Conduttori – Babboleo

CHI SONO

Non so con esattezza quando ho ascoltato la mia prima canzone ma ricordo che ero piccolissimo e che da sempre la musica mi fa un certo effetto. 
Classe 1995, ho conosciuto il mondo della radio all’Università.
I miei compagni passavano i pomeriggi in biblioteca, io nella radio dell’Ateneo…studiavo eh, ma non quello che mi sarebbe servito per passare gli esami.
Il destino ha voluto che la radio entrasse nella mia vita ma non è stato così semplice e lineare, un po’ come quegli amori che ti tormentano ma che sono belli proprio per questo… un rapporto d’amore e d’odio ecco.
Prima della radio, ho lavorato come benzinaio, cameriere e anche impiegato amministrativo.
Quindi… Come sono arrivato qui? Un bel giorno ho mollato il mio lavoro e ho deciso che nella vita avrei parlato in radio, ed è successo.
Inoltre faccio il disc-jockey in diversi locali della Liguria e del Nord Italia, ma questa è un’altra storia ancora.
Penserete che al momento stia andando tutto liscio e secondo i piani… ecco sì, al momento.
Non mi piace pensare al futuro…l’ottimismo ed io non siamo mai stati grandi amici, ma come diceva Flaubert:
“Ottimista è chi dice: “Domani è domenica”; pessimista chi dice: “Dopodomani è lunedì””.
È una questione di punti di vista insomma.

CHI SONO

Capricorno ascendente sagittario: si salvi chi può! Sono nata il 31 dicembre (l’anno non lo dirò mai!). Forse per questo porto da sempre dentro di me un misto di voglia di ridere e necessità di fare continui bilanci.
Eccone uno breve: una laurea, un lavoro che adoro e un treno in perenne ritardo che ogni dì mi porta dal mio caro Tigullio alla bella Genova. Segni particolari: disordinatissima, sportivissima, dotata di uno spiccato senso del “disorientamento” e profonda estimatrice (o “fissata”, come dicono i miei amici) delle opere di Jane Austen.
Nella vita non sono una chiacchierona, giuro! Amo ascoltare gli altri, mi piacciono le sfumature delle voci, le parole e i pensieri che si nascondono tra le righe, l’involontaria capacità delle persone di essere uniche.
In radio metto tutto quello che sono. In radio sono una donna, una curiosa, un essere umano irripetibile e imperfetto come tutti gli altri. In radio sono tutti i giorni ad accompagnare le tue mattine. Ti aspetto!

CHI SONO

Sono nato lo stesso giorno del mio collega Max Repetto, ma io sono più giovane! La radio e la musica sono tra le cose più belle e più care della mia vita. La musica mi accompagna da sempre anche se rimpiango tutti i giorni di non aver mai imparato uno strumento. La radio dal 1995 quando ho iniziato a (s)parlare in una piccola emittente di provincia. Amo andare a cena con gli amici (il cibo non è buono senza la giusta compagnia) e lo sport. Gioco (ancora) a calcio, ma non sono mai andato oltre la Prima categoria (vincendola però….). Potrà sembrare strano, ma parlo solo se ho da dire qualcosa. Altrimenti resto in silenzio. Forse è un motivo in più per ascoltarmi! Vi aspetto tutti i pomeriggi su Radio Babboleo.

CHI SONO

La mia vita ha avuto una partenza che è un po’ diversa da molte altre: sono nata in casa e mio padre mi racconta spesso che quando sono nata la prima cosa che ho fatto è stata fare una smorfia che sembrava un sorriso. Mi piace moltissimo pensare che fosse proprio quello. Per nascere ho aspettato che iniziasse la primavera, secondo la mia teoria è il motivo per cui da sempre amo i colori, tutti, nessuno escluso e vado in crisi quando mi chiedono di sceglierne uno solo!
Stessa cosa mi succede con la musica e le canzoni…
Non sono mai stata capace di limitare i miei impegni e vivo con la convinzione che 24 ore ne possano contenere 72.
Sono curiosa, pratica, a volte distratta e spesso in ritardo ma sempre e costantemente convinta che un semplice sorriso possa cambiare la giornata.
Sono molto affezionata a una radiolina anni ’50, che funziona ancora a valvole, che mi è stata regalata da bambina. E’ con lei che ho cominciato a pensare a come sarebbe stato ritrovarmi dalla parte di chi parla e lavora con la musica.
Ed ora eccomi qui…con voi!

CHI SONO

Il mio nome è Repetto, Max Repetto. La mia missione, per niente segreta, offrire buone vibrazioni al vasto ed esigente pubblico della radio. Sono “on air” da molti (sigh!) anni: la mia “prima volta” a Radio Babboleo è datata addirittura 1986!
Ne è passata di acqua sotto i ponti dai tempi della storica sede di Sottoripa. Sono cambiate tante cose: gli studi, la tecnologia, le persone, ma rimane sempre la magia di essere quotidianamente davanti al microfono con la mia inseparabile cuffia Senheiser, condividere pensieri, notizie ed emozioni con gli ascoltatori e tuffarci ogni giorno in un mare di musica!

EUGENIA SAINT PIERRE

CHI SONO

Nasco nell’anno 1978 in quel di Genova, vivo e cresco qui in una famiglia piuttosto numerosa tra fratelli e sorelle.
Poi all’età di 19 anni spinta dalla passione per le arti migro verso la culla del rinascimento, Firenze: la città che mi ha ospitato per 10 anni e mi ha fatto crescere e che adoro immensamente.
Che dire di me? Non è mai facile parlare di se stessi. Mi piace stare con gli amici, quelli veri, adoro leggere libri (li chiamo i miei mondi paralleli) e per chi non l’avesse capito mi piace parlare.
Necessito di vedere il verde dei boschi e la natura tutta il più spesso possibile, non posso resistere all’atmosfera del teatro e la radio è una delle mie passioni viscerali dove sento di essere me stessa.
Opto sempre per la sincerità in ogni circostanza e anche per la chiarezza.  Per finire questo mix di cose alla rinfusa che ho detto di me, condisco le mie giornate ascoltando musica dalla mattina alla sera sempre, comunque, ovunque!

CHI SONO

La mia infanzia la ricordo così: radio accesa dalle 7:00 del mattino,ogni giorno! Una passione della mia mamma, ed è così che ho iniziato ad amarla. La musica quindi ha sempre fatto parte di me , sono stata infatti Vocalist professionista per 18 lunghi anni. Il mio incontro con la radio è avvenuto nel 1999 e ne è passata di acqua sotto i ponti eh!

Sono nata in Sardegna ma la mia Nonna Lisa era di Genova ( quartiere di Oregina). La Liguria nel DNA mi ha fatto sposare un ligure che mi ha sempre sostenuto e spronato e grazie a lui ho trovato Radio Babboleo, o Radio Babboleo ha trovato me ?? Comunque sia..sono troppo felice di potervi fare compagnia soprattutto nei weekend.
Il mio motto? Devi tentare , perché se non hai tentato non hai mai vissuto!

ALESSIA & EMANUELE

CHI SIAMO

Se ci avessero detto che un giorno saremmo diventati dei conduttori radiofonici probabilmente non l’avremmo presa molto sul serio.
Ma si sa, le cose più belle spesso sono quelle inaspettate.

La prima volta in radio la ricordiamo come fosse ieri: un amico ci invita a fare “quattro chiacchiere” dietro al microfono per parlare di cinema, di musica, di viaggi e delle nostre passioni.
Sembra strano ma in quel momento abbiamo trovato la nostra comfort zone!
Per noi fare radio è sempre stato un modo per non prendersi troppo sul serio e per aprire le porte di casa agli ascoltatori.
Mettetevi comodi, ci sentiamo il sabato mattina su Radio Babboleo!