Interviste – Babboleo

Interviste

taxi, city, transport-7856666.jpg

TAXI, SCIOPERO ANCHE A GENOVA DALLE 8 ALLE 22 PER LA MOBILITAZIONE NAZIONALE DELLA CATEGORIA

Sciopero dei taxi in tutta Italia domani, martedì 21 maggio, dalle 8 alle 22 il fermo nazionale indetto dai sindacati per “l’indipendenza della categoria da multinazionali” e da una deregolamentazione che a cascata rischia di mettere in crisi il sistema, che ancora aspetta i decreti attuativi per la riforma del settore da oltre 5 anni. La protesta riguarderà anche Genova ed è a ‘tutela anche degli utenti’ come sottolinea Valter Centanaro, presidente della Cooperativa Radiotaxi di Genova. Ascolta l’intervista sul nostro sito.

sea, waves, nature-7484743.jpg

Borgio Verezzi, il comune savonese new entry tra le Bandiere Blu 2024

La Liguria ancora una volta regina delle Bandiere Blu, riconoscimento che riguarda la qualità delle acque del mare e il livello dell’offerta e dei servizi presenti. Sono in tutto 34 i comuni che hanno ricevuto l’attestazione, il numero più alto tra le regioni italiane. Due le new entry, il comune savonese di Borgio Verezzi e quello di Recco, nel levante. La soddisfazione del sindaco di Borgio, Renato Dacquino ai nostri microfoni. Ascolta l’intervista completa.

CENA CONDIVISA, IL 25 MAGGIO LA SECONDA EDIZIONE A GENOVA. ATTESI IN 3MILA PER L’EVENTO IN CENTRO STORICO

Condivisione e convivialità, torna a Genova l’edizione 2024 della Cena Condivisa, nel cuore del centro storico. Sono più di 3mila gli ospiti attesi per il 25 maggio, dalle ore 19:30 fino alle ore 22:00, quando una lunga tavolata si snoderà lungo un percorso suggestivo tra Prè e piazza San Giorgio.
Una lunghissima tavolata dedicata a residenti e cittadini, iniziativa gratuita e aperta a chiunque desideri partecipare. Basterà scegliere la zona preferita e prenotare gratuitamente il posto al sito: www.cenacondivisa.it.

Gli organizzatori spiegano che: ”ognuno è invitato a portare il proprio cibo e le bevande, oppure ad acquistarli nei negozi di prossimità del
Centro Storico e che saranno disponibili posti a capotavola riservati per persone e/o bambini in carrozzina. L’unica regola da rispettare è di
consumare cibo e bevande esclusivamente al proprio tavolo”, e condividere con gli altri partecipanti.

La Cena Condivisa è un’evoluzione dell’evento dell’anno scorso, organizzato in Via del Campo, quest’anno l’evento si espande lungo un percorso ancora più suggestivo grazie agli sforzi delle Associazioni, degli Enti, dei Comitati di abitanti del Centro Storico di Genova con un sostegno importante da parte del Comune di Genova, di Aster, di Amiu e dell’azienda “Filippo Rolla. Ascensori”, promettendo una serata indimenticabile all’insegna della convivialità della condivisione. Ascolta sul nostro sito l’intervista a Lisa Galantini, attrice italiana e direttrice del CFA, Centro di Formazione Artistica, residente del centro storico di Genova.

Il mago degli effetti visivi Francesco Grisi, intervista di Maria Francesca Genovese

Ospite del Riviera Film Festival di Sestri Levante, Francesco Grisi è un esperto di fama internazionale nell’ambito degli effetti visivi per cinema e televisione. Ha curato film come Fight Club, The cell, Assassinio a Venezia. In Italia ha lavorato con registri del calibro di Salvatores, Virzì e Moretti.

A Radio Babboleo racconta di come le ultime tecnologie nell’audiovisivo possano ridurre notevolmente l’impatto ambientale e delle enormi possibilità lavorative che il settore degli effetti visivi offre ai più giovani. Ma c’è spazio anche per un “dietro le quinte” del mondo di Hollywood, che lui conosce bene, e per un apprezzamento sincero alla nostra bellissima Liguria.

“Tutto quello che si costruiva per il set e poi si buttava adesso lo facciamo digitalmente, spiega Grisi, tutto quello che si faceva con animali veri ora si fa con animali digitali, così come i costumi necessari per vestire folle enormi, e questo è un risparmio non solo economico ma anche delle risorse del pianeta”.

“Il digitale è sempre più utilizzato nel cinema quindi il settore apre a una carriera internazionale, che permette di lavorare ovunque nel mondo, di guadagnare bene e di fare un lavoro stimolante e divertente. Dico a tutti i ragazzi che vogliono tentare questa carriera di farlo, di provarci e di non mollare. Molti di quanti lavorano nel settore sono autodidatti, se si ha un grande talento lo si può anche fare, ma ci sono dei corsi ben strutturati per esempio presso BigRock o lo IED”.

La Liguria? Non ha bisogno di effetti visivi, è già meravigliosa di suo!

Ascolta l’intervista su Radio Babboleo.

laboratory, test tubes, healthcare worker-563423.jpg

Due casi di dengue in Liguria, pazienti non preoccupano

Due casi di dengue sono stati diagnosticati in Liguria nelle ultime ore. Ad essere infettati due cittadini italiani, tornati recentemente da viaggi all’estero e sottoposti alle cure negli ospedali genovesi Policlinico San Martino e Galliera.

Presso il day hospital di Malattie Infettive al San Martino è stato preso in carico ieri un ventitreenne che, rientrato da un viaggio alle Maldive che presentava sintomi compatibili con la patologia. Nella struttura è stata accertata questa mattina la diagnosi di dengue. Le sue condizioni non destano preoccupazione.

Un uomo di 56 anni di rientro dal Brasile è stato invece ricoverato nel reparto di Malattie Infettive dell’Ospedale Galliera, dove sono stati effettuati esami specifici per accertare la diagnosi di Dengue. L’uomo si è presentato al pronto soccorso il 6 maggio scorso, lamentando dolori diffusi, febbre e cefalea. L’uomo, ancora ricoverato nel reparto infettivi, è comunque in buone condizioni di salute.

La dengue è una malattia di origine virale ed è trasmessa agli esseri umani dalle punture di zanzare che hanno già punto una persona infetta. Non si ha quindi il contagio diretto tra esseri umani. Normalmente la malattia dà luogo a febbre alta nell’arco di 5/6 giorni dalla puntura di zanzara. Prima di partire per un viaggio, nei paesi dove sono diffuse malattie trasmesse da zanzare, è opportuno rivolgersi agli ambulatori di medicina dei viaggiatori nelle Asl.

“Al rientro da questi viaggi – spiega Matteo Bassetti, direttore di Malattie infettive del Policlinico San Martino di Genova e Coordinatore del DIAR (Dipartimento Interaziendale Regionale) Malattie Infettive – in caso di sintomi come febbre alta, mal di testa, dolori, nausea e vomito, occorre informare tempestivamente il medico di famiglia o una struttura ospedaliera. Per quanto riguarda il caso che abbiamo accertato al San Martino, il ragazzo è in buona salute, con un’ottima capacità di reazione rispetto alla potenziale patologia ed è prossimo alla dimissione. I casi registrati dimostrano che la campagna di prevenzione funziona. Non occorre quindi fare allarmismo, lasciando spazio a una buona ed efficace informazione”.

Ascolta l’intervista sul nostro sito.

Giro d’Italia, domani per la prima volta l’arrivo di tappa ad Andora: l’emozione della città in festa e l’attesa della corsa.

Conto alla roverscia per l’arrivo del Giro d’Italia in Liguria, con la tappa prevista per martedì 7 maggio da Acqui Terme ad Andora: una prima volta per la cittadina della riviera savonese che si prepara ad ospitare l’arrivo e alla conseguente invasione di appassionati e turisti per seguire la ‘corsa rosa’, 190 km di percorso che scavallerà in Liguria dal Piemonte tramite il colle del Melogno per poi approdare sulla costa. Mentre fervono i preparativi l’arrivo è previsto nel pomeriggio intorno alle 17.30. La città si è già vestita a festa, “un’occasione unica per gli appassionati ma anche il comune e per la promozione turistica della riviera savonese”, spiega a Radio Babboleo il vicesindaco di Andora Paolo Rossi, che ha curato mesi di organizzazione per l’approdo del Giro. Ascolta l’intervista sul nostro sito.

rain, window, raindrop-6243559.jpg

Liguria, lunedì variabile ma in arrivo una nuova perturbazione con piogge

Dopo un fine settimana contrassegnato dal cielo sereno arriva un nuovo fronte di instabilità sulla Liguria. Un lunedì variabile al termine del quale potrebbe affacciarsi una nuova perturbazione che rischia di far riaprire gli ombrelli per un martedì di pioggia e precipitazioni. Lo scenario con Paolo Corazzon di 3B Meteo. Uno scenario che non deve spaventare – spiega – essendo maggio caratterizzato da un meteo alterno. La pioggia potrà anche essere intensa però non durerà a lungo. Ascolta l’intervista sul nostro sito.

volunteer, voluntary, accompany-422598.jpg

Il 5 maggio torna la Giornata per l’igiene delle mani. Prof. Orsi: “Gesto che salva milioni di vite ogni anno”.

Si celebra il 5 maggio la Giornata mondiale per l’igiene delle mani che vedrà programmate in tutta la Liguria diverse iniziative per promuovere un corretto stile di vita e l’importanza di un gesto – lavare correttamente le mani – che può preservare la salute, come ha insegnato il covid. “Condividere le conoscenze sul lavaggio delle mani – spiega Andrea Orsi, professore associato Dipartimento di scienze della salute Università di Genova – è fondamentale perché aiuta a fermare la diffusione dei germi nocivi nell’ambito sanitario. L’igiene delle mani salva milioni di vite ogni anno: da una ricerca condotta dall’OECD emerge che, in 34 paesi dell’OECD e dell’UE/SEE, investire 1 dollaro per migliorare l’igiene delle mani negli ambienti sanitari porta a un ritorno economico di circa 24,6 dollari”.

A Genova in Asl 3 saranno anche attivi due infopoint venerdì 3 maggio nelle Stazioni di Genova Brignole e Genova Principe in collaborazione con Grandi Stazioni Retail in occasione della Giornata Mondiale per l’Igiene delle Mani: dalle 9 alle 12 nell’atrio della stazione Genova Piazza Principe e dalle 14 alle 17 nell’atrio della stazione Genova Brignole. Ascolta l’intervista al professor Orsi sul nostro sito.

vernazza, cinque terre, italy-5069291.jpg

Cinque terre verso la riapertura a luglio della Via dell’Amore


Dopo 12 anni viaggia verso la sua riaprirà il sentiero della Via dell’Amore, alle Cinque Terre, nello spezzino, tra i percorsi più conosciuti e più amati al mondo che riaprirà a luglio. Conto alla rovescia, tra le novità l’arrivo di un ticket per gli accessi contingentati in modo da controllare i numeri dei turisti ed evitare fenomeni di massa lungo sentieri patrimonio Unesco. Le aspettative con Francesco Villa, sindaco di Vernazza. Ascolta l’intervista.

honey bees, insects, hive-337695.jpg

Alarme alveari in città, boom di richieste d’intervento agli esperti

Complici la primavera e i primi caldi a Genova in queste settimane si è verificato un aumento dei ritrovamenti di grossi nidi di api anche in zone insolite della città. Alveari e sciami tra balconi, tettoie e perfino auto o scooter parcheggiati con relativo boom di chiamate alle associazioni di apicoltori sul territorio per chiedere una rimozione in sicurezza. Ci ha spiegato il fenomeno, il tipo di interventi e raccontato di più sugli apiari urbani Marco Corzetto, esperto dell’Associazione Apistica genovese. Ascolta l’intervista completa sul nostro sito.