Femminicidio di Genova, Centro per non subire violenza: “Donne chiedete aiuto”

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Dopo l’omicidio di Clara Ceccarelli, la commerciante di 69 anni uccisa venerdì sera con quaranta coltellate dall’ex compagno Renato Scapusi di 60 anni all’interno del suo negozio “Jolly Calzature Pantofole” di via Colombo a Genova, i centri che si occupano di donne vittime di violenza continuano a rimarcare lo stesso concetto: “Bisogna chiedere aiuto, la violenza da parte degli uomini non si risolve tra le mura domestiche”.

Anche Chiara Panero, coordinatrice Casa Rifugio del centro per non subire violenza ai microfoni di Babboleo News ha rimarcato ha rimarcato l’importanza di farsi aiutare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scopri di più...

Condividi questo Post

Condividi su facebook
Condividi su linkedin
Condividi su twitter
Condividi su email
Condividi su whatsapp

Babboleo ti Premia!

Buon cibo, escursioni, abbigliamento, cura della casa e della persona, servizi di tutti i generi: ogni settimana Babboleo mette a tua disposizione decine di offerte esclusive.

Accedi alle offerte, è GRATIS!

Hai una storia da raccontare?

Segnalaci le storie della Liguria che rendono unica la nostra terra

giornalisti radio babboleo