Dal Festival di Venezia a Genova: “Allons Enfants” il film, il racconto di una quotidianità straniante – Babboleo

Dal Festival di Venezia a Genova: “Allons Enfants” il film, il racconto di una quotidianità straniante

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Venerdì 22 ottobre, direttamente dal Festival di Venezia, arriva nelle sale del Cinema Nickelodeon l’anteprima del film “Allons Enfants”, firmato dal regista Giovanni Aloi.

Tornato a Parigi dopo gli attentati del novembre 2015 Aloi ritrova una città molto combiata. I francesi si sentono ancora scossi, sempre in prima linea faticano nel trovare risposta.

“La cosa che più mi ha impressionato è stata vedere giovani soldati con il mitra, tutti i giorni schierati per strada alle prese con un nemico invisibile”, spiega il regista Giovanni Aloi.

“Opération Sentinelle” è un’operazione militare francese creatosi dopo i fatti del Bataclan, con l’obiettivo di proteggere dal terrorismo i punti più sensibili del territorio.

“Il mio vuole essere un tributo ad una città molto cambiata, a questi ragazzini armati che ogni giorno affrontano una realtà controversa, in perenne attesa… di non sanno neanche loro cosa”.

Il film, come lo stesso regista spiega, “non manca di momenti di tensione creati dalla continua attesa dei soldati rispetto al nemico invisibile, che porterà il protagonista Leo a compiere un atto inevitabile”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo