Aaron, il cantautore si racconta ai microfoni di Babboleo Lab – Babboleo

Aaron, il cantautore si racconta ai microfoni di Babboleo Lab

Condividi questo Post

Dopo un lungo e brillante percorso nella classe di Amici 2023 un nuovo singolo e il primo progetto discografico per Aaron.

Classe 2005 Aaron, nome d’arte di Edoardo Boari, è una delle giovanissime promesse che entra a far parte del roster di Artist First. Cantautore e musicista, nasce a Nocera Umbra, vicino a Perugia, e da sempre ha coltivato la sua passione per la musica, per lui rifugio assoluto in cui proteggersi e ritrovarsi.

Passione che lo porta il 18 settembre 2022 a far parte della scuola di Amici. A volerlo più di tutti è il professor Rudy Zerbi che lo accompagna e lo segue durante tutto il percorso. Si presenta con l’inedito “Universale” prodotto da Zef e Starchild, a cui seguono i brani “Baciami e ballami” prodotto da Riccardo Brizi e “Mi prenderò cura di te” scritto e prodotto da Giulio Nenna.

Il 12 maggio è uscito il suo nuovo singolo “Visione Led“, parte del suo primo EP “Universale“, che raccoglie alcuni brani che Aaron ha presentato durante le puntate di Amici ed arricchito da due canzoni inedite – “Visione Led” e “Bianco Luna”, oltre alla versione live di “Per due che come noi” di Brunori Sas.

“Universale è il frutto del mio percorso ad Amici” – racconta Aaron – “un luogo dove rifugiarsi quando fuori è tutto buio, un luogo dove ci si può fermare a prendersi cura di se stessi, un luogo dove poter ballare ed amare, un luogo dove poter trovare una nostra atmosfera in mezzo a mille persone.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo