Redazione Babboleo News – Pagina 162 – Babboleo

Redazione Babboleo News

Effetto Coronavirus, in Liguria 11mila posti di lavoro in meno, Maestripieri (Cisl): “Potenziare subito il sostegno all’occupazione”

Secondo i dati Istat, si sono persi in Liguria 11mila posti di lavoro nel terzo trimestre 2020 rispetto allo stesso periodo del 2019. Maestripieri (Cisl) afferma: “Effetto coronavirus, potenziare subito il sostegno all’occupazione”.

Attualmente gli occupati tra dipendenti e indipendenti sono 618mila, mentre nel III trimestre 2019 erano 629mila.

Chi ha pagato il conto più salato sono i lavoratori dipendenti, ovviamente quelli i cui contratti erano in scadenza e non sono stati rinnovati: in un anno sono passati da 465mila a 445mila, mentre gli indipendenti sono cresciuti da 164mila a 173mila. Si sentono gli effetti dell’emergenza Coronavirus anche nel periodo tra luglio, agosto e settembre, anche se c’è stata una leggera ripresa considerato che nel secondo trimestre 2020 in Liguria erano stati addirittura 25.081 gli occupati in meno rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Segnali positivi dall’industria, che aumenta da 77mila occupati nel III trimestre 2019 a 80mila nel terzo trimestre 2020. Immutate i numeri nel settore delle costruzioni, che resta a quota a 37mila. Leggerissimo aumento (mille unità) nei settori commercio, alberghi e ristoranti che passano da 153mila lavoratori a 154mila. Il calo drastico nelle altre attività dei servizi: da 351mila a 333mila.

La situazione è drammatica e servono misure straordinarie per evitare che l’intera società scivoli nella povertà prima che finisca l’emergenza sanitaria – avverte Luca Maestripieri, segretario generale della Cisl Liguria -. Non servono parole e discussioni, serve l’immediato, concreto e congruente impegno del Governo e delle Regioni. In Liguria un primo passo è stato fatto con la riprogrammazione del Fondo Sociale Europeo, da noi fortemente sostenuto. In ambito locale bisogna continuare su questa linea e rafforzare il metodo del confronto su tutte le tematiche che riguardano il lavoro, la sanità e il fisco. In campo nazionale c’è da affrontare il tema delle politiche attive del lavoro e della riforma della Naspi e dei contratti di solidarietà per evitare i licenziamenti di massa: i fondi in finanziaria sono allo stato attuale di appena 500 milioni di euro, assolutamente insufficienti per far fronte all’emergenza. Intanto, si avvicina il disastro: la fine del blocco dei licenziamenti fissata nel prossimo 31 marzo. Entro quella data, è necessario far ripartire le grandi opere, gli investimenti sulla digitalizzazione , su innovazione e ricerca e istruzione, ed è urgente rafforzare i contratti di solidarietà in modo da incentivare le aziende a non licenziare, potenziando contestualmente strumenti di ammortizzazione sociale per chi perderà il lavoro”.
Oltre a tutti i provvedimenti di sostegno che sono necessari come l’aria ai lavoratori, alle imprese e all’intero paese per evitare il disastro sociale – conclude Maestripieri – è necessario non perdere mai di vista l’equilibrio, difficilissimo, tra economia e pandemia. L’unico modo di ripartire è fermare il virus evitando le paventate terza e quarta ondata di contagi, perché più si prolunga l’emergenza meno le imprese, sempre più in difficoltà, riusciranno a fare barriera a licenziamenti e chiusure”.

Giornata Internazionale dei Diritti Umani, Bisiani (Amnesty Liguria): “La nostra regione è ancora molto indietro”

In occasione della Giornata internazionale dei Diritti dell’Uomo – che si celebra oggi 10 dicembre in ricordo della Dichiarazione Universali dei Diritti Umani adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni Unite nel 1948 a Parigi – su Babboleo News Cosa Succede in Liguria facciamo il punto sulla nostra regione con Francesca Bisiani, responsabile di Amnesty International Liguria:

Open Vicoli nel cuore di Genova: buoni i primi 18 mesi

Open Vicoli è un progetto ideato da Il Laboratorio Cooperativa Sociale e BAM! Strategie Culturali insieme a un’ampia rete di soggetti: musei, realtà della cooperazione e dell’aggregazione sociale, imprese e associazioni culturali che vivono o operano nel centro storico di Genova.

Il progetto è realizzato con il sostegno della Compagnia di San Paolo, nell’ambito del Bando Open Community, destinato a progetti focalizzati sul coinvolgimento del pubblico, presentati in tandem da reti di comunità culturali professionisti dell’audience development.

OpenVicoli è risultato il primo di 9 progetti selezionati: 18 mesi di azioni, da febbraio 2019 a luglio 2020

Su Babboleo News Cosa succede in Liguria: Laura Iozzi di Cooperativa Il Laboratorio (capofila del progetto):

Arcelor Mittal, crollo di una torre faro, Armando Palombo (Rsu): “Se non si prendono provvedimenti, può succedere di nuovo”

Tragedia sfiorata a Cornigliano, dove ieri sera nello stabilimento di Arcelor Mittal è crollata una torre faro di 18 metri, forse per ossidazione. L’incidente è avvenuto durante il cambio turno: una coincidenza che ha evitato gravi conseguenze per la salute dei lavoratori. Intanto slitta di 10 giorni la firma per l’ingresso dello Stato in Arcelor Mittal.

Su Babboleo News – Cosa succede in Liguria il commento del Coordinatore dell’Rsu Armando Palombo:

Folla immortalata sul lungomare di Lerici, il sindaco: “Le immagini non sono veritiere. Io c’ero. Si è parlato di 4mila persone: non è così”

Da ieri la Liguria è ufficialmente di nuovo in zona gialla: oltre alla riapertura di bar e ristoranti fino alle 18, sono tornati ad essere consentiti gli spostamenti tra comuni. Questo, complice la bella domenica di sole, ieri ha messo in moto numerose persone verso lungomare e passeggiate.

In particolare hanno sollevato non poche polemiche le immagini, in circolo sui social dal tardo pomeriggio di ieri, che ritraggono un fiume di gente a passeggio sulla passeggiata tra Lerici e San Terenzo.

Su Babboleo News-Cosa Succede in Liguria la spiegazione e il punto della situazione con il sindaco di Lerici, Leonardo Paoletti:

Un progetto, tre anime: nasce a Genova Motorsgrouping, il primo company builder dell’industria automobilistica italiana

Motorsgrouping nasce dall’unione di ParcoChiuso, Evolgo e Talent Garden Genova e sarà presentata ufficialmente il prossimo 3 dicembre in occasione dell’evento “Car Carrozzeria Summit 2020”. Obiettivo: dare vita ad un ecosistema nazionale e internazionale di innovazione tecnologica per ripensare l’industria automotive italiana e promuovere la nascita di start up innovative. 
Su Babboleo News – Cosa Succede in Liguria: Alessandro Cricchio, amministratore delegato di Talent garden Genova:

Sestri Levante sempre più green, Ghio: “A lavoro per rendere il Comune completamente plastic free”

L’adesione all‘economia circolare, un percorso Plastic Free che ha come oggetto la riduzione dei rifiuti sul territorio comunale, la promozione delle “cassette dell’acqua”, l’attivazione di incentivi per la creazione di punti vendita di prodotti sfusi, la programmazione di misure volte alla riduzione drastica della plastica monouso: queste e molte altre ancora le iniziative adottate a Sestri Levante per diventare un comune sempre più green.

Su Babboleo News – Cosa Succede in Liguria: Valentina Ghio, sindaca di Sestri Levante:

Contro la violenza sulle donne, a Genova arrivano 5 nuove panchine rosse

GENOVA – In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, che si tiene domani 25 novembre, in città sono state installate cinque nuove panchine rosse, dal 2017 simbolo della lotta alla violenza di genere.

Si possono trovare in Piazzetta Croce D’Oro a Sampierdarena; in Largo S. Francesco da Paola, Giardini Natalino Otto, zona S.Teodoro; presso Casetta rossa/Via del Peralto; in Viale Narisano a Cornigliano; presso Giardini Vitale in Corso Italia.

Pertanto, attualmente in centro vi sono in totale 20 le panchine rosse, disseminate in diverse zone.

Il progetto “La Panchina rossa” è partito quattro anni fa, quando venne lanciata ai Comuni italiani, su impulso del movimento degli Stati Generali delle Donne, la richiesta di trovare una location significativa dove posizionare una panchina verniciata di rosso, il colore utilizzato per ogni campagna di sensibilizzazione contro il femminicidio e in favore delle pari opportunità.

«La panchina rossa è un segno ben visibile e di immediata interpretazione per ricordare questa importante tematica – ha detto Giorgio Viale, assessore alle pari opportunità del Comune di Genova – Un simbolo contro ogni violenza sulle donne e quindi sulla necessità di diffondere i valori dell’uguaglianza e della parità fra i sessi, che nasce dal reciproco rispetto. Ad oggi il Comune di Genova ha installato oltre 20 panchine rosse, dalla prima all’interno della Biblioteca Berio sino all’ultima, pochi giorni fa, al Parco del Peralto: luoghi centrali e simbolo delle varie municipalità, in grado di intercettare e portare alla riflessione un gran numero di persone».

Sulle panchine viene apposta una targa che riporta, per chi avesse bisogno di aiuto, il numero nazionale antiviolenza 1522. Sino a mercoledì 25 novembre, sulle paline bus e i monitor metro verrà visualizzato il messaggio “tel 1522 contro la violenza sulle donne”.“

Dati positivi-covid ai comuni liguri, Vinai (ANCI): “Intesa raggiunta con Alisa e Regione Liguria”

Anci Liguria, l’associazione nazionale comuni italiani, ha fatto richiesta ed ottenuto da Alisa e Regione Liguria, in collaborazione con Liguria Digitale, la possibilità di far accedere i sindaci ad un portale che permette di avere la contezza del numero esatto di positivi nel proprio comune.
Su Babboleo News – Cosa Succede in Liguria: Pierluigi Vinai, Presidente Anci Liguria: