Redazione Babboleo News – Babboleo

Redazione Babboleo News

“Insieme”, il teatro come strumento per l’inclusione sociale

Il progetto nazionale “Insieme”, ideato da F.I.T.A. – Federazione Italiana Teatro Amatoriale, si conclude il 31 marzo 2023 a Genova con il convegno “Il teatro strumento per l’inclusione sociale. Il ruolo dell’associazionismo del Terzo Settore nel futuro delle comunità” (dalle ore 10 presso Bi. Bi. Service in via XX Settembre 41, terzo piano) e lo spettacolo “Il battito del sole” (ore 20.30 al Teatro Verdi di Sestri Ponente) con la Compagnia Musicalmente e i ragazzi della Consulta Diocesana di Genova. La F.I.T.A., riconosciuta Rete Associativa del Terzo Settore, ha realizzato questa iniziativa con il finanziamento del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, la collaborazione della Consulta Diocesana di Genova, la partnership dell’associazione La Rotonda, e ha ottenuto il patrocinio del Comune di Genova e della Regione Liguria.

L’obiettivo di “Insieme” è promuovere l’attività teatrale nella sua funzione sociale, non solo come forma di spettacolo ma come strumento educativo che favorisce la crescita individuale e sociale, creando una concreta occasione di conoscenza che sviluppa in maniera naturale l’inclusione. Il mezzo è il teatro svolto non in forma professionistica, ma con alta professionalità e competenza. Nel corso dei ventuno laboratori che hanno attraversato tutta l’Italia, è stata offerta a giovani dai 18 ai 30 anni un’esperienza di teatro amatoriale come occasione di incontro con coetanei e persone in situazioni di disagio o di fragilità, allo scopo di intraprendere insieme delle attività ludico-ricreative e artistiche. Con la guida di formatori e docenti esperti, essi hanno intrapreso una formazione, tramite laboratori pratici, sui linguaggi del teatro d’attore e di figura, insieme ai giovani ospiti delle comunità educative e di accoglienza per minori, con l’obiettivo di raccontare e rappresentare in una performance pubblica finale una fiaba, mito o leggenda del territorio di appartenenza, anche attraverso la costruzione e l’utilizzo di burattini, teatrini, maschere, oggetti e costumi di scena, canzoni e melodie del repertorio popolare.

“L’obiettivo è quello di far comprendere l’importanza del teatro come inclusione sociale – ha dichiarato Carmelo Pace, presidente nazionale FITA, ai microfoni di Babboleo News – i risultati che abbiamo avuto sono molti positivi, ma la cosa più bella è che questi ragazzi meno fortunati si incontrano con altri ragazzi, che normalmente fanno teatro”.

“Utilizzare il teatro verso giovani e ragazzi che sono esclusi dalla nascita, avendo avuto un percorso di vita ad ostacoli – commenta a Babboleo News il direttore Consulta Diocesana, Fabio Gerosa – il teatro è un grandissimo agevolatore sia in senso psicologico, perchè restituisce benessere al ragazzo, sia in senso di presa di coscienza di quello che il ragazzo ha nella propria vita”

La giornata si concluderà al Teatro Verdi di Genova (piazza Oriani), alle ore 20,30 con lo spettacolo “Il battito del sole”, in cui si combinano danza, canto e recitazione, poesie, canzoni e storie vere. Gli artisti coinvolti sono ragazzi appartenenti a strutture della Consulta Dicesana alla loro prima esperienza di palco e la Compagnia Musicalmente APS della F.I.T.A. di Genova, che hanno lavorato uniti per creare uno spettacolo che esplora le esperienze e le sfide della vita attraverso l’espressione artistica. Nella consapevolezza che stare insieme e unire le proprie forze, crea sempre valore.

A Genova “Le nuove sfide del diritto di famiglia tra riforma del processo e intelligenza artificiale”

Si terrà domani, venerdì 31 marzo, nella Sala Congressi del Consiglio dell’Ordine degli avvocati, l’evento “le nuove sfide del diritto di famiglia tra riforma del processo e intelligenza artificiale”. Un incontro mirato ad approfondire due temi attuali che interessano il diritto di famiglia, dalla riforma Cartabia che tende ad accelerare il processo civile, all’intelligenza artificiale, utilizzata per cercare di individuare e quantificare in maniera più equa possibile gli assegni di mantenimento.

Ai microfoni di Radio Babboleo Alexander Beecroft, presidente ASDI, associazione separati e divorziati, promotrice dell’evento

Gli Avvocati potranno iscriversi esclusivamente tramite la piattaforma Sfera
Gli altri partecipanti riceveranno il link scrivendo alla mail segreteria@asdiliguria.it

Entella, classe allo stadio: l’incontro tra i ragazzi con disabilità del CIF oggi in visita al Comunale con Mister Volpe e Luca Clemenza

Una mattinata speciale quella che ha visto protagonisti oggi un gruppo ragazzi di una classe del CIF di Chiavariente di formazione professionale che prepara persone con disabilità al mondo del lavoro, che hanno fatto visita al Comunale nell’ambito del progetto “La Classe allo Stadio”, che apre le porte alle scuole del territorio.

I ragazzi, dopo un breve tour della struttura, hanno incontrato Mister Gennaro Volpe e e il calciatore Luca Clemenza e si sono divertiti immedesimandosi nei panni dei giornalisti, dando vita a una vera e propria “conferenza stampa”. Tante domande, aneddoti, curiosità, sorrisi, foto e autografi. Al termine delle interviste, poi, tutti di corsa negli spogliatoi e in campo a tirare calci di rigore sotto la gradinata Sud.

Una mattinata all’insegna della condivisione e dell’aggregazione, con l’obiettivo di conoscere da vicino il mondo dell’Entella. Per concludere l’experience iniziata questa mattina, i ragazzi saranno ospiti della società sabato 1 aprile allo stadio, per il match casalingo di Lega Pro contro il Pontedera.

“Grazie ragazzi – sottolineano dalla società – il vostro spirito e il vostro entusiasmo sono stati contagiosi. Siete un esempio di come si possano affrontare con il sorriso le difficoltà della vita. Vi aspettiamo sabato”.

Tutto pronto per il 35° Trofeo Caravella: in campo a Molassana 120 squadre

Dal 3 al 10 aprile torna l’atteso appuntamento con il Trofeo Caravella, il torneo di calcio giovanile organizzato dal 1987 dalla S.C. Molassana Boero 1918. La 35ª edizione vedrà sfidarsi sui campi dell’impianto sportivo di Ca’ De Rissi 120 squadre in rappresentanza di 40 società, per un totale di oltre 1.600 atleti di età compresa tra i 6 e i 17 anni.

Tra i partecipanti, oltre alle principali realtà dilettantistiche di Genova e della Liguria, ci saranno anche squadre provenienti da Lombardia e Sardegna, oltre a due società professionistiche (Sampdoria e Virtus Entella).

Ad accogliere i giovani calciatori e le loro famiglie ci saranno tante novità: l’impianto di Ca’ De Rissi è stato infatti oggetti di numerosi interventi di riqualificazione. Il campo di calcio a 7 e a 9 può contare su un manto erboso di ultima generazione e su una nuova area di riscaldamento per i giocatori. Il campo di calcio a 11 si è dotato di un nuovo impianto di illuminazione a LED, che garantirà una visibilità perfetta a tutte le ore. Anche il bar, dove si è svolta la presentazione del trofeo, è stato completamente ristrutturato.

“Il Trofeo Caravella è ormai parte integrante della tradizione di Genova e dell’intera Liguria” spiega l’assessore regionale allo Sport Simona Ferro. “Nel 2022 fu la prima grande manifestazione ligure a ripartire dopo la pandemia. Quest’anno, invece, la 35ª edizione del ‘Caravella’ vuole dare continuità a un percorso nato nel 1987 che ha permesso a decine di migliaia di ragazzi di divertirsi facendo sport”.

“Siamo sempre vicini e attenti alle esigenze dello sport di base” commenta il presidente del CONI ligure Antonio Micillo. “Realtà come il Trofeo Caravella rappresentano il calcio che ci piace di più, in cui i giovani sono assoluti protagonisti. Auspico che l’edizione 2023 possa essere, ancora una volta, occasione di festa per tanti ragazzi e famiglie”.

“Il movimento del calcio ligure ha bisogno del Trofeo Caravella e in generale di tutti i tornei giovanili organizzati dalle nostre società” dichiara il presidente del Comitato Regionale della FIGC Giulio Ivaldi. “Dopo gli anni difficili della pandemia queste manifestazioni tornano a essere per gli atleti tesserati una straordinaria opportunità di aggregazione e socialità”. 

