Cervo Ti Strega 2024, 11^ edizione: giovedì 13 giugno appuntamento con la cinquina del Premio Strega LXXVIII – Babboleo

Cervo Ti Strega 2024, 11^ edizione: giovedì 13 giugno appuntamento con la cinquina del Premio Strega LXXVIII

Condividi questo Post

Anche quest’anno abbiamo una conferma della capacità di Cervo di crescere e rinnovarsi: una serata esclusiva con la cinquina del Premio Strega che sarà un forte segnale di vitalità, e si confida innanzi tutto nei libri e nei lettori per ribadire il ruolo importante di Cervo ti Strega nel panorama culturale ligure e del Premio Strega come specchio della cultura e della società italiana.
Tra le 82 opere proposte quest’anno dagli Amici della domenica, il Comitato direttivo del premio – composto da Pietro Abate, Giuseppe D’Avino, Valeria Della Valle, Alberto Foschini, Paolo Giordano, Dacia Maraini, Melania G. Mazzucco, Gabriele Pedullà, Stefano Petrocchi, Marino Sinibaldi e Giovanni Solimine – ha scelto i libri che si disputeranno l’edizione 2024 e i cinque finalisti che giovedì 13 giugno saranno a Cervo sulla piazza dei Corallini con la conduzione del
noto giornalista Luca Telese, reading a cura dell’attrice Silvia Villa e intermezzi musicali interventi musicali con il Trio pianistico a sei mani “I tasti tosti”: Paolo Flora, Cristina Orvieto, Liliana Flora.

«Le opere presentate quest’anno al premio Strega dagli Amici della Domenica offrono un panorama frastagliato e contraddittorio, ma esaustivo, sulla narrativa contemporanea in lingua italiana». Ha spiegato Melania G. Mazzucco, presidente del Comitato direttivo. «Abbondano le narrazioni oblique e non finzionali, composite, di taglio saggistico, memoriale o confessionale. Ma ritorna il romanzo d’impianto più classico, sia d’ambiente contemporaneo sia storico, con una
lingua media, spesso intarsiata di dialetto, e un ritmo rapido, talvolta adattato alla serialità televisiva. All’opposto, svariate scritture sperimentali propongono impervie esperienze di lettura, in polemica e apprezzabile attitudine di resistenza alla prepotenza delle mode e del mercato».
Entrano a far parte degli Amici della Domenica Roberto Andò, Alessandro Baricco, Anna Bonaiuto, Giulia Caminito, Giordano Bruno Guerri, Mauro Mazza, Antonella Polimeni, Loretta Santini e Roberto Vecchioni.

L’undicesima edizione per Cervo ti Strega, è una delle manifestazioni estive più attese che da ormai undici anni porta il Premio Letterario Strega, nato nella Capitale, in uno dei Borghi più belli d’Italia. La magica piazza dei Corallini sarà un set fantastico, dopo gli incontri molto partecipati della rassegna letteraria Cervo in blu d’inchiostro nell’Oratorio di Santa Caterina. la cinquina degli scrittori finalisti al Premio Strega arriva sulla piazza dei Corallini; parole ed emozioni inserite in un contesto incantevole come quello del borgo affacciato sul mare in una notte d’estate.

Giovedì 13 giugno dalle 21.30 i cinque finalisti del Premio Letterario Strega LXXVIII saranno a Cervo in Piazza San Giovanni Battista per raccontare i propri romanzi, le ispirazioni e il lavoro di scrittura dietro le pagine dei libri candidati alla finale del premio letterario più famoso d’Italia. L’attrice Silvia Villa darà voce alle pagine dei libri con un reading.

La conduzione della serata sarà affidata al giornalista Luca Telese. La serata sarà arricchita da interventi musicali con il Trio pianistico a sei mani “I tasti tosti”:
Paolo Flora, Cristina Orvieto, Liliana Flora che contribuirà a creare un’atmosfera magica, perfetta per accogliere la cinquina stregata e vivere l’atmosfera delle grandi occasioni. Con la partecipazione degli studenti giurati al Premio Strega Giovani, decima edizione.

L’illustrazione è di uno dei più noti artisti attivi nella moda e nell’editoria, Andrea Tarella, la cui Strega d’autore allestisce un immaginario composito di idee, storie e personaggi germoglianti da una testa immersa in un sogno notturno. Nella serata finale, che si terrà giovedì 4 luglio come di consueto nel giardino del Museo Nazionale Etrusco di Villa Giulia, sarà ripristinato lo scrutinio dal vivo degli ultimi cento voti espressi dalla giuria. Mentre la proclamazione della cinquina finalista si terrà mercoledì 5 giugno al Teatro Romano di Benevento.
l libri in gara concorreranno alla undicesima edizione del Premio Strega Giovani e saranno letti e votati da una giuria composta da oltre mille studentesse e studenti provenienti da 106 scuole secondarie superiori in Italia e all’estero. La proclamazione del libro vincitore si terrà il 4 giugno.

Cervo ti Strega è ormai anche una consolidata realtà didattica nelle scuole della provincia coinvolte nei lavori della giuria del Premio Strega Giovani. Come da tradizione, tra i protagonisti della serata del 13 giugno di Cervo ti Strega ci saranno anche gli studenti lettori di alcuni istituti superiori liguri che sono entrati a far parte della prestigiosa giuria nazionale del Premio Strega Giovani tra cui il Liceo Cassini e l’Istituto Colombo di Sanremo, il Liceo Amoretti e Artistico, il Liceo Vieusseux e l’Istituto Ruffini di Imperia, Liceo Aprosio e l’Istituto Fermi-Polo-Montale di Ventimiglia, il Liceo Issel di Finale Ligure, ma anche dalla Lombardia il Liceo Parini di Milano. È anche grazie a Cervo ti Strega se il Comune di Cervo è insignito del titolo di Città che legge conferito dal Centro per il Libro e la Lettura (Ministero dei Beni Culturali) anche in virtù delle tante iniziative per la promozione della lettura e della cultura del libro. Dalla rassegna letteraria Cervo in blu d’inchiostro- all’istituzione di biblioteche diffuse sul territorio come quella presso l’Asineria del Ciapà e quella, storica, di Palazzo Viale.
L’ideatrice e curatrice di Cervo ti Strega, Francesca Rotta Gentile, docente di lettere del Liceo Cassini di Sanremo, è unica ligure, con Giuseppe Conte e già Francesco Biamonti, a far parte dei giurati del Premio Strega, gli “Amici della domenica”. La serata di Cervo ti Strega sono realizzate grazie a una convenzione del Comune di Cervo con la Fondazione Bellonci e Liquore Strega.

“Il Festival internazionale di Musica da Camera – spiega il presidente ad interim della Regione Liguria Alessandro Piana– unisce un’offerta culturale di grande valore alle bellezze paesaggistiche del Borgo con 21 spettacoli su 5 location, dai diversi suggestivi scorci di Cervo all’ex chiesa Fortezza di San Pietro a Lingueglietta. Come da ormai affermata tradizione ci sarà spazio anche per giovani talenti e per i progetti portati avanti dagli studenti. Non indifferente quest’anno lo sforzo di offrire un calendario innovativo che spazia su diversi generi musicali dal repertorio cameristico al jazz alla musica d’autore sino al teatro collegandoli a realtà storiche suggestive, svelate anche dai volontari del FAI con un impegno di divulgazione culturale encomiabile. I dati sulle ultime edizioni delle presenze al Festival, con concerti sold-out e collaborazioni di pregio, sono saldamente crescenti a dimostrazione di quanto sia baricentrico il turismo culturale per la nostra regione. Siamo certi che quest’anno al successo evidente della manifestazione si sommerà anche un allargamento ulteriore a pubblici diversi, portando linfa aggiuntiva alla promozione culturale della Liguria”.

Il direttore tecnico del Festival Internazionale di Musica da Camera Michel Balatti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo