico, ma anche in quelli della fauna selvatica, fondamentale per la biodiversità.

Bilancio Regione, disavanzo azzerato nonostante pandemia; Scettiche le opposizioni

Bilancio ligure, la Regione chiude in attivo nel 2020 di 300milioni, le entrate sono ammontate a 5 miliardi e 617 milioni mentre gli impegni complessivi di spesa sono stati 5 miliardi e 592 milioni di euro. E’ questo il rendiconto dell’esercizio complessivo secondo quanto comunica Regione Liguria, approvato oggi in Consiglio Regionale, con un risultato di amministrazione al 31 dicembre 2020 positivo e pari a 303 milioni e 566 migliaia di euro. “Disavanzo della sanità azzerato nonostante la pandemia”, sintetizza il governatore Giovanni Toti. Critiche le minoranze in consiglio. Ascolta l’intervista a Luca Garibaldi, capogruppo del Pd in Regione Liguria.

Nautica, sold out gli spazi espositivi per Salone Genova 2021

Spazi espositivi ‘sold out’ per la vetrina della nautica, il Salone di Genova alla sua 61esima edizione al via dal 16 al 22 settembre. “Il Salone Nautico 2021 si presenta nuovo anche sul fronte layout e banchine. Avremo 17 metri di spazi in banchina dove uniremo la vela al motore. Ci saranno tutti i maggiori player e viviamo un momento magico”.
Il presidente di Confindustria Nautica Saverio Cecchi, racconta così le sensazioni in vista della kermesse presentata oggi a Genova. Riproposto il format multi-specialistico che si svilupperà su una superficie di oltre 200mila metri quadrati, con l’85% delle aree completamente all’aperto, ospitando oltre 1.000 imbarcazioni. Sfiorano il numero di 1.000 anche i brand presenti. Tra gli espositori confermati i principali cantieri, italiani ed esteri. Ascolta l’intervista a Babboleo News.

Enduro estremo, a Genova lo spagnolo Gomez Cantero si aggiudica la terza tappa dei Campionati Italiani

Il trentunenne madrileno Alfredo Gomez Cantero del Rockstar Energy Husqvarna Racing Team , special guest rider della gara e reduce dal mondiale dell’Abetone, si è imposto nella “Gold A Galfer Brakes” dopo due ore intense di gara al Pro Park di Ceranesi, in provincia di Genova, davanti all’austriaco Michael Walkner, ufficiale GasGas e al giovanissimo sudafricano di Rigo Racing Matthew “Matt” Green (Ktm). Quarto posto per Michele Bosi su Ktm e migliore degli italiani, davanti al tenace valtellinese Sonny Goggia (GasGas) che ha dovuto stringere i denti per finire la gara lottando con vari problemi fisici, accentuati anche dall’infernale morsa del caldo che ha contribuito a complicare ulteriormente le cose.

I “magnifici 5” si sono divisi il ricco montepremi di 5000 euro messo in palio per la gara finale con 1600 di questi andati nelle mani del vincitore. La gara finale della Gold B riservata ai restanti piloti dal 17° posto a scendere, è stata vinta dal sudtirolese Tobias Tscholl su Ktm davanti al talentuoso Nicola Grossi classe 2005 che era alla guida di una Ktm 125 cc. Terzo posto per il pilota di casa Emanuele Sartini su Husqvarna.

Lo spagnolo Alfredo Gomez Cantero conquista anche lo spettacolare Supertest del sabato sera in notturna, davanti allo stesso Walkner e al sudafricano Treavis Teasdale su GasGas del TTR Squadra Corse, che è in seguito scivolato indietro nella finale di domenica rimediando una forte contusione alla spalla già ammaccata dalla settimana precedente.

La terza infuocata tappa del Campionato Italiano di Enduro Estremo, è in scena al Pro Park di Ceranesi sulla sommità del monte con il Santuario Madonna della Guardia che sovrasta Genova, un parco dei divertimenti per il fuoristrada dove è possibile praticare sport a ruote artigliate per tutti i gusti; enduro estremo compreso.

La terza edizione della “Wild Wood Extreme 2021” ha regalato emozioni forti e spettacolo vero al pubblico presente, con la regia del Motoclub La Guardia del presidente Norberto Valentich, che ha realizzato insieme con William Maggioli e Sergio Parodi, un percorso di circa 7 km molto variegato e con diverse soluzioni di difficoltà per ognuna delle tre categorie in gara. La pioggia scesa nel tardo pomeriggio del venerdì durante le ricognizioni, non ha contribuito a mitigare l’insidia del caldo africano dei giorni successivi che ha messo a dura prova la tenuta fisica e mentale di molti riders.

E’ stata una gara molto articolata che ha dato luogo ad una bella selezione delle tre categorie in gara e in particolare nella Gold che ha determinato una super classe dei top 16 che si sono contesi la durissima finale. Molte ripide salite come quella di “Ben” e di “Pol” oltre ai grossi massi della “Pietraia” e del “Mike’s River” hanno messo alla prova i concorrenti in gara che tuttavia si sono detti molto soddisfatti per la realizzazione del percorso molto divertente davvero all’altezza di un campionato italiano ma di livello internazionale. 35 piloti per nella “Gold Galfer Brakes”, 37 nella “Silver Costa Special Parts” e 34 nella “Bronze Skinclaim”, numeri importanti in considerazione del periodo particolarmente impegnativo sotto vari aspetti.

La competizione di un’ora e mezza riservata ai piloti della categoria “Bronze Skinclaim” ha visto premiare ancora una volta sia nel prologo iniziale che in gara, così come nelle precedenti prove disputate, il pilota della Valle Camonica Davide Gaioni su Beta che con questa vittoria mette una seria ipoteca sulla possibile vittoria finale. Il bresciano vince davanti al ligure Lorenzo Valentich su un’altra Beta, terzo posto per il toscano Nicola Da Prato su Ktm.

Nella “Silver Costa Special Parts” dopo un combattutissimo prologo fra i tre principali contendenti, Mammone, Bernini e Cavo che si sono alternati alla leadership, in finale ha visto primeggiare dopo due ore sudate il ventenne toscano Lorenzo Bernini (Fulgur Polini) che vince davanti al francese ma di chiare origini italiane Bruno Mammone di Sherco Academy. Terzo classificato il ligure Luca Cavo su Husqvarna che nulla ha potuto davanti ai quei due là davanti che sembravano avere qualcosa in più. Dopo aver completato il podio è stato consegnato al vincitore Bernini un buono da 150 euro dello sponsor Costa Special Parts come ormai di consueto.

Sul palco delle premiazioni è intervenuto il presidente del Co.Re Liguria FMI Giulio Romei accompagnato dal presidente Valentich, il quale ha salutato e ringraziato tutti i presenti a nome della Federazione Motociclistica Italiana, per lo sforzo messo in campo e per la magnifica organizzazione, a testimonianza dell’impegno costante nel promuovere senza riserve questo bellissima costola del mondo off-road che risulta tutt’altro che da considerare “minore” rispetto ad altre specialità e che richiama a se interesse sempre più crescente.

Prossimo appuntamento nel pieno della canicola estiva, il giorno 8 agosto per la temibile “Infernal Mine” nella cava di Vigolzone (PC) il cui nome incute già timore solo a pensarci. I piloti del primo Campionato Italiano di Enduro Estremo 2021 sono avvisati…

Grazie a Franco Iannone, dell’Ufficio Stampa del Campionato Italiano Enduro Estremo

Covid, Esercenti liguri su green pass: favorevoli a misura ma criticità per operatori

Sul tema dell’obbligo del green pass, al via dal 6 agosto per decisione del governo per l’accesso a locali e servizi al chiuso, gli esercenti restano favorevoli così come rispetto all’incremento della campagna vaccini. Nonostante però le criticità messe in luce dal loro punto di vista per gli operatori e l’applicazione effettiva della misura. Ascolta l’intervista ad Andrea Dameri, direttore Confesercenti Liguria.

Green Pass, Cavo (Confesercenti): preferibile a ipotesi lockdown ma sarà appesantimento per ristoratori

Green Pass e nuove regole per l’accesso ai locali, ristoranti al chiuso ed eventi. Al via dal 6 agosto le nuove regole previste dall’ultimo decreto.
“Se la chiave di lettura è usarlo al chiuso e per molti altri eventi e situazioni, non solo per la ristorazione, come alternativa al lockdown, ovviamente è preferibile – spiega a Radio Babboleo News Alessandro Cavo, di Fipe Confcommercio e presidente dell’associazione “Gli storici”, il primo sindacato nazionale dei locali storici – Certo è che sarà un ulteriore appesantimento perché dovranno i ristoratori controllare all’ingresso. Confidiamo nel fatto che fino ad ottobre si continuerà a mangiare all’aperto e speriamo nei vaccini, per uscire da questa situazione”. Ascolta l’intervista.

Autostrade, Assagenti: chiusura A10? Rischio blocco merci da e per porto

L’Agcom ha avviato un procedimento di inottemperanza nei confronti di Aspi rispetto alla diffida che imponeva alla società di cessare la pratica scorretta accertata nel mese di marzo 2021, non avendo ridotto il costo del pedaggio o adottato alcuna procedura per riconoscere agevolazioni tariffarie per le tratte autostradali dove i cantieri hanno creato le maggiori criticità. In Liguria in particolare il riferimento è ad A7, A10 e A12. Al termine dell’istruttoria, l’Autorità aveva sanzionato la concessionaria con il massimo edittale, pari a 5 milioni di euro. Intanto in Liguria occhi puntati su agosto, preoccupa il rischio chiusura della A10 dal 6 al 23 agosto. “Il rischio è di un blocco delle merci da e per il porto di Genova”, spiega Paolo Pessina presidente di Assagenti. Ascolta l’intervista a Babboleo News.

Aspi, chiusure della A10 e timori di blocchi al traffico ad agosto

Timore di nuovi blocchi al traffico e isolamento nel periodo di maggior flusso turistico in Liguria per la richiesta di Mit e Aspi di chiudere l’autostrada A10 per 2 settimane, dal 6 al 23 agosto h24, nel tratto tra Genova Aeroporto e Genova Pra’ verso Savona inclusi i fine settimana, con 2 corsie libere in direzione Genova. L’obiettivo è completare definitivamente l’intervento nelle gallerie giudicato indifferibile all’autunno. Se i lavori non saranno completati entro il 26 agosto la tratta verrebbe ugualmente chiusa al traffico in assenza del rispetto dei requisiti minimi di sicurezza per la circolazione. A Babboleo News l’intervista all’assessore regionale alle Infrastrutture Giacomo Giampedrone che fa il punto sulla richiesta di un confronto sulla situazione, ricordando anche le due novità positive emerse nelle ultime ore, cioé l’anticipazione dello stop ai cantieri dal 16 luglio al 1 agosto, per 2 settimane, sui lavori di maggiore impatto e poi l’estensione al lunedì mattina dello stop alle manutenzioni come nel week end.

G8, a Genova tutto esaurito per l’apertura degli eventi del 20ennale al Ducale

Tutto esaurito per l’apertura degli eventi del ventennale dal G8 2001 di Genova. Oggi la prima di una lunga serie di tavole rotonde, ospite di Palazzo Ducale, lo stesso che nel 2001 ospitò il forum dei capi di Stato e di Governo degli 8 paesi membri. Ricordare i temi, dalla lotta per i diritti ai modelli di sviluppo ed economia sostenibile. “Genova 01, 20 anni dopo”, il contenitore che oggi ha ospitato tra gli altri Vittorio Agnoletto, al tempo portavoce del Genoa Social Forum. Ascolta l’intervista a Radio Babboleo News.