“Il Trofeo Caravella e il Molassana sono la storia del calcio ligure” dichiara il presidente del Municipio Media Valbisagno Maurizio Uremassi. “Voglio ringraziare i tanti volontari che lavorano dietro le quinte per l’organizzazione di questa manifestazione, che rappresenta per i nostri giovani una straordinaria occasione di sport e di incontro”.

Taekwondo, tre ori genovesi ai campionati italiani juniores

Tripletta dei ragazzi genovesi ai campionati italiani Cinture Nere juniores di Casoria, in Campania. A brillare sono state le stelle della Scuola Genova, con gli ori di Martina Fantoni, Riccardo Pastore e Anna Fossaceca. A completare il quadro genovese i bronzi ottenuti da Andrea Abbate e Daniele Masala.

“La nostra società nasce 30 anni fa; è stato un crescendo sia della disciplina come sport olimpico che del Taekwondo genovese, dove siamo leader nel nord Italia da tantissimi anni – ha dichiarato Pietro Fugazza, maestro di taekwondo, ai microfoni di Babboleo News – quest’anno abbiamo ottenuto due successi come campioni d’Italia nel femminile prima nei cadetti e poi negli junior con gli ori di Martina Fantoni, Riccardo Pastore e Anna Fossaceca e i due bronzi di Andrea Abbate e Daniele Masala”.

L’intervista integrale a Pietro Fugazza su Babboleo News.

É arrivata la primavera…e anche le allergie

Insieme alla primavera arrivano anche le allergie. Ne abbiamo parlato con l’allergologa Paola Minale, che ci ha raccontato come prevenire, curare e conviverci.

“Le allergie hanno allargato notevolmente il loro campo d’azione, e non si limitano solamente alla primavera – è intervenuta Paola Minale ai microfoni di Babboleo News – le piante impollinano per periodi più lunghi, in maniera cronica, e questa esposizione continuativa quella che porta all’aumento dell’allergia”.

“Nel periodo pre primavera, da gennaio a marzo, sono gli alberi i principali allergeni che danno fastidio alla popolazione. In particolare in Liguria la famiglia della betulla e del nocciolo interessano moltissime persone – conclude l’allergologa – anche i cipressi sono pollini molto presenti e per espandersi utilizzano il vento. Quindi le giornate ventose sono critiche per i soggetti allergici”.

L’intervista integrale all’allergologa Paola Minale su Babboleo News.

Liguria tra emergenza cinghiali e crisi idrica

I cinghiali sono arrivati anche a Santa Margherita Ligure, dove hanno fatto capolino durante la cena di due turisti, tentando di rubare il cibo dalla loro tavola. Protagonisti della vicenda una mamma con i suoi cuccioli, che hanno portato scompiglio sul lungomare della cittadina rivierasca.

“Non si fermano più alle strade, ora arrivano addirittura ai tavoli dei ristoranti” – commenta Luca Dalpian, Presidente Coldiretti Genova – “una situazione pericolosa e che sta peggiorando rapidamente. Urgono provvedimenti rapidi e puntuali prima che qualcuno si faccia male davvero”.

Ad oggi in Italia i cinghiali sono oltre 2,3 milioni e in Liguria gli ungulati continuano a causare incidenti, ai quali si aggiunge il problema dell’emergenza suina, problema contro cui la nostra regione sta lottando dal gennaio 2022. “Dopo un anno solo una recinzione che, alla fine, si è anche rilevata inutile. Dal nuovo commissario ci attendiamo un cambio di rotta, ora più che mai necessario“. A questo si aggiungono il perpetrare della crisi energetica scaturita dalla guerra in Ucraina e le conseguenti spese degli agricoltori per energia e materie prime.

A tutto questo si aggiunge un’emergenza idrica senza precedenti, in cui versa l’intero territorio regionale a causa della mancanza di precipitazioni e dell’inesistenza di infrastrutture e che è divenuta ormai insostenibile per il territorio. “Davanti ad una crisi idrica senza precedenti occorre innanzitutto dotarsi di sistemi di accumulo dell’acqua per garantire stabilmente le riserve idriche necessarie al mantenimento del territorio in sicurezza“.

Poste in Liguria, negli ultimi 4 anni persi 200 sportelli

Negli ultimi quattro anni gli sportelli di Poste in Liguria sono passati da un migliaio a poco meno di 800.

“Nelle ultime settimane nove uffici postali cittadini e provinciali della regione sono stati oggetto di riapertura nell’assetto originario, razionalizzati negli ultimi anni a causa della pandemia da Covid-19 – spiega Matteo Scaruffi, segretario generale di SLP Liguria, il sindacato dei lavoratori delle poste della Cisl – questo parziale ripristino della rete, l’ennesimo dopo quelli espletati durante il 2022, sta inasprendo ulteriormente una situazione già critica sul piano dell’organico e degli sportelli attivi”.

“Con il recente ingresso nel mercato di luce e gas attraverso Poste Energia, va a consolidare la gamma della propria offerta che spazia dalla telefonia all’RC Auto, dalla Fibra al Risparmio Gestito – prosegue Scaruffi – ci sarà l’avvio del progetto Polis-Casa dei Servizi che interesserà nel 2023 8 uffici postali in comuni della Liguria con densità abitativa inferiore ai 15000 abitanti, con l’ammodernamento delle succursali e la trasformazione delle stesse in un punto di riferimento per la cittadinanza in termini di servizi multicanale, in sinergia con Agenzia delle Entrate, INPS, MIT, Ministero dell’Interno, di Giustizia”.

Il segretario generale di SLP Liguria ammette la preoccupazione per la mancanza di dipendenti: “Nell’essere favorevoli a tutti questi processi di innovazione e di penetrazione nei mercati economici, siamo fortemente preoccupati per il numero sempre più esiguo di dipendenti che quotidianamente svolgono con dedizione il proprio compito, con una sempre più evidente desertificazione degli sportelli aperti: l’ultima manovra di politiche attive porterà nei prossimi mesi 15 tra sportellizzazioni da recapito e trasformazioni a full time in tutta la regione, cifre decisamente insufficienti se paragonate ai rilevanti pensionamenti degli anni scorsi, a differenza del recapito, dove il turnover sancito dagli accordi in materia sta garantendo numeriche decisamente migliori”.

Uil Liguria prosegue con la sua campagna “Articolo 32”: due presidi al San Martino e al Galliera per la sanità genovese

Oggi, lunedì 27 marzo, dalle ore 9.30 alle ore 12.30, davanti al Monoblocco del Policlinico del San Martino di Genova il presidio contro le criticità della sanità ligure e genovese per raccogliere le richieste da parte dei cittadini ed illustrare alla stampa le varie proposte. Lo stesso avverrà Venerdì 31 marzo, nella stessa fascia oraria, davanti all’ospedale Galliera. Verrà poi consegnato, nel corso dei presidi, un questionario alla cittadinanza per riunire tutti i timori e perplessità dei genovesi in tema della sanità.

“Il perpetuarsi di disservizi e ritardi per accedere alle prestazioni sanitarie  e il costante depauperamento della sanità pubblica sono conseguenze ancor più gravi, perché mostrano che la pandemia non ha insegnato nulla – commenta Alfonso Pittaluga, segretario confederale Uil Liguria Crediamo che il diritto ad una sanità dignitosa e accessibile, ad avere Pronto Soccorso sicuri ed efficienti, non sia solo una questione di buon senso, ma un diritto sancito dalla nostra Costituzione che abbiamo il dovere di difendere”.

La Spezia, tra le 10 città italiane dove i prezzi degli immobili sono inferiori alla media e la qualità dell’aria è migliore.

Abitare dove l’aria è salubre e le case sono in vendita a prezzi al di sotto della media nazionale: impossibile? Non proprio.
Attraverso uno studio, il portale immobiliare leader in Italia, ha individuato quelle città in cui è possibile godere di una buona qualità dell’aria ad un prezzo accessibile.

Secondo l’ultimo rapporto di Legambiente, che ogni anno, fotografa la situazione delle città italiane sulla base di quattro varianti, ovvero aria, acqua, rifiuti e mobilità, nella top 10 delle città con il migliore ecosistema urbano rientrano, in quest’ordine, Bolzano, Trento, Belluno, Reggio Emilia, Cosenza, Treviso, Pordenone, Forlì, La Spezia e Mantova.

Menzione d’onore per la città ligure La Spezia, non sul podio, ma con immobiliari al di sotto dei prezzi medi nazionali, con i suoi 1900 euro al metro quadro. Si trova inoltre alla nona posizione per la qualità dell’aria.