Tecnologia – Babboleo

Tecnologia

tree, field, sunset-736875.jpg

La Liguria verso la svolta green

Ai microfoni di Radio Babboleo, Fabio Palazzo, presidente dell’ordine degli agronomi e dottori forestali, presenta il problema del verde urbano, dell’importanza degli alberi e i progetti per la ricostituzione delle aree verdi nella nostra regione.

Importanti progetti sono previsti anche nel PNRR in vista della svolta green.

Impossibile in questo contesto non fare il punto con il presidente sulla peste suina che interessa il nostro entroterra provocando un vero e proprio lock down dei boschi

‘Genova per Voi’, si apre la nona edizione. E al prossimo Festival di Sanremo…

Torna ‘Genova per voi’, il grande talent dedicato agli autori musicali, con una nona edizione dalle grandi premesse e la soddisfazione regalata dalla presenza al prossimo Festival di Sanremo di 6 canzoni firmate da Federica Abbate e Alessandro La Cava, autori scoperti attraverso la loro partecipazione alla manifestazione.

Il 10 dicembre si sono aperte le iscrizioni all’edizione 2021 . Prodotta da ATID, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, la collaborazione del Comune di Genova e il patrocinio dell’Università degli Studi di Genova, ‘Genova per Voi’ ha come premio un contratto editoriale con Universal Music Publishing Ricordi. Tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno inoltre dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

La Direzione Artistica è del cantautore e drammaturgo Gian Piero Alloisio, la Direzione Organizzativa è del giornalista musicale Franco Zanetti.

Giampiero Alloisio presenta a Babboleo la nuova edizione di ‘Genova per Voi’

Alloisio racconta un altro grande motivo di soddisfazione legato al prossimo Festival di Sanremo

Durante i Laboratori, i finalisti saranno seguiti dal team di Universal Music Publishing diretto da Klaus Bonoldi.

Le iscrizioni a “Genova per Voi” si chiudono l’11 marzo 2022. La scheda di iscrizione e il regolamento si trovano sul sito www.genovapervoi.net

In Liguria la sperimentazione di Surgery Tracker, l’app per monitorare in tempo reale l’intervento chirurgico di un parente

Mercoledì è partita all’Ospedale San Martino di Genova – prima struttura in Italia – la sperimentazione dell’app “Surgery Tracker”, che consentirà, ai parenti dei pazienti, di seguire, tramite cellulare, tutte le fasi dell’operazione chirurgica alla quale sono sottoposti i propri cari.

L’obiettivo di questa applicazione, realizzata da Liguria Digitale, è quello di ridurre l’ansia dei familiari che sono in attesa della fine dell’intervento. Il monitoraggio dell’intervento sarà consentito solo a chi è in possesso del codice identificativo che può essere fornito dal paziente, ed è disponibile dalle 24 ore precedenti l’intervento fino alle 24 successive l’uscita del paziente dalla sala.

”Chiunque si sia mai trovato ad attendere che una persona cara uscisse dalla sala operatoria sa quanto sia difficile aspettare per ore che sembrano interminabili” spiega Enrico Castanini, amministratore unico di Liguria Digitale. L’applicazione sarà presto estesa a tutta la Liguria in modo da essere utilizzabile da parte dei cittadini in qualunque ospedale della regione. “È un piccolo passo per migliorare la qualità della vita delle persone”.

”Dopo un anno e mezzo di pandemia, con un’emergenza che non è ancora terminata, stiamo lavorando per far ripartire il sistema sanitario, migliorando le prestazioni” ha detto il presidente ligure Giovanni Toti.

In un momento così delicato come quello di un intervento chirurgico la tecnologia riesce a dare un importante sostegno ai cittadini che, seppur distanti fisicamente, si sentono vicini ai propri cari.

G8 PROJECT-Il mondo che abbiamo, la presentazione degli spettacoli in scena sino al 27 ottobre

Al Teatro Nazionale di Genova prosegue la grande inziativa teatrale per riflettere sulle drammatiche vicende del G8 di Genova e sui primi vent’anni del nuovo millennio. E’ G8 project – Il mondo che abbiamo, un programma di  9 spettacoli inediti, scritti da autori e autrici tra i più significativi del panorama teatrale internazionale, in scena sino al 27 ottobre sui palcoscenici dei teatri Ivo Chiesa e Gustavo Modena.

Mattia Scarsi, ufficio stampa del Teatro Nazionale di Genova, presenta gli ultimi 4 spettacoli in cartellone sino al 27 ottobre.

TEATRO IVO CHIESA

Transcendance di Sabrina Mahfouz, regia Serena Sinigaglia
Change le monde, trouve la guerre di Fabrice Murgia, regia Thea Dellavalle

TEATRO GUSTAVO MODENA

Il vigneto di Toshiro Suzue, regia Thaiz Bozano
Basta! di Wendy MacLeod, regia Kiara Pipino

Maculopatia, presidente dell’associazione regionale Massimo Ligustro: “Servono più ambulatori per poter curare la malattia”

Solo in Liguria sono settemila i malati di maculopatia, patologia invalidante che colpisce la parte centrale della retina, causando la perdita della porzione centrale della vista. La maculopatia si cura tramite un’iniezione al bulbo oculare che porta alla riacquisizione della visione originale, rasentando una vista normale. Purtroppo queste iniezioni non sono la guarigione, ma sono un trattamento che, se interrotto, riporta nella posizione di non vedere bene.

Portavoce da anni delle problematiche causate da questa malattia è Massimo Ligustro, presidente del comitato Macula, che insieme ai medici della clinica oculistica dell’ospedale policlinico San Martino di Genova, pone l’attenzione sulla lunga attesa necessaria per ricevere i trattamenti necessari e richiede più ambulatori per poter ricevere l’iniezione necessaria, che permette di tornare alla vista per un periodo di tempo.

“Le lunghe liste d’attesa portano ad avere questi trattamenti troppo distanti nel tempo, quindi non vediamo bene, peggioriamo e lo stesso buon risultato del trattamento viene inficiato da questa attesa. Noi abbiamo bisogno di ridurre questa attesa, abbiamo bisogno di essere curati nei tempi che le case farmaceutiche impongono”, afferma il presidente dell’associazione Macula Massimo Ligustro.


“Per poter fare questo noi abbiamo bisogno di uscire dalle sale operatorie comuni, che sono congestionate da altre patologie e avere accesso al nostro trattamento in una maniera più facile ed economicamente più vantaggiosa”, prosegue Ligustro.

In Europa esistono già ambulatori protetti, ‘clean room‘, che producono una purificazione dell’aria e un abbattimento della carica batterica. “Non chiediamo altro che il nostro Paese si adegui alla normativa europea e che nessuno si ponga di mezzo tra noi e le cure, con il solo obiettivo di abbattere i costi. Solo andando in questi ambulatori possiamo avere tutti accesso alle cure“, chiosa il presidente.

Ascolta l’intervista completa a Massimo Ligustro, presidente associazione Macula Liguria.

Sabato 25 e domenica 26 settembre torna la Festa dello sport al Porto Antico: 60 discipline da provare

Si è tenuta oggi, 22 settembre (ndr), la conferenza stampa per la presentazione della Festa dello Sport che si terrà Al Porto Antico questo weekend.

Sabato 25 e domenica 26 settembre, dalle 10.00 alle 19.00, sportivi di tutte le età, bambini, adulti e curiosi potranno cimentarsi nelle discipline sportive e nelle attività più svariate, in quanto il Porto Antico diventerà un grande villaggio olimpico. Sarà necessario rispettare le norme sanitarie in vigore per le attività all’aperto e il distanziamento, indossare sempre la mascherina e, a partire dai 12 anni, esibire il Green Pass ogni volta che verrà richiesto.

Ecco un’anteprima delle due giornate Mauro Ferrando, presidente di Porto Antico S.p.a.

Come sempre la Festa sarà inclusiva e rivolta agli sportivi di tutte le abilità: lo sport è per tutti e ognuno deve avere le giuste opportunità per esprimersi attraverso lo sport: in questa direzione va il progetto Jet Sky Therapy, Sportability promosso da Stelle nello Sport con il supporto di Regione Liguria. In questo caso si può parlare di successo ancora prima di iniziare in quanto i posti per il Jet Sky Therapy di sabato sono già esauriti, mentre ne sono rimasti pochi per la giornata di domenica.

“L’importante è provare, praticare, e quindi acquisire quelle capacità, competenze, quell’etica e quello stile di vita che ci portano ad essere migliori“. afferma Vittorio Ottonello, presidente onorario CONI Liguria.

In Val d’Aveto torna il famoso Amaro Fabbrizii

Nei primi del ‘900 a Genova Sestri Ponente c’era un elegante locale liberty di Giovanni Fabbrizii, caffettiere e liquorista dove si poteva gustare gustare il famoso Amaro Fabbrizii, “liquore tonico digestivo”, uscito di produzione intorno al 1940. 

Ecco che poi il destino ci ha messo lo zampino ed è stata trovata l’antica ricetta in un vecchio mobile ed ecco l’idea prepara nuovamente il famoso Amaro Fabbrizii come ha raccontato ai microfoni di Babboleo News Laura Cabona del Liquorificio Fabbrizii

Il Nuovo Liquorificio è a Rezzoaglio nella Val d’Aveto,  terra di elezione per la raccolta delle migliori botaniche per distillati. co Quattro i primi prodotti che danno inizio alla nuova produzione:  l’Amaro e l’Aperitivo Ritrovato, il Gin Rusagni e il Limoncello di Santo Stefano disponibili nella sede a Rezzoaglio e, a breve, acquistabili sia online sia presso svariate enoteche liguri. L’idea imprenditoriale della famiglia Fugazzi e dei suoi soci punta a far diventare i liquori Fabbrizzii un prodotto speciale made in Liguria, amato da genovesi e non, oltre che a promuovere e valorizzare questa meravigliosa zona dell’entroterra ligure.

Fabrizio Fugazzi responsabile del progetto

Vent’anni dopo il G8. Manu Chao in concerto a Genova al GoaBoa Festival

Vent’anni, esatti. Tanto è passato da quando Manu Chao fu protagonista a luglio del 2001 di uno straordinario concerto a Genova in Piazzala Kennedy davanti a decine si migliaia di persone, la notte prima dell’inizio del G8. La notte prima che tutto cominciasse.

Un’amicizia profonda e di vecchia data quella con Genova, che si rinnoverà il 21 luglio al GoaBoa Festival, all’Arena del Mare del Porto Antico dove l’artista franco-spagnolo inaugurerà le date italiane del tour “El Chapulín Solo – Manu Chao Acústico”, accompagnato da Luciano Falico alla chitarra e Mauro Mancebo alle percussioni.

Quattro giorni dopo, il 25 luglio, altra tappa ligure a Sarzana, dove manu Chao si esibirà in Piazza Matteotti nell’ambito del Moonland Festival.

21.07 Genova
Goa-Boa Festival_Arena del Mare in Porto Antico

25.07 Sarzana
Moonland Festival_Piazza Matteotti

https://www.facebook.com/moonlandsarzana/

Dante, la Liguria, il ritorno dopo un periodo oscuro. Giovanni Allevi si racconta a Radio Babboleo

Torna ad esibirsi in Liguria Giovanni Allevi, ospite di un evento speciale ospitato dalla Fortezza Firmafede di Sarzana, dove il maestro marchigiano sabato 10 luglio sarà protagonista insieme al regista Pupi Avati dell’appuntamento inaugurale della rassegna ‘Dante 700’, dal titolo “L’inferno creativo“.

Giovanni Allevi racconta a Babboleo.it il percorso in musica e parole dell’evento di Sarzana

BABBOLEO.IT Quali sono le sensazioni nel tornare ad esibirti dal vivo dopo un periodo difficile dal punto di vista personale?

GIOVANNI ALLEVI

BABBOLEO.IT Con l’evento di Sarzana fai il tuo ritorno in Liguria, che cosa rappresenta la nostra regione nella tua storia artistica?

GIOVANNI ALLEVI

Dal 10 luglio torna il Balena Festival. Olcese (Pioggia Rossa Dischi): “Voglia matta di ricominciare”

Manca pochissimo all’inizio del Balena Festival 2021. La rassegna genovese dedicata alla musica indipendente torna dopo lo stop del 2020 causa covid e lo fa nella sua casa, al Porto Antico di Genova. Dall’elettronica all’indie, passando per il rock. Questi i concerti in programma:

  • 10 luglio: Willie Peyote all’Arena del Mare
  • 14 luglio: The Zen Circus all’Arena del Mare
  • 15 luglio: Iosonouncane all’Arena del Mare
  • 16 luglio: Frah Quintale all’Arena del Mare
  • 17 luglio: Psicologi all’Arena del Mare
  • 18 luglio: I Ministri all’Arena del Mare
  • 4 settembre: Apparat all’Arena del Mare
  • 6 settembre: Cachemire con Edoardo Ferrario e Luca Ravenna all’Arena del Mare

Un Festival ricco di appuntamenti a luglio, con due date previste anche a settembre. “Avevamo una voglia matta di ricominciare” spiega Lorenzo Olcese, label manager di Pioggia Rossa Dischi e tra gli organizzatori del Balena Festival. “L’esperienza di due anni fa era stata bellissima, volevamo portare un nuovo concetto di Festival in città e ci eravamo riusciti. Ora replichiamo”.

L’intervista integrale a Olcese

Per info: www.balenafestival.it