Redazione Babboleo News – Babboleo

Redazione Babboleo News

Ital Uil

La Uil Ponente Ligure informa la cittadinanza savonese e sanremese che i giovani dai 18 ai 28 anni possono ancora partecipare alla selezione del Servizio Civile Nazionale l’Ital Uil, andare oltre il divario digitale con il progetto “Informa Ital II”, presso il patronato della Uil negli uffici di Savona e Sanremo.

Fino alle ore 14.00 di mercoledì 26 gennaio 2022 saranno aperte le iscrizioni esclusivamente tramite Spid, sistema pubblico di identità digitale, da procurarsi tramite il sito del governo. (https://www.spid.gov.it/).Il progetto “Informa Ital II” è relativo al superamento delle barriere informatiche attraverso indicazioni e supporto tecnico informatico da parte dei volontari.

“Diventare operatore volontario significa migliorare la quantità e la qualità di informazioni rivolta a tutti i cittadini ,spiega Cinzia Boscaglia, coordinatrice regionale Ital Uil “Questo avverrà grazie alla creazione sportelli attraverso i quali si potrà fornire un supporto tecnico informatico non soltanto per la parte assistenziale e previdenziale ma per ridurre il divario digitale a tutto tondo per l’accesso al pubblico” Le persone, soprattutto quelle più anziane, attualmente trovano grande difficoltà ad interfacciarsi con la pubblica amministrazione e gli enti previdenziali, per questo hanno bisogno di essere guidati. 

Ai microfoni di Babboleo News Cinzia Boscaglia coordinatrice regionale Ital Uil

 Ricordiamo che i giovani interessati al servizio civile dovranno rispettare l’orario di 25 ore settimanali e avranno un compenso di 444,30. Le sedi Uil Ponente Ligure :Sanremo, patronato Ital Uil Corso Orazio Raimondo 53Savona, patronato Ital Uil, Corso Tardy e Benech 59.

Eataly, 15esimo anniversario dell’azienda enogastronomica

Per celebrare i 15 anni dall’apertura del primo store di Eataly, l’azienda offre dal 20 al 30 gennaio 2022 l’opportunità di vivere nuove esperienze, provare nuovi prodotti. Ci saranno anche degustazioni e occasioni di didattica.

Giovedì 20 gennaio, a pranzo e a cena “Birra e panetti”. Ospite della giornata Groove che proporrà i suoi hamburger e nuggets, accompagnati da una vasta scelta di birre artigianali.


Sabato 22 e domenica 23 gennaio, dalle 10 alle 12 “I pansoti di Rossella Dasso”: sarà possibile assistere alla realizzazione dei tipici pansotti genovesi.


Martedì 25 gennaio, a pranzo e a cena ci sarà Andrea Farsaci del ristorante pizzeria “Lo Scalo” di Pieve Ligure, che proporrà un menù tipico siciliano.


Mercoledì 26 gennaio, sempre a pranzo e a cena, torna l’appuntamento con Fuori Misura: sarà possibile gustare metri di pizza preparati dai maestri pizzaioli di
Eataly e accompagnarli con birra, vino o Spritz.


Giovedì 27 gennaio, dalle 19 alle 22 si terrà l’evento Osterie Liguri: una grande cena realizzata in collaborazione con sei osterie liguri. Ogni ristoratore proporrà il piatto “fiore all’occhiello” del proprio locale.

Venerdì 28 gennaio, dalle 19 alle 21 è in programma il corso Cantine Bruzzone: Vermouth e Vino Chinato accompagnati da stuzzichini made in Eataly

Sabato 29 e domenica 30 gennaio, per tutte le giornate Che Branda de Cujun. Protagonista del weekend il Baccalà con il brandacujun di Eataly e i piatti di Marilia Oliveira del ristorante O Boteco di Genova con le sue originali ricette provenienti da culture diverse.
Marilia inoltre, terrà una lezione a porte aperte in aula didattica dalle 17 alle 18:30 per l’aperitivo ed il suo show cooking.

ASL4, giunta non approva il bilancio. Pastorino (Linea Condivisa): “Chiesta a Toti commissione straordinaria”

Linea Condivisa e Movimento 5 stelle denunciano la mancata approvazione del bilancio dell’ASL 4 da parte della giunta regionale, soffermandosi sulla situazione finanziaria particolarmente preoccupante, che registra un disavanzo di svariati milioni di euro.

Il consigliere regionale e leader di Linea Condivisa, Gianni Pastorino, parla di una situazione grave soprattutto per una struttura che “fino a poco tempo fa non presentava problemi”.

A tutto ciò, proseguono i consiglieri d’opposizione, si aggiungono difficoltà all’interno delle strutture amministrative operative che rallentano e danneggiano quella che era “l’immagine del modello della sanità ligure decantato da Toti“.

I due partiti hanno dunque chiesto la convocazione di una commissione straordinaria alla presenza dei vertici di ASL4 e il presidente della regione Giovanni Toti.

Gianni Pastorino
tree, field, sunset-736875.jpg

La Liguria verso la svolta green

Ai microfoni di Radio Babboleo, Fabio Palazzo, presidente dell’ordine degli agronomi e dottori forestali, presenta il problema del verde urbano, dell’importanza degli alberi e i progetti per la ricostituzione delle aree verdi nella nostra regione.

Importanti progetti sono previsti anche nel PNRR in vista della svolta green.

Impossibile in questo contesto non fare il punto con il presidente sulla peste suina che interessa il nostro entroterra provocando un vero e proprio lock down dei boschi

Sestri Levante: si apre un biennio di riqualificazione

Tra il 2022 e il 2023 a Sestri Levante verranno portate a termine importanti opere di riqualificazione del territorio, sia per quanto riguarda l’ambiente ma anche per quanto riguarda la sicurezza delle infrastrutture con particolare attenzione alla scuola.

A dirlo è il sindaco di Sestri Levante, Valentina Ghio che ai microfoni di Babboleo News ha spiegato che il comune acquisirà un volto nuovo, attento non solo al patrimonio ambientale e culturale di Sestri Levante ma anche alle nuove tecnologie e all’evoluzione green.

VinceGenova in-formazione

Comprendere ed acquisire strumenti per partecipare attivamente e responsabilmente alla costruzione della “Genova del futuro” è la motivazione della serie di incontri di inFormazione politica, sociale, culturale, economica organizzati dall’Associazione VinceGenova.

Si inizia Sabato 29 gennaio 2022 dalle ore 09.00 alle 13.00 (primo modulo) per proseguire Sabato 12 febbraio 2022 dalle ore 09.00 alle 13.00 (secondo modulo), cui seguiranno nei mesi immediatamente successivi una serie di incontri tematici.

I due primi moduli, di 4 ore ciascuno, hanno lo scopo di fornire ai partecipanti nozioni di base per comprendere il funzionamento della macchina comunale, municipale e metropolitana; negli incontri successivi verranno indicati competenze e strumenti necessari per partecipare attivamente allo sviluppo della Città tramite la partecipazione diretta alla vita della nostra comunità.

Iscrizioni aperte a tutti entro il 25 gennaio.

Per informazioni: Federica Gilardi coordinatrice dei corsi (cell. 348 9359 673) – email segreteria@vincegenova.it

www.VinceGenova.it

house, structure, real estate-1353389.jpg

In continua crescita il mercato dei mutui

Crescono i finanziamenti per l’acquisto delle abitazioni nel secondo trimestre del 2021 in Italia.

Rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente gli italiani hanno ricevuto il 39.9% dei finanziamenti in più, crescita che conferma l’andamento positivo registrato già a fine 2020.

Per quanto riguarda la Liguria la crescita dei finanziamenti rimane in linea con l’andamento nazionale, si registra infatti un aumento del 50.7% rispetto allo stesso trimestre del 2020 nella regione.

L’importo medio di mutuo erogato in Liguria è pari a 94.786 euro, in aumento rispetto all’anno precedente quando la media era di 94.100 euro.

Nonostante la pandemia da Covid19, possiamo quindi notare che il mercato dei mutui alle famiglie in Italia non ha sofferto particolarmente, a favorire questa situazione, l’intervento significativo della Banca Centrale Europea, la BCE che ha contribuito a tenere bassi i tassi di interesse nell’area Euro.

Permangono interessanti opportunità sia per chi vuole comprare casa a titolo abitativo sia per chi intende comprare casa a titolo di investimento.

medical, appointment, doctor-563427.jpg

Tra nuove regole e la quarta ondata

Dopo la fine delle feste la situazione epidemiologica in Italia ha subito un grave peggioramento, tuttavia a differenza di quello che succedeva lo scorso anno, il problema oggi è il numero di contagiati asintomatici.

Si registrano ogni giorno migliaia di nuovi contagiati e farmacie e centri specializzati non riescono a tenere il passo con la prenotazione e l’esecuzione di tamponi.

Il vero problema sottolinea Stimamiglio è che “le ASL si sono fatte trovare impreparate da questa quarta ondata e ora sono i medici di base che devono recuperare il ritardo accumulato”, inoltre gli stessi devono costantemente rispondere a mille chiamate, prescrivere e fare tamponi e anche sottoscrivere i certificati di guarigione ai pazienti risultati negativi.

Denuncia il medico, di non avere neanche il tempo di gestire quei pazienti positivi che hanno sviluppato i sintomi e spesso stanno male.

La richiesta di chiarezza dei medici al governo è insistente: questo perché purtroppo le circolari ministeriali si susseguono incessantemente e tutte comprendono misure attuative diverse che quindi complicano ancor di più il lavoro dei medici i quali difficilmente riescono districarsi nell’infinito groviglio burocratico delle informazioni ricevute.

Un altro problema significativo che Stimamiglio evidenzia è quello dei “positivi fantasma”, soggetti risultati positivi in casa che non hanno ricevuto visita della ASL per sottoporsi al tampone ufficiale e che quindi ormai negativi non risultano mai stati positivi e di conseguenza dovranno, come da legge, ricevere la terza dose quando invece sottolinea Stimamiglio un positivo guarito non deve assolutamente ricevere la terza dose o dose booster”“.

Tpl e covid, assessore Berrino: “Capienza all’80% su bus e treni anche in zona arancione, governo convochi Cts”.

Dalla Liguria l’appello in Conferenza delle Regioni a riunire il Cts sul fronte del trasporto pubblico locale e del contenimento del covid, con nuovi provvedimenti e l’adeguamento delle capienze sui mezzi pubblici, bus o treni, in caso di variazione di colore e zona. “Ci aspettiamo che il governo cambi di qua a domenica questa problematica della capienza al 50%, che risale ancora al marzo 2021 ed è dovuta ad una situazione però molto diversa, dobbiamo arrivare a lunedì come Regioni a una capienza sui mezzi pubblici che permetta di trasportare chi ne ha bisogno”, spiega a Babboleo News Gianni Berrino, assessore ligure ai trasporti.
Ascolta l’intervista.

Confermata gratuità test rapidi per scuole dell’infanzia, elementari, medie e superiori

Regione Liguria conferma la gratuità dei tamponi antigenici rapidi nell’ambito del percorso scuola, con differenti modalità a seconda dei gradi di istruzione. La gratuità dei tamponi è prevista esclusivamente per gli alunni delle classi in cui si sono verificati uno o più casi di positivi accertati. Non è invece previsto il tampone gratuito per un generico monitoraggio degli studenti.

Ecco le diverse modalità

SCUOLE INFANZIA ED ELEMENTARI
Per quanto riguarda le scuole dell’infanzia, fino a 6 anni, e le scuole elementari viene confermata la possibilità di effettuare i tamponi secondo le scadenze previste dalla normativa nazionale presso le strutture delle Asl e del Gaslini dove sono previsti i tamponi, le farmacie e i centri tamponi privati accreditati.
In questi casi sarà la Asl a inviare alle famiglie di un alunno, contatto di caso accertato, la prescrizione indispensabile per poter effettuare il tampone gratuito.

Per le scuole dell’infanzia in base alla circolare del ministero si ricorda che:
• nel caso di un caso positivo accertato, è prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con la quarantena e un test a conclusione dei 10 giorni di quarantena.

Per le scuole elementari in base alla circolare del ministero si ricorda che:
• con 1 caso positivo in classe, è prevista la didattica in presenza, insieme alle misure distanziamento e auto-sorveglianza con l’effettuazione di un tampone il prima possibile dal momento in cui si viene informati della positività (T0) e da ripetersi dopo cinque giorni.
• Con due casi positivi è invece prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con altrettanti giorni di quarantena, con un tampone finale.

SCUOLE MEDIE E SUPERIORI
Per la scuola secondaria (scuole medie e superiori), invece, la norma nazionale prevede la possibilità del tampone previa prescrizione del medico o del pediatra, ove ritenuto necessario. In questi casi, è il medico di medicina generale o il pediatra ad inviare, su richiesta della famiglia dell’alunno interessato, la ricetta dematerializzata con la prescrizione del tampone, indispensabile per effettuarlo gratuitamente esclusivamente presso le strutture pubbliche di Asl e Gaslini dove sono previsti i tamponi e presso le farmacie.

Si ricorda che:
• Con un caso positivo, è prevista la didattica in presenza con misure di distanziamento e la FFP2 per 10 giorni insieme all’autosorveglianza.
• Con due casi positivi:
Se non concluso il ciclo vaccinale primario o concluso da più di 120 giorni: sospensione didattica per 10 giorni con didattica digitale integrata; quarantena 10 giorni e tampone antigenico al decimo giorno.
Se concluso ciclo vaccinale o guariti da meno 120 gg o terza dose: didattica in presenza, con le misure di distanziamento, la FFP2 per 10 giorni e l’autosorveglianza.
• Da tre casi positivi in poi, è prevista la sospensione della didattica per 10 giorni con dad; il paziente sarà considerato contatto stretto per i provvedimenti conseguenti.