Centrale a turbogas, La Spezia fa ricorso al Tar. Peracchini: “Bruceranno 6 milioni di m³ di gas al giorno” – Babboleo

Centrale a turbogas, La Spezia fa ricorso al Tar. Peracchini: “Bruceranno 6 milioni di m³ di gas al giorno”

Condividi questo Post

La Spezia, dopo aver raggiunto l’importante risultato della dismissione della centrale termoelettrica a carbone, dopo 59 anni di attività, vede arrivare l’inaspettato via libera dal Governo a ENEL per riconvertire lo stabile in un nuovo impianto produttivo a turbogas.

Questa decisione ha scosso gli spezzini e l’amministrazione locale che ha deciso di fare ricorso al TAR contro la “Valutazione di Impatto Ambientale” rilasciata dai ministri della Transizione Ecologica Roberto Cingolani e della Cultura Dario Franceschini sulla centrale a turbogas in città.

“Il ricorso è un atto dovuto perchè non vogliamo che si brucino 6 milioni di metri cubi di gas al giorno in centro città” dichiara il sindaco della Spezia, Pierluigi Peracchini, a Babboleo News. “In modo coerente e trasparente abbiamo detto ad Enel che non vogliamo la centrale a turbogas ma vogliamo investimenti in energie rinnovabili non inquinanti”

“Nella democrazia moderna i comuni e le province dovrebbero essere competenti nella vita delle persone. Per scelte così importanti il territorio non può solo subire i danni e le passività” aggiunge Peracchini. “La Repubblica deve tornare ad avvicinarsi ai cittadini e fare i loro interessi“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Scopri di più...

Condividi questo Post

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo