Tecnologia – Pagina 4 – Babboleo

Tecnologia

earthquake, fracture, asphalt-1665892.jpg

TERREMOTO IN LIGURIA, QUESTA VOLTA NON IN POLITICA MA UN SISMA VERO E PROPRIO DAVANTI ALLE COSTE DI SAVONA.

Un altro terremoto in Liguria: dopo quello che ha scoperchiato la bolla della corruzione in Liguria ora arrivano anche le scosse vere e proprie, come quelle registrate mercoledì sera nel savonese, davanti alle coste. Una lieve scossa è stata registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia al largo di Savona ad una profondità di 9 km. Ma la Liguria non era considerata terra dal basso rischio sismico? Ne abbiamo parlato con un esperto, Daniele Spallarossa, docente di sismologia dell’Università di Genova e responsabile della rete sismica.

village, buildings, architecture-7327480.jpg

OVERTOURISM, IDEA BIGLIETTO D’ACCESSO ALLE 5 TERRE PER CHI SCEGLIE TURISMO MORDI E FUGGI

Superare l’Overtourism nel contesto delle Cinque Terre con nuove misure tra cui una sorta di ‘biglietto di ingresso’ per chi sceglie il soggiorno in giornata, mordi e fuggi, a dispetto di una permanenza di almeno una notte. E’ un’ipotesi al momento quella della Cna della Liguria in materia di turismo, il modello è quanto è già stato fatto a Venezia. Nel corso di un incontro l’idea nasce dall’analisi realizzata dal Dipartimento d’Economia dell’Università di Genova su proposta di Cna Liguria che identifica un problema relativo ad alcuni singoli periodi per quanto riguarda proprio l’overtourism. Ascolta l’intervista al Presidente Cna Massimo Giacchetta. 

surfing, sunset, waves-2212948.jpg

VARAZZE PROMOSSA A CAPITALE DEL SURF VERSO LA STAGIONE ESTIVA 2024

Varazze capitale del surf, in tutte le stagioni e anche di notte come in solo 2 ‘spot’ in tutta Europa. Non è la California ma la riviera savonese, promossa anche dalle riviste sportive e di settore a capitale incontrastata di onde e tavola. “Da 20 anni siamo diventati un riferimento – racconta il sindaco Luigi Pierfederici – che richiama qui turisti sportivi e appassionati ed è una bella cartolina per la città ma anche per la Liguria”. Ascolta l’intervista sul nostro sito.

“Sette minuti” tornano sul palcoscenico gli attori detenuti della compagnia ‘Gli scatenati’

Prosegue la sesta edizione di Voci dall’Arca la rassegna di musica e teatro dell’Associazione Teatro Necessario Onlus che, dal 2005, mette in scena spettacoli insieme ai detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi.

Il prossimo appuntamento il 7 maggio al teatro Ivo Chiesa con lo spettacolo “ Sette minuti” e saranno proprio gli attori detenuti della compagnia Gli Scatenati ad andare in scena. Le repliche dal 14 al 18 maggio al Teatro dell’Arca della casa circondariale di Genova Marassi.

Un tema molto scottante, quello del lavoro dei diritti e degli incidenti sul lavoro” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo la presidente dell’associazione Teatro Necessario Mirella Cannata – “I diritti dei lavoratori non sono mai scontati e non vanno mai persi di vista”.

Per prenotazioni o maggiori informazioni visita il sito: teatronecessariogenova.org

Voci Dall’Arca al Teatro Ivo Chiesa con “Sette Minuti”

Prosegue la sesta edizione della rassegna di Teatro Necessario “Voci dall’arca” e, questa volta, il tema ” Dato il posto in cui ci troviamo”, scelto per questa stagione 2023/24, porterà la compagnia “Scatenati”, composta da attori detenuti della Casa Circondariale di Genova Marassi, al Teatro Ivo Chiesa di Genova con uno spettacolo, diretto da Matteo Alfonso e liberamente ispirato a Sette minuti di Stefano Massini.

Una squadra di operai riunita in una grande stanza, davanti a loro una scelta. La loro fabbrica, il centro siderurgico di Taranto, è stata venduta ad una multinazionale. Quale sarà il loro destino?

La risposta non tarda ad arrivare ed è all’apparenza tranquillizzante. Non ci saranno licenziamenti ma una piccola clausola nell’accordo, dovrà essere accettata dai lavoratori. Chiusi nella stanza a discutere, gli undici operai dovranno decidere se questa clausola è veramente piccola come sembra o se, al contrario, non nasconda una trappola in grado di provocare pesanti conseguenze. A poco a poco il dibattito si accende e ognuno sarà costretto a ripercorrere pubblicamente la propria vita prima di arrivare al voto, portando in scena una coinvolgente riflessione sul lavoro e i diritti nella nostra società.

Dopo i quattro spettacoli dedicati alle opere di William Shakespeare si passa così al teatro politico contemporaneo con un testo del drammaturgo fiorentino, unico italiano a vincere il prestigioso Tony Award, è costruito attorno a un fatto realmente accaduto in Francia.

Sette Minuti sarà in scena al Teatro Ivo Chiesa di Genova martedì 7 maggio e dal 14 al 18 maggio 2024 sul palco del Teatro dell’Arca.

Info e Biglietti su teatronazionalegenova.it e su teatronecessariogenova.org

fox, wildlife, wild animal-5303221.jpg

FAUNA SELVATICA, DALLA STORIA DELLA VOLPE ‘DOMESTICA’ AI CONSIGLI DELL’ENPA PER CHI SOCCORRE UN CUCCIOLO.

In primavera si moltiplicano gli incontri con animali e specie di fauna selvatica, anche in Liguria. Utile sapere quali sono le regole per gestire il ritrovamento di un cucciolo, nel caso di un capriolo o di una volpe, se ferito o meno. E lo spunto per parlarne arriva dalla storia di ‘Speedy Mino’, una volpe che era stata salvata a Savona da una famiglia che l’ha resa in pratica un animale domestico. Con però il problema che l’animale non potrà mai più essere rimesso in libertà e tornare alla natura. Di Speedy Mino si è presa cura l’Enpa di Savona, che l’ha poi adottata, curata per un anno e le ha dato una casa prendendosi cura dell’esemplare.
Il racconto di Daria Giordanello del Cras Enpa di Cadibona. Ascolta l’intervista sul sito.

“Planet VS Plastic”, la lotta alla plastica il cuore della 54esima giornata mondiale della terra

Nata come movimento universitario e ufficialmente istituita il 22 aprile 1970, quest’anno la 54esima edizione dell’Earth Day – giornata mondiale della terra.
Tema di questo 2024 “Planet vs Plastic”, per accendere i riflettori su un grande problema ambientale con il solo 9% del totale della plastica prodotta nel mondo che viene riciclata. C’è quindi ancora molto da fare per raggiungere l’obiettivo della riduzione del 60% della produzione di tutte le plastiche entro il 2040.

Importante agire attivamente e sensibilizzare per vincere la battaglia contro i danni ambientali” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo Miriam Loverso, referente regionale Plastic Free , l’organizzazione di volontariato attiva sul territorio con giornate di pulizia e di sensibilizzazione – “una media di rifiuti plastici raccolti di 300kg ma anche una costante informazione e sensibilizzazione nelle scuole: abbiamo installato erogatori d’acqua per il riempimento delle borracce ed è incredibile vedere l’entusiasmo dei più giovani e l’amore che già hanno per il pianeta”.

Ridurre i materiali plastici monouso, preferire materiali riutilizzabili non dannosi per l’ambiente, fare la differenziata e ridurre il riciclo, tra i consigli per ridurre l’utilizzo quotidiano della plastica. Ma anche una campagna proposta da Plastic Free riguardante i palloncini dispersi nell’ambiente: “tematica abbracciata da diversi comuni liguri, come Ceriale e Millesimo, che hanno attivato ordinanze per vietare il rilascio in volo di palloncini che poi vengono scambiati dagli animali per cibo con effetti letali”.

Nel weekend diversi appuntamenti dal ponente al levante ligure per la raccolta dei rifiuti plastici.

Giornata per la donazione di organi, “finalmente una vita normale”

“Dopo due trapianti, ora sta funzionando egregiamente e la vita ritorna nella sua normalità” – racconta ai microfoni di Radio Babboleo Fausto Repetto, presidente Associazione nazionale emodializzati sezione della Spezia in occasione della giornata nazionale per la donazione di organi che si celebra il 14 aprile – “passare dalla dialisi ad un trapianto funzionante vuol dire tornare alla normalità”.

Un batterio da streptococco che ha colpito entrambi i reni a portarlo in dialisi. Solo dopo diversi anni il primo trapianto che non funzionò molto bene, poi nel 2008 un nuovo trapianto che ha fatto la differenza. “Dietro ai numeri ci sono persone che aspettano per anni un organo, il donare è il miglior atto di altruismo” – continua Repetto – “dovremmo investire di più in Liguria nelle neurochirurgie per mettere dottori che facciano solo lavoro di sensibilizzazione per la donazione perchè un paziente in dialisi costa migliaia di euro al mese, con il trapianto regali autonomia”.

Giunto alla 27esima edizione, l’evento promosso dal ministero della Salute è l’occasione per far riflettere sull’importanza di questo gesto solidale anche in Liguria.

Ascolta qui l’intervista integrale a Fausto Repetto

Genova verso la Final Eight della Coppa Italia di Pallanuoto maschile

Terzo anno consecutivo per Genova e la piscina “Marco Paganuzzi” di Albaro, ancora protagoniste della Final Eight della Coppa Italia di pallanuoto.

Pro Recco, Rari Nantes Savona, Iren Genova Quinto, Pallanuoto Trieste, C.C. Ortigia, Check Up Rari Nantes Salerno, C.N. Posillipo e A.N. Brescia le otto squadre che da venerdì 12 a domenica 14 aprile si contenderanno la Coppa Italia di pallanuoto maschile al termine della Final Eight.

Prima sfida venerdì con i quarti di finale: alle 14 Pro Recco-C.N. Posillipo, alle 16 Rari Nantes Savona-Check Up Rari Nantes Salerno, alle 18
C.C. Ortigia-Iren Genova Quinto e alle 20 A.N. Brescia-Pallanuoto Trieste. Sabato, a partire dalle 13.45, sarà il turno delle semifinali.
Domenica la finale, con l’appuntamento clou alle 15.45, cui seguirà l’assegnazione della Coppa Italia.

«La Final Eight di Coppa Italia maschile accenderà anche nel 2024 la passione genovese per la pallanuoto, disciplina che nella nostra città vanta una notevole tradizione. La vasca ‘Marco Paganuzzi sarà il suggestivo palcoscenico per uno spettacolo di valore assoluto: al grande livello agonistico, con le migliori otto squadre di Serie A1 pronte a contendersi il titolo, si aggiunge la grande passione e il grande entusiasmo del pubblico sugli spalti – afferma l’assessore allo Sport e agli Impianti sportivi del Comune di Genova, Alessandra Bianchiprosegue il dialogo per lo sviluppo delle attività natatorie su tutto il territorio cittadino».

«La grande tradizione pallanuotistica della Liguria si conferma – dice l’assessore allo Sport di Regione Liguria Simona FerroÈ il terzo anno di fila e quest’anno avrà un valore particolare visto che Genova è Capitale Europea dello Sport 2024, in attesa di un grande 2025 quando saremo Regione Europea dello Sport. Le finali di Coppa Italia sono il primo evento importante a livello italiano di una stagione entusiasmante: Mondiali ed Europei ci sono già stati, ma a breve poi arriveranno le fasi finali del campionato e delle coppe europee. Il tutto prima delle Olimpiadi. Genova e la Liguria saranno il trampolino di lancio verso mesi intensi e mi auguro ricchi di soddisfazioni per tutti».

«Siamo orgogliosi di tornare a Genova con le final di Coppa Italia – commenta Lorenzo Ravina, presidente onorario della Federazione Italiana Nuototerra di pallanotisti ed alimentare la tradizione con manifestazioni di alto livello è sinonimo di ciclicità, di futuro. Ci auguriamo di vedere tanti giovani in piscina, che possano diventare i campioni del domani».

«Ben otto società di serie A1. Ringrazio l’Iren Genova Quinto e gli enti locali per il sostegno e i loro sforzi che saranno ripagati dal successo della manifestazione. Mi aspetto partite interessanti, da cui trarre indicazioni rilevanti per il prosieguo della stagione che culminerà con le Olimpiadi dove il Settebello arriva da vice campione del mondo e, dunque, con ambizioni importanti», aggiunge Alessandro Campagna, commissario tecnico della Nazionale.

«Per la nostra società ospitare e organizzare per il terzo anno consecutivo la Final Eight di Coppa Italia rappresenta un grande motivo di orgoglio – conclude il presidente dello Sporting Club Quinto, Giorgio Giorgi – Significa, infatti, che alle spalle della prima squadra c’è un club strutturato e organizzato, capace farsi carico di un evento così importante e di vedersi confermare la fiducia dalla Federazione Italiana Nuoto”.

Sanremo, attivato il servizio Your Taxi: chiamate e prenotazioni direttamente dall’app per un servizio più facile e immediato

Ha raggiunto la città dei fiori l’applicazione Your Taxi, che permette di chiamare e prenotare i 47 taxi messi a disposizione e gestiti dal Consorzio Radio Taxi Sanremo direttamente dal proprio smartphone, con un servizio offerto 24 ore su 24 e 7 giorni su 7. Disponibile la nuova versione della app per iPhone e Android, sviluppata da Cooperativa Radio Taxi Genova in collaborazione con Microtek, con cartografia aggiornata, mappe graficamente più dettagliate e la possibilità di abbonamenti aziendali.

Your Taxi permette di avviare chiamate immediate e monitorare in tempo reale l’attesa e la stima di arrivo del proprio taxi. Attraverso la geolocalizzazione con GPS e la verifica manuale dell’indirizzo di chiamata, il servizio è reso ancora più preciso. “Radio Taxi ha diverse modalità di chiamata, dalla più tradizionale, quella telefonica attraverso il centralino, a vari sistemi di messaggistica tramite Whatsapp o SMS – ha dichiarato Luca Gianni, vicepresidente della Cooperativa Radio Taxi GenovaCiò che mancava era un sistema come questo di Your Taxi, vicino all’approccio del digitale e ai giovani, per la loro propensione nell’utilizzo delle nuove tecnologie”.

Inoltre, con Your Taxi è possibile prenotare in anticipo un taxi e personalizzare il servizio specificando il numero dei passeggeri, la preferenza del tipo di veicolo e l’eventuale presenza di animali. Possibilità anche di memorizzare gli indirizzi preferiti e gli itinerari abituali, associando il metodo di pagamento preferito.

È disponibile con la nuova versione della app l’opzione GLOBIX, che abilita all’attivazione di formule di abbonamento dedicate alle aziende e ai professionisti con partita IVA. “A fronte di una sottoscrizione in forma di abbonamento, GLOBIX garantisce la generazione per se stessi o per i propri dipendenti di voucher elettronici vincolati a un numero massimo di corse”, ha continuato Luca Gianni.

Lanciata a Genova nel dicembre 2022, l’applicazione Your Taxi ha registrato oltre 20mila download dagli store di Apple e Google, arrivando a coprire circa il 10% delle corse gestite dalla Cooperativa Radio Taxi Genova. “Un numero importante che ci sta portando a lavorare affinché Your Taxi possa avere un’interconnessione con altre applicazioni già presenti sul territorio italiano, al fine di garantire ai clienti la possibilità di muoversi nelle maggiori città d’Italia e richiedere un servizio taxi facilmente”, ha concluso Luca Gianni.

L’intervista integrale al vicepresidente della Cooperativa Radio Taxi Genova Luca Gianni su Radio Babboleo.