Prè-Banchi, festa di via per inaugurare un quartiere “ridipinto” – Babboleo

Prè-Banchi, festa di via per inaugurare un quartiere “ridipinto”

Condividi questo Post

Saracinesche dipinte e decorazioni a pavimento nel centro storico di Genova

Iniziata oggi la “Festa di via”, all’interno dei progetti “Da Banchi a Prè” e HUB-IN. Una due giorni che vedrà il coinvolgimento delle attività commerciali della zona, con la presentazione dei propri prodotti e peculiarità e ospiteranno dei Take-over temporanei con commercianti, artigiani e creativi provenienti da altri quartieri di Genova e città.

Saracinesche di esercizi commerciali, attivi e non più, dipinte in via del Campo e in via di Prè e decorazioni a pavimento in Piazza della Commenda e in piazzetta dei Fregoso presentate questo pomeriggio alle 17 dall’Accademia Linguistica di Belle Arti. Performance musicali e dj-set dalle 12.30 alle 21.

Entra così nel vivo HUB-IN (Hubs of Innovation and Entrepreneurship for the Transformation of Historic Urban Areas) il progetto europeo, finanziato dal programma Horizon 2020, che ha l’obiettivo di promuovere azioni innovative, imprenditorialità culturale e creativa, inclusione sociale come criteri di accelerazione dell’ecosistema delle aree urbane storiche. Con IRE Liguria come partner tecnico e Job Centre, si articola in quattro macro azioni: arredo urbano non convenzionale, arte pubblica, storytelling e progetti innovativi.

“Due giorni di festa, due giorni di vita in cui scoprire questo progetto e per portare luce e l’arte su via Prè”Paola Bordilli, assessore al Commercio di Genova – “Fondamentale che i cittadini vengano per viverla e per ricredersi su questa zona bella con tante attività commerciali”.

“Manifestazione importante per la valorizzazione di questo patrimonio non solo economico ma anche culturale e sociale dei nostri quartieri”Alessandro Cavo, presidente ConfCommercio di Genova – “I turisti vengono a Genova per la genuinità del commercio storico”.

“HUB-In è un progetto di innovazione con l’obiettivo di rivitalizzare i territori attraverso l’imprenditoria creativa e culturale”Sonia Startari, direzione sviluppo economico e ufficio progetti europei del comune di Genova – “L’innovazione non è intesa solo come imprenditorialità del prodotto nuovo, ma insiste anche sull’innovazione sociale e sui network in cui si creano le reti”.

“Abbiamo individuato 6 artisti internazionali e sul territorio nazionale che hanno proposto dei temi sulle serrande dipinte”Vittoria Canessa, cooperativa il Ce.Sto e Alessandro Mazzone, Forevergreen – “Tutto improntato sul valore sociale e sulla rigenerazione del luogo di via Prè”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo