Interviste

CulturaIdentità Genova: “Riaprite cinema e teatri”

Con l’arrivo della zona gialla in Liguria c’è chi chiede a gran voce la riapertura di cinema e teatri .

Più di altri si è esposta ”Cultura Identità Genova” con lo slogan ”il contagio della cultura non uccide” che ha richiesto al Governo la riapertura immediata di teatri e cinema italiani, almeno nelle zone gialle,come è già stato fatto per i musei.
“C’è la necessità di una riapertura in sicurenzza,i lavoratori nel settore Cultura e le molte imprese sono stufe di sentirsi l’ultima ruota del carro,senza la Cultura un Paese muore” . A parlarci di questa situazione è Andrea Lombardi,responsabile locale di CulturaIdentità Genova , che abbiamo intervistato ai microfoni di Babboleo New

Calcio, il governo apre ai dilettanti. Bianchi: “Spadafora porta in Eccellenza il protocollo della D”

Il ministro dello Sport Vincenzo Spadafora ha annunciato la volontà di far ripartire i campionati regionali di Eccellenza, le cosiddette “Serie A” dei dilettanti.

Per fare questo, Spadafora vorrebbe applicare in Eccellenza lo stesso protocollo attuato in Serie D, con l’esecuzione di tamponi con cadenza regolare.

Una spesa che però, in Eccellenza, molte squadre non possono permettersi. Per questo “Spadafora ha detto che arriveranno ristori”, spiega Claudio Bianchi, presidente del comitato FIGC provinciale di Genova.

Presidente “uscente”, almeno per ora, in attesa delle nuove nomine del ri-eletto presidente regionale FIGC Giulio Ivaldi. “Ho idea che possa essere confermato, ma non ne ho la certezza”, commenta Bianchi, “per questo motivo non posso dire nulla di certo riguardo ai campionati provinciali”. Ma “se le cose non cambieranno, sarà molto difficile ripartire con i campionati giovanili”.

Tornando all’Eccellenza, per Bianchi era una decisione “da prendere prima”, perché i campionati interregionali di Serie D sono in corso e determineranno retrocessioni nei rispettivi campionati regionali. Se l’Eccellenza non darà alla D dei vincitori (e quindi aventi diritto alla promozione), non ci sarà l’adeguato scambio tra promosse e retrocesse, determinando un corto circuito nel collegamento tra campionati regionali e nazionali.

L’intervista completa a Claudio Bianchi:

Il mondo della scuola in piazza, Agostino (Uil Scuola Liguria): “Sì alle lezioni in presenza, ma in sicurezza”

Lunedì 25 gennaio, giorno in cui in Liguria si riaprono le scuole per gli studenti delle superiori, alle ore 15 arriva anche a Genova e La Spezia la protesta del mondo della scuola, promossa a Roma davanti al Ministero dal movimento Priorità alla Scuola .
Alla manifestazione ha aderito anche Uil Scuola Liguria.

In breve Uil Scuola Liguria richiede:
– interventi a favore dell’apertura in presenza e in sicurezza delle scuole;
– adeguamento delle strutture scolastiche con presidi sanitari che ne diano garanzia;
– la riduzione di alunni per classe;
– costituzione di organici triennali su cui operare immediate immissioni in ruolo del personale precario;
– l’introduzione di contratti a tempo determinato triennali.

Su Babboleo News cosa succede in Liguria: Ferdinando Agostino, segretario generale UIL Scuola Liguria

Neonazista arrestato a Savona, Dello Strologo (Comunità Ebraica di Genova): “Odio per il diverso frutto di crisi economica e sociale”

Il giovane savonese arrestato stamattina dalla Digos istigava alla violenza e all’eliminazione degli ebrei. Il 22enne aveva anche redatto e diffuso sul web documenti di matrice neonazista e antisemita con cui incitava alla rivoluzione contro “lo Stato occupato dai sionisti” ed alla eliminazione fisica degli ebrei. Il ragazzo, che secondo gli inquirenti sarebbe stato pronto anche a compiere un attentato in una scuola, è accusato di associazione con finalità di terrorismo e propaganda e istigazione a delinquere per motivi di discriminazione razziale aggravata dal negazionismo.

L’antisemitismo, spiega su Babboleo News il presidente della comunità ebraica di Genova Ariel Dello Strologo, è purtroppo diffuso anche nella fascia più giovane della popolazione, nonostante da anni, nelle scuole, si cerchi di sensibilizzare sul dramma dell’Olocausto.

Secondo Dello Strologo, alla base di sentimenti antisemiti e in generale razzisti ci sarebbero condizioni economiche e sociali svantaggiose, che determinano un clima di instabilità e insofferenza verso alcune categorie o minoranze individuate come responsabili. “L’odio per il diverso è uno dei modi con cui le persone scaricano le proprie frustrazioni e la propria rabbia”.

L’intervista a Dello Strologo:

Gennaio in Liguria: i prodotti dall’orto alla tavola

Il mese di gennaio non è certamente tra i più produttivi per l’orto, o per i giardini, tuttavia con alcune accortezze è possibile dedicarsi a una rosa di colture con successo. Nelle zone particolarmente fredde, ad esempio, il primo mese dell’anno si caratterizza non tanto per l’attività di semina quanto per il riposo.

Ma cosa si può seminare e cosa si può raccogliere dalla terra? Noi lo abbiamo chiesto a Claudio Monteverde, direttore centro meteo Raffaelli di Borgone che ai Microfoni di Babboleo News ha spiegato i segreti della natura.

Gennaio è il mese giusto per coltivare melanzane, cetrioli, peperoni , ravanelli, basilico ma anche le angurie. E’ poi il momento di raccogliere tutto ciò che può arricchire un’insalata invernale come cavolfiori, cardi, broccoli, cicoria, porri, radicchio.

La Liguria è tra le regioni italiane con il minor numero di grandi opere incompiute

Il Primo Rapporto sull’Efficienza Infrastrutturale di Sensoworks, startup italiana specializzata in monitoraggio infrastrutturale, rivela una situazione a livello nazionale di inefficenze e sprechi, con 640 grandi opere incompiute, per un valore complessivo di 4 miliardi di euro.

La buona notizia è che la Liguria è interessata marginalmente da questa classifica poco virtuosa. Sono solo 4, infatti, le opere incompiute nella nostra regione, lo 0,6% del numero nazionale. Si tratta di opere a Monterosso, Noli, La Spezia e Imperia, dal costo complessivo di 26 milioni di euro.

La nostra regione, tuttavia, è molto indietro per quanto riguarda i tempi di realizzazione: 5,2 anni contro i 4,4 della media nazionale. Di questi e altri dati abbiamo parlato con il CEO e co-fondatore di Sensoworks, Niccolò De Carlo.

L’intervista su Babboleo News:

AMT, al via il potenziamento del trasporto scolastico

Al via il piano di potenziamento del trasporto scolastico – per garantire gli spostamenti in sicurezza – in occasione della riapertura delle scuole superiori, in programma lunedì 25 gennaio. Il progetto era stato messo a punto dalla Prefettura di Genova prima delle vacanze natalizie e ora finalmente entra in funzione.

A Genova saranno in servizio 32 autobus turistici messi a disposizione da due aziende, GenovaRent e Della Penna, che percorreranno 12 linee dedicate agli studenti sui percorsi più frequentati. In accordo con il Provveditorato, si sono stabilite due fasce orarie: la prima, dalle 7 alle 10, per l’entrata a scuola, e la seconda più ampia, dalle 12 alle 16.30, per l’uscita. Per il momento, per salire sarà sufficiente un titolo di viaggio Amt.

Inoltre Amt incrementerà il servizio negli orari di punta. A garantire un flusso più ordinato al mattino dovrebbe essere lo scaglionamento delle entrate che ogni scuola dovrà adottare: primo ingresso tra le 7.45 e le 8.00, il secondo (con la maggior parte degli studenti) tra le 9.30 e le 9.45.

Su Babboleo News – Cosa succede in Liguria: Marco Beltrami, Amministratore Unico, AMT Genova

La Spezia, sindaco Peracchini a Governo: “Non chiudono centrale a carbone, ambientalisti solo a parole”. E sui vaccini è polemica con Arcuri

Scontro su più fronti tra il sindaco della Spezia Peracchini e il Governo. Al primo cittadino spezzino non è andata giù la decisione di tenere aperta la centrale a carbone Enel dopo gli accordi precedenti con il ministero dello sviluppo economico di dismettere l’impianto entro fine 2021. “Sono ambientalisti e innovatori solo a parole” commenta Peracchini. “Verificheremo la legittimità di questo provvedimento”. Così il sindaco di La Spezia su Babboleo News:

Il primo cittadino è poi tornato sulla richiesta del commissario all’emergenza Arcuri sull’individuazione di nuovi luoghi per la somministrazione dei vaccini in fase 2. “Il comune di La Spezia li ha trovati da tempo, ma a mancare sono i vaccini. Arcuri smetta di girarci intorno e prendere tempo”.

Suoni d’Arte Festival, prosegue la nona edizione online: domani il quarto appuntamento

L’emergenza sanitaria da Sars-Cov-2 non ferma la musica che si trasferisce sulle piattaforme digitali, come ha deciso di fare Suoni d’Arte Festival, nona edizione online, che domani sera alle 21 regalerà un altro concerto. Ne abbiamo parlato su Babboleo News – cosa succede in Liguria con Luca Franco Ferrari, musicista, direttore d’orchestra e direttore artistico di Suoni d’arte Festival. La musica non è un hobby, è questo il messaggio che Luca Franco Ferrari e tutti i suoi colleghi, dai musicisti, agli attori, alle vari maestranze, vogliono mandare alla politica e alle istituzioni. “L’arte è anche lavoro, la musica, per esempio, non è solo un hobby, qualcosa di aleatorio” – spiega Ferrari – va bene la passione, attraverso lo studio e il perfezionamento, ma la musica, l’arte e lo spettacolo possono diventare lavoro e per questo devono avere la stessa dignità delle altre professioni”.

Ascolta l’intervista completa

Per saperne di più: visitgenoa.it

Dalla Liguria al Sud America, il traduttore Marino Magliani racconta Mascarò di Haroldo Conti

Prefazione di Gabriel García Márquez e traduzione del ligure Marino Magliani: arriva in libreria per Exòrma Edizioni Mascarò di Haroldo Conti, giornalista e scrittore argentino.
Il romanzo, pubblicato per la prima volta nel 1975, è diventato cult per il suo alto contenuto simbolico e ribelle e vinse il Premio Casa de las Americas (Cuba), il più ambito premio letterario iberolatinoamericano.
Il 5 maggio 1976 – esattamente un anno dopo la pubblicazione di Mascarò – a seguito del golpe militare in Argentina, Haroldo Conti viene sequestrato. Il suo nome figura fra quelli dei desaparecidos. Molti anni più tardi il Generale Videla fu costretto ad ammettere il suo omicidio; probabilmente Conti è stato gettato in mare come molti suoi connazionali.

Su Babboleo News – Cosa succede in Liguria, il traduttore Marino Magliani – ligure, originario di Imperia, vissuto per anni tra Spagna e America Latina – oggi vive in Olanda, sulla costa, dove scrive e traduce, racconta cosa è stato Mascarò per lui: