Sport – Babboleo

Sport

L’Associazione Ginnastica Pro Chiavari si riconferma tra le migliori società d’Italia.

L’Associazione Sportiva Dilettantistica Ginnastica Pro Chiavari, fondata nel 1893 ha condotto la sua attività in molteplici discipline ma la specialità più duratura e con cui ha raggiunto i maggiori successi è quella della ginnastica artistica. Con uno staff tecnico di assoluto livello nel panorama nazionale e soprattutto grazie all’impegno dei suoi atleti la Pro Chiavari si riconferma tra le migliori società d’Italia, nonostante le difficoltà degli ultimi anni a causa dei danni strutturali subiti dalla palestra.

Parlando del settore maschile spiccano i nomi Andrea Barzaghi e Gioele Codemi, classe 2011, che vengono ammessi alla fase Nazionale del prossimo 10-11 dicembre a Rimini, dopo la riconferma dei rispettivi titoli di campione regionale e vicecampione regionale del campionato LD.

Lo stesso per But Mykhailo, classe 2012, che tra gli allievi di prima fascia vince il titolo regionale ottenendo così l’ammissione alla finale nazionale mentre Davide Mattoli, classe 2002, agli ultimi Nazionali si è classificato settimo tra i migliori ginnasti d’Italia al cavallo con maniglie.

Molto buone sono inoltre le prestazioni, del settore femminile di tutte le ginnaste in forza alla società chiavarese.

L’impegno del primo semestre della Pro Chiavari, mostra che la società si distingue tra le altre società liguri per essere l’unica a schierare 3 formazioni nel campionato Gold a squadre (classi 2010-2011-2012-2013). I frutti del duro lavoro dei ragazzi sono innegabili.

La prima formazione vince infatti il campionato regionale e si aggiudica il pass diretto ai campionati italiani mentre dopo la gara di Zona Tecnica del Nord Ovest a Torino, le altre due squadre riescono ad entrare tra le prime 40 squadre d’Italia accedendo alla finale nazionale a Jesolo che si terrà dal 16 al 18 dicembre.

Foto: sampdoria.it

Sampdoria, gli americani molto più che un’idea. La prossima settimana…

Alla telenovela legata all’acquisto della Sampdoria si aggiunge un nuovo episodio, che potrebbe però rivelarsi decisivo per arrivare ad un lieto fine. In queste ore diversi quotidiani e testate online hanno riportato dell’interesse a rilevare il club da parte di un gruppo di investitori americani, tra i quali ci sarebbe anche l’ex presidente della Roma, James Pallotta. Tra le persone chiave ci sarebbe anche il suo braccio destro ed ex dirigente giallorosso, Franco Baldini.

Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, si tratterebbe di ben più che un’indiscrezione: nel corso della prossima settimana, addirittura, il gruppo potrebbe indire una conferenza stampa (o diffondere un comunicato) per rendere noto il suo interesse. La smentita del trustee Gianluca Vidal, in questo senso, non deve stupire: al momento, infatti, i contatti non sarebbero ancora stati avviati. Presto, però, il gruppo potrebbe uscire allo scoperto: per ora, dagli USA arriva un secco “no comment”. Ma sembra che il prestigio del club, l’attaccamento dei tifosi (soprattutto in un momento così complicato) e possibili sviluppi legati alla costruzione di un nuovo stadio abbiano spinto i possibili acquirenti a fare un passo in avanti. L’impossibilità di realizzare uno stadio di proprietà a Roma, tra l’altro, fu uno dei motivi che spinsero Pallotta ad abbandonare la Capitale. E nel cassetto dell’ex presidente blucerchiato Edoardo Garrone c’era un progetto milionario per uno stadio di proprietà a Sestri Ponente. Solo coincidenze. Forse… Di sicuro, nei prossimi giorni sono attese importanti novità per il futuro della Sampdoria.

Calciobalilla, trionfo ligure in Sardegna: Recco vince la Serie A, Uscio la Serie B

Hanno vinto la Serie A, bissando il successo del 2019, e si sono laureati campioni anche in Serie B. La favola di Recco e Uscio, società gemellate ormai da anni, è tutta da raccontare: nel levante ligure, da qualche tempo, si coltiva infatti la passione per uno sport tanto amato quanto particolare: il calciobalilla. Claudio Casella e Giuseppe “Pino” Brustia, presidente rispettivamente delle società Recco e Uscio, hanno raccontato a Babboleo News l’impresa sportiva dei loro ragazzi: vincere i campionati italiani di calciobalilla, in casa dei campioni in carica.

Il 15 e 16 ottobre, ad Arzachena, il Recco ha battuto in finale proprio i sardi, padroni di casa, all’ultima pallina, e si è laureato Campione d’Italia. Nella serie cadetta ha fatto lo stesso l’Uscio, completando così un “doblete” che dà lustro alla Liguria. “Non era facile salire sul gradino più alto del podio” racconta Casella. “Rispetto ad altre regioni abbiamo un numero di giocatori molto più basso. Eppure ce l’abbiamo fatta”.

Le società partecipanti, in totale, erano 22. Le squadre erano divise in 4 gironi: le prime due di ogni girone hanno disputato la Serie A, mentre le terze e le quarte classificate la Serie B. Recco e Uscio hanno trionfato in entrambe le categorie. “Negli ultimi anni abbiamo ottenuto grandi risultati” spiega Brustia. “Nel 2018 siamo arrivati secondi in Serie B, con il Recco, e nel 2019 primi in Serie A. L’anno scorso siamo arrivati ancora secondi in Serie B, e quest’anno abbiamo vinto tutto”.

Ogni squadra era composta da 7 giocatori (5 titolari e 2 riserve). I giocatori che hanno portato in alto il nome di Recco sono: Simone Russo (miglior giocatore del torneo, convocato anche in Nazionale ai prossimi mondiali), Claudia Ortu, Pasquale Siano, Sirio e Fabrizio Mello, Claudio Casella e Giuseppe Brustia. Per Uscio hanno giocato: Maurizio e Alessio Camilleri, Francesca e Fabrizio Selci, Francesco Moscuzia, Gaetano De Leo e Paolo Latella.

“Ci teniamo a ringraziare” concludono Casella e Brustia “il presidente della Federazione Italiana Calciobalilla, Massimo Ragona, il Comune di Recco e i nostri sponsor, la pelletteria Renato e la gelateria Vitto”.

L’intervista integrale a Casella e Brustia:

Swimtheisland Golfo dell’Isola: 2600 nuotatori a Bergeggi

Nel Golfo dell’Isola savonese, nelle acque della stupenda Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, si accenderanno per il dodicesimo anno i riflettori sugli oltre 2mila nuotatori impegnati sabato 1 e domenica 2 ottobre ai Bagni Bahia Blanca con Swimtheisland. Uno degli eventi sportivi di nuoto più entusiasmanti a livello europeo, si nuoterà in un tratto di costa davvero interessante dal punto di vista naturalistico: l’Area Marina protetta di Bergeggi, una zona di mare salvaguardata che nasconde nelle sue profondità un patrimonio inestimabile tra grotte sotterranee e punti di immersione spettacolari tra cui il Canalone, il Pifferaio e la Grotta Marina di Punta Predani.

La Swimtheisland Academy è rivolta agli appassionati di nuoto in acque libere di qualsiasi livello. L’obiettivo è offrire ai partecipanti consigli tecnici e tattici per poter affrontare al meglio le gare e le nuotate in mare in sicurezza. I tecnici metteranno a disposizione tutta la propria esperienza e competenza, affrontando insieme ai partecipanti temi quali per esempio: seguire la migliore traiettoria, nuotare con le diverse condizioni di mare, gestire la partenza e nuotare in scia.

Gli ospiti saranno:

  • L’ Academy coach Matteo Furlan, atleta della Nazionale Italiana e Marina Militare.
– voce Matteo Furlan
  • Nel corso del weekend al via della Super Combined Swim, insieme a Furlan, la campionessa Ginevra Taddeucci del Gruppo Sportivo della Polizia di Stato, due medaglie europee con la nazionale Italiana nelle acque di Ostia, d’argento nei 10km e d’oro nella staffetta
-voce Ginevra Taddeucci
  •  Interverranno anche Davide Virzi, Direttore dell’Area Marina Protetta Isola di Bergeggi, per raccontare i progetti avviati per consacrare l’area in qualità di casa dei nuotatori outdoor, come il Sentiero Blu di Bergeggi e la webcam marina, e Paolo Cappucciati, campione del mondo di pesca subacquea e sommozzatore professionista attivo nella promozione del territorio e nell’organizzazione della due giorni. 
-voce Davide Virzi
  • Mattia Fiorini Presidente Golfo dell’isola e sindaco di Spotorno
-voce Mattia Fiorini

Il programma gare partirà sabato 1 ottobre con le sfide sugli 800mt per coinvolgere davvero tutti: con il Family Team Event squadre miste composte da 2 o 3 membri, con la Sprint Challenge gli amanti delle brevi distanze e con la MWM (Man-Woman-Man) Relay gli appassionati della staffetta. Ciliegina sulla torta, le gare KID’sTHEISLAND sui 100m (6-7 anni), 200m (8-9 anni), 400m (10-12 anni), mentre in chiusura di giornata la Short Swim (1.800mt).

Domenica 2 ottobre, invece, suggestivo risveglio all’alba con la magica Sunrise Swim (1.100mt), la nuotata collettiva non agonistica seguita da una gustosa colazione, che caratterizza ogni appuntamento Swimtheisland. La competizione tornerà protagonista con la Classic (3.500mt) e la Long Swim (6.000mt). Ben due format daranno poi filo da torcere ai fedelissimi delle lunghe distanze: la Combined Swim (Short e Classic) e la novità Super Combined Swim (Classic e Long).

Light Talk Sustainable Event, parte il countdown per il 2023: Genova pronta ad accogliere la Ocean Race nel segno della sostenibilità

Nell’appuntamento di oggi, abato 24 settembre, che si è svolto al Salone Nautico l’assessore all’ambiente e altri ospiti hanno conversato sull’importanza della sostenibilità legata ai grandi eventi.

Ocean Race, ci siamo quasi. Manca poco meno di un anno all’arrivo a Genova della regata più emozionante e impegnativa del mondo e che in ogni sua tappa – stopover –  fino alla nostra città porterà eventi per sensibilizzare sulle tematiche ambientali e che riguarderanno anche un nuovo concetto di hospitality a basso impatto ambientale e sostenibile, anche per rendere omaggio alla regata stessa che nella sua lunga rotta coniuga i temi dello sport e quelli sostenibilità attraverso la salvaguardia dei mari e degli oceani. 

Una manifestazione all’insegna della sostenibilità, dunque, tema che ha fatto da filo conduttore al Light Talk che questa mattina è stato ospitato alla lounge della Ocean Race stessa, al quale hanno preso parte l’assessore all’Ambiente del Comune di Genova, Tiziana Merlino di Amiu, Giuliano Luzzato della One Ocean Foundation e Vincenzo Spera di Duemila Grandi Eventi e durante il quale è stata sottolineata l’importanza di compiere un ulteriore sforzo anche nel coinvolgimento della popolazione. 

«Ci avviciniamo a un momento storico per Genova – dice l’assessore all’Ambiente – il momento in cui in città sbarcherà per la prima volta nel Mediterraneo la più grande manifestazione velica del mondo. Una competizione che coniuga i valori dello sport a quelli della sostenibilità e alla difesa dell’ambiente: durante i mesi di navigazione, infatti, le imbarcazioni raccoglieranno campioni e dati che ci diranno molto sulla salute dei nostri mari. Si tratterà di una vittoria sportiva, ma anche di una vittoria della scienza e del progresso verso un mondo sempre più sostenibile. E l’organizzazione della Ocean Park Live sarà un evento totalmente sostenibile e che rappresenterà una best practice che ci auguriamo diventi la regola per altri grandi eventi». 

Durante le tappe della Ocean Race Genova sarà rappresentata e soprattutto presentata al mondo: in ogni stopover, infatti, è prevista la presenza di uno stand che promuoverà le eccellenze genovesi.  Stesse eccellenze a km 0 che saranno protagoniste dell’Ocean Park che offrirà un’esperienza unica di sostenibilità e intrattenimento a 360°.  

Ospitare il “The Grand Finale” della Ocean Race è una sfida molto importante che la città di Genova ha accolto come propria sia presenziando durante le varie tappe, come già detto, sua nell’organizzazione e nell’allestimento della tappa finale della regata che sbarcherà in città nel giugno 2023, un’impresa che ha visto e continua a vedere converger gli sforzi e l’impegno degli amministratori locali, delle imprese e degli attori di filiera: un impegno finalizzato a realizzare un evento che sia davvero sostenibile. 

Taekwondo, Pastore e Lampis vincono gli Europei a Tallinn tra i cadetti

La notizia raccontata da Tommaso Imperato, redazione Babboleo News

Due nuovi campioni europei al Campionato Europei per club svoltosi dal 22 al 24 agosto a Tallinn (Estonia). Riccardo Pastore e Virginia Lampis, cadetti della Scuola taekwondo Genova hanno infatti vinto le rispettive categorie, chiudendo in bellezza una stagione 2022/23 che li aveva già visti mettersi al collo la medaglia d’oro ai campionati italiani e rappresentare l’Italia ai recenti mondiali under 15 di Sofia (Bulgaria).

Pastore ha vinto nella categoria 49 kg maschili, superando gli avversari di Germania, Francia e Grecia, mentre Lampis ha trionfato tra le 33 kg femminili, battendo le atlete di Ucraina, Francia e Lituania. La gara di Tallin metteva in palio, per gli atleti finalisti, anche un pass in vista dei prossimi campionati Europei di categoria, in programma a Malta a fine novembre. L’occasione, per Pastore e Lampis di vestire nuovamente la divisa Azzurra e mettersi alla prova in un contesto internazionale. Con loro ci sarà anche Anna Fossaceca, Lanterna Taekwondo, che ha ottenuto l’argento tra le 47 kg, dopo aver superato le avversarie da Ucraina e Spagna, si è infatti arresa alla forte avversaria spagnola in finale. Per tutti e tre, ora l’obiettivo saranno gli Europei di fine novembre da disputare con la Nazionale italiana, cercando una medaglia che, a Sofia, avevano mancato per un soffio (Lampis sconfitta agli ottavi di finale, Pastore e Fossaceca ai quarti, incontro valevole per una medaglia).

Per la Scuola Genova, per l’occasione guidata dalla maestra Pirino, sono arrivati anche le medaglie di bronzo di Stefano Maggiolo nel 61kg, Nicole Masala nei 37 kg e Danylo Kodhakivskyi tra i 65 kg, oltre all’argento ottenuto tra i Kids da Alessandro Carta. Si fermano invece prima del podio gli altri atleti genovesi in gara, Lucrezia Maloberti, Filippo Maria Lampis, Martina Fantoni, Tommaso Zaino, Nicolò Rebolino, Filippo Patri e Alice Rubba. Gli europei per club chiudono una stagione agonistica 2022/23 davvero rosea per il taekwondo ligure, che ha ottenuto medaglia in tutti i maggiori appuntamenti nazionali, piazzando almeno un atleta sul podio ai Campionati Italiani cadetti, junior e senior.

Presentata la 15ª edizione dell’Annuario Ligure dello Sport

L’Annuario Ligure dello Sport 2022, realizzato da Michele Corti e Marco Callai nell’ambito della 23ª edizione del progetto Stelle nello Sport, racconta in 400 pagine il mondo sportivo della Liguria. 1992 società sportive nella nostra regione, appartenenti a 44 Federazioni, 19 Discipline Associate, 15 Enti di Promozione e 19 Associazioni Benemerite. I protagonisti: atleti, tecnici, dirigenti e ufficiali di gara che mettono in movimnto le loro discipline sportive attraverso impegno, comeptenza, e soprattutto, grande passione. Questa edizione, la 15ª, vede in copertina alcuni protagonisti a 5 cerchi come Alice e Asia D’Amato (ginnastica), Viviana Bottaro (karate) e Francesco Bocciardo (nuoto paralimpico) insieme a tanti giovani talenti.

“Lo sport ha vissuto momenti di vra emergenza nel lungo periodo di pandemia, ma la forza di volontà e la tenacia nell’affrontare le competizioni, anche quelle piu difficili, hanno fatto si che il mondo sportivo potesse reagire ee lo ha fatto puntando su veri e propri talntni che hanno generato campionato, prima e podi” – sottolinea l’Assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro.

Questo è un appuntamento che ci permette di censire il movimento sportivo della Liguria – afferma Michele Corti – L’Annuario certifica tutti i numeri, i dati, i risultati, federazione per federazione e atleta per atleta. E’ stato un anno straordinario con le Olimpiadi e le Paralimpiadi estive di Tokyo, quelle invernali di Pechino, ci sono stati risultati importanti che i liguri hanno conquistato e sono tutti raccontati in questa nuova edizione“.

“Sfoglio questo annuario da quando sono piccola – scrive il neo Assessore comumale allo Sport Alessandra Bianchi – e mi ha accompaganata in tutta la mia carriera sportiva. E’ un onore essere qui alla sua presentazione”.

Taekwondo, tre liguri convocati ai Mondiali Under 15. Delfino: “È un record, siamo orgogliosi”

Buone notizie dal mondo del taekwondo: tre atleti liguri sono stati convocati per i Mondiali Under 15 di Sofia, dal 27 al 31 luglio. Si tratta di un record per la federazione ligure. Sono Anna Fossaceca, Riccardo Pastore e Virginia Lampis.

“Un grande orgoglio per la nostra regione” commenta Bruno Delfino, presidente FITA Liguria. “Voglio ringraziare i ragazzi, i maestri che si stanno davvero superando e la Federazione, che come sempre ha voluto dare un’opportunità a tre atleti che si sono distinti nelle competizioni nazionali”.

Ascolta l’intervista integrale a Bruno Delfino:

Taekwondo, sei genovesi convocati in Nazionale under 15

Sono ben sei gli atleti genovesi convocati dal Direttore Tecnico azzurro Claudio Nolano per il raduno che la Nazionale italiana under 15 di Taekwondo terrà a Formia (RM) dal 19 al 27 giugno. I magnifici sei sono Anna Fossaceca (tesserata per Lanterna Taekwondo), Virginia Lampis, Nicole Masala, Lucrezia Maloberti, Riccardo Pastore, Stefano Maggiolo e Danylo Kodhakivskyi (tutti Scuola Taekwondo Genova).

Il raduno di Formia servirà allo staff azzurro a definire la lista degli atleti che comporranno la selezione italiana che parteciperà ai prossimi mondiali di categoria in programma a Sofia (Bulgaria) dal 28 al 31 luglio. Le convocazioni sono figlie, in primis, degli ottimi risultati fatti registrare dalla rappresentativa regionale ligure all’ultima CoppaItalia svoltasi al foro italico di Roma lo scorso 6 e 7 giugno. In quell’occasione, la Liguria ha ottenuto il primo post assoluto nella classifica under 15femminile grazie alle affermazioni di Anna Fossaceca e Virginia Lampis, che hanno così bissato il titolo nazionale conquistato a febbraio a Genova, oltre che di Nicole Masala. Ori a Roma anche da Danylo Kodhakivskyi, mentre Lucrezia Maloberti (argento), Riccardo Pastore (bronzo) e Stefano Maggiolo sono stati capaci di colpire l’attenzione dello staff azzurro anche senza salire sul gradino più alto del podio.

Ora la palla passa ai sei convocati, a loro il compito di convincere il Direttore Tecnico Nolano e di staccare un biglietto sull’aereo per Sofia, per ripercorrere le orme di atleti genovesi che, proprio dai mondiali under 15, hanno iniziato il loro percorso che li ha portati a vincere anche tra i più grandi in campo nazionale e internazionale, come Federica Perugini(poi divenuta atleta del Gruppo Sportivo Fiamme Oro), Giulia Monteforte e Moreno Monticelli.

Martedì 14 giugno a Celle Ligure il 33° Meeting Arcobaleno EAP AtleticaEuropa

Martedì 14 giugno il centro sportivo Giuseppe Olmo-Pino Ferro di Celle Ligure ospita la 33° edizione del Meeting Arcobaleno EAP AtleticaEuropa. L’evento, da sempre inserito nel circuito European Athletics Promotion, sarà caratterizzato, come nelle migliori edizioni, dalla partecipazione di quasi 700 atleti, tra i quali numerose stelle dell’atletica nazionale ed internazionale in arrivo da oltre 20 nazioni mondiali. Un appuntamento molto atteso in una stagione di festa per ASD Centro Atletica Celle Ligure e ADS Atletica Arcobaleno Savona, rispettivamente giunte a 40 e 30 anni di attività.

“La Liguria si conferma come regione attenta all’atletica e con il suo clima perfetta per meeting importanti e sfidanti come questo che si terrà il prossimo 14 giugno a Celle Ligure– commenta l’assessore allo Sport di Regione Liguria Simona Ferro – la realtà ligure dell’atletica è di assoluta eccellenza e la perfetta organizzazione di eventi sportivi come questo ci spingono in alto nel panorama nazionale ed internazionale con stelle dell’atletica che scelgono la nostra regione per cimentarsi e migliorare i propri record“:

“Da sempre il nostro Meeting offre opportunità a chiunque di partecipare e abbiamo difeso questa linea anche in presenza di tagli imposti da regolamentazioni internazionali – afferma Giorgio Ferrando, direttore organizzativo – Gareggeranno normodotati e paralimpici, anche insieme in alcune gare, ed è un segnale importante che ogni lanciamo: c’è un livello tecnico d’eccellenza, con un riconoscimento da parte di World Athletics. 

“C’è un’ampia partecipazione da parte della Scuola che porta i ragazzi a conoscere il campo Olmo-Ferro, praticare sport all’aria aperta e a scoprire le specialità dell’atletica leggera – afferma l’assessore allo sport di Celle Ligure Stefania Sebberu – Lo sport unisce una comunità, abbatte differenze e barriere: il Trofeo Insieme nello Sport è un nostro fiore all’occhiello e va in questa direzione”.