Eventi – Pagina 3 – Babboleo

Eventi

Expo Alta Val Trebbia triplica l’impegno per la 14ª edizione: si pate il 10 luglio a Montebruno, poi il 17 a Fontanigorda e il 30-31 a Rovegno

La 14ª edizione di Expo Alta Val Trebbia si fa in tre. Alla storica e tradizionale sede nel Bosco della Giaia in località Rovegno, che si terrà sabato 30 e domenica 31 luglio, si aggiungono due appuntamenti preparatori: uno a Montebruno, domenica 10 luglio, e uno a Fontanigorda, domenica 17 luglio. Tutte le giornate saranno caratterizzate dalla presenza della nuova struttura “Antola Experience” del Parco Regionale dell’Antola con all’interno le aziende agricole del territorio. Al suo esterno produttori ed eccellenze dei territori.

“Abbiamo scelto questa formula per rendere la nostra vetrina del territorio sempre più completa ed interessante – spiega Alessio Bianchi, organizzatore della manifestazione e presidente del Comitato Expo Alta Val Trebbia – In questo modo, invitiamo i visitatori della tradizionale manifestazione a conoscere, direttamente nei paesi produttori, le meraviglie dell’Alta Val Trebbia”.

“Expo Alta Val Trebbia non è solamente un momento necessario di presentazione delle attività commerciali e culturali della nostra Valle – aggiunge Giuseppe Isola, sindaco di Rovegno -, ma è anche il momento durante il quale ci si confronta e riflette su quello di importante che c’è da fare, non dolta per la nostra, ma per tutte le aree interne della Regione”.

“Il nostro entroterra è ricco di prodotti, biodiversità e competenze: risorse da mettere a sistema attraverso progetti di marketing territoriale, per aiutare le piccole imprese a trovare nuovi sbocchi di mercato. Anche quest’anno la Regione – spiega l’assessore regionale allo Sviluppo economico e al Commercio Andrea Benveduti ha garantito un sostegno economico importante agli eventi Expo regionali, tra cui quello dell’Alta Val Trebbia. Quello delle aree interne è un tema che ci vede da sempre in prima linea nel promuovere e tutelare con progetti di sviluppo che adeguino la qualità dei servizi essenziali a una sempre più ampia fetta dell’entroterra. Su questo nell’ambito della Strategia Nazionale delle Aree Interne e della prossima programmazione comunitaria Fesr 2021-2027 continueremo a offrire tutto il sostegno possibile”.

Per maggiori informazioni su orari e avvenimenti: www.expoaltavaltrebbia.com

Inizia il conto alla rovescia per “The Ocean Race”

Manca un anno all’arrivo di “The Ocean Race” e Genova prepara il gran finale. La più famosa e dura regata intorno al mondo in equipaggio arriverà per la prima volta storica in Italia a fine giugno 2023 dopo 6 mesi di navigazione e 32.000 miglia in acqua.

“Siamo convinti che sarà una cosa assolutamente eccezionale, mai vista in Italia”, sottolinea Marco Bucci, sindaco di Genova. “E’ soprattutto con questo tipo di manifestazioni che c’è unione tra il mare, la terra, l’ambiente della vela, chi viene a fare il turismo, chi invece viene a fare vela e chi viene a fare tutti e due. Bisogna fare in modo che ci sia questa comunione nel modo di vivere e il mare, che ci dà la possibilità di sperimentare non solo questi eventi, ma anche questi sport”.

Genova accoglierà “The Grand Finale” con il nuovo waterfront di Levante che si trasformerà nell’Ocean Live Park, in cui vela, cibo e sostenibilità saranno i protagonisti del programma eventi che durerà nove giorni, dal 24 giugno al 2 luglio 2023.

The Ocean Race 2022-23 è la quattordicesima edizione e partirà da Alicante, in Spagna, il 15 gennaio 2023 per concludersi a Genova a giugno. Il percorso di gara è suddiviso in 8 tappe attraverso oceani Atlantico, Indiano e Pacifico, oltre alle profondità ghiacciate dell’Oceano Meridionale, che circonda l’area vicino all’Antartide. Il Comune di Genova sarà presente per tutte le tappe della regata con un programma di eventi che metteranno in evidenza la cultura, la gastronomia, Genova e la Liguria come meta turistica.

“Prevediamo un grande afflusso turistico” spiega Evelina Christillin, presidente dello Steering Committee di Genova Grand Finale. “E’ la prima volta – prosegue -che questa regata, che ha cinquant’anni di vita, sarà proprio il cinquantesimo, arriva nelle acque del Mediterraneo. Sono acque liguri, sono acque di Genova, e noi siamo molto orgogliosi”.

Mezza Carolina Day, l’iconico cocktail di Arenzano torna protagonista

Domenica 3 luglio, nella cornice del parco di Villa Figoli, torna la terza edizione del Mezza Carolina Day, giornata dedicata al tipico cocktail arenzanese. “Dopo due anni di pandemia finalmente possiamo partire con la terza edizione” spiega Luigi Briasco, del Bar Largo Tana di Arenzano. “C’è tanta voglia di stare assieme in allegria. E di Mezza Carolina, ovviamente”.

Un po’ di storia: la Mezza Carolina è una bevanda alcolica nata nel 1967 a base di Schweppes all’arancia, Bitter Campari e Vodka. L’inventore del cocktail fu Ilio Ricchetti, che gestiva il bar Nardin. Il bar all’epoca era frequentato da alcuni ingegneri americani che lavoravano nei cantieri navali e finivano la giornata nel bar di Ricchetti. Andavano matti sia per i long drink a base di whisky e Cola, e per la vodka con l’aranciata. Da lì nacque l’esigenza di creare qualcosa di nuovo, che andasse incontro al gusto degli americani, ma si adattasse anche a quello degli italiani.

Ilio così si mette all’opera creando un cocktail più leggero, dimezzando le dosi della vodka e della Schweppes. Aggiunge poi il Campari e la fetta d’arancia. Il cocktail prende il nome da una ragazza di nome Carolina che frequentava il bar con i suoi genitori: era minuta e graziosa e rendeva proprio l’idea del drink appena creato.

Ad accompagnare l’iconico cocktail, domenica prossima, ci saranno numerosi stand gastronomici che offrono dai panini alle acciughe e fritto misto, focaccia, pizza, torte salate ai dolci come bomboloni, gelati, macedonie e fette d’anguria.

Festa di San Giovanni a Genova, in piazza la musica degli U2

Torna anche quest’anno l’appuntamento con la festa e il falò di San Giovanni Battista, in un’atmosfera di tradizioni nel suo centro storico.
I festeggiamenti partiranno nella notte di San Giovanni, il 23 giugno, con il Ghost Tour, un suggestivo itinerario tra miti e leggende della Genova antica. Un viaggio alla scoperta di alcuni luoghi suggestivi come le mura medievali del Barbarossa, della Chiesa romanica di San Donato, Porta Soprana, piazza Sarzano e il quartiere di San Matteo con la possibilità di fare incontri straordinari come la compagnia di armigeri, la magica melodia del famoso violinista Nicolò Paganini, o il fantasma della vecchina che da decenni si ostina a cercare quel Vico dei Librai ormai perduto.

I festeggiamenti inizieranno la sera del 23 giugno con la notte di San Giovanni, dove si potrà partecipare al Ghost Tour e a seguire un concerto dedicato agli U2 dal titolo “Where the streets have no name”, che farà ballare tutta Piazza Matteotti. Il concerto infatti, precederà il falò con le canzoni più conosciute del famoso gruppo irlandese. Luca Sabatini, portavoce UniGe e chitarrista del concerto: “Le canzoni degli U2 che proponiamo sono particolarmente conosciute, in qualche momento della nostra vita le abbiamo sentite o le abbiamo cantate. L’evento è gratuito, organizzato dal Comune e con il contributo finanziario della Banca Carige.”

In seguito all’accensione del falò di San Giovanni, la serata si animerà con un Dj set di Roby Rocca.
Il 24 giugno, si tiene invece la scenografica e solenne processione delle antiche Confraternite genovesi, dette “Casacce”,
in cui l’Arca Argentea con le ceneri del Santo viene portata dalla Cattedrale di San Lorenzo, fino al vicino Porto Antico. Una volta giunta al Porto Antico, la processione si ferma per la benedizione del mare e della città impartita dall’Arcivescovo di Genova.

Tutto pronto a Busalla per la Festa delle Rose al via nel weekend

Sabato 11 e domenica 12 giugno va in scena a Busalla la ventesima edizione della Festa delle Rose, organizzata dal Comune in collaborazione con la Pro Loco. La manifestazione si prepara al ritorno dopo la pandemia, con una mostra-mercato di rose da sciroppo, rose e fiori da giardino, giardinaggio, piante officinali ed erbe aromatiche, prodotti tipici locali e d’artigianato, allestita lungo le vie principali del paese, con accanto gli stand di street-food.

La Festa delle Rose 2022 sarà inoltre il primo evento in assoluto a coinvolgere la Piccola Velocità, area che il Comune ha recentemente acquisito dalle Ferrovie dello Stato proprio con l’obiettivo di destinarla a spazio espositivo. Inoltre, sarà allestita la nuova struttura che ospita il Ristorante della Festa delle Rose, mentre nella piazza adiacente troverà posto l’Antola Experience, al cui interno si terranno dibattiti, presentazioni, laboratori e degustazioni.

In vent’anni, la Festa delle Rose ha avuto un ruolo nell’affermazione e nel successivo consolidamento della coltivazione della Rosa da sciroppo della Valle Scrivia, suggellata dall’ottenimento del presidio Slow Food.

Rinasce lo Yacht Club e il Levante si candida all’European Community of Sports per il 2023

Dopo 18 anni di inattività, lo Yacht Club Tigullio ritorna nella sua nuova sede a Santa Margherita, al Covo di Nord-Est. Venerdì, a margine della cena di gala, il presidente Mauro Ferrando insieme al presidente onorario Matteo Bassetti e a tutto il Consiglio direttivo presenteranno le attività del circolo e le condizioni per l’affiliazione al Club.

Durante la serata il Presidente di Aces Europa Gian Francesco Lupattelli illustrerà al pubblico le prossime manifestazioni sportive dello Yacht Club Tigullio organizzate dalla delegazione italiana di MSP Acess Europe e le opportunità per il territorio e il Club grazie alla possibile candidatura del Tigullio in qualità di European Community of Sport per l’anno 2023. Dopo Genova Capitale Europea dello Sport nel 2024 e la Candidatura della Liguria a European Region of Sport 2025, anche il Tigullio potrà essere così protagonista di una serie di eventi sportivi che contribuiranno alla sua promozione turistica a livello internazionale.

Il programma che i soci fondatori e sostenitori del Club propongono di realizzare include la realizzazione di regate veliche a lunga percorrenza, gare di motonautica tra Santa Margherita Ligure e Montecarlo, corsi di vela e motonautica per ragazzi, manifestazioni di promozione sportiva in collaborazione con MSP e Aces Italia, corsi di vela per ragazzi con disabilità grazie ad imbarcazioni appositamente allestite.

Liguria Pride, ai Giardini Luzzati il Festival dei diritti. Sabato torna la grande parata

Otto giorni di eventi che culmineranno nella grande parata di sabato 11 giugno. Prosegue a Genova il LIGURIA PRIDE 2022 organizzato dal Coordinamento Liguria Rainbow, un  Festival dei diritti con mostre, attività, concerti, giochi, teatro e presentazioni di libri nel Village allestito ai Giardini Luzzati, un evento all’insegna della socialità e della riflessione nel rispetto delle reciproche diversità, gratuito e aperto alla cittadinanza.

La Parata del Liguria Pride 2022 con i carri, gli striscioni e la partecipazione di associazioni e della cittadinanza è in programma sabato 11 giugno con partenza da via San Benedetto alle 16 e arrivo in piazza De Ferrari. Questo il percorso: via san Benedetto, via Andrea Doria, piazza Acquaverde, via Balbi, piazza della Nunziata, largo della Zecca, galleria Giuseppe Garibaldi, piazza del Portello, galleria Nino Bixio, piazza Corvetto, via dei santi Giacomo e Filippo, via Serra, via de Amicis, via Fiume, via XX Settembre. Arrivo in piazza De Ferrari, per una lunghezza complessiva 4 km, dove la festa continua.

Ilaria Gibelli, del Coordinamento Liguria Raimbow, a Babboleo.it

Info, aggiornamenti e programma https://www.facebook.com/CoordinamentoLiguriaRainbow/

‘La via degli alberi’, il viaggio di Pino Petruzzelli in prima nazionale all’Andersen Festival

Va in scena in prima nazionale giovedì 9 giugno ore 20.30 ai Ruderi di Santa Caterina – Sestri Levante – LA VIA DEGLI ALBERI, il nuovo spettacolo di e con Pino Petruzzelli, produzione Fondazione Luzzati Teatro della Tosse, in occasione della 25 esima edizione di ANDERSEN FESTIVAL, quest’anno dedicata al tema della Natura con un fittissimo calendario di eventi che animeranno la cittadina rivierasca dal 3 al 19 giugno.
Lo spettacolo rientra tra le iniziative di Andersen per il sociale, raccolta fondi collegata ad alcuni degli eventi in programma attraverso donazioni il cui intero ricavato andrà al progetto del Comune di Sestri Levante La luce di un gesto, finalizzato a sostenere le fasce più fragili della popolazione locale e le esigenze di bambini e famiglie in difficoltà, collaborando con associazioni del territorio operanti anche in ambito internazionale a sostegno alle famiglie ucraine arrivate sul territorio in questi mesi.

L’invito di Pino Petruzzelli a Babboleo.it

Con La via degli alberi Petruzzelli continua la sua indagine sul rapporto profondo tra uomo e natura, dopo il recente Vita nei boschi, con un nuovo viaggio attraverso quello che lo scienziato Stefano Mancuso chiama “ La nazione delle piante”. Un percorso, dal Nord al Sud dell’Italia, ascoltando la voce degli alberi incontrati sulla via.
Quattro “Interviste impossibili” con i limoni delle Cinque Terre e di Sorrento, il castagno di Carpasio- nel cui tronco cavo trovarono rifugio i partigiani feriti- i larici millenari della Val d’Ultimo e gli ulivi di Taranto, per ritessere la trama di una storia che parla di loro ma anche di noi.

Biglietti

Adulti donazione minima euro 5 , Bambini donazione minima euro 1
L’acquisto dei biglietti per gli appuntamenti che rientrano in Andersen per il sociale può essere fatto online dal sito www.andersensestri.it e durante i giorni del Festival nell’info point che sarà allestito nella sala Riccio del Comune di Sestri Levante in Piazza Matteotti.

Govi “torna” a San Fruttuoso: un suo film proiettato nell’Abbazia in cui venne girato

Il Teatro Sociale Camogli ospiterà e produrrà il Festival Gilberto Govi giovedì 2 giugno. Durante l’evento verrà proiettato il film “Il diavolo in convento“, di Nunzio Malasomma, con Govi come protagonista, presso l’Abbazia S. Fruttuoso di Camogli, dove la pellicola fu girata nel 1951. L’evento è un’iniziativa in collaborazione con FAI-Abbazia di San Fruttuoso.

Il programma prevede la partenza in battello alle 20.30 da Camogli, l’arrivo a S. Fruttuoso intorno alle 21.00 e, dopo una visita guidata dell’Abbazia, la proiezione del film alle 21.30. Il battello del ritorno partirà alle 23.40 circa. L’attracco a Camogli è previsto intorno alle 00.15. Il prezzo del film è di 18€, mentre il battello costerà 8€ (intero) e 7€ (ridotto)

I biglietti si possono acquistare presso la biglietteria del Teatro Sociale Camogli dalle ore 10:00 alle ore 12:00, la Proloco di Camogli e la Proloco di Recco negli orari di apertura, l’Hotel Cenobio dei Dogi.

Settimana dei Cimiteri Storici, tutti gli eventi a Staglieno

Il cimitero di Staglieno aderisce alla Settimana dei Cimiteri Storici Europei promossa da ASCE (Association of Significant Cemeteries in Europe), in occasione del 150° anniversario della morte di Giuseppe Mazzini. Nelle giornate del 30 e 31 maggio e dal 6 all’8 giugno sarà possibile fare itinerari tematici e visite guidate, lezioni dal vivo e concerti di musica classica, inaugurazione del nuovo Info-Point e progetti di restauro.

RisorgimentoDonna: storia, futuro e pace al femminile” è il tema dell’edizione 2022, organizzata come l’anno scorso dal Comune di Genova in collaborazione con l’associazione GenovaFa. Tutti gli eventi in programma sono legati da un filo conduttore: raccontare l’impegno delle donne per la pace attraverso itinerari, musica e memoria.

Di seguito il programma completo:

Lunedì 30 maggio

Ore 16.30, Itinerario tematico “Il Boschetto, scenario del Risorgimento al femminile”, a cura di Caterina Olcese Spingardi della SABAP-Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Genova e la provincia di La Spezia

Ore 18.00, Inaugurazione dell’InfoPoint di Staglieno

Ore 18.30, Pantheon, Concerto “Storia, Futuro e pace: dai moti mazziniani alla guerra in Ucraina”: José Scanu, chitarra e Fabrizio Cardinale, violino, con la partecipazione di Katia Koslova, giovane soprano ucraina

Martedì 31 maggio

Ore 16.30 e 17.00, Visita guidata “Staglieno e le Donne”

Ore 18.00, Concerto per Tromboni “Fulgidi ottoni, splendide armonie”, ensemble del Conservatorio “Niccolò Paganini” diretto da Massimo Gianangeli

Lunedì 6 giugno

Ore 16.30 e 17.00, Visita guidata “Il Risorgimento a Staglieno”

Ore 17.00, Rappresentazione a cura del Liceo Mazzini “I segreti del Boschetto: giovani genovesi al tempo del Risorgimento e dei Mille”

Ore 18.30, Concerto “SoloVoce: cantare per ricordare”, Coro dei Quattro Canti diretto da Gianni Martini

Martedì 7 giugno

Ore 16.30 e 17.00, Visita guidata “Celebrità, moda e curiosità”

Ore 17.00, Itinerario in lingua genovese “Giando per Staggen – vìxita in Zeneize”, in collaborazione con l’associazione A Compagna

Ore 18.00, Concerto “Vôxi de Zena”

Mercoledì 8 giugno

Ore 16.30 e 17.00, Visita guidata “Grandi artisti e scultori”

Ore 17.00, Itinerario Tematico “Sostenibilità e futuro: restauro e conservazione”, a cura di Emilia Bruzzo

Ore 18.00, Concerto “Paradise atmospheres: fantasia jazz al calar della sera”, ensemble del Conservatorio “Niccolò Paganini” diretto da Andrea Pozza