Impianti da sci al via dal 15 febbraio, Oliva (Prato Nevoso): “Distanziamento garantito” – Babboleo

Impianti da sci al via dal 15 febbraio, Oliva (Prato Nevoso): “Distanziamento garantito”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp


Dal 15 febbraio gli impianti da sci potranno finalmente riaprire: il Comitato Tecnico Scientifico ha dato il via libera alla riapertura solo se in zona gialla. Si tenta perciò di salvare l’ultima parte della stagione invernale in montagna rispettando comunque le misure di sicurezza anti covid.

Gli impianti vivono oggi in un clima di grande incertezza: solitamente abituati a 4 mesi di attività, sperano quest’anno in un via libera definitivo. Una delle mete sciistiche più amate dai liguri rimane Prato Nevoso, in provincia di Cuneo, Piemonte, che riaccoglierà finalmente gli sciatori liguri, a cui al momento è permesso spostarsi in Piemonte.

Alberto Oliva, marketing manager di Prato Nevoso Ski, spiega: “Cercheremo di garantire la massima sicurezza nella gestione della coda ad impianti e biglietterie, mantenendo le distanze di sicurezza e abilitando la vendita degli ski pass online per rendere più sicuro l’acquisto”.

“Ci eravamo già preparati da mesi ad una ripartenza, garantendola prima agli scii club ed ora finalmente a chiunque abbia voglia di vivere quest’esperienza”. Si aspetta un via libera che sia definitivo, e che permetta di garantire un servizio continuo almeno per quest’ultimo periodo di neve.

Ascolta l’intervista completa:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo