Cinema – Babboleo

Cinema

Arriva al cinema “DEANDRÉ#DEANDRÉ Storia di un impiegato”.

Dopo la presentazione alla Mostra del Cinema di Venezia, approderà tra poche settimane sul grande schermo “DEANDRÉ#DEANDRÉ Storia di un impiegato”, docufilm dalle forti emozioni ed implicazioni che regala uno sguardo diverso su Fabrizio De Andrè, il rapporto con il figlio Cristiano e la rilettura a di uno degli album più iconici di Faber.

Costruito musicalmente sullo spettacolo-concerto portato in tour per due anni da Cristiano De Andrè con i nuovi arrangiamenti di ‘Storia di un impiegato’, il film propone racconti, documenti inediti ed elementi di grande interesse e originalità: Fabrizio De Andrè sosteneva che la creazione di quell’album  – scritto nel 1973 con Giuseppe Bentivoglio e Nicola Piovani – gli avesse fatto compiere la più grande rivoluzione: ma il suo sguardo ai nuovi movimenti sociali del mondo in quegli anni, e in particolare al maggio francese, ha una straordinaria e drammatica attualità nel mondo contemporaneo

Diretto da Roberta Lena con la partecipazione di Cristiano De André, Dori Ghezzi e Filippo De André, “DEANDRÉ#DEANDRÉ Storia di un impiegato” approderà nei cinema nei cinema italiani e liguri il 25, 26, 27 ottobre. 

TRAILER FILM https://www.youtube.com/watch?v=3uW-u5kYOi0

Cinema nei Parchi di Nervi, si chiude con il lieto fine

Arrivano i titoli di coda di un’estate a tutto spettacolo ai Parchi di Genova Nervi, che, dopo avere ospitato per più di un mese gli eventi del “Nervi Music & Ballet Festival,’ sono stati la suggestiva location di una ricca serie di appuntamenti cinematografici sotto le stelle molto apprezzati dal pubblico. L’edizione 2021 del Cinema nei Parchi si chiuderà dunque con il lieto fine sabato 18 settembre, ecco gli appuntamenti in cartellone nelle ultime serate:

  • Mercoledì 15 settembre – Ancora più bello di Claudio Norza;
  • Giovedì 16 settembre – The Suicide Squad. Missione suicida di James Gunn;
  • Venerdì 17 settembre – Come un gatto in tangenziale. Ritorno a Coccia di Morto di Riccardo Milani;
  • Sabato 18 settembre – Pulp fiction di Quentin Tarantino

La rassegna ‘Cinema nei Parchi 2021’ è presentata da ‘Circuito’ e prodotta da ‘Alesbet’ con ‘Centro Culturale Carignano’, in collaborazione con ‘Sas Liguria’, Comune di Genova – Assessorato alla Cultura e Fondazione

I biglietti costano 8 euro l’intero e 7 euro il ridotto (bambini fino a 12 anni e possessori tessera Acec). Sono validi gli abbonamenti di Circuito Cinema Top e Under 29. I biglietti possono essere acquistati in diversi punti della città, oltre a Nervi: all’ingresso, a partire da mezz’ora prima l’inizio dello spettacolo, al cinema Sivori, in salita Santa Caterina 12 (tel. 010 5532054), presso il Totem nel cortile Minore di Palazzo Ducale oppure on line, sul sito Circuito Cinema Genova.

Riviera Film Festival, tutti i vincitori della quinta edizione

Si è conclusa, con la cerimonia di premiazione dei vincitori, la quinta edizione del Riviera International Film Festival che anche quest’anno ha portato a Sestri Levante i grandi protagonisti del cinema italiano e internazionale.

Tra i protagonisti del Festival, sempre più attento alle tematiche ambientali cui è dedicata una sezione Documentari che quest’anno ha visto raddoppiare il numero di film in concorso, anche Andrea Crosta, fondatore della Earth League International, la prima agenzia di intelligence al mondo specializzata nel contrasto ai crimini contro il pianeta.

Con la cerimonia di domenica 30 maggio al Riff Lounge di piazza Matteotti, sono stati svelati i nomi di tutti i vincitori del Riviera International Film Festival 2021.

Miglior film: “As Far as I Know” di Nandor Lorincz e Balint Nagy (Ungheria).

Miglior documentario: “Newtopia” di Audun Amundsen (Norvegia).

Miglior regista: Malou Reyman (“A Perfectly Normal Family”).

Miglior attore: Julian Vergov (“German Lessons”).

Miglior attrice: Kaya Toft Loholt (“A Perfectly Normal Family”).

Audience Award: “Spagat” di Christian Johannes Koch (Svizzera).

Menzione Speciale Documentari: “The Magnitude of All Things” di Jennifer Abbott (Canada).

Cinema in Liguria, ripartenza difficile. Le previsioni di UCI per Fiumara. A Genova riapre l’America

Come nelle previsioni degli operatori è una riapertura complicata quella delle sale cinematografiche in Liguria, diversamente da molti teatri che hanno potuto riprendere immediatamente l’attività. Al momento sono meno di una una decina le sale, perlopiù di piccole dimensioni, che hanno riaperto al pubblico in Liguria. A queste si aggiungerà dal 7 maggio il Cinema America di Genova che riapre i battenti dopo due anni di chiusura con una ghiotta novità, il nuovo film di Woody Allen.

Restano invece al palo i grandi multisala della nostra regione, soltanto UCI cinema ha prospettato una riapertura a metà maggio del suo circuito con la conseguente ripartenza del polo cinematografico della Fiumara di Genova con una programmazione mista tra novità e pellicole di grande successo delle passate stagioni.

Sul sito ufficiale di UCI sono state pubblicate le FAQ relative alla riapertura dalle quali si evince che i ticket di ingresso potranno essere acquistati anche fisicamente in biglietteria registrandosi però con il proprio nome, mentre per le prenotazioni online il sistema provvederà ad attribuire i posti mantenendo i distanziamenti di sicurezza. I familiari e conviventi potranno sedere vicino sino ad un massimo di quattro persone, gli orari delle proiezioni saranno modulati in maniera da consentire il ritorno a casa degli spettatori entro l’orario previsto dalle normative. Non ci sarà intervallo durante la proiezione.

Il corto “Gocce di luce” della genovese Silvia Monga (con la voce dei conduttori di Radio Babboleo) vince anche il Mediterrante Festival

“Gocce di luce” non smette di di raccogliere consensi e allori. Il corto della genovese Silvia Monga, già premiato al concorso Tulipani di seta nera di Rai Channel, ha vinto anche il Mediterrante International Film Festival dedicato al linguaggio dei ragazzi.

Il cortometraggio, interamente ambientato a Genova, è dedicato ai mesi del lockdown e al suo rapporto con la disabilità. Il protagonista è un ragazzo che vive con il nonno e il fratello in attesa che ritorni la madre. Il ragazzo, guardando dalla finestra si incuriosisce a osservare le quotidianità di una ragazza che abita nella palazzina di fronte. Alcuni dettagli lo faranno innamorare di lei e non cambierà i propri sentimenti nell’istante in cui si accorgerà della disabilità della ragazzina superando i pregiudizi e rimanendo coerente con i propri sentimenti.

Al corto ha partecipato anche Radio Babboleo. In particolare a nostri due conduttori (Paola Servente e Italo Vallebella) è toccato il ruolo di annunciatori della fine ufficiale della pandemia.

Gocce di luce vanta un cast di tutto rispetto a partire da Giorgio Biavati, Simona Garbarino, Olga Rui Marchió, Francesco Saias e Beppe Carletti dei Nomadi, che troviamo sia in veste di autore della colonna sonora che al suo debutto come attore.

E’ possibile guardare il cortometraggio cliccando sul seguente link: http://www.tulipanidisetanera.rai.it/dl/portali/site/articolo/ContentItem-05dab9cf-0933-4423-8769-dd013db127c5.html

Ascolta l’intervista alla regista Silvia Monga: https://www.babboleo.it/interviste/gocce-di-luce-il-cortometraggio-della-regista-genovese-silvia-monga-in-finale-al-concorso-tulipani-di-seta-nera/

Liguria sempre più protagonista tra cinema e TV, arriva la Casting Week

Numeri in crescita, nonostante il lockdown. Nel corso del 2020 sono state 211 le produzioni cinematografiche e televisive ospitate in Liguria, per un totale di 9273 giornate di lavoro e 5436 notti d’albergo.

Un settore in costante crescita attraverso il lavoro della Genova Liguria Film Commission che ora lancia la Casting Week , un censimento di attori e comparse che vivono e lavorano nel territorio,  per rispondere alla crescente richiesta da parte delle produzioni che scelgono Genova e la Liguria per le loro riprese e creare un database per le case di produzione, che avranno un catalogo aggiornato delle risorse umane offerte dalla regione.

La Casting Week si svolgerà dall’8 al 18 aprile con riprese audio e video e shooting fotografici dei partecipanti: il tutto a titolo gratuito.

Gli attori e attrici professionisti maggiorenni (con residenza a Genova e in Liguria) possono scrivere a casting@glfc.it per ricevere il form da compilare (entro il 7 aprile) ed essere ricontattati per un provino in presenza. Le comparse devono compilare direttamente il modulo a questo link. Ogni candidato deve comunicare: nome e cognome; Enpals o iscrizione ucio collocamento; indirizzo residenza – domicilio; precedenti esperienze lavorative; eventuali attestati di formazione. Chi non possiede i requisiti professionali non viene inserito nel database e non viene ammesso al casting in presenza.

Cristina Bolla, presidente della Genova Liguria Film Commission: “Attraverso la Casting Week prosegue il lavoro avviato nella primavera 2020, con la nascita della nuova Production Guide di GLFC: strumento che in pochi mesi ha raccolto l’adesione di oltre 200 realtà produttive genovesi e liguri. Ora si prosegue con i cast artistici, per giungere a un database completo sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista creativo. Tutto ciò nasce, in particolare, dalla volontà di fornire un servizio alle produzioni che GLFC attrae sul territorio, con lo scopo di fornire un servizio di assistenza di alto profilo, a 360 gradi. Lo scenario attuale evidenzia una crescita esponenziale delle produzioni in Liguria: a fronte di una domanda crescente, GLFC lavora per organizzare l’offerta”.

Chi è Enrico Casarosa, il regista genovese di “Luca”

Il nuovo film della Pixar, “Luca”, sarà un meraviglioso ritratto della riviera ligure. Un viaggio inaspettato tra borghi, onde e fasce della nostra regione, in particolare le Cinque Terre. Guardando il trailer, pubblicato su YouTube in questi giorni, ci si accorge subito che nessuno avrebbe potuto descrivere con tale accuratezza, precisione e trasporto emotivo la Liguria ad eccezione di chi, in questa terra, è nato e cresciuto. Non a caso Enrico Casarosa è ‘uno di noi’.

Il regista di “Luca” è nato a Genova nel 1970, e ha vissuto nel capoluogo ligure fino all’età di 20 anni, quando ha trovato la sua strada lontano dal Mar Mediterraneo.

E’ volato a New York, per imparare i segreti di un mestiere, quello dell’animazione, tanto difficile quanto intrigante, capace di trasportare il pubblico in affascinanti mondi paralleli e rivelare attraverso un “semplice” cartone le più profonde sfaccettature dell’animo umano.

Casarosa si è da subito rivelato un ottimo allievo, diventando presto storyboard artist delle più importanti case di produzione cinematografiche di animazione d’America. Da Blue Sky Studios a Disney, dove lavora come designer per alcune serie TV di Disney Channel, fino all’approdo in Pixar. Due film a cui collabora, “Ratatouille” e “Up”, vincono il Premio Oscar come miglior lungometraggio di animazione.

Il talento di Casarosa porta la Pixar ad affidargli il primo ‘corto’ nel ruolo di regista, “La Luna”, che riscuote un grande successo e riceve persino una candidatura al Premio Oscar per il miglior cortometraggio d’animazione.

Il 2021, dopo i risultati eccellenti ottenuti nel corso della sua invidiabile “gavetta”, sarà l’anno della definitiva consacrazione. “Luca”, che uscirà presto nelle sale, è anche un omaggio alla terra natia di Casarosa, un personale ringraziamento del regista genovese alla regione che lo ha svezzato prima di compiere il grande salto nel grande cinema d’animazione.

”Voci nell’ombra” l’edizione 2021 dedicata a Claudio Sorrentino, la voce dei grandi.

Sarà dedicata a Claudio Sorrentino, straordinario doppiatore scomparso pochi giorni fa, la XXI edizione del Festival internazionale del doppiaggio “Voci nell’Ombra”, il celebre evento ligure che si svolgerà dal 24 al 27 febbraio 2021 in live streaming su sito, pagina facebook e canale you tube del Festival.

Sorrentino è stato la voce italiana di John Travolta, Mel Gibson, Bruce Willis e moltissimi altri attori internazionali, nonchè dell’indimenticabile personaggio di Richie Cunningham (Ron Howard) nella sitcom Happy Days.

Diretto da Tiziana Voarino e organizzato dall’Associazione Culturale Risorse, Progetti & Valorizzazione, il Festival “Voci nell’Ombra” premia con gli Anelli d’oro le eccellenze del doppiaggio italiano, una vera e propria arte riconosciuta in tutto il mondo che riconduce gli attori italiani ai più grandi artisti di calibro internazionale.

La giuria è composta da esperti del settore, giornalisti, critici cinematografici, esponenti del mondo dello spettacolo e docenti accademici. Tutti gli appuntamenti saranno a fruizione gratuita.

«Dopo un ventennale indimenticabile – racconta Tiziana Voarino – Abbiamo dovuto rimodulare la proposta con un palinsesto on line, riadattando il format e la comunicazione. Obbligati a scelte complesse per potenziare e semplificare le dinamiche del palinsesto proposto, senza snaturare l’essenza della manifestazione, e la regia nelle messe in onda o dirette.

INFO: direzionefestivaldoppiaggio@vocinellombra.com
web www.vocinellombra.com
facebook.com/scoprilevocinellombra
instagram.com/vocinellombra

Paola Cortellesi presenta il film ‘Nilde Iotti. Il tempo delle donne’ su Circuito Cinema Genova.

Un nuovo evento in live streaming proposto dal Circuito Cinema Genova sulla piattaforma #iorestoinSALA : Paola Cortellesi, protagonista del film Nilde Iotti. Il tempo delle donne, presenterà la pellicola in diretta lunedì 15 febbraio alle 20.30 prima della proiezione.

Accompagnata dal regista Peter Marcias, e dal giornalista  Alessandro De Simone l’attrice racconterà la sua esperienza nei panni della grande statista, prima donna italiana a essere nominata presidente della Camera.

Il film, presentato alla 77ª Mostra del Cinema di Venezia,attraversa la vicenda umana e politica di Nilde Iotti e la sua lotta per i diritti delle donne e l’emancipazione della società italiana.

https://circuitocinemagenova.com/eventi/nilde-iotti-il-tempo-delle-donne-iorestoinsala/

https://www.youtube.com/watch?v=eQDVLYXL4p0

Il biglietto costa 7,99 euro. Ricevuto il codice e un link per accedere alla sala virtuale, la visione può cominciare subito; dal primo click ci sono poi 48 ore a disposizione per completarla. Per gli eventi in streaming si deve rispettare l’orario indicato. Info: 010 583261

“La nuova scuola genovese” in arrivo il docufilm sulla città della musica

Si chiama “La nuova scuola genovese” il docufilm che uscirà nel corso di quest’anno che racconterà il filo che unisce i cantautori del passato a quelli di oggi.
La produzione, ideata e scritta dal giornalista genovese Claudio Cabona, vede tra le sue fila un cast molto importante, figurano infatti Ivano Fossati, Gino Paoli e Cristiano De André per la parte più antica del cantautorato genovese, mentre per quella più moderna saranno presenti dei volti noti nel panorama rap italiano come Izi, Tedua (genovesi di nascita) e come ospite speciale Marracash.

“Negli ultimi anni in Liguria si è sviluppata una scuola hip hop dalle liriche profonde e poetiche, legata da un filo alla prima grande scuola, quella del cantautorato” affermano gli ideatori.
È proprio questo concetto che il docufilm vuole raccontare, il rapporto tra passato e presente, tra generi musicali diversi ma che uniscono allo stesso modo le persone, con di sottofondo scorci mozzafiato di una delle città più belle d’Italia.