Attualità

Ponte Monumentale: via ai lavori di ristrutturazione

Proseguono i lavori di ristrutturazione del ponte Monumentale, la struttura architettonica che domina via XX Settembre e ne costituisce uno dei segni distintivi. Dopo la sistemazione di ponteggi a dicembre, nella mattina di venerdì 15 gennaio, come da programma, è stata tesa una rete, che sovrasta la carreggiata in maniera tale da garantire la massima sicurezza.

Il ponte fu ideato alla fine dell’Ottocento dall’ingegnere Cesare Gamba, lo stesso che ‘ridisegnò’ via XX Settembre quando fu deciso il riassetto urbanistico di tutto il centro cittadino. Al ponte è sovrapposta una parte monumentale in marmo con colonne e sculture.

«Gli interventi – sottolinea il vicesindaco e assessore a manutenzioni e lavori pubblici Pietro Piciocchi – hanno lo scopo di mettere in sicurezza alcune parti ammalorate e sono propedeutici a un restyling completo del ponte Monumentale entro la fine del mandato con un importante impegno di spesa e con il coinvolgimento della Sovrintendenza».

«Il ponte Monumentale – continua Piciocchi – non è mai stato oggetto dall’epoca della sua costruzione, risalente al 1890, a un’operazione ad ampio respiro: stiamo ultimando la progettazione dell’intervento e inseriremo il finanziamento nel programma triennale degli investimenti».

Porto Venere, Cinque Terre e isole in un virtual tour e in un libretto illustrato

Un viaggio tra terra e mare da Porto Venere alle Cinque Terre passando per Le Isole Palmaria, Tino e Tinetto, ai tempi della pandemia, per scoprire e far conoscere le peculiarità e i valori identitari che hanno reso questi luoghi tanto unici da ottenere il prestigioso riconoscimento Unesco.
Ad un virtual tour e un libretto illustrato a fumetti, i nuovi prodotti editoriali realizzati dall’ufficio del sito Unesco, il compito di offrire un’occasione di conoscenza che sia coinvolgente, seppure in remoto, e di stimolo ad una fruizione consapevole, al di là della semplice promozione turistica.
L’iniziativa, improntata sull’uso di linguaggi e stili di racconto differenti e innovativi, è stata realizzata nell’ambito del progetto “Gestione integrata dei valori, degli attributi e dei rischi del paesaggio del sito Unesco di Porto Venere, Cinque Terre e le Isole (Palmaria, Tino e Tinetto)”, allo scopo di promuovere e divulgare i valori e le fragilità di questo straordinario tratto dell’estremo levante ligure: un paesaggio culturale, emblema dell’armoniosa interazione tra l’uomo e una natura dal fascino talvolta ostile, in cui la peculiare disposizione dei borghi, stratificati e in costate rapporto con il mare, la trasformazione di ripidi versanti in terrazzamenti per la coltivazione della vite e dell’ulivo, ed un sistema diffuso di manufatti secolari, testimoniano una storia millenaria ancora oggi determinante nella vita della comunità, da proteggere e conservare.


Il Virual Tour a cura dalla società Ikon S.r.L., oggi disponibile anche in lingua inglese al link https://virtualtour.portovenerecinqueterreisole.com offre un’esperienza multimediale e dinamica del paesaggio compreso tra le Cinque Terre e Portovenere. Il tour digitale cattura infatti l’attenzione con suggestivi video aerei, centinaia di fotosfere, ai quali fanno eco numerosi approfondimenti ed è di facile consultazione grazie ad una mappa interattiva che consente all’utente di scegliere tra i diversi percorsi tematici e accedere al complesso di valori materiali e immateriali diffusi nel sito: ambienti naturali, terrazzamenti, sentieri, insediamenti archeologici, sistemi difensivi, emergenze monumentali e geologiche, testimonianze documentali e tanto altro ancora.
Nell’opuscolo, che poi è quasi un piccolo libro, realizzato anche in versione digitale, il racconto è invece affidato al linguaggio illustrativo, allegro ed evocativo, del disegnatore, fumettista e giornalista Davide Besana. Una mini guida che verrà tradotta in inglese, francese e cinese. 826, numero di iscrizione alla Lista dei Patrimoni Mondiali nel 1997, è il titolo del progetto editoriale che, attraverso l’immediatezza e la semplificazione di contenuti complessi come solo il fumetto sa fare, riesce a condividere tutto quello che c’è da sapere sul sito. Una sintesi di immagini e informazioni utili sul paesaggio, le sue caratteristiche e le minacce alla sua conservazione. L’anteprima del libretto, in corso di distribuzione presso gli Info Point del Parco Cinque Terre, le Pro Loco, le biblioteche e le sedi dei Comuni del Sito e della Buffer Zone, al link https://www.flipbookpdf.net/web/site/13b0b4c3bea72dafe60bd085607e6233be03292f202101.pdf.html#page/3

Rc Auto: uomini pensionati liguri, la categoria che rischia più aumenti

Il nuovo anno si apre con una brutta notizia per circa 23.000 automobilisti liguri; secondo l’osservatorio Rc auto di Facile.it, tanti sono gli assicurati che, a causa di un sinistro con colpa dichiarato nel 2020, dovranno fare i conti con un peggioramento della propria classe di merito e, di conseguenza, vedranno aumentare il costo dell’RC auto.

Il dato, frutto dell’analisi di quasi 13.000 preventivi di rinnovo RC auto raccolti a dicembre 2020 in Liguria tramite Facile.it, evidenzia come il valore sia notevolmente diminuito (-32,7%) rispetto a quello rilevato nel 2019. Il Covid e le limitazioni alla mobilità imposte durante i lockdown hanno significativamente inciso sul numero di veicoli in circolazione determinando, di conseguenza, un calo dei sinistri stradali avvenuti nel corso dell’anno.

Buone notizie, invece, per gli automobilisti virtuosi; a dicembre 2020, secondo l’osservatorio RC auto di Facile.it, per assicurare un veicolo in Liguria occorrevano, in media, 479,04 euro, vale a dire il 15,44% in meno rispetto allo stesso periodo del 2019. Il dato è stato calcolato sulla base di 157.229 preventivi di rinnovo RC auto e relative migliori offerte medie disponibili online*.

Il profilo di chi vedrà peggiorare la classe di merito

Dati interessanti emergono analizzando il profilo degli automobilisti liguri che vedranno scattare gli aumenti. Il primo è legato al sesso: fra gli uomini la percentuale di chi ha dichiarato un sinistro con colpa è pari al 3,20%, leggermente più alta rispetto a quella rilevata tra le donne, dove il valore scende al 2,72%.

L’analisi del campione in base all’occupazione professionale dell’assicurato evidenzia come i pensionati siano risultati essere la categoria che, in percentuale, ha dichiarato con più frequenza un sinistro con colpa (4,84%) che farà scattare un aumento dell’RC auto; a seguire gli operai (3,49%).

Di contro, sono le casalinghe coloro che, sempre percentualmente, hanno dichiarato nel corso del 2020 meno sinistri con colpa (2,39%), seguite dagli impiegati(2,97%).

L’andamento provinciale

A livello regionale il 3,17% degli automobilisti ha dichiarato un incidente con colpa, percentuale che non solo risulta essere più alta rispetto a quella nazionale (2,21%), ma fa anche guadagnare alla regione il primo posto nella classifica italiana.

Analizzando il campione su base provinciale, invece, emerge che La Spezia è la provincia ligure che ha registrato la percentuale più alta di automobilisti che hanno denunciato all’assicurazione un sinistro con colpa (3,99%) e che, per questo motivo, vedranno peggiorare la propria classe di merito e, con essa, salire il costo dell’RC auto. Segue nella graduatoria la provincia di Genova (3,18%).

Valori inferiori alla media regionale, invece, per le province di Imperia (2,69%) e Savona, area ligure dove in percentuale sono stati denunciati alle assicurazioni meno sinistri con colpa (2,51%).

Governo, cronaca di una crisi annunciata: le voci dei parlamentari liguri

Alta tensione a Roma, Palazzo Chigi traballa: Matteo Renzi, leader di Italia Viva, ha sganciato una bomba, per nulla imprevedibile.
Dopo tante parole, Renzi ha dimostrato di non scherzare affatto e ha così ha deciso le dimissioni delle ministre Teresa Bellanova e di Elena Bonetti insieme a quella del sottosegretario Ivan Scalfarotto. Si è aperta così la crisi di governo.

Questo pomeriggio il premier Giuseppe Conte è stato ricevuto dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella al Quirinale per firmare l’interim, come emerge da un comunicato stampa diramato dalla presidenza della Repubblica.

Il leader di Italia Viva ha come obiettivo principale quello di dare vita a un governo istituzionale che arrivi fino alla fine della legislatura. Un esecutivo con tutti dentro ma senza la guida di Conte. Il nome che Renzi ha in mente e che mormora al termine della conferenza stampa è quello di Luciana Lamorgese, attuale ministra dell’Interno. Il presidente della Repubblica Sergio Mattarella chiede di fare in fretta. Davanti a Conte si aprono ora tre possibili strade.

Intanto arrivano le voci dei politici liguri:

Crisi di governo, Pastorino (LeU): “Un solo responsabile. Ora lavoriamo per il governo e la coalizione” (di Giorgia Fabiocchi)

Luca Pastorino – Liberi e Uguali

Crisi di governo, Cassinelli (Forza Italia): “Ci vuole prudenza ma non faremo da stampella al Conte II” (di Giorgia Fabiocchi)

Roberto Cassinelli – Forza Italia

Crisi di governo, Paita (Italia Viva): “Non siamo disponibili a stare in un governo cosi” (di Cristina Capacci)

Raffaella Paita – Italia Viva

Crisi di governo, Crucioli (M5s): “Concentrarsi sul programma e non sugli uomini, cautela con i responsabili” (di Giorgia Fabiocchi)

Mattia Crucioli – Moviemento Cinque Stelle

Sul ponte Genova San Giorgio ogni giorno transitano oltre 43mila veicoli

Quanti veicoli transitano sul nuovo ponte Genova San Giorgio? 43200 di media ogni giorno. E’ il dato che arriva da Webuild a quasi quattro mesi e mezzo di distanza dall’inaugurazione.

Quindici mesi di lavori. Quattrocentocinquanta giorni segnati da eventi eccezionali come l’esplosione della pandemia del Covid avevano portato a compimento la costruzione del nuovo ponte San Giorgio, simbolo del cosiddetto Modello Genova.

“Al primo posto di questo successo c’’è stata la collaborazione tra le imprese che hanno realizzato l’opera, a partire dal gruppo Webuild, con le istituzioni centrali, quelle locali, le forze di polizia, i sindacati fino alla stessa cittadinanza – spiegano da Webuild -. Tutti hanno dato il loro contributo, tutti hanno remato nella stessa direzione, superando le lungaggini della burocrazia e permettendo alle imprese di concentrarsi sulla costruzione. Il secondo pilastro è stato la trasparenza, intesa come condivisione del progetto, ma anche come apertura del cantiere agli sguardi esterni. Non solo attraverso le telecamere attive 24 ore su 24, ma con una mostra permanente allestita nel Porto Vecchio della città e una serie di visite organizzate con i ragazzi delle scuole di Genova per presentare quello che sarebbe diventato il loro ponte”.

Alla costruzione del ponte hanno lavorato oltre 330 imprese, provenienti da tutte le regioni italiane e mille addetti, tra ingegneri, tecnici e operai.

Liguria: 60 mila assunzioni in meno nei primi 9 mesi del 2020

Nei primi 9 mesi del 2020 l’Inps ha rilevato una perdita di 58.871 assunzioni in Liguria. I dati, elaborati dall’Ufficio economico Cgil Liguria, non si riferiscono a lavoratori in carne e ossa, ma al numero di contratti attivati. Un solo lavoratore può essere titolare di più rapporti di lavoro, basti pensare agli stagionali, a molti lavoratori part time o ai precari della scuola.

Ciononostante il dato desta molte preoccupazioni e per Federico Vesigna segretario generale Cgil Liguria “l’emergenza sanitaria si è tradotta in una forte contrazione delle assunzioni che è proseguita anche per effetto della seconda ondata. Dal punto di vista occupazionale il 2020 è stato un anno terribile e senza ammortizzatori sociali e blocco dei licenziamenti, fortemente chiesti dal sindacato, ci si sarebbe trovati davanti ad un vero e proprio disastro sociale. Fa presto ad arrivare il 31 marzo e se non ripartono gli investimenti il rischio collasso è alle porte. Non è rinviabile il confronto sul recovery plan per utilizzare al meglio le risorse europee”.

A entrare nel dettaglio dei numeri è Marco De Silva responsabile dell’ufficio economico Cgil Liguria che ha elaborato i dati Inps “Dalle rilevazioni emerge come tutte le tipologie di contratto siano in calo rispetto ai primi nove mesi dell’anno precedente e quello più marcato, con oltre 32 mila contratti in meno, riguarda le assunzioni a tempo determinato che rappresentano da sole oltre il 40% di tutte le assunzioni con contratto di lavoro dipendente”.

In totale, in Liguria mancano quasi 59 mila assunzioni toccando il livello più basso dal 2014. Da gennaio a settembre 2020 sono state 101.656 le assunzioni in Liguria contro le 160.527 dello stesso periodo dell’anno precedente con una contrazione che investe tutte le tipologie contrattuali, ma in particolare, quelle a tempo determinato con una diminuzione del 44.4 per cento, segno evidente che in questo anno di pandemia i contratti a termine o non sono proprio iniziati o non sono stati rinnovati. In calo oltre il 30% rispetto all’anno scorso anche tutte le altre tipologie di contratto (intermittente, somministrato, apprendistato e a tempo indeterminato); solo il lavoro stagionale, grazie ad un parziale recupero nel terzo trimestre, limita i danni ad un -16,7%.”

La trasparenza del Comune di Sori: l’operato di 18 mesi pubblicato sui social

Con un mssaggio sulla pagina Facebook del Comune di Sori l’amministrazione presenta il consuntivo dei lavori fatti dal suo insediamento sino ad oggi. Ben 90 opere che in 18 mesi di lavoro in pratica 5 opere al mese, dalle più semplici alle più complesse, opere da programma e cose fatte per via della pandemia. 

“Abbiamo pensato – dichiara il sindaco Mario Reffo – di fare un elenco delle cose fatte in questo anno e mezzo di amministrazione non tanto per dire quanto siamo stati bravi, ma per dire ai soresi che noi le promesse le abbiamo fatte e le stiamo portando avanti”. Questo il commento del Sindaco al lungo elenco che comprende cose fatte dall’insediamento dell’amministrazione a pochi giorni fa e che ha lo scopo di fare il punto della situazione rendicontando quanto portato a termine dall’amministrazione.

Ecco il meticoloso elenco di quanto fatto dall’amministrazione.

“Cari concittadini e concittadine,

la fine di un anno porta a stilare un bilancio di tutto ciò che l’Amministrazione Comunale è riuscita a concretizzare, sia nella gestione ordinaria, ma anche nell’erogazione di servizi, nonché nei lavori ed opere in tutto il territorio. E questo nonostante tutte le difficoltà ed i rallentamenti incontrati soprattutto a causa dell’emergenza Covid-19, funzionando comunque a pieno regime per soddisfare al meglio le esigenze di tutti.

Di tutto questo vogliamo così aggiornarvi:

                                                 LAVORI PUBBLICI

– Realizzazione della diga soffolta a protezione della falesia del cimitero di Sori.

– Rifacimento protezione del molo.

– Realizzazione di scarichi acque meteoriche provvisori presso il blocco monumentale del Cimitero del capoluogo.

– Ristrutturazione parziale terzo piano edificio comunale.

– Realizzazione nuova parziale impermeabilizzazione  piazzale di copertura Croce Rossa.

– Sostituzione griglie canalizzazione acque meteoriche Via Marinai d’Italia.

– Rifacimento attraversamento fognario di edificio pubblico in via Sauli.

– Realizzazione nuova ringhiera presso la scalinata dei “Macchi”.

– Realizzazione nuova ringhiera in Via Priaruggia.

– Riparazione muro in pietra a sostegno della strada pedonale Via D. Alighieri.

– Realizzazione aiuola di ingresso al paese sull’Aurelia – lato Ponente.

– Realizzazione nuovo impianto semaforico.

– Realizzazione di reti armate a protezione di alcune scarpate sul territorio comunale.

– Riqualificazione impianti di illuminazione pubblica: centro capoluogo, Crosa Ostin, Crosa Acquericche e Via Dante Alighieri.

– Realizzazione allargamento (cordolo) e taglio siepi per nuovo parcheggio Campi sportivi.

– Messa in sicurezza struttura di copertura della Piscina comunale coperta.

– Ripristino fontana piazza Martiri della Libertà. 

– Sono in fase di continuo monitoraggio i lavori di realizzazione collegamento fognario al depuratore di Recco.

Fin dai primi giorni del nostro mandato ci siamo attivati per riuscire a realizzare il collegamento stradale fra via Caorsi e via Teriasca, che sarà realizzato nell’Area Vaccari. Un progetto quest’ultimo di cui si sente parlare da tantissimi anni, ma che di fatto non ha mai preso forma in alcun modo. La fase progettuale è in via di completamento. 

FRAZIONI

– Realizzazione nuova ringhiera in fraz. Sussisa stradina verso il cimitero.

– Realizzazione di nuova condotta canalizzazione delle acque meteoriche in fraz. Sussisa nei pressi trattoria “Da Rosa”, previo accordo con privato.

– Parziale riqualificazione impianto di illuminazione pubblica in alcune zone della fraz. Sussisa.

– Installazione nuovo guard-rail presso località Rupanego.

– Realizzazione (da concludersi) di nuova canalizzazione acque meteoriche Loc. Rupanego.

– Riqualificazione “TROGOLI” presso fraz. Levà.

– Rifacimento fondo in cemento strada carrabile Loc. Cortino/Teriasca. 

– Realizzazione canalizzazione acque meteoriche lungo la strada carrabile Fraz. S.Apollinare.

– Riparazione muretto in pietra e realizzazione di corrimano in loc. Ponte di Capreno.

– Realizzazione allargamento (cordolo e ringhiera) per nuovi parcheggi in fraz.Capreno.

– Canalizzazione acque meteoriche nei pressi di Loc. Schenardo.

– Riparazione passerella pedonale Loc. Castagnole.

– Rimozioni alberature pericolose in loc. Fulle.

Ci siamo interessati con Città Metropolitana per l’esecuzione di:

– Guard-rail in fraz. Capreno;

– Guard-rail in fraz. Sussisa;

– Pulizia rivo fraz. Sussisa;

– Realizzazione tombinatura fraz.Capreno;

– Asfaltatura Via Caorsi.

Inoltre abbiamo collaborato con gli enti preposti per la sistemazione di situazioni ferme da anni:

– Rifacimento rete fognaria presso i “Macchi”.

– Rifacimento linea elettrica in loc. Fondovilla – Santa Croce (in fase di conclusione).

VARIE

– Sfalcio Aurelia.

– Interventi vari di manutenzione del verde, sfalcio, pulizia dei sentieri.

– Interventi vari di manutenzione edile localizzata.

– Asfaltatura, in collaborazione con ARTE, strada carrabile zona “case popolari”.

SCUOLA

– Installazione nuovo ascensore presso la scuola.

– Realizzazione scala interna e interventi di miglioramento sismico edificio scolastico.

– Piano sottotetto scuola completato e consegnato finito per apertura scuola a settembre.

– Realizzazione nuovo impianto antincendio Asilo “G. Ghio”.

– Fornito la scuola di dispenser /distributori per acqua potabile e borracce in Tritan.

– La scuola sarà certificata entro il 2021 “Scuola Plastic Free” .

– Servizio trasporto scolastico dedicato con accompagnatore.

– Servizio mensa riorganizzata con modalità che rispondono a tutte le norme di sicurezza anti-Covid19 .

– Servizio prescuola.

– Servizio doposcuola per elementari e medie portato definitivamente nel piano ammezzato dell’edificio scolastico.

– Tutte le aule adeguate per ospitare in totale sicurezza gli alunni in questo periodo emergenziale.

– Centro estivo realizzato presso asilo Ghio con utilizzo di tutti gli spazi disponibili interni e del giardino nonostante la fase emergenziale.

– In fase di definizione adeguamento rete dati nell’edificio scolastico.

* Interessamento a livello regionale e presso provveditorato e supporto genitori contro chiusura sezione asilo.

– alunni e personale scolastico sottoposti al tampone antigenico rapido T.A.R. su base volontaria direttamente all’interno della struttura scolastico.

SPORT 

– Abbiamo supportato lo sport in tutte le sue manifestazioni (vela, calcio, tennis, arti marziali, nuoto e pallanuoto e tutte le attività che in questo anno hanno subito grandissime limitazioni).

– Abbiamo bandito nuova gara per il campo sportivo calcio di Teriasca. Il bando è stato aggiudicato da una nuova associazione sportiva Locale che di fatto ha dato continuità al calcio sorese.

– Abbiamo ereditato una situazione economica finanziaria della gestione della piscina compromessa ma con enormi difficoltà e dispendi di energia siamo riusciti a salvare il nuoto e la pallanuoto sorese trovando un accordo con nuovi soggetti che hanno dato continuità alla storia della Rari Nantes. Il rischio reale era la chiusura dell’impianto con enorme danno e ricadute oltre che sull’aspetto sportivo anche su quello commerciale del paese.

COMMERCIO

Il commercio sorese come quello nazionale nel 2020 ha avuto un grosso danno a seguito dell’emergenza epidemiologica causata dal Covid-19. Abbiamo sempre cercato di offrire supporto sia in termini di vicinanza che in termini concreti con provvedimenti di ristori ai commercianti che hanno dimostrato difficoltà.

Abbiamo offerto ai commercianti e alle RSA gel alcolico sanificante per emergenza COVID.

TURISMO VERDE

Abbiamo sostenuto, riconoscendo e strutturando un giusto contributo ad Associazioni che si occupano del recupero e della manutenzione dei sentieri del nostro territorio valorizzando il Turismo Verde, elemento fondamentale dei nostri obiettivi.

SPIAGGIA

– Riallineamento spiaggia.

– Abbiamo effettuato ripascimento di qualità con materiale marino locale

– Abbiamo cercato di difendere la stagione estiva siglando accordi più vantaggiosi con il personale per il salvamento che ha avuto beneficio sia sulle casse comunali che su quelle degli stabilimenti balneari.

– Abbiamo siglato un contratto per l’accoglienza ai turisti da parte di uno staff specializzato.

– Abbiamo stipulato accordi con una APP regionale per dare informazione turistica per quanto concerne il contingentamento in spiaggia.

– Abbiamo realizzato un altro lotto per l’accesso ai disabili alla spiaggia dotando il nostro comune di un’altra sedia con sistema galleggiante per un accesso facilitato per i disabili al mare.

– Abbiamo subito danni, che abbiamo prontamente riparato, alle strutture presenti sulla spiaggia a causa di numerose (quasi uniche per frequenza) allerte rosse per mareggiate e pioggie torrentizie.

– Abbiamo sostenuto interventi alla piscina sulla spiaggia per i danni subiti da eventi calamitosi

TRASPORTI

Aumentate le corse per il trasporto pubblico con le frazioni

Introdotto il servizio di scuolabus dedicato esclusivamente agli scolari.

SOCIALE

– Durante il periodo di Lockdown sono state mantenute le attività di sostegno alla didattica per i bambini delle scuole elementari e medie con gli educatori del doposcuola.

– Grazie agli aiuti pervenuti dal governo sono stati distribuiti buoni pasto per l’acquisto di prodotti di prima necessità.

– In sinergia con la Croce Rossa Italiana e l’Unione dei Comuni, sono state organizzate consegne a domicilio della spesa per le persone in difficoltà.

– È stata attivata una borsa lavoro, in sinergia con Ats, per sopperire alle esigenze di assistenza agli alunni della scuola dell’infanzia, grazie alla quale è stato possibile garantire lo svolgimento dell’orario scolastico nella sua interezza.

– È stata attivata una borsa lavoro, con fondi del Comune, per inserire una ulteriore figura che fornisca assistenza alla scuola dell’infanzia nel momento della refezione.

– È stato attivato il servizio del maggiordomo di quartiere, progetto della Regione Liguria con finanziamenti Europei, che consente di avere per un giorno a settimana figure specializzate nel sostegno e aiuto alla cittadinanza nelle attività quotidiane.

– Sono state destinate due borse lavoro già in essere ad attività necessarie a sostegno dell’attività amministrativa per risponde alle esigenze organizzative imposte dalle misure anti-COVID.

– Organizzato il Pranzo di Natale per gli ospiti della Comunità alloggio con consegna del Pasto a domicilio.

– Sostenuto e coadiuvato iniziativa di un ristoratore di zona che ha deciso di donare pasti caldi alle persone bisognose del nostro territorio.

– È in fase di promulgazione nuovo bando per agevolazioni a sostegno delle locazioni residenziali, grazie ai fondi destinati dalla Regione.

– Continuato nella tradizione iniziata nel 2019 con la realizzazione di manifestazione dedicata nella giornata della disabilità del 3 dicembre.

– Dopo diversi anni è stato deciso di aprire il bando per l’assegnazione degli alloggi di edilizia residenziale pubblica (case popolari) situate nel nostro comune, per poter stilare una nuova ed aggiornata graduatoria. La gestione del bando è stata affidata ad ARTE.

– Attivazione borsa lavoro, con fondi comunali, per inserimento di una persona a sostegno delle mansioni operative dell’area tecnica.

– Siglato contratto di locazione fondazione asilo Ghio.

– Sottoscritto nuovo Regolamento gestione servizi Unione dei comuni.

– Bandito e affidato servizio per gestione Comunità Alloggio centro paese.

– Gestione accoglienza per accesso agli Uffici pubblici del Comune.

– Istituita figura ecoausiliario per assicurare una più specifica ed incisiva azione nell’accertamento di violazioni alle norme riguardo raccolta differenziata, pulizia e decoro suolo pubblico.

– Corsi di avvicinamento al Teatro e alla recitazione in collaborazione con il Teatro pubblico Ligure.

 POLIZIA LOCALE

 – Nomina nuovo PO Polizia Locale comandante Mirko Mussi

Attivate tutte le procedure per la sterilizzazione dei gatti randagi sul territorio.”

I tanti volti del centro storico di Genova nelle audioguide digitali (gratuite) pensate dai genovesi

Vivere e conoscere il centro storico di Genova, magari perdersi nei caruggi e poi ritrovarsi. Chi lo ha fatto lo ha trovato affascinante e sorprendente. Ma per conoscere davvero le storie che aleggiano tra queste vie è necessario fare una ricerca prima di partire per il proprio tour oppure partecipare a guide organizzate. E se la prima alternativa può essere (anche) noiosa, la seconda oggi è preclusa per le regole del distanziamento sociale.

Ma la tecnologia aiuta. E proprio nelle ultime settimana sulla piattaforma izitravel.it, il portale gratuito delle audiogiude, è possibile andare alla scoperta del centro storico genovese, facendosi raccontare tante storie.

L’iniziativa è del circolo culturale fondazione Amon, ma anche di varie guide turistiche e gruppi teatrali che si sono prestate a raccontare a loro modo il territorio.

Come funziona? Molto semplice: basta andare sul portale di izitravel o, ancora meglio, scaricare la app. Il geolocalizzatore individuerà la posizione dell’utente e gli proporrà una serie di percorsi nel centro di Genova legati a diverse tematiche. Ci sono, ad esempio, i “Ghost tour” e “Mistery tour” (di Marco Pepè e Roberta Mazzucco) entrambi dedicati alle leggende, il tour “Vietato ai minori” (di Marco Pepè, Sophie Lamour, Graziella Martinoli e Lucia Vita) che racconta il mestiere più antico del mondo, ma anche il “tour in genovese nella Genova medioevale” (di Claudio Pittaluga) e il percorso sulla Genova che non c’è più “Portoria quartiere perduto” di Roberta Mazzucco.

Ad ogni tappa l’app Izitravel proporrà un racconto sia con una spiegazione vocale, ma anche scritta a beneficio dei non udenti. Perdersi nei caruggi di Genova, così, non sarà così frequente (avendo a disposizione la mappa), ma diventerà molto più divertente e interessante.

Per il futuro, tra l’altro, sono in cantiere altri tre tour: “Liguria mistery tour in auto da levante a ponente” (a cura di Marco Pepè), “I personaggi della massoneria genovese” (a cura di Paolo Di Cara), “Angoli nascosti da Castelletto al Carmine” (di Roberta Mazzucco).

In crescita il settore dell’alimentare, gli italiani e i genovesi però comprano di più nei discount

Secondo l’annuale studio di Coldiretti, crescono le vendite al dettaglio nell’alimentare che segnano un aumento del 2,2% rispetto a novembre dell’anno scorso, in netta controtendenza rispetto l’andamento generale, nonostante le difficoltà del mercato incontrante a causa della pandemia. Nei primi undici mesi del 2020 si è registrato un miglioramento del 3,3% del settore delle vendite alimentari. “Va sottolineato – afferma la Coldiretti – come specchio della crisi generale, che l’incremento più significativo l’hanno avuto i discount alimentari segnando un segno “+” di 10,7 punti percentuale rispetto a novembre 2019, in crescita anche le piccole botteghe alimentari e l’alimentare della grande distribuzione rispettivamente con un +3,2% e +2,5%”. “Questa situazione – continua la Coldiretti – evidenzia la difficile situazione che in cui si trovano causa covid, le famiglie italiane che per risparmiare orientano le proprie spese su canali a basso prezzo. A sostenere questi dati è anche il crollo dei consumi fuori casa come bar, ristoranti e mense”, conclude la Coldiretti.

Dopo quasi 100 anni Crosi rivede un neonato

Dopo quasi un secolo dall’ultima volta la frazione di Crosi in Valbrevenna ritrova un neonato.

La lieta notizia ha fatto in fretta a circolare nel piccolo paesino popolato solo da 700 persone e che conta ben 9 cimiteri, e a spopolare in tutta la valle di Casella.
I neogenitori del piccolo Alessandro Bruno, Emanuele ed Elena, regalano così un sorriso e una speranza al paesino che iniziava a perderla, considerando l’età media molto alta dei suoi abitanti e il continuo propagarsi della pandemia.
Si è congratulato con i genitori anche il sindaco del comune di Valbrevenna Michele Brassesco, scherzando anche sulla possibilità di far arrivare lo scuolabus fino al paese ai piedi del monte Antola.