Cultura e Spettacoli

Antonio fa cinquina. Al Genovese arriva ‘L’Ornano furioso’

Diventano cinque le repliche dello spettacolo L’Ornano Furioso di e con Antonio Ornano per consentire di assistere allo spettacolo in sicurezza nel rispetto della normativa prevista dalle Ordinanze Regionali. Lo show di Ornano andrà in scena al Politeama Genovese come previsto nei giorni venerdì 23 Ottobre e sabato 24 Ottobre e nelle nuove date di giovedì 29 Ottobre, venerdì 30 Ottobre e sabato 31 Ottobre 2020, alle ore 21.00.

Il pubblico già prenotato è stato redistribuito nelle cinque serate ricevendo comunicazione via mail o telefono, per informazioni e prenotazioni la biglietteria è aperta da lunedì a venerdì dalle 11.00 alle 13.00 e dalle 16.00 alle 18.00 e risponde negli stessi orari ai Tel. 010.8393589 e 342.3237761 e a questo indirizzo mail : botteghino@politeamagenovese.it. I biglietti sono acquistabili anche attraverso i circuiti Ticketone e Happyticket.

Genova, città che resiste ma chiede risposte. Il libro di Donatella Alfonso e Luca Borzani

In una Genova che in questi anni ha dovuto, e deve, combattere contro il degrado dei quartieri, la tragedia del ponte Morandi e il Covid, la ‘resistenza’ è costituita da una rete di associazioni e di volontari che lavorano per arginare il disagio e dare nuova vitalità e prospettiva ai propri territori, offrendo nuove energie e proposte per la Genova dei prossimi anni.

“La città che resiste. Genova tra solidarietà, idee e attese irrisolte di Donatella Alfonso e Luca Borzani (edito da De Ferrari) raccoglie i reportage usciti sulle pagine genovesi de La Repubblica tra il 2018 e il 2019, ed apre un dibattito sull’attività del volontariato e dall’associazionismo ini una città che, a fronte di attese irrisolte e soluzioni sospese, chiede risposte urgenti e concrete. I due autori raccontano il libro a Babboleo.it

La presentazione di Donatella Alfonso

La presentazione di Luca Borzani

Balasso e Ferrini a teatro e Goldoni diventa contemporaneo

La nuova stagione del Teatro della Corte – Ivo Chiesa di Genova propone da martedì 20 ottobre I Due Gemelli, rilettura di Natalino Balasso di uno straordinario testo di Goldoni, I due gemelli veneziani, esilarante commedia degli equivoci che gioca con l’amore, l’apparenza e l’essere, la verità e la bugia.

L’asse temporale viene però spostato di oltre due secoli, sino agli anni ’70 del Novecento, anni difficili in un’Italia in emancipazione dove l’attore e regista Jurij Ferrini si sdoppia nel duplice ruolo di Zanetto e Tonino, identici nell’aspetto ma opposti per idee e carattere, toccando temi scottanti con effetti irresistibilmente comici.

Ecco l’invito a teatro di Jurij Ferrini con un testimonial d’eccezione, lo stesso Ferrini in versione Primo Ministro.

I Due Gemelli sarà in scena dal 20 al 25 ottobre. In palcoscenico, insieme a Ferrini, Vittorio Camarota, Maria Rita Lo Destro, Federico Palumeri, Andrea Peron, Marta Zito, Stefano Paradisi 

Info e prenotazioni www.teatronazionalegenova.it

Teatro Stradanuova, una stagione tutta da ridere. In sicurezza

L’arte sopraffina della risata e il desiderio di offrire in un periodo difficile un momento di spensieratezza : è la mission del Teatro Stradanuova di Genova che inaugura una stagione al 100% di comicità, con l’applicazione rigorosa dei criteri di sicurezza in teatro e gli spettacoli proposti in doppia replica consecutiva in modo da permettere i giusti distanziamenti tra gli spettatori .

Si parte sabato 17 ottobre con lo show, già sold out, di Luca Ravenna e nelle settimane successive una raffica di protagonisti della comicità nazionale e ligure. Direzione artistica di Eleonora D’Urso che presenta la stagione al pubblico di Babboleo.it

Info e prenotazioni su www.teatrostradanuova.it

IN-FARMACIA: L’inaugurazione dello spazio socio-culturale a Sampierdarena è nuovamente rimandata.

Il primo presidio ad accesso pubblico della Cooperativa il Biscione, progettato nel 2018, si scontra con numerose difficoltà ancora prima di aprire. Già nel febbraio scorso infatti, il nuovo spazio sociale si vide costretto a slittare di mese in mese la sua inaugurazione a causa dell’emergenza sanitaria.

Una sorte che si ripete anche oggi, a sette mesi di distanza, come uno sconfortante déjà-vu.

A seguito della nuova ordinanza in vigore a Genova da oggi venerdì 15 ottobre, il nuovo progetto “In – Farmacia” ritarda infatti ulteriormente la sua inaugurazione.

Una situazione delicata quella che vede protagonista il capoluogo ligure in questi giorni e in particolare i 5 quartieri definiti “aree rosse”, individuate come cluster di Covid-19. Tra questi vi è proprio Sampierdarena, la zona dove sorge il nuovo spazio sociale.

Il nuovo spazio sociale avrebbe aperto le porte venerdì 16 ottobre su prenotazione e a piccoli gruppi ogni trenta minuti nel pieno rispetto delle norme di sicurezza anti-Covid19.

Situato a Sampierdarena in Via Ghiglione 2-4-6-R. Una scelta non casuale. Cooperativa il Biscione opera da oltre vent’anni in quest’area con il Centro Servizi per la Famiglia Centro Ovest, in convenzione con il Comune di Genova.

Il progetto desidera essere d’aiuto partendo da Sampierdarena per poi arrivare ad aiutare l’intera città.

Un’interessante scommessa che ora più che mai risulta importante a sostegno delle ricadute non solo della pandemia, ma anche ricadute di “fragilità” pregresse.

Questo nuovo imprevisto non scoraggia però coloro che hanno curato con passione il progetto

“In-Farmacia”, che si dichiarano pronti a un’immediata partenza appena sarà possibile.

Per maggiori informazioni in merito ad aggiornamenti futuri visitate il sito: infarmacia@ilbiscione.coop

Una saga al femminile, al Duse arriva ‘Estate in dicembre’

Una storia al femminile dal sapore almodovariano che attraversa tre generazioni: è ESTATE IN DICEMBRE, commedia divertente e commovente che vede madri, figlie, nonne, alle prese con l’amore e la morte, le ribellioni e gli affetti, il dolore e i sogni. Un testo di Carolina África Martín Pajares. una delle più intense ed apprezzate autrici contemporanee.

La pièce andrà in scena dal 16 al 25 ottobre sul palcoscenico del Teatro Duse di Genova, protagoniste, dirette da Andrea Collavino, le attrici Fiammetta Bellone, Elsa Bossi, Sara Cianfriglia, Elena Dragonetti ,Alice Giroldini.

Elena Dragonetti racconta a Babboleo.it lo spettacolo, di cui è in preparazione anche un atteso sequel

Info e prenotazioni www.teatronazionalegenova,it

Torna Albissola Comics e il fumetto è servito!

Fumetti, una passione intramontabile che attraversa le generazioni e per tantissimi appassionati liguri e italiani torna un appuntamento imperdibile, quello con Albissola Comics. L’edizione 2020 del Festival internazionale del Fumetto e dell’Illustrazione si terrà sabato 17 e domenica 18 ottobre ad Albissola Marina, diffusa in gallerie d’arte, laboratori di ceramica artistica, appositi spazi espositivi realizzati nel centro storico e nel Museo di Arte Contemporanea MuDA.

Passeggiando tra i caruggi sarà possibile incontrare disegnatori e autori di personaggi entrati nell’immaginario collettivo come Dylan Dog, Tex, Diabolik, Topolino, Zagor, da Claudio Chiaverotti a Giancarlo Alessandrini, da Stefano Andreucci a Helena Masellis.

Il cast degli ospiti è vastissimo: Michele Rubini, Mauro Laurenti, Ediberto Edym Messina, Marco Torricelli, Alessia Martusciello, Francesco Dossena, Giovanni Talami, Nicola Genzianella, Paolo Bisi, Daniele Statella, Sergio GIardo, Gino Vercelli, Andrea Cavaletto, Pietro Gandolfi, Alberto Pizzetti, Moreno Chiacchiera, Christian Sartirana, Fabio Izzo, Elena Terzi, Fabrizio De Fabritiis, Valerio Gaglione, Ugo Verdi, Francesco Gaggia, Umberto Sacchelli, Kurt Vincenzi, Rossana Berretta, Silvia Bessero, Francesco Barbieri, Elena Pianta, Andrea Modugno, Alessandro Sidoti, Massimo Pini, Christian Canovi, Jacopo Ricci, Andrea Corbetta, Andrea Cuneo, Roberto Leoni, Luca Rossi, Simona Camera.

Confermato il mercato del fumetto nuovo, usato e da collezione lungo il porticato di Corso Bigliati. L’ingresso alla manifestazione è gratuito.

News e programma aggiornato su www.albissolacomics.it e sulla pagina Facebook ufficiale del Festival.

ART, la grande commedia contemporanea al Teatro della Tosse

Una delle commedie teatrali contemporanee più rappresentate a livello internazionale, ART, della drammaturga francese Yasmina Reza, è la nuova produzione della Fondazione Luzzati Teatro della Tosse ed inaugura la stagione dello storico teatro genovese.

Tradotta in trenta lingue e vincitrice del Premio Moliere, Art è una pièce crudele e divertente sull’amicizia, ambientata in un appartamento dove i tre protagonisti si confrontano sulla qualità artistica di un quadro completamente bianco, discutendo sul prezzo per il quale è stato acquistato da uno di loro. La discussione si trasforma gradualmente in un dibattito dai toni accesi sull’arte contemporanea e sfocia in un violento litigio che non riguarda più l’arte, ma il loro stesso rapporto.. I tre amici sveleranno così personalità complesse e nevrosi, arrivando ad incrinare, forse in modo irreparabile, il loro rapporto.

Diretto da Emanuele Conte e interpretato da Graziano Sirressi, Enrico Pittaluga e Luca Mammol ART, il cui debutto venne fermato dal lockdown la scorsa primavera, sarà in scena alla Tosse da mercoledì 14 a domenica 25 ottobre.

Per info e prenotazioni www.teatrodellatosse.it

OCCHIO AL MUSEO: TORNA LA NOTTE BIANCA DEI BAMBINI.

A seguito della nuova ordinanza regionale in vigore dal 15 Ottobre la manifestazione è stata annullata !


Un fitto programma di attività e laboratori attende i più piccoli sabato prossimo in vari luoghi della città.
Un anno particolare che non ferma però l’ormai tradizionale festa dedicata ai bambini, organizzata dalla Cooperativa sociale “Il Laboratorio” in collaborazione
con la Rete di Open Vicoli che avrà luogo sabato 17 ottobre 2020 dalle ore 11:00 alle ore 19:00.
Open Vicoli, composta da diversi soggetti pubblici e privati appartenenti a mondi differenti, ha lavorato in sinergia per offrire una giornata di divertimento, dove i protagonisti rimangono i bambini che avranno la possibilità di compiere un viaggio all’insegna della bellezza, dell’arte e della cultura per un’edizione speciale.
A causa dell’emergenza COVID-19 infatti, la Notte Bianca dei Bambini non riuscirà a realizzare il classico format nelle vie e nelle piazze del sestiere della Maddalena, ma si svolgerà, su prenotazione, all’interno dei Musei per una giornata di divertimento, di scoperta e conoscenza del nostro patrimonio culturale. Sottotitolo dell’evento è appunto proprio: “Occhio al Museo!”. Questa nona edizione prevede una visita guidata a misura di bambino, e a seguire, un laboratorio creativo in ben sei diversi Musei di Genova: Palazzo Bianco (Musei di Strada Nuova), Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo, Galata Museo del Mare (Mu.MA – Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni), Museo di Palazzo Reale, Galleria Nazionale di Palazzo Spinola e Fondazione Palazzo Ducale.
Le opere custodite nei Musei, gli arredi, le architetture, le mostre tematiche diventeranno un pretesto per creare divertenti laboratori artistici, tecnologici e scientifici. Un viaggio tra diversi materiali e tecniche con l’obiettivo di stimolare la creatività e la manualità del
bambino. L’evento è improntato sulla sicurezza dei partecipanti e verranno rispettate tutte le norme di protezione e
prevenzione anti-Covid19.
Ricordiamo inoltre che l’evento è gratuito e riservato solo ai bambini. Gli ingressi saranno contingentati e la partecipazione al laboratorio e alla visita guidata sarà possibile solo previa prenotazione online. È possibile prenotare fino a giovedì 15 ottobre l’attività desiderata così da permettere all’organizzazione
dell’evento di scandire gli orari permetteranno di eliminare ogni rischio di assembramento ed evitare tempi d’attesa.
Per scoprire il programma della giornata e prenotare l’attività basta accedere al sito https://www.coopillaboratorio.it/lanottebiancadeibambini

Zehra Doğan inaugura il Festival dell’Eccellenza al Femminile

“Fattore D – Donne per un Nuovo Rinascimento” è il titolo della XIV edizione del Festival dell’Eccellenza al Femminile, come sempre incentrato sul valore della partecipazione femminile alla vita culturale, economica e politica.

Nove giorni di appuntamenti con incontri, proiezioni, performance e spettacoli. L’evento inaugurale è in programma venerdì 16 ottobre, al Teatro della Corte di Genova, ospite d’onore Zehra Doğan, l’artista e giornalista curda protagonista di un caso mondiale dopo l’arresto e la condanna in Turchia per aver pubblicato sui social media un suo dipintoin cui raffigura la distruzione della città di Nusaybin da parte dell’esercito turco. Doğan sarà insignita del Premio Ipazia all’Eccellenza Femminile Internazionale.

I principali ospiti degli incontri saranno Giusi Sansone (giornalista Rai), Alessandra Ballerini (avvocata per i diritti umani), Angiola Codacci Pisanelli (giornalista L’Espresso), Luisa Morgantini (Presidente di Assopace Palestina, già vice Presidente del Parlamento Europeo), Sonia Sandei (Head of Strategic Development Country Italia, Enel X), Chiara Saraceno (sociologa del Lavoro), Giovanna Badalassi (economista di genere), Cinzia Pennati (scrittrice e blogger), la critica teatrale Silvana Zanovello e le attrici Gaia Aprea, Sara Bertelà, Duska Bisconti e Viola Graziosi.

La manifestazione è organizzata da Schegge di Mediterraneo e diretta da Consuelo Barilari, che così presenta la quattordicesima edizione “Consapevoli delle difficoltà che il Paese sta vivendo in seguito alla emergenza Coronavirus, in questa edizione abbiamo voluto affrontare i principali argomenti emersi in questi mesi. Sono punti chiave destinati a cambiare la vita del pianeta, in un percorso che vede e vedrà le donne ricoprire un ruolo sempre più strategico nella ripartenza globale. La testimonianza delle ragazze di Kobane (con l’intervento di Ezel Alcu, la protagonista del “Kobane Callling” di Zerocalcare), Il dibattito internazionale sulla libertà e i diritti violati, in difesa dell’ambiente, per la tutela dei più deboli e la democrazia; la partecipazione alle nuove modalità del telelavoro (o smart working) e le ripercussioni nella vita familiare, l’ecofemminismo e la nuova politica green, le nuove forme dell’Arte, il teatro in streaming e in piazza, le riflessioni delle manager dello spettacolo”.

Info e programma www.eccellenzalfemminile.it