Tecnologia – Pagina 3 – Babboleo

Tecnologia

Cinema, “in ripresa ma prima di tornare alla normalità passerà ancora del tempo”

Il mondo del cinema prova a rialzare la testa dopo anni critici.
Un 2021 molto difficile: Una primavera di lockdown e un’estate da dimenticare” – racconta Alessandro Giacobbe, Presidente Alesbet Srl (Circuito Cinema Genova) – “Da settembre ai primi di dicembre il pubblico stava tornando è capitata la quarta ondata con un’attenzione mediatica allarmante che riportato paura negli spettatori in misura ingiustificata“.
Dopo quattro mesi di completa chiusura nel 2021, le sale tornavano a ripopolarsi, soprattutto con le iniziative estive di cinema all’aperto, frenate dall’introduzione abbastanza improvvisa dell’obbligo di green pass dai primi di agosto, ai quali si è aggiunto il “terrorismo mediatico” per la quarta ondata che ha riportato gli spettatori ad evitare i luoghi chiusi. “Una reazione ingiustificata dato che avevamo sempre dimostrato che i luoghi della cultura, cinema e teatri, erano in assoluto i luoghi più sicuri nei rispetti di un contagio da covid” – commenta Giacobbe – “Natale al cinema quest’anno è stato il peggiore in assoluto“.

In questi giorni un nuovo decreto coinvolge il mondo del cinema, che vuole ristabilire le regole in vigore prima della pandemia, con qualche modifica. Prima del Covid un film italiano che usciva nei cinema, prima di essere presentato in televisione doveva attendere 105 giorni dalla prima uscita in sala, ma con la pandemia, essendo i cinema chiusi, questa regola è stata sospesa, e poi ripresa con una soglia abbassata a 90 giorni. “Le sale ne richiedevano il ripristino e l’estensione per riabituare il pubblico all’esclusività del cinema per un periodo ragionevole. Il fatto di averla addirittura abbassata non ci soddisfa. Non dobbiamo a rinunciare su questa linea perché le sale sono luoghi di presidi culturali che vanno salvaguardati e se viene meno l’esclusività del prodotto viene meno il fatto di avere una chance in più per rivitalizzare questi spazi“.

Nelle ultime settimane sembra esserci un’inversione di tendenza: “il pubblico sta tornando a frequentare le sale, insieme ai buoni film, ma prima di tornare alla normalità passerà ancora del tempo”.
Nelle tappe del road map previsto dal Governo nuove misure per il cinema a partire dal 1° maggio, con l’accesso alle sale consentito anche con green pass base. “Non mi aspetto sia questo il fattore che cambierà l’affluenza del pubblico perché ormai le persone sono abituate alle restrizioni” – dice Giacobbe – “La cosa importante è tornare all’abitudine di uscire, frequentare le sale, sperimentare l’esperienza cinematografica, emozionale che va riscoperta così come va riscoperta la socialità“.

Tornate al cinema per riscoprire l’emozione che si vive vedendo un film al buio e le emozioni vissute in socialità. Torniamo al cinema e torniamo a vivere come si vedeva prima del Covid“.

Ai microfoni di Radio Babboleo Alessandro Giacobbe, Presidente Alesbet Srl (Circuito Cinema Genova)
Un biennio complicato per il settore cinematografico

Il road map previsto dal nuovo decreto governativo per un progressivo ritorno alla normalità coinvolge le sale cinematografiche solo a partire da maggio
Numerose le iniziative di Circuito Cinema Genova anche all’aperto negli scorsi anni e nuove previsioni per la prossima stagione estiva
Un recente decreto ha abbassato la soglia di esclusività cinematografica a 90 giorni, una tempistica insufficiente per il settore
Un appello per gli spettatori delle sale cinematografiche

Sede di Casapound imbrattata con le ‘Z’ dell’invasione russa. Genova Antifascista: “Denazificazione in corso”. È polemica

L’associazione Genova Antifascista ha pubblicato su Facebook una foto della saracinesca della sede genovese di Casapound, imbrattata con la Z, simbolo dell’invasione russa in Ucraina. “Denazificazione in corso”, scrive l’associazione, in chiaro riferimento al termine utilizzato dal presidente russo Putin per giustificare l’attacco.

Pioggia di polemiche social: gli stessi follower della pagina criticano il gesto. “Per ‘denazificare’ usate i simboli di un esercito guidato da un nazista? Bella scelta” scrive un utente. “Antifascisti dalla parte dei fascisti? Il mondo al contrario” scrive un altro utente, sotto il successivo post della pagina in sostegno al ‘Donbass Antifascista’. E ancora: “È uno scherzo o siete fuori di testa?”

Al momento non sono arrivate repliche da parte di Genova Antifascista, né Casapound ha commentato il gesto.

Caro gasolio, da lunedì autotrasporto sospende servizio. Tagnocchetti (Trasportounito): “Serve risposta governo”.

Caro gasolio, ora si ferma l’autotrasporto italiano. A partire da lunedì prossimo, 14 marzo le aziende sospenderanno a livello nazionale i loro servizi “per causa di forza maggiore”. La sospensione dei servizi “si è resa inevitabile – sottolinea una lettera inviata da Trasportounito alla Presidenza del Consiglio, al Ministro e al Vice Ministro delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili e al Presidente della Commissione di Garanzia in Scioperi, anche per tutelare le imprese e impedire che le esasperate condizioni di mercato, determinate dal rincaro record dei carburanti, si traducano in vantaggi per altri soggetti”. “Gli autotrasportatori in questo momento non sono in grado di lavorare – spiega a Babboleo News Giuseppe Tagnocchetti, Coordinatore di Trasportounito – fondamentale una risposta del governo nel porre rimedio a questa emergenza”. Ascolta l’intervista

Ucraina, Bassetti: “La guerra aiuterà il Covid a tornare protagonista”

“La guerra aiuterà il Covid a tornare protagonista”. A dirlo è il responsabile regionale di Malattie Infettive, Matteo Bassetti, secondo cui la situazione Ucraina rischia di essere disastrosa non solo dal punto di vista sociale e umanitario, ma anche sul versante sanitario. “Il rischio di una ripresa di forza del Covid è più che reale” spiega. “Solo un terzo degli ucraini si è vaccinato. In questo scenario il virus corre, contagia, muta e uccide. Attenzione – avverte Bassetti – a sottovalutare il fenomeno”.

In Liguria, intanto, la popolazione vaccinata sfiora l’84%, in media con il dato nazionale, secondo quanto riportato questa mattina dalla Fondazione Indipendente GIMBE.

Secondo Bassetti, l’Europa non deve ripetere l’errore fatto in estremo Oriente, a Hong Kong. “Basta guardare lì per capire cosa può avvenire sottovalutando il ruolo dei vaccini con una ripresa di forza del virus” spiega ancora su Instagram.

“A Hong Kong è infatti record di contagi e di morti legati alla superdiffusione di Omicron” prosegue. “Perché sta avvenendo? Il 40% della popolazione è vaccinato e solo il 22% con tre dosi. Stanno correndo ai ripari vaccinando la popolazione ma è probabilmente troppo tardi. Il virus corre indisturbato. Mi auguro che con i profughi ucraini non si commetta lo stesso errore commesso a Hong Kong. Sarebbe fatale e pericoloso per tutta Europa”. 

Arriva nelle sale liguri l’imperdibile “Luigi Proietti detto Gigi”. Dove vederlo

Ci ha salutati un anno e mezzo fa Gigi Proietti, proprio nel giorno del suo ottantesimo compleanno, lasciando dietro di sè la traccia indelebile di uno straordinario uomo di teatro, di spettacolo ma anche entusiasta ed abile promotore culturale. Dal 3 al 9 marzo arriva nelle sale liguri “Luigi Proietti detto Gigi”, il docufilm realizzato da Edoardo Leo che ripercorre una carriera ed una vicenda umana irripetibili.

Inizialmente Edoardo Leo avrebbe dovuto realizzare un documentario dedicato allo storico spettacolo A me gli occhi, please, che Proietti ha replicato per tutta la carriera e che ha cambiato il panorama teatrale, ma dopo la scomparsa dell’attore il 2 novembre 2020 tutto cambia e Leo decide di trasformare il racconto di uno show in quello di una vita con interviste, pezzi di repertorio, frammenti inediti, riflessioni profonde e le testimonianze degli amici di una vita come Renzo Arbore, Paola CortellesiFiorello, Alessandro Fioroni, Alessandro Gassmann, Marco Giallini, Loretta Goggi, Nicola Piovani e della sua amata famiglia con , Anna Maria ProiettiCarlotta ProiettiSusanna Proietti,

Ecco le sale liguri in cui viene proiettato il film

  • Chiavari, Mignon (4, 5 e 6 marzo);
  • Genova, Corallo (dal 3 al 9 marzo);
  • Genova, The Space Porto Antico (dal 3 al 9 marzo);
  • Genova, UCI Cinemas Fiumara (7, 8 e 9 marzo);
  • La Spezia, Nuovo (dal 3 al 9 marzo);
  • Sanremo, Ariston (dal 3 al 9 marzo);
  • Varazze, Don Bosco (3, 5, 6 e 9 marzo);



Torna ‘Grounded’, una storia di guerra, droni e vita al Teatro Ivo Chiesa

Nei giorni terribili del conflitto russo-ucraino il Teatro Nazionale di Genova ripropone al pubblico il suo spettacolo di produzione ‘Grounded’, una riflessione fortissima sul senso della guerra e dell’umanità vissuta attraverso le vicende e i pensieri di una pilota militare americana.

Tratto da un testo di grande impatto emotivo del drammaturgo George Brant, con la regia di Davide Livermore e protagonista sul palco l’attrice Linda Gennari, Grounded torna in scena dall’1 al 6 marzo sul palcoscenico del Teatro Ivo Chiesa.

Martedì 1 marzo alle ore 17.30 nel foyer del Teatro avrà luogo l’incontro Grounded: storia di una donna nella guerra dei droni. Parteciperanno Gad Lerner, giornalista e scrittore; Pierluigi Stefanini Presidente ASVIS; il direttore del Teatro Nazionale di Genova e regista dello spettacolo Davide Livermore e la protagonista Linda Gennari. L’incontro sarà trasmesso in diretta streaming sulla pagina Facebook del Teatro Nazionale di Genova.

La presentazione di Grounded del drammaturgo del Teatro Nazionale di Genova Andrea Porcheddu

“I delitti di Genova”, Massimo Ansaldo presenta il suo nuovo thriller

Crime alla ligure, che passione! Ormai un vero e proprio genere della narrativa nazionale che gode di costante successo e al quale si aggiunge il nuovo thriller dello scrittore e avvocato ligure Massimo Ansaldo, intitolato “I delitti di Genova – Un’indagine del commissario Nicola Teiro” (Fratelli Frilli Editori).

Il libro sarà presentato lunedì 28 febbraio alle ore 18.00 alla Feltrinelli di Genova di Via Ceccardi. Con l’autore interverrà l’avvocato Riccardo Lamonaca. Consigliata la prenotazione con e-mail da inviare a eventi.genova@lafeltrinelli.it

Massimo Ansaldo ha raccontato la trama del romanzo a Babboleo.it

Sicurezza stradale, l’ Assessore Viale: “Bisogna fare il possibile per sensibilizzare i comportamenti alla guida”

Genova, da sempre, è considerata una delle città più pericolose a livello di sicurezza stradale. A conferma di ciò, un recente studio evidenzia come il capoluogo ligure sia tra le città che registrano più vittime della strada, addirittura 4 nell’ ultimo mese (nella classifica nazionale seconda solo a Bergamo).

Dopo la tragedia avvenuta nella notte tra giovedì e venerdì, dove un diciottenne ha perso la vita in seguito ad un incidente avuto con il proprio motociclo a Staglieno, a Babboleo News l’ assessore alla sicurezza del Comune di Genova Giorgio Viale ha fatto il punto sulla delicata questione riguardante la sicurezza stradale.

” Il programma è quello di andare a presidiare le zone più pericolose della città, come incroci e strade. Abbiamo in previsione l’ aumento delle pattuglie e degli agenti in moto, in modo tale che possano controllare le strade ed il comportamento alla guida – prosegue l’ assessore- nonostante ciò, sappiamo che Genova non è una Città facile, soprattutto per l’ elevata presenza di motocicli.”

Il Comune di Genova, come afferma Viale, ha provveduto ad avviare una campagna di sensibilizzazione nei confronti sia dei più giovani sia di chi possiede la patente da molto tempo, in modo tale che vi sia un rispetto delle norme del codice stradale ed un impegno a preservare la propria incolumità e quella di terzi.

Inoltre, l’ assessore sottolinea che il movimento stradale è disunito, dal momento che ogni categoria tende a chiedere maggiori sanzioni nei confronti delle altre.

” Questo non è il comportamento giusto – sentenzia Viale – ognuno deve pensare a rispettare le regole che ha: questo è il modo migliore per ridurre l’incidentalità su strada. Nostro compito sarà quello di rieducare gli automobilisti alla nuova mobilità che è fatta anche di veicoli leggeri”.

La Liguria verso la svolta green

Ai microfoni di Radio Babboleo, Fabio Palazzo, presidente dell’ordine degli agronomi e dottori forestali, presenta il problema del verde urbano, dell’importanza degli alberi e i progetti per la ricostituzione delle aree verdi nella nostra regione.

Importanti progetti sono previsti anche nel PNRR in vista della svolta green.

Impossibile in questo contesto non fare il punto con il presidente sulla peste suina che interessa il nostro entroterra provocando un vero e proprio lock down dei boschi

‘Genova per Voi’, si apre la nona edizione. E al prossimo Festival di Sanremo…

Torna ‘Genova per voi’, il grande talent dedicato agli autori musicali, con una nona edizione dalle grandi premesse e la soddisfazione regalata dalla presenza al prossimo Festival di Sanremo di 6 canzoni firmate da Federica Abbate e Alessandro La Cava, autori scoperti attraverso la loro partecipazione alla manifestazione.

Il 10 dicembre si sono aperte le iscrizioni all’edizione 2021 . Prodotta da ATID, con il sostegno di SIAE – Società Italiana degli Autori ed Editori, la collaborazione del Comune di Genova e il patrocinio dell’Università degli Studi di Genova, ‘Genova per Voi’ ha come premio un contratto editoriale con Universal Music Publishing Ricordi. Tutti i finalisti, indipendentemente dall’età, beneficeranno inoltre dell’iscrizione gratuita per un anno a SIAE.

La Direzione Artistica è del cantautore e drammaturgo Gian Piero Alloisio, la Direzione Organizzativa è del giornalista musicale Franco Zanetti.

Giampiero Alloisio presenta a Babboleo la nuova edizione di ‘Genova per Voi’

Alloisio racconta un altro grande motivo di soddisfazione legato al prossimo Festival di Sanremo

Durante i Laboratori, i finalisti saranno seguiti dal team di Universal Music Publishing diretto da Klaus Bonoldi.

Le iscrizioni a “Genova per Voi” si chiudono l’11 marzo 2022. La scheda di iscrizione e il regolamento si trovano sul sito www.genovapervoi.net