Teatro – Pagina 2 – Babboleo

Teatro

Da Genova al Pojanistan andata e ritorno. L’invito a teatro di Andrea Pennacchi

Pillole di divertente ed amara ironia in salsa veneta. Sono i monologhi del Pojana, la straordinaria maschera portata al successo dall’attore Andrea Pennacchi nella trasmissione televisiva Propaganda Live. Monologhi nati per raccontare alla nazione le storie del nordest e dei suoi inesorabili clichè, con i Veneti che sono passati dall’essere gran lavoratori che emigravano per sfuggire alla miseria a diventare razzisti, evasori ed ottusi.

Pensieri, emozioni, riflessioni racchiusi in Pojana e i suoi fratelli in scena martedì 5 aprile (h. 21.00) al Politeama Genovese Ad impreziosire lo spettacolo, le musiche dal vivo di Giorgio Gobbo e Gianluca Segato.

Linvito di Andrea Pennacchi, e del Pojana, al pubblico di Radio Babboleo

Personaggi che partono dal Nordest italiano; maschere goldoniane, con le loro ossessioni, la rabbia, i pregiudizi, che diventano specchio di una società intera. Quando mi propose di collaborare al progetto “This is Racism”, recitando il testo di Marco Giacosa per il video di “Ciao Teroni” (c’era un titolo più lungo e articolato, ma la viralità lo ha ridotto a questo), Franco Ford detto “Pojana” era già nato. Era il ricco padroncino di un mio adattamento delle “Allegre comari di Windsor” ambientato in Veneto, con tutti le sue fisse: le armi, i schei e le tasse, i neri, il nero. In seguito, la banda di Propaganda Live l’ha voluto sul suo palco, e lui si è rivelato appieno per quel che è: un demone, piccolo, non privo di saggezza ma non particolarmente in alto nella gerarchia infernale, che usa la verità per i suoi fini e trova divertenti cose che non lo sono, e che è dentro ognuno di noi. Ed eccolo qui, con tutti i suoi fratelli (Edo il security, Tonon il derattizzatore, Alvise il nero e altri) a raccontare storie con un po’ di verità e un po’ di falsità mescolate, per guardarsi allo specchio.
Andrea Pennacchi

Circo, danza e…alpinismo. Al Teatro della Tosse arriva WHITE OUT

Resistere e Creare’. E’ il titolo della rassegna di danza internazionale a cura di Fondazione Luzzati Teatro della Tosse che raggiunge la sua ottava edizione e che da quest’anno accompagnerà l’intera stagione di programmazione.

Sabato 2 aprile (h. 20.30) sul palcoscenico della Tosse andrà in scena il secondo evento in cartellone, WHITE OUT, uno spettacolo di Piergiorgio Milano che unisce Circo, Danza  e Alpinismo.

White Out è il termine con cui in alpinismo si definisce la perdita totale di visibilità nel senso di distanza e direzione.Si crea quando il biancore uniforme della copertura nuvolosa incontra un terreno innevato, che riflette quasi tutta la luce che riceve, generando l’impossibilità di avanzare o retrocedere. Una condizione di stallo che può portare a conseguenze estreme. Una frontiera tra la vita e la morte dall’aspetto gentile, morbida come le nubi e la neve.

White out è un omaggio a tutti gli alpinisti che sono scomparsi o che hanno rischiato di scomparire nel bianco senza fine delle altezze: i conquistatori dell’inutile. I temi della morte, dell’amicizia, del rischio e della fiducia sono affrontati attraverso seguendo l’evoluzione di una piccola comunità di alpinisti, nel loro cammino iniziatico. Tre interpreti che danno vita alla narrazione di una tragedia di montagna, tra flashback e alternanze temporali tra le diverse scene.

White Out è un viaggio ironico e drammatico, divertente e coinvolgente, non solo attraverso il paesaggio naturale evocato sul palco, ma attraverso la stessa interiorità umana. La montagna quale specchio dell’uomo. Il lato tecnico e virtuoso del movimento accompagna l’intero spettacolo, senza rinunciare a momenti “pop”, dando vita cosi ad un registro alternato di risate e tensione.

Piergiorgio Milano presenta lo spettacolo a Babboleo.it

Elisabetta Pozzi, “La mia Lady Macbeth per ricordare la straordinaria Adelaide Ristori “

Una sontuosa Elisabetta Pozzi è la protagonista di  Lady Macbeth – Suite per Adelaide Ristori , lo spettacolo dedicato alla grande diva teatrale ottocentesca di cui si celebra il bicentenario della nascita, in scena al Teatro Modena di Genova sino al 3 aprile, per la regia di Davide Livermore.

L’attrice genovese accompagna gli spettatori in un viaggio sorprendente tra passato e presente, reale e virtuale per scoprire la vita e l’esplosiva passione di una diva famosa in cinque continenti, imprenditrice di sé stessa, icona glamour, esempio di emancipazione femminile, amata dal popolo come da regine e capi di stato.

Ecco l’invito di Elisabetta Pozzi al pubblico di Radio Babboleo.

https://www.teatronazionalegenova.it/spettacolo/lady-macbeth/

‘Pescheria Giacalone e figli’, alla Tosse una storia di famiglia tra dramma e commedia

Un dramma familiare travestito da commedia. Pescheria Giacalone e figli è lo spettacolo in scena al Teatro della Tosse di Genova da venerdì 18 a domenica 20 marzo 2022. Rosario Lisma, volto noto al grande pubblico anche per la sua recente interpretazione ne Il commissario Montalbano, firma la regia della storia di una famiglia di pescivendoli ambientata in un claustrofobico interno di paese siciliano , tra amori, egoismi e il desiderio di fuggire.

Rosario Lisma presenta lo spettacolo a Babboleo.it

testo e regia di Rosario Lisma
con Luana Toscano, Barbara Giordano, Andrea Narsi, Luca Iacono
scene e costumi Vincenzo La Mendola
regista assistente Gabriella Caltabiano
produzione Teatro Stabile di Catania

Angela Finocchiaro a Radio Babboleo “La mia eroina tra mito e miserie quotidiane”

Grande e amata icona televisiva e teatrale Angela Finocchiaro torna a Genova come protagonista di “Ho perso il filo”, in scena al Teatro Ivo Chiesa dal 17 al 20 marzo.

Un viaggio sul palcoscenico che Angela compie nei panni dell’eroe mitologico Teseo entrando nel labirinto per combattere il Minotauro e venendo suo malgrado coinvolta in un esilarante percorso tra le nostre piccole e grandi iprocrisie e ansie quotidiane per trovare alla fine la via della…redenzione, accompagnata dalle travolgenti coreografie dei danzatori che rappresentano le creature del Labirinto.

Così Angela Finocchiaro a Radio Babboleo

https://www.teatronazionalegenova.it/spettacolo/ho-perso-il-filo/

‘Da madre a madre’ e ‘Cara Medea’, alla Tosse l’8 marzo che guarda nel cuore delle donne

Un viaggio toccante ed appassionato nella maternità e nel femminile è il filo conduttore del doppio evento proposto dal Teatro della Tosse in occasione della ricorrenza dell’8 marzo.

La sala Dino Campana ospita lo spettacolo DA MADRE A MADRE di e con Irene Lamponi, Bintou Ouattara e Carla Peirolero: un imminente matrimonio ‘misto’ è l’incipit di uno spettacolo che intreccia esperienze, ricordi, geografie diverse in una prospettiva di solidarietà e vicinanza tra popoli. La pièce sarà proposta martedì 8 marzo alle ore 20.30 e mercoledì 9 marzo alle 17.00.

Carla Peirolero presenta ‘Da madre a madre’ a Babboleo.it

Sempre nella giornata dell’8 marzo, prima della prima di Da madre a madre, nel foyer della sala Aldo Trionfo andrà in scena CARA MEDEA, di Antonio Tarantino, monologo ideato e interpretato da Fiammetta Bellone, in scena alle ore 19, con una durata di circa 25 minuti.

La presentazione di Fiammetta Bellone a Babboleo.it

Torna ‘Grounded’, una storia di guerra, droni e vita al Teatro Ivo Chiesa

Nei giorni terribili del conflitto russo-ucraino il Teatro Nazionale di Genova ripropone al pubblico il suo spettacolo di produzione ‘Grounded’, una riflessione fortissima sul senso della guerra e dell’umanità vissuta attraverso le vicende e i pensieri di una pilota militare americana.

Tratto da un testo di grande impatto emotivo del drammaturgo George Brant, con la regia di Davide Livermore e protagonista sul palco l’attrice Linda Gennari, Grounded torna in scena dall’1 al 6 marzo sul palcoscenico del Teatro Ivo Chiesa.

Martedì 1 marzo alle ore 17.30 nel foyer del Teatro avrà luogo l’incontro Grounded: storia di una donna nella guerra dei droni. Parteciperanno Gad Lerner, giornalista e scrittore; Pierluigi Stefanini Presidente ASVIS; il direttore del Teatro Nazionale di Genova e regista dello spettacolo Davide Livermore e la protagonista Linda Gennari. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Teatro Nazionale di Genova.

La presentazione di Grounded del drammaturgo del Teatro Nazionale di Genova Andrea Porcheddu

Francesco Piccolo, Pif e la trascurabile (IN)felicità al Politeama Genovese

Ridere dei momenti di tristezza è un controsenso di quelli che possono cambiarti la giornata. Eppure, a saperli prendere, i contrattempi, gli accidenti, i lancinanti dolori momentanei, spesso risultano assolutamente esilaranti. Purché siano di entità trascurabile e vissuti con allegria, appartengono di diritto alla gioia di vivere”

Francesco Piccolo e Pif – già protagonista del film ‘Momenti di trascurabile felicità’ – tornano nuovamente sul palco con Momenti di trascurabile (IN)felicità in scena domenica 27 febbraio al Politeama Genovese. Lo spettacolo è un collage di pillole tratte dai due Momenti a cui quest’anno si è aggiunto Momenti trascurabili vol. 3

Ecco l’invito di Francesco Piccolo al pubblico di Radio Babboleo e Babboleo.it

‘La grande abbuffata’. Al Teatro della Tosse vanno in scena le bulimie contemporanee

Una botta allo stomaco, e non solo in riferimento al titolo ‘La grande abbuffata’. Al Teatro della Tosse va in scena la riscrittura teatrale del celebre film di Marco Ferreri che nel 1973 sbigottì la platea del Festival di Cannes e divise pesantemente la critica, per poi rimanere impresso in maniera indelebile nella storia del cinema.

La vicenda di quattro amici che decidono di rinchiudersi in una casa per bere mangiare sino a suicidarsi si trasforma in una metafora della società odierna e delle sue nuove bulimie, a cominciare da quella audiovisiva. Diretto da Michele Sinisi con la partecipazione nel cast di Ninni Bruschetta, La grande abbuffata andrà in scena venerdì’ 25 e sabato 26 febbraio al Teatro della Tosse.

Il regista Michele Sinisi racconta lo spettacolo a Babboleo.it

Dall’omonimo film Di Marco Ferreri
Drammaturgia Francesco Maria Asselta, Michele Sinisi
Regia Michele Sinisi
Scenografie Federico Biancalani
Con Stefano Braschi, Ninni Bruschetta, Gianni D’addario, Sara Drago, Marisa Grimaldo, Stefania Medri, Donato Paternoster, Adele Tirante
Disegno luci Ivan Dimitri Pilogallo
Sarta di scena Elisa Zammarchi
Aiuto regia Nicolò Valandro
Produzione Elsinor Centro di Produzione Teatrale, Teatro Metastasio di Prato
Ph Luca Del Pia
durata 70 minuti
SONO PRESENTI SCENE DI NUDO INTEGRALE

‘Vita nei Boschi’ e ‘Bacci Musso u cunta L’Inferno’, Petruzzelli e Pirovano protagonisti del week-end teatrale

Il regista, autore e attore Pino Petruzzelli è protagonista insieme a Mauro Pirovano della doppia proposta in cartellone al Teatro della Tosse e al Teatro del Ponente di Voltri dove si rialza finalmente il sipario.

Venerdì 18 e sabato 19 febbraio sul palcoscenico di Sant’Agostino Petruzzelli porterà in scena ‘Vita nei boschi’, una pièce in cui racconta il suo anno sabbatico trascorso in mezzo alla natura e ispirato al libro “Walden ovvero vita nei boschi”.

Domenica 20 febbraio si riaccendono i riflettori al Teatro del Ponente con la sperimentazione di un orario inedito e particolarmente interessante per il pubblico, andrà infatti in scena alle 18 lo spettacolo “Bacci Musso u cunta L’inferno”, scritto e diretto da Petruzzelli e interpretato da Mauro Pirovano, un omaggio scherzoso in dialetto genovese a Dante Alighieri di cui viene ripercorsa la Prima Cantica della Divina Commedia.

Pino Petruzzelli presenta i due spettacoli a Babboleo.it