Eventi – Babboleo

Eventi

Tutto pronto per Orientamenti 2022: si parte il 15 novembre al Porto Antico

Punto di riferimento per tutto il mondo della scuola e della formazione, il Salone Orientamenti 2022 è stato presentato ieri, mercoledì 9 novembre, nella Sala Trasparenza di Regione Liguria.

Questa 27esima edizione, che si terrà ai Magazzini del Cotone del Porto Antico, da martedì 15 fino a giovedì 17, sarà caratterizzata da 400 eventi, 800 testimonial, 118 corsi dell’Università di Genova, un ‘Career Day’ con 900 posti di lavoro offerti da 74 aziende di 5 Paesi europei e tanti ospiti di ogni ambito.

Il presidente della Regione, Giovanni Toti, ha definito il Salone come “Una straordinaria manifestazione per aiutare i giovani a compiere scelte consapevoli per il proprio futuro”.

L’Assessore alle Politiche dell’istruzione del Comune di Genova, Marta Brusoni, ha sottolineato: “In un mondo in continuo cambiamento offrire ai ragazzi e alle loro famiglie una bussola che gli indichi una rotta nel mondo del lavoro e della formazione è cruciale. Il Salone Orientamenti assolve egregiamente questo importante compito”.

Simona Ferro, Assessore alla Scuola e Università della Regione Liguria: “Abbiamo veramente un palinsesto importante, ci saranno grandi nodi nomi del mondo della musica, della cultura, della politica, dell’economia e del mondo giuridico. Si spazierà in qualsiasi materia”.

“I ragazzi verranno coinvolti in un percorso di 3 giorni, dove al centro ci sarà il prendersi cura di se stessi”. spiega Marco Scajola, Assessore alle Politiche educative di Regione Liguria. “Lo scopo è quello di far capire loro quanto sia importante la formazione personale, la formazione professionale ed il loro ruolo nella nostra società”.

Murta, al via la 36^ Mostra dall’A alla Zucca

Per due weekend, il 5-6 e il 12-13 Novembre, il paesino polceverasco ospiterà la pluridecennale ricorrenza, che quest’anno avrà come tematica il legame tra la zucca e le Arti.

Dopo il temporale della notte, il basso entroterra ligure rifulge in un chiaro e inaspettato sole di San Martino, e a Murta i preparativi per l’organizzazione della festa fermentano come i tini carducciani. Dopo un’edizione interamente virtuale e quella seguente minata dall’epidemia di Covid, qui si va organizzando un ritorno “in pompa magna”.

<< Come al solito cerchiamo di trovare qualcosa di nuovo di cui parlare, e dopo 36 anni non è banale – spiega Enrico Ficarra, parte del direttivo che organizzazione che cura la Mostra – Quest’anno abbiamo pensato a un percorso fra cinema, fumetti, letteratura. Non ci saranno riferimenti ad Halloween, che è una festa anglosassone; avranno invece risalto delle chicche meno conosciute. Le previsioni per il primo finesettimana sono buone, e ci aspettiamo parecchia gente, sopra i 20.000 visitatori complessivi dell’anno passato >>

Enrico Ficarra

Anche Ottavio Parodi, tra i direttori del comitato organizzatore, è ottimista per questa edizione: << Cia aspettiamo un’ottima affluenza, ma per questo fine settimana ci aspettiamo tanta gente. Tra le novità la nuova Via delle Rose, che da Trasta conduce a Murta e al suo cimitero, dove si trova il roseto inaugurato l’anno scorso. >>

Ottavio Parodi

L’esperienza gastronomica promette quelli che sono ormai i classici della Festa: frittelle, caldarroste, crostate e marmellate di zucca; maltagliati e tortelli ripieni, ma anche piatti che non impiegano la ricca cucurbitacea, come lo zemino e l’asado. “A San Martino, zucche e vino” recita una massima locale: e infatti si saggerà la nuova vendemmia con la distribuzione della bianchetta novella dei colli di Polcevera, che va molto d’accordo con il sottile spirito di zucca distillato in loco. La scuola elementare Doge Giovanni da Murta esporrà i lavoretti a tema degli scolari genovesi nella palestra dell’edificio, mentre il sagrato della parrocchia è dedicato ad altre installazioni tematiche.

La Mostra si può raggiungere agevolmente con i mezzi pubblici (la linea 74 di Amt parte dalla stazione ferroviaria di Bolzaneto) o a piedi attraverso le diverse “creuze” che percorrono la collina (via Pino di Murta, salita Inferiore di Murta, salita Murta, via Lastrico, via Trasta); il transito di veicoli privati è riservato ai residenti. Sono a disposizione ampi parcheggi gratuiti in via Ugo Polonio, in via N. S. della Guardia e in via Giacomo Bruzzo, nei pressi del casello autostradale di Bolzaneto.

Il monumento ai Caduti murtesi della Prima Guerra Mondiale quest’anno compie 100 anni

Teatro dell’Arca: Un nuovo spettacolo Bello!

Sabato 5 Novembre 2022 , la rassegna di musica e teatro civile, Voci dall’Arca in collaborazione con il Teatro Necessario porterà sul palcoscenico un nuovo spettacolo dal titolo “Bello!” realizzato dai detenuti del carcere di Marassi di Genova, che si interrogherà sul momento in cui abbiamo iniziato a banalizzare la bellezza ed attraverso l’utilizzo del corpo cercherà di indagine sul senso del bello ai nostri giorni. Il Teatro dell’Arca, primo teatro in Europa ad essere costruito all’interno di un carcere ed accessibile da qualsiasi spettatore, si pone l’obbiettivo di trasformare l’istituto di detenzione e pena anche in un’istituto di cultura, che possa diventare uno spazio di richiamo per artisti che vogliono collaborare con le frange più deboli della società.

Bello! è uno spettacolo molto particolare, una nuova produzione, che riunisce sul palco 7 virtuosi artisti di circo ed un’attrice molto agile, scelti con cura per la loro capacità di ascoltarsi e capirsi” ci racconta a Radio Babboleo il direttore artistico della rassegna, Sandro Baldacci.

Per ascoltare l’intervista completa al direttore artistico Sandro Baldacci, https://www.babboleo.it/eventi/torna-voci-dallarca-musica-e-teatro-civile-con-i-detenuti-di-marassi-e-artisti-internazionali/

Per la prenotazione dei biglietti, clicca qui https://www.teatronecessariogenova.org/tno-tda/eventi/bello/

Torna “Voci dall’Arca”: musica e teatro civile con i detenuti di Marassi e artisti internazionali

La nostra intervista al direttore artistico Sandro Baldacci

Torna “Voci dall’Arca”, la rassegna di musica e teatro civile in collaborazione con il Teatro Necessario, la compagnia teatrale che porta sul palcoscenico i detenuti del carcere di Marassi, a Genova. Gli spettacoli si divideranno tra il Teatro dell’Arca, all’interno del penitenziario, e il Teatro Ivo Chiesa. La Compagnia Scatenati, composta dai detenuti del carcere, porterà in scena il “Riccardo III” in primavera, mentre la programmazione autunnale vedrà sul palcoscenico artisti di fama nazionale e internazionale.

La novità assoluta della quinta edizione è rappresentata dalla totale ibridazione della rassegna, fino ad ora suddivisa in due parti, la prima musicale e la seconda teatrale. Quest’anno l’appuntamento si divide ancora su due trimestri, ottobre-dicembre e aprile-giugno, ma entrambe le programmazioni saranno caratterizzate dalla pluralità dei linguaggi (poesia, arti visive, musica, danza e circo contemporaneo).

“Il teatro dell’Arca contribuisce sempre più a trasformare il carcere da “istituto di pena” in “istituto di cultura”” spiega il direttore artistico della rassegna, Sandro Baldacci. “Il teatro è divenuto, nel corso degli ultimi anni, non solo ponte ed agorà tra la popolazione detenuta, la cittadinanza e il territorio, ma anche uno spazio di richiamo per artisti che desiderino da una parte confrontarsi con nuovi pubblici e, dall’altra, sviluppare occasioni di collaborazione e di ricerca a favore delle frange più deboli della società, come appunto quelle rappresentate dalla popolazione detenuta”.

Il programma completo della programmazione di autunno:

Il programma completo della programmazione di primavera:

La brochure integrale:

Valbisagno, torna “Insieme sull’Acquedotto storico di Genova”

Insieme sull’Acquedotto storico di Genova 2022” torna in Valbisagno la terza edizione dell’escursione lunga un giorno, per scoprire le bellezze dell’antica strada dell’acqua che per quasi mille anni rifornì il capoluogo ligure. L’obiettivo comune di questa iniziativa è il rilancio dell’Acquedotto storico.

L’evento si terrà domani, sabato 15 ottobre, ed è organizzato dalla Federazione per la tutela e la valorizzazione dell’Acquedotto Storico della Val Bisagno APS.

Nella giornata di domani si avrà la possibilità di toccare con i piedi il canale a pendenza costante che ancora oggi si sviluppa a mezza costa per circa 20 chilometri, sul versante idrografico destro della Val Bisagno, iniziando la sua corsa a nord della città. Oggi la via dell’Acquedotto storico è integralmente percorribile dal ponte-canale di Cavassolo, nel Comune di Davagna, fin quasi nel cuore della Superba. La fruibilità di questa opera architettonica, che ha modellato il paesaggio e segnato la storia delle persone, è migliorata anche con l’aggiornamento e l’incremento della segnaletica turistica.

Saranno disponibili due percorsi a disposizione degli iscritti: 20KM e 14KM.

Il primo, della lunghezza di 20km (In cammino da Cavassolo), prevede il ritrovo e l’iscrizione alle ore 08:00 a Prato, in fondo a Via Struppa, presso il capolinea della linea AMT nr 13 e 14.

Il secondo percorso, della lunghezza ridotta di 14km (In cammino da Molassana), invece, prevede il ritrovo e l’iscrizione alla Casetta dei Filtri – ingresso Ponte Sifone.

Per entrambi i percorsi è prevista una quota assicurativa obbligatoria di 4 euro. L’evento di tutti i gruppi, terminerà in Via Burlando dalle ore 16.30 circa. Tutte le informazioni per partecipare alla passeggiata sono sulla pagina Facebook “Fans Acquedotto Storico”.

“Global technology exchange meeting” di Hi-Lex a Chiavari

Hi-Lex Italy, la multinazionale leader nel settore automotive, accoglie per la prima volta il “Global technology exchange meeting”, un appuntamento strategico per il comparto di ricerca e sviluppo dell’azienda giapponese che, dopo la sospensione degli incontri a causa della situazione pandemica mondiale, riparte proprio dall’Italia, precisamente dalla sede di Chiavari.

Nella giornata di oggi, giovedì 13 ottobre, 20 rappresentanti provenienti dalle oltre 50 sedi di Hi-Lex nel mondo hanno visitato lo stabilimento di Chiavari (GE), costola italiana della multinazionale giapponese leader nella fornitura di alzacristalli e moduli porta per l’industria automobilistica. Hi-Lex Italy è una vera e propria eccellenza del settore automotive – con oltre 260 dipendenti e 60 milioni di fatturato – che ha saputo reagire anche ai momenti di difficoltà degli ultimi anni, conquistando nel tempo la fiducia dei più importanti produttori di automobili: Alfa Romeo, Audi, BMW, Ferrari, Fiat, Jeep, Lamborghini, Lancia, Maserati.

Gli ingegneri dei centri di ricerca e sviluppo di Hi-Lex nel mondo, hanno condiviso oggi esperienze e competenze. “La divisione ricerca e sviluppo dello stabilimento italiano è riconosciuta come una tra le più all’avanguardia dell’intero gruppo, il giusto mix tra competenze tecniche consolidate e uno sguardo innovativo sul futuro” – spiega l’americano Kevin Koneval, vicepresidente Hi-Lex Automotive Center. Al “Global technology exchange meeting” è stato anche annunciato un importante intervento legato all’autosufficienza energetica, tema quanto mai attuale e rilevante per non perdere competitività sul mercato. Sono infatti alle fasi conclusive di uno studio di fattibilità progettuale per l’installazione sui tetti dello stabilimento di pannelli solari che andranno a coprire fino al 50% del fabbisogno energetico dell’azienda. “Diventare carbon free è uno dei nostri obiettivi, abbiamo in corso e allo studio una serie di progetti che ci permetteranno di raggiungere questo traguardo. L’efficientamento energetico dei nostri consumi interni è una priorità”Paolo Pajardi.

-voce Paolo Pijardo, CEO Hi-Lex Italy
-voce Matteo Mezzadra, Direttore Ricerca e Sviluppo Hi-Lex Italy

The Ocean Race: “Genova the Grand Finale” protagonista alla Barcolana

Tante sinergie e collaborazioni per promuovere The Ocean Race, il giro del mondo a vela in equipaggio che partirà il 15 gennaio prossimo da Alicante e arriverà per la prima volta nella storia in Italia, proprio a Genova, dal 24 giugno al 2 luglio 2023.

Lo staff di “Genova The Grand Finale” incontra gli amanti della vela ed equipaggi della più grande regata al mondo nello stand allestito a Trieste, alla Barcolana. La bandiera di “Genova The Grand Finale” è stata donata a due grandi campionesse della Fiv, Alessandra Sensini e Caterina Banti, grazie alla collaborazione del presidente Francesco Ettorre in occasione della premiazione delle “Scuole Vela italiane”. Nella Barcolana di domani il vessillo di “Genova The Grand Finale” sarà issato a bordo di due barche: la leggenda New Zeland Endeavour, ospite a Genova nel giugno scorso in occasione del “meno un anno” all’arrivo di The Ocean Race, e il Figaro Beneteau 3, griffato Tor Genova sia nella randa che sullo scafo, protagonista dell’ultimo Marina Militare Nastro Rosa Tour.

In primo piano, in queste giornate, anche il tema della sostenibilità. Al Barcolana Sea Summit è stato proiettato il video prodotto da The Ocean Race mentre allo stand di Genova i volontari del “Porto dei Piccoli” hanno proposto attività ludico-didattiche. L’Associazione porta la cultura del mare a bambini malati e accompagnerà a bordo della barca a vela MAXI 100 di Furio Benussi un gruppo di piccoli pazienti dell’ospedale pediatrico Burlo Garofolo di Trieste. Obiettivo primario è sensibilizzare sull’inquinamento delle acque del mare e sulla tutela di ogni ecosistema. Temi in primo piano nel Genova Process e che porteranno nei prossimi mesi a una intensa collaborazione tra Genova The Grand Finale e l’associazione fondata da Gloria Camurati Leonardi.

Genova e Colombo, in programma molti eventi per celebrare il grande navigatore

Il 12 ottobre Genova celebra il Giorno di Colombo con una solenne cerimonia, nata negli anni ’50 per festeggiare l’anniversario della scoperta dell’America, ricordare la figura del nostro illustre concittadino e testimoniare la riconoscenza verso coloro che più hanno contribuito a tenere alto il nome della città di Genova in Italia e nel mondo. Oltre a questo tradizionale evento, vengono organizzate diverse iniziative collaterali in varie sedi cittadine, che si svolgono in più giorni, che hanno come principale filo conduttore l’arte del navigare, con l’obiettivo di far conoscere i cambiamenti delle tecniche di navigazione dai tempi di Colombo ad oggi, valorizzando allo stesso tempo l’abilità del navigatore in un’epoca di limitate conoscenze tecniche e scientifiche e l’attualità della vocazione marittima di Genova.

Gli appuntamenti:

  • Mercoledì 5 ottobre ore 17

Società Ligure di Storia Patria (Palazzo Ducale)

Presentazione del libro L’eredità dei Colombo (G. Bazzurro) dal “Libro de Conto” di Cristoforo e da quello del fratello Bartolomeo. Interverrà il Capitano di Fregata Francesco Tocci, responsabile dell’Ufficio relazioni esterne dell’Istituto Idrografico della Marina, già docente di Navigazione e Oceanografia presso l’Accademia Navale di Livorno. 

  • Giovedì 6 ottobre ore 9.45/12.30

Istituto Nautico San Giorgio (edificio Calata Darsena). Andar per mare – ieri e oggi

Evento di orientamento destinato agli studenti delle scuole secondarie di primo grado genovesi con interventi a cura di esperti del settore marittimo, che metteranno a confronto le tecniche di navigazione ai tempi di Colombo e quelle odierne. Per la classe terza dell’IC San Francesco Da Paola verrà realizzata una visita guidata all’interno della Sala Colombiana del Galata Museo del Mare, a cura degli studenti e degli insegnanti dell’ITTL Nautico San Giorgio di Genova e Gianni Carosio, curatore del Galata. Le altre classi, dopo aver concluso l’attività in auditorium, visiteranno i laboratori dell’Istituto Nautico (laboratorio di navigazione, planetario, laboratorio di Costruzioni navali).

  • Venerdì 7 ottobre ore 9.45/17

Salone di Rappresentanza –  Palazzo Tursi. L’arte di navigare da Cristoforo Colombo ai giorni nostri

Una conferenza internazionale dedicata all’arte di navigare tra tradizione e innovazione, a cominciare dal celebre navigatore genovese. Dopo l’intervento introduttivo del sindaco Marco Bucci, i lavori si articoleranno in due sessioni: la mattina sarà dedicata soprattutto alla figura di Cristoforo Colombo e alla sua epoca, mentre nel pomeriggio è previsto un excursus dal Settecento e dall’Ottocento, all’attualità dell’Agenzia europea per la Sicurezza Marittima.

Interventi, tra gli altri, di: Luca Lo Basso, direttore NavLab, Università di Genova; Louise Benat-Tachot, Sorbonne Université; David Salomoni, Universidade de Lisboa e Harvard University Center for Renaissance Studies; Walter Riva, direttore Osservatorio Astronomico del Righi; Pierangelo Campodonico, direttore Galata Museo del Mare; Francesco Tocci, Istituto Idrografico della Marina; Francesco Dattis, European Maritime Safety Agency (EMSA).

In occasione dell’evento, docenti e studenti dell’IIS Vittorio Emanuele-Ruffini e dell’IIS-nuovo IPC E. Montale (Genova) presenteranno il progetto Giovani percorsi colombiani.

  • Sabato 8 ottobre

Percorsi colombiani in città – Genova per Colombo e per chi desidera conoscerlo meglio. Itinerario alla scoperta dei punti di interesse della città di Genova correlati alla figura di Cristoforo Colombo.

Il percorso prevede diverse tappe:

– Biblioteca Berio, spazio BerioIdea (via del Seminario 16) – Columbus Corner con libri e curiosità dal Fondo Colombiano e dalla Biblioteca Colombiana di Paolo Emilio Taviani, vetrina virtuale con video presentazioni dedicate alle edizioni rare e di pregio della raccolta e proposte di lettura a tema

– Galata Museo del Mare: tre visite guidate dalle 15.30 alle 17.30 alla Sala Colombiana a cura degli studenti e degli insegnanti dell’ITTL Nautico San Giorgio di Genova in collaborazione con Gianni Carosio curatore del Galata; Letture del Professor Fabio Contu – Istituto Nautico

– Palazzo San Giorgio: Colombo a Palazzo San Giorgio – Visite guidate su prenotazione e fino a esaurimento dei posti disponibili. Orari visite 10.30 – 11.30.

  • Mercoledì 19 ottobre ore 15/18.30

Conservatorio Niccolò Paganini (sede di piazza Senarega). L’emigrazione ligure nella musica e l’impresa di Cristoforo Colombo

Evento musical-culturale con contributi di esperti, sul tema della migrazione della musica italiana e ligure nelle Americhe e riproduzione di video-interviste a liguri e a discendenti di liguri. Intervengono, tra gli altri, Tiziana Canfori e Fabrizio Giudice, Conservatorio Niccolò Paganini e William Connell, Professore alla Seton Hall University, South Orange, NJ.

Gli allievi del Conservatorio eseguiranno alcuni brani musicali in argomento, incluse canzoni di cantautori italiani dedicate al celebre navigatore genovese; esibizione in video della chitarra-arpa a quattordici corde realizzata nei primi anni del ‘900 dal liutaio genovese Settimio Gazzo e suonata dal virtuoso Pasquale Taraffo (Genova 1887- Buenos Aires 1937).

EVENTI COLLEGATI

  • Da giovedì 6 a domenica 23 ottobre ore 10/19

Casa Luzzati (piazza G. Matteotti 9)

Da Genova alle Americhe: Allestimento delle tavole del Calendario Colombiano realizzato da Luzzati nel 1952 e opere grafiche tra le quali la copertina del volume “Genova in Venti Storie” di Conte T. illustrato da Luzzati ed edito da Laterza.

  • Giovedì 6 ottobre ore 14.30/17.30

Liceo Classico e Linguistico “C. Colombo” (via Bellucci 2). Visita guidata alla statua di Colombo nel cortile del Liceo.

  • Giovedì 6 ottobre ore 17

Galata Museo del Mare – Auditorium. Modernità di Colombo

Lectio Magistralis di Gabriella Airaldi, docente Università di Genova. Aperta al pubblico.

  • Venerdì 7 ottobre ore 10.30/12.30

Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo

Attività educativa-scolastica in collaborazione con il Liceo di Scienze Umane P. Gobetti sulle nuove narrazioni della scoperta dell’America.

Presentazione del progetto Uncovering America, piattaforma virtuale di scambio e di comprensione reciproca di due culture, costituito da AJ Goldman, artista nativo americano Navajo e Lucia Palmero, artista ligure. Proiezione dell’intervento dello storico nativo americano Marc Charles durante la prima marcia dei popoli indigeni a Washington DC. Gli studenti saranno invitati, a partire dalla narrazione della storia della scoperta, a creare un nuovo hashtag su Instagram per ripensare la storia insieme ai gruppi nativi nordamericani.

  • Domenica 9 ottobre

Castello D’Albertis Museo delle Culture del Mondo

Ore 10.30 e 14.30 visita del Castello con itinerario colombiano e focus in Sala Colombiana con letture ad hoc presso il Columbus Corner.

Ore 16.30 Specchio d’acqua: performance ed installazione del collettivo Uncovering America nella loggia colombiana, dinnanzi alla scultura di Colombo Giovinetto di Giulio Monteverde.

Biglietto d’ingresso promo: € 3

  • Domenica 9 ottobre ore 15.30

Casa Museo Cristoforo Colombo. Giornata nazionale delle famiglie al museo con un’attività ludico ricreativa dedicata a Colombo al tema F@Mu “Uguali ma diversi”

Colombo e la straordinaria impresa della diversità: Casa Colombo, dove l’esploratore trascorse la sua infanzia, farà da cornice al racconto di leggende, aneddoti e curiosità sull’esploratore genovese e sulla sua straordinaria impresa, di cui ricorre il 12 ottobre l’anniversario. Un gioco ed un laboratorio faranno scoprire ai partecipanti le diverse specie animali e vegetali del Nuovo Mondo che ormai fanno parte del nostro quotidiano.  Durata: 1 ora e 30 minuti ca. 

Tariffe: € 7 (bambino+adulto). Prenotazione obbligatoria entro 8 ottobre

  • Martedì 18 ottobre ore 15

Salone del Minor Consiglio di Palazzo Ducale

Il direttore della Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale, Serena Bertolucci, illustra l’affresco Lo sbarco di Colombo nelle indie di Carlo Giuseppe Ratti, 1783 ca. Si tratta di uno delle due grandi lunette che decorano il Salone del Minor Consiglio ricostruito da Simone Cantoni dopo il terribile incendio che distrusse parte del Palazzo Ducale. Il tema riprende un soggetto che già esisteva nella precedente decorazione andata distrutta e di valore altamente simbolico per la Superba.

  • Giovedì 20 ottobre ore 14/18

Archivio di Stato (via Santa Chiara 28r). Esposizione documenti a tema colombiano e visite guidate alle 14, 15, 16 e 17.

Casa di Cristoforo Colombo

Sfilata di beneficenza a favore di “La Casa di Giulia”

Lunedì 3 ottobre a partire dalle ore 19 il Mercato Orientale di Genova, in via XX Settembre, ospiterà la sfilata di beneficenza a favore di “La Casa di Giulia”. La serata evento è promossa da Genova Lions For Children, il club del distretto Lions 108 ia2 attivo nel sostegno dell’infanzia e dell’adolescenza, presieduto da Carla Ribeca, socia fondatrice e presidente della associazione “La rianimazione dei bambini”.

L’evento, presentato da Serena Garitta, avrà inizio alle 19 con il défilé di una ventina di clienti che, per l’occasione e per una buona causa, diventeranno mannequin. Il ricavato della serata verrà infatti devoluto a “la casa di Giulia”, progetto portato avanti dal gruppo Genova Lions for Children. “La casa di Giulia” mira a creare uno spazio pensato per le famiglie dei bambini ricoverati al Gaslini, con un occhio particolare alle mamme, con la speranza di riuscire a garantire loro una vita “normale” durante la permanenza dei bimbi in ospedale.

La sfilata è realizzata in collaborazione con la corsetteria Bottino, l’atelier Bogetti, il concept store Gala e la gioielleria Natoli, che presteranno i loro abiti e gioielli più prestigiosi per l’occasione. Inoltre si potranno ammirare alcune collane straordinarie, nate dalla passione e dall’estro creativo di Giovanni Raspini, “Gioielli da una Wunderkammer“, che sfileranno per la seconda volta al mondo.

I biglietti per la serata, del costo di 60 euro, comprendono, oltre alla donazione, la possibilità di cenare presso i locali del Mercato Orientale e sono acquistabili scrivendo via WhatsApp al numero 3487443554 . A completare il programma la lotteria di beneficenza, dove saranno messi in palio numerosi premi gentilmente offerti dagli sponsor, ed intrattenimento musicale a cura del DJ Roby Rocca.

Swimtheisland Golfo dell’Isola: 2600 nuotatori a Bergeggi

Nel Golfo dell’Isola savonese, nelle acque della stupenda Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, si accenderanno per il dodicesimo anno i riflettori sugli oltre 2mila nuotatori impegnati sabato 1 e domenica 2 ottobre ai Bagni Bahia Blanca con Swimtheisland. Uno degli eventi sportivi di nuoto più entusiasmanti a livello europeo, si nuoterà in un tratto di costa davvero interessante dal punto di vista naturalistico: l’Area Marina protetta di Bergeggi, una zona di mare salvaguardata che nasconde nelle sue profondità un patrimonio inestimabile tra grotte sotterranee e punti di immersione spettacolari tra cui il Canalone, il Pifferaio e la Grotta Marina di Punta Predani.

La Swimtheisland Academy è rivolta agli appassionati di nuoto in acque libere di qualsiasi livello. L’obiettivo è offrire ai partecipanti consigli tecnici e tattici per poter affrontare al meglio le gare e le nuotate in mare in sicurezza. I tecnici metteranno a disposizione tutta la propria esperienza e competenza, affrontando insieme ai partecipanti temi quali per esempio: seguire la migliore traiettoria, nuotare con le diverse condizioni di mare, gestire la partenza e nuotare in scia.

Gli ospiti saranno:

  • L’ Academy coach Matteo Furlan, atleta della Nazionale Italiana e Marina Militare.
– voce Matteo Furlan
  • Nel corso del weekend al via della Super Combined Swim, insieme a Furlan, la campionessa Ginevra Taddeucci del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato, due medaglie europee con la nazionale Italiana nelle acque di Ostia, d’argento nei 10km e d’oro nella staffetta
-voce Ginevra Taddeucci
  •  Interverranno anche Davide Virzi, Direttore dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, per raccontare i progetti avviati per consacrare l’area in qualità di casa dei nuotatori outdoor, come il Sentiero Blu di Bergeggi e la webcam marina, e Paolo Cappucciati, campione del mondo di pesca subacquea e sommozzatore professionista attivo nella promozione del territorio e nell’organizzazione della due giorni. 
-voce Davide Virzi
  • Mattia Fiorini Presidente Golfo dell’isola e sindaco di Spotorno
-voce Mattia Fiorini

Il programma gare partirà sabato 1 ottobre con le sfide sugli 800mt per coinvolgere davvero tutti: con il Family Team Event squadre miste composte da 2 o 3 membri, con la Sprint Challenge gli amanti delle brevi distanze e con la MWM (Man-Woman-Man) Relay gli appassionati della staffetta. Ciliegina sulla torta, le gare KID’sTHEISLAND sui 100m (6-7 anni), 200m (8-9 anni), 400m (10-12 anni), mentre in chiusura di giornata la Short Swim (1.800mt).

Domenica 2 ottobre, invece, suggestivo risveglio all’alba con la magica Sunrise Swim (1.100mt), la nuotata collettiva non agonistica seguita da una gustosa colazione, che caratterizza ogni appuntamento Swimtheisland. La competizione tornerà protagonista con la Classic (3.500mt) e la Long Swim (6.000mt). Ben due format daranno poi filo da torcere ai fedelissimi delle lunghe distanze: la Combined Swim (Short e Classic) e la novità Super Combined Swim (Classic e Long).