Carceri, Pagani (Uil): “Grave aggressione a Sanremo, servono misure severe”. Vaccino, adesione al 100% tra gli agenti, ora tocca ai detenuti – Babboleo

Carceri, Pagani (Uil): “Grave aggressione a Sanremo, servono misure severe”. Vaccino, adesione al 100% tra gli agenti, ora tocca ai detenuti

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Una grave aggressione si è verificata ieri nel carcere di Valle Armea a Sanremo, dove un detenuto italiano con fine pena 2026 per reati di rapina, ha picchiato con schiaffi e pugni l’Agente di Polizia Penitenziaria in servizio nei pressi dell’infermeria. Abbiamo contattato telefonicamente Fabio Pagani ( segretario regionale della Uil Pa Polizia Penitenziaria ) per fare il punto sulla situazione e verificare anche l’andamento della campagna di vaccinazione anticovid tra le forze di Polizia Penitenziaria.

  • Cosa è successo ieri nel carcere di Sanremo?
  • Mi pare di capire che lei sia per la linea dura quando si verificano questi episodi.
  • Come sta il vostro collega?
  • Parlando invece della questione micro cellulari (di recente ne sono stati sequestrati alcuni proprio nelle carceri liguri), sono sintomo di criminalità organizzata?
  • Come procede la vaccinazione anti covid19 dei poliziotti penitenziari?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo