Ajoudani, il ‘cervello’ dell’IIT che ha vinto il premio internazionale per la robotica: “La Liguria mi ha abbracciato e me la tengo stretta” – Babboleo

Ajoudani, il ‘cervello’ dell’IIT che ha vinto il premio internazionale per la robotica: “La Liguria mi ha abbracciato e me la tengo stretta”

Condividi questo Post

Arash Ajoudani è il ricercatore iraniano dell’IIT di Genova che recentemente ha vinto l’IEEE RAS Early Career Award, un prestigioso riconoscimento internazionale che premia i ricercatori che in giovane età danno un contributo impattante per quanto riguarda il mondo della robotica e dell’automazione.

Classe 1982, Ajoudani lavora a Genova da 11 anni, e si sente ligure d’adozione: “La Liguria mi ha abbracciato e me la tengo stretta” spiega su Babboleo News. “Genova è il giusto compromesso per chi vuole cercare soddisfazioni professionali e una buona qualità della vita. Ormai è casa mia”.

Nel suo laboratorio, Ajoudani e il suo team studiano la collaborazione tra uomo e robot. L’obiettivo è costruire robot “collaborativi”che anticipino, comprendano e soddisfino le esigenze dei lavoratori del futuro. “Produttività ed ergonomia”, il binomio vincente per Ajoudani. “Non andranno a sostituire le persone, ma li affiancheranno. All’IIT lavoriamo da tanto su questi temi di ricerca, abbiamo tanti progetti in corso e il mio futuro è qui”.

L’intervista completa a Arash Ajoudani su Babboleo News:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo