Crolli, fango e devastazione: il bilancio dell’alluvione a Ponente

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Numerosi i danni e i disagi causati dalle forti piogge che hanno messo in ginocchio la Liguria di Ponete nello scorso week end

Osservata speciale la Valle Roja, una valle di 59 km divisa tra Italia e Francia.

Dopo una frana verificatasi tra San Dalmazzo di Tenda e Fontan, nei pressi della centrale idroelettrica Edf a causa della forte ondata di maltempo, un’enorme massa di fango e detriti ha occupato tutta la carreggiata della Route departamentale.

ma sono innumerevoli i danni nella Val Roja

Si è verificato infatti, anche un parziale crollo della strada tra Tenda e Vievola . Molte le persone rimaste isolate tra le due frane.

Chiusa al traffico la strada RD6204 per raggiungere il Piemonte e chiuso anche il tunnel di Tenda.

Cancellati i treni.

Il maltempo si è abbattuto anche sul comune di Triora, rimasto isolato a seguito di una frana.

Buone notizie invece per Airole dove, in sole 24 ore, è stato ripristinato e reso transitabile ai mezzi di soccorso il tratto della statale 20 crollato venerdì. Domani mattina, martedì 6 ottobre, tornerà percorribile da tutti a senso alternato.

Intanto gli abitanti di Ventimiglia lavorano per ripulire le strade impantanate dal fango ma i danni sono elevatissimi e il sindaco Gaetano Scullino fa appello alle istituzioni, come ha raccontato ai microfoni di Babboleo News

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, eventi, spettacoli: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive solo per gli iscritti alla Newsletter Babboleo!

Iscriviti Ora, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